Natale 2021: gli eventi per i bambini fino al 6 gennaio

Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: Weekend, 1 giorno
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Gli eventi di Natale, i villaggi di Babbo Natale, le mostre dei presepi… una carrellata di appuntamenti per i bambini e le loro famiglie tra i più interessanti d’Italia.


In evidenza: Il Natale a Levico Terme (adv)

Avete mai visto scolpire il legno? Vi piacerebbe salire su una carrozza o conoscere gli operosi Elfi, fidi aiutanti di Babbo Natale? Tutto questo (e molto di più) è possibile ai mercatini di Natale di Levico Terme, tra i più coinvolgenti e affascinanti di tutto il Trentino. Il Natale qui ha il sapore di una favola antica, che prende vita in un’oasi naturale, quella del Parco secolare degli Asburgo, un luogo incantato dove grandi e piccini sono guidati da luci soffuse lungo vialetti disseminati di casette traboccanti di sfiziosi oggetti di artigianato. Appuntamento dal 20 novembre 2021 al 06 gennaio 2022.


Coming soon…

In Alto Adige…

Il nostro viaggio nel Natale 2020 italiano inizia dal Nord della Penisola, dall’Alto Adige dove anche i mercatini storici hanno dovuto fare un passo indietro a causa della situazione sanitaria. Ma alla magia del Natale nessuno vuole giustamente rinunciare e la città di Merano, ad esempio, ha riprogrammato il periodo che anticipa il Natale scandendo l’Avvento con centinaia di migliaia di luci. In programma anche le passeggiate di Natale a lume di torcia (una candela sarà messa a disposizione dall’Agenzia di Soggiorno). Per informazioni: www.merano.eu

A Merano segnaliamo anche il Calendario d’Avvento dei Desideri allestito sulla facciata del Palais Mamming Museum realizzato in collaborazione con la Fondazione Lene Thun ONLUS: dietro a ogni finestra del palazzo, che ospita le collezioni del museo civico, ogni giorno dal 1° dicembre viene svelata un’opera speciale realizzata dai bimbi in cura presso le oncologie pediatriche e gli ospedali italiani, tra cui quelli di Bolzano e Merano, durante i laboratori di ceramico-terapia che da anni la fondazione offre gratuitamente ai bimbi.

E Bressanone non è da meno, con il Museo dei Presepi nella Hofburg, il Light Musical Show unico in Italia (sempre nel palazzo Hofburg), i negozi del centro storico e un’atmosfera magica più forte di qualsiasi pandemia. Per informazioni: www.brixen.org/it/eventi/natale-a-bressanone.html

E che dire di Bolzano, dove in piazza Walther le 1300 luci del gigantesco albero (21 metri) brilleranno fino al 6 gennaio 2021 e la grande corona dell’Avvento collocata intorno all’antica statua di Walther von der Vogelweide scandirà l’avvicinarsi del Natale. Qui potremo ammirare un’esposizione di presepi e decorazioni natalizie, mentre davanti all’edificio della Cassa di Risparmio brillerà la grande stella cometa. Non solo, in diversi punti del centro storico rivivranno, grazie a tre diverse installazioni, le tradizioni di San Nicolò, della Frau Holle e di Santa Barbara. E per i più piccoli, sempre in piazza Municipio, ci sarà la casetta di Hänsel&Gretel, un’attrazione colorata e magica per rendere l’atmosfera ancora più festosa. Per informazioni: www.bolzano-bozen.it

In Trentino…

Trento non rinuncia alla tradizione del Natale e lo fa con nuove luminarie che rischiarano le piazze lungo il percorso del “Giro al Sass” (come i trentini chiamano la passeggiata del sabato pomeriggio nelle vie principali del centro): per godere al meglio di questa scenografia si può anche aderire all’iniziativa Trento by Night, visite guidate alla città illuminata. E in sostituzione del mercatino di Natale che non si potrò tenere arriva “Il Mercatino di Natale a casa tua“, una vetrina virtuale per curiosare tra i prodotti della tradizione… un po’ come se fossimo a spasso tra le piazze di Trento! Segnaliamo anche l’albero di Natale in piazza Duomo (con ben 24.000 luci), il presepe in piazza Londron e, per i bambini, il Villaggio del Natale che ospita la casetta di Babbo Natale, con la bussola dove poter deporre la classica letterina, il bosco incantato, il presepe dalla Val Gardena e, a 40 anni dalla morte di Gianni Rodari, un percorso fatto di luci fa rivivere poesie, filastrocche e favole.

Dal 4 dicembre al 6 gennaio, dai borghi alle città fino ai piccoli centri montani, i Natali della Vallagarina (a partire da quello di Rovereto) racconteranno un Trentino segreto, di arte e cultura, tradizioni e antichi sapori, con un’atmosfera semplice e raccolta, adatta a un periodo delicato come questo. Per la prima volta tutti insieme i comuni della Vallagarina hanno aderito all’iniziativa a un’iniziativa che illuminerà di blu i campanili, lanciando un forte messaggio di speranza, unione e vicinanza simbolica. In programma allestimenti unici ed eventi, in piena sicurezza e nel rispetto delle norme anti-Covid. Inaugurazione venerdì 4 dicembre (ore 19) presso il simbolo della pace nel mondo, la Campana dei Caduti di Rovereto.

Segnaliamo in particolare il “Natale dei bambini” di Rovereto con “Il bosco incantato dei bambinidal 20 novembre al 6 gennaio: tanti laboratori creativi, il tronco magico per scrivere e spedire le letterine a Babbo Natale, bracieri per accoccolarsi e scaldarsi vicino al fuoco, il colorato albero di Natale con le sue decorazioni, tante fiabe da ascoltare e – tra gli appuntamenti da non perdere – le letture animate a tema Santa Lucia (sabato 12 dicembre, ore 14.30) e l’arrivo della Befana (mercoledì 16 gennaio, ore 16). Ma anche il Natale nei Palazzi Barocchi di Ala con l’incontro con Babbo Natale e la Befana o la Fiaba del Natale di Mori con la suggestiva foresta nordica cittadina.

In Piemonte…

Grotta-Babbo-Natale-OrnavassoLa vera grotta di Babbo Natale a pochi passi dal Lago Maggiore, quest’anno non si può visitare a causa dell’emergenza sanitaria ma niente paura: lo staff che in tutti questi anni ci ha fatto sognare con Babbo Natale e i suoi folletti torna con nuove proposte on-line per non rinunciare alla magia delle feste.  Lo sguardo dei bambini mentre parlano in diretta con il vero Babbo Natale, le storie di Natale più belle, l’emozione di ricevere ogni giorno un messaggio da Babbo Natale o una lettera direttamente dalla Lapponia…

piemonte-natale-Govone-8875Govone (CN), in Alta Langa, un bellissimo castello fa tradizionalmente da scenografia a un ricco calendario di eventi che trasformano un intero paese nel Magico Paese di Natale. Dal 14 novembre al 20 dicembre 2020 mercatini, dolciumi, decorazioni e, naturalmente, la casa di Babbo Natale che aspetta i bambini con i suoi elfi e le renne. Una grande festa per le famiglie, che si estende anche al di fuori del paese e coinvolge tutto il territorio del Roero.

Mentre nei dintorni di Torino, e precisamente alla Palazzina di Caccia Stupinigi, Natale è reale 2020” si trasforma nell’iniziativa online “Illustra il tuo Natale Extraordinario 2020”. E il 25 dicembre un videomessaggio di Santa Claus in persona direttamente dalla Palazzina.

In Lombardia…

Qui segnaliamo le videochiamate di Babbo Natale e del suo aiutante Elfo o della Regina delle Nevi proposte dal Villaggio delle Meraviglie di Milano, con allestimenti da favola e attori professionisti.

In Liguria…

Manarola-PresepiIn Liguria il sapore del Natale è il sapore della tradizione, quella dei presepi soprattutto. Qui, infatti, con l’avvicinarsi delle Feste le piazze, le chiese e altri luoghi della regione si trasformano in bellissimi presepi, con statuine artigianali, luci colorate e musiche tradizionali che accolgono e avvolgono il visitatore. Forse non tutti sanno che nel capoluogo ligure la costruzione dei presepi vanta un’antichissima origine, che risale agli inizi del XVII secolo. Quanto ai presepi da ammirare, in provincia  di Genova segnaliamo, in particolar modo, le statue della Collezione comunale del Museo Luxoro di Nervi, il presepe del Santuario della Madonnetta e quello della parrocchia di San Bartolomeo della Certosa si sviluppa in un percorso artistico meccanizzato. E ancora, il Presepe di Pentema, uno dei più caratteristici della Liguria, o quello vivente di Nascio. Mentre nel savonese bellissimo il presepe meccanico di Albisola e in provincia di Imperia da scoprire Taggia, la “Città del presepio” dove le vie del centro storico ospitano sedici presepi in altrettanti rioni. Suggestive anche le rappresentazioni a Manarola, nelle Cinque Terre, in particolare il presepe delle 10.000 lampadine, realizzato sulla collina terrazzata dove si coltivano le uve dello Sciacchetrà. Per informazioni: www.turismoinliguria.it

In Friuli Venezia Giulia…

Presepi di GradoDal 5 dicembre al 6 gennaio 2021 Grado (GO), la cittadina turistica affacciata sull’Adriatico, si trasforma nell’Isola del Natale grazie a una rassegna di presepi (presso il Cinema Cristallo, sul porto Mandracchio e nelle vie e calli del centro) e ad altre iniziative. Nel “Villaggio di Natale”, ad esempio, trovano spazio nuove esperienze degustative nei percorsi della Via del Vino e della Via della Birra artigianale, mentre i ristoratori gradesi sono piacevolmente impegnati a offrire ai visitatori i famosi piatti tipici locali insaporiti da secoli di storia gastronomica.

In Friuli ci sono tanti altri bellissimi presepi da quelli di sabbia di Lignano a quelli dei casoni dei pescatori fino a quelli in legno tipici dei piccoli borghi di montagna. Non resta che scoprirli tutti e lasciarsi suggestionare dalla magia del Natale.

Restiamo in Friuli e vicino a Tarvisio, a pochi chilometri dal confine con la Carinzia e con la Slovenia, nella cornice della piana di Valbruna si può vivere Advent Pur, un’esperienza natalizia autentica e allo stesso tempo molto suggestiva: un romantico percorso tra i boschi che di sera viene illuminato da fiaccole. Si cammina lungo il sentiero di due chilometri che si sviluppa tutto in pianura ed è adatto anche per i bambini piccoli e si ammirano luminarie, lanterne, presepi e la stalla con gli animali. Niente di costruito ad hoc per stupire, solo la semplicità della montagna che si fonde alla magia che solo il Natale sa regalare.

In Veneto….

Sarà un Natale suggestivo anche quest’anno quello di Bardolino (VR), sulla sponda veneta del lago di Garda. E lo sarà grazie alle luminarie e alle isole natalizie nel centro storico, ma anche grazie alla grande novità 2020: la posa di due presepi sommersi nelle acque antistanti il porto del capoluogo e di Cisano rispettivamente domenica 6 e martedì 8 dicembre. Il primo presepe che verrà immerso sarà quello di Bardolino e sarà visibile dal ponte che collega il porto alla piazza, in uno dei punti più caratteristici del paese; il  secondo verrà posizionato nelle acque di Cisano martedì 8 e sarà visibile dalla piazzetta sul porto della frazione. Entrambe le opere misurano 2,5 metri in larghezza e 1 metro in altezza e si potranno ammirare fino al 6 gennaio.

Flover_Villaggio di NataleLa tradizione natalizia si rinnova anche a Bussolengo, in provincia di Verona. E l’edizione di quest’anno (la 24°) del “Villaggio di Natale Flover” (aperto dal 7 novembre al 10 gennaio 2021 dalle 9 alle 19.30) ha il sapore di una fiaba. Quella della storia del villaggio, ma anche quella di un mondo in cui i più piccoli possono fantasticare e scoprire cose bellissime. Quello di Flover è un mondo che conquista sempre tutti, grandi e piccini, con la sua atmosfera speciale, con musica, spettacoli e tante golosità natalizie. Senza dimenticare, sempre per i più piccoli, la possibilità di spedire la letterina a Babbo Natale o di fare merenda con lui. Nei 7.000 mq al coperto i visitatori si potranno addentrare in un mondo di elfi, folletti. renne, gnomi, presepi e decorazioni di ogni genere e per tutti i tipi di ambiente.

Dal 5 dicembre Villa Stecchini, villa veneta nei pressi di Bassano del Grappa (VI), regala alle famiglie un’ambientazione unica per trascorrere il periodo natalizio con più serenità. Ci accoglie un affascinante Villaggio di Natale composto dall’ElfoBosco, dove incontrare elfi, fatine e renne, dal Percorso dei Presepi, dallo Scivolo di Frosty ghiacciato e da postazioni outdoor dove degustare tante golosità (compresi i marshmallow da scaldare nel braciere). E’ anche possibile consegnare la letterina a Babbo Natale, ricevere il certificato “ElfoBosco” e partecipare a laboratori organizzati all’aperto, come le letture animate, animate, i lavoretti natalizi e i giochi medievali.

E a Treviso? Qui il Natale si festeggia con un grande evento online per bambini: il 20 dicembre (a partire dalle 17) in piazza dei Signori andrà in scena la decima edizione di “La leggenda di Natale“, spettacolo che porta a passeggiare per le vie di Treviso alla scoperta di personaggi misteriosi, cartono animati e perfide maghe.

In Emilia Romagna…

Anche quest’anno Milano Marittima accoglie l’ospite con decine di elementi natalizi per le sue vie e strade, ma soprattutto lo accoglie con “Mima Wonderland“, un grande villaggio luminoso. La Rotonda Primo Maggio, nel cuore della città, ospita al centro un grande albero di Natale completamente illuminato ed è circondata da una corona di luci con grandi decorazioni a spalliera a tema arabeggiante. Le centrali vie Matteotti e Gramsci vedono gli alberi decorati con luci d’oro, viale Ravenna accoglie l’installazione di grandi alberi di luce bianca on ice, piazzetta Corsica si anima di fiori colorati con la creazione di un giardino primaverile tridimensionale, viale Romagna viene addolcita con le brillanti caramelle colorate. E ancora, due speciali renne di grandi dimensioni e uno speciale progetto illuminazione, realizzato dagli studenti dell’Accademia di Belle Arti di Brera per il centenario della località.

Anche “Cervia accende il Natale

e lo fa con luci calde che formano un soffitto luminoso. E lo fa con gli addobbi che da Piazza Garibaldi e Piazzetta Pisacane si spingono lungo viale Roma fino al lungomare. Giganti strutture luminose, fra cui un albero di Natale a forma di piramide ed un pacco regalo, alberi decorati, stelle e sfere scintillanti nelle aiuole, si snodano lungo un percorso che unisce il centro storico al mare. Quello di Cervia è anche un percorso tra arte e sacro che continua con i suggestivi presepi del MUSA (il Museo del Sale): il Presepe di  Sale, il presepe meccanico dei salinari e quello nella capanna di giunco della salina. E ancora, con il presepe “di sale” sull’acqua allestito su una burchiella storica, che segna l’ingresso al vecchio Borgo dei Pescatori, con le caratteristiche case illuminate.

Nelle Marche…

Anche le Marche hanno una lunga tradizione di appuntamenti natalizi, molti dei quali all’insegna della solidarietà. Non fa eccezione quello di Fano che quest’anno, viste le limitazioni agli spostamenti, punta a sostenere il commercio e le attività cittadine: cuore del progetto un’illuminazione scenografica in tutto il centro, un presepe di cartapesta a grandezza naturale realizzato dai maestri carristi che tradizionalmente ammiriamo al Carnevale, un videomapping che proietterà sull’Arco di Augusto le opere contenute nei musei chiusi per Covid. Da non perdere l’accensione dell’albero (il 3 dicembre) e il Fano Jazz Winter con concerti live l’8, 13 e 20 dicembre).

E che dire di Pesaro? Qui la parola d’ordine è prudenza, per fare tutto in sicurezza, ma senza rinunciare a nulla. Sono previsti allestimenti in tutto il territorio, luminarie nei borghi, un presepe di ghiaccio in piazza del Popolo, il trenino WePesaro express che, agghindato a festa e adeguatamente messo in sicurezza, accompagna i pesaresi nel centro e nelle vie più caratteristiche della città in un percorso della durata complessiva di 15 minuti.

In Toscana…

Appuntamento anche in Toscana, dove la sesta edizione del “Natale a Montepulciano” quest’anno si trasferisce interamente online e dove “Il Mondo di Babbo Natale” a Campi Bisenzio (a due passi da Firenze) offre un fine settimana in famiglia immersi nella magia del Natale. Dal 4 dicembre al 6 gennaio 2021.

E infine facciamo una capatina a Montecatini, dove le occasioni in cui incontrare Babbo Natale sono addirittura due! Il Babbo Natale delle missioni segreti e degli appuntamenti negli hotel e nel Castello delle Terme Tamerici “La baita di Babbo Natale“, non il classico villaggio di Natale, ma un percorso totalmente al coperto di 800 metri quadrati con tantissime attrazioni. Si va dalle sculture natalizie luminose a un lungo corridoio con sei renne e la stanza di Rudolph (la famosissima renna con il naso rosso), dalla pista di partenza della slitta alla fonte magica e a tante altre sorprese. Nel parco all’esterno sono allestiti il mercatino natalizio, un baby luna park e lo street food a ingresso libero su un’area complessiva di quasi 8.000 metri quadrati.

In Umbria…

Quarant’anni, ma non li dimostra! Una veneranda età, ma rimane pur sempre l’albero di Natale più grande del mondo. E’ l’albero di Natale di Gubbio (o meglio, la sagoma luminosa di abete natalizio disegnata sul versante del monte Ingino che domina la città) che sarà acceso alle 18 di lunedì 7 dicembre – alla vigilia dell’Immacolata, compatrona di Gubbio – e sarà trasmesso in streaming sui canali Facebook, YouTube e Instagram del comitato organizzatore, su Trg al canale 11 e in streaming su www.trgmedia.it.

Nel Lazio…

Anche quest’anno a Roma a Natale tutti i giorni anche festivi dal 5 dicembre al 10 gennaio 2021, è proposta la mostra “100 Presepi in Vaticano, giunta alla sua 3° edizione nella nuova sede in via dell’Ospedale 1 (dopo le oltre 40 edizioni in  piazza del Popolo), che raccoglie circa 200 creazioni artigianali provenienti da alcune regioni italiane e da oltre 25 paesi stranieri. La mostra è visitabile tutti i giorni dalle 10 alle 20 e offre un percorso tra tradizione e fantasia per trasmettere a grandi e piccini il valore del messaggio del presepe, anche quest’anno a portata di bambino. Leggi anche il nostro articolo sul Natale a Roma con i bambini

Il parco Cinecittà World è attualmente chiuso, ma è possibile visitare il Percorso di Luminarie “Polvere di Stelle” tutti i giorni dalle 16 alle 20.

In Campania…

Natale a Napoli è… Sono mille i volti della città campana a Natale, ma il primo che ci viene in mente è ovviamente la tradizione dei presepi a San Gregorio Armeno, la strada conosciuta in tutto il mondo proprio per le botteghe artigiane che si dedicano alla creazione di Natività. Nel cuore del centro storico, dunque, questo è il periodo della Fiera di San Gregorio: da non perdere anche la Fiera di San Biagio in via San Biagio dei Librai e i molti mercatini natalizi sparsi nelle varie municipalità. Per informazioni: www.napolidavivere.it

In Basilicata…

Suggestivo il presepe vivente di Matera che avrà luogo negli splendidi quartieri storici; in particolare la rappresentazione teatrale commemorativa si terrà nel Sasso Barisano (la zona nord dei Sassi, a ridosso di piazza Vittorio Veneto).

Sempre a Matera segnaliamo “Il Villaggio di Babbo Natale“, uno scrigno che racchiude tante esperienze culturali e un grande mercatino di Natale al coperto con oltre 2000 mq espositivi e una grande collezione di articoli natalizi per la casa. Protagonisti le decorazioni, gli alberi, i presepi, le natività di varia foggia e le proposte Lemax per allestire i villaggi di natale.

In Puglia…

Una declinazione tutta particolare del Natale è quella proposta dalla Puglia, dove non si fanno i presepi nella case, ma le case e i paesaggi diventano un grande presepe. Dal Gargano al Salento, dalle Murge alla Valle d’Itria è tutta una Rete regionale di tradizioni e sentire natalizio che trasformano l’intera regione in un grande, suggestivo, presepe vivente. Un ottimo motivo per visitare anche in inverno una destinazione che solitamente si sceglie d’estate per il mare e un modo nuovo, ma al tempo stesso antico per raccontare la magia del Natale. Tanti e tutti suggestivi i presepi della regione, a partire da quello tra i trulli di Alberobello per arrivare a quello tra gli ulivi e le grotte naturali di Fasano. Per i visitatori anche l’occasione di gustare le specialità culinarie regionali. Per informazioni: www.mediterraneantourism.it

In Sicilia…

presepe-vivente-siciliaAnche in Sicilia Avvento e Natale sono sinonimo di presepi viventi. Ogni paese propone la sua versione, sfruttando anche le peculiarità del proprio territorio e le rispettive tradizioni popolari. Il più famoso è probabilmente il presepe vivente di Custonaci, in provincia di Trapani, nel quale il 25, 26, 27 dicembre e dal 2 al 6 gennaio 2021 è possibile ammirare la Natività nella Grotta Mangiapane.

Offerte per Natale

Offerte per Natale con bambini con soggiorno per vacanze o weekend di Natale e Avvento e per visitare i Mercatini.

LEGGI ANCHE: I libri di Natale per i bambini e i ragazzi

LEGGI ANCHE: I Villaggi e le case di Babbo Natale in Italia dove recapitare i desideri

Copyright: FamilyGO

+.30. Riproduzione riservata. Foto principale: Mercatino di Brunico – Alto Adige Marketing/Alex Filz

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi