Cure termali per bambini in vacanza: le località dove andare

Cure termali per bambini
Stefania Foti, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 settimana, Weekend

Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Aria di vacanza, voglia di divertimento e spensieratezza. Allora perché non coniugare un percorso preventivo o curativo a una vera e propria villeggiatura? L’Italia è ricca di centri termali, veri e propri templi della salute, con aree dedicate a bambini o collegati a straordinarie strutture che fanno di tutto per offrire relax ai più grandi e divertimento ai piccini.

Fonte di vera salute, le acque benefiche sono molteplici nel nostro territorio, e sgorgano in lungo e largo tra montagna, collina, lago o mare. “Grazie alla sua particolare conformazione geologica, ricca di fenomeni vulcanici, l’Italia è molto probabilmente il paese europeo che vanta il maggior numero di stabilimenti termali con acque riconosciute per le loro qualità terapeutiche” dettaglia il presidente di Federterme, Costanzo Jannotti Pecci. “Il termalismo e il benessere termale sono sempre più attuali e all’avanguardia e l’innovazione tecnologica si sposa con le cure più tradizionali. Lo stabilimento termale è ormai considerato un presidio medico ad alta efficacia coniugando le proprietà curative delle acque alla professionalità degli operatori, in grado di mettere a proprio agio anche i più piccoli ospiti”. Quindi negli ultimi anni il turismo termale sta vivendo un vero e proprio boom, la vacanza all’insegna del benessere è sempre più ricercata soprattutto per mettere al riparo i bambini da noiose malattie tipiche dell’età infantile. E l’aspetto salutistico, dunque, si coniuga perfettamente al piacere di una vera e propria vacanza in luoghi immersi nella natura che rigenera tutta la famiglia!

Le cure termali per bambini e ragazzi: informazioni pratiche

Cure termali per bambini     Cure termali per bambini

Il percorso preventivo o curativo per la salute di bambini e ragazzi prevede innanzitutto le cure inalatorie perché raffreddori, riniti, bronchiti, sinusiti e otiti sono spesso in agguato a questa età. Le patologie dell’orecchio e delle vie respiratore, infatti, sono molto comuni e le terapie dei centri termali possono essere di grande aiuto. E lo stesso vale per le malattie della pelle come psoriasi, dermatiti o eczemi per i quali i trattamenti termali sono estremamente efficaci. Il Sistema Sanitario Nazionale sostiene il piccolo paziente con un ciclo di terapie all’anno da spalmare in due settimane per 12 sedute. “Eppure – spiega Pecci – nel periodo più recente si sono manifestate due tendenze di segno opposto: da un lato è accresciuto il numero degli arrivi nelle strutture alberghiere delle località termali (di oltre il 2% all’anno secondo i dati dell’ISTAT) e dall’altro, si è ridotta la permanenza media in tali strutture”. Ma per fare una cura efficace, sarebbe meglio effettuare almeno un ciclo completo all’anno. Per i bimbi in età scolare, sin dall’asilo, visto che sono molto diffuse e ricorrenti le infezioni delle vie aeree, sono addirittura consigliati due cicli di trattamento all’anno a distanza di 4 mesi, possibilmente in estate e in tardo autunno (il secondo ciclo può essere anche più breve, di una settimana). Il costo di un ciclo con ricetta prescritta dal pediatra è di 3,10 euro fino a 6 anni d’età e con reddito familiare inferiore a 36.000 euro, se invece il reddito è più alto e comunque dopo i 6 anni il ticket da pagare è di 55 euro. Oltre alla prescrizione del pediatra per accedere alle cure è necessario effettuare una visita preventiva gratuita dal medico specialista presso il centro termale che darà il suo benestare.

Le acque termali, come già detto, sono particolarmente indicate per le affezioni di tutto l’apparato respiratorio dalle prime vie aeree, per combattere riniti, sinusiti e laringiti, adenoidite cronica e faringotonsillite, alle più profonde come bronchiti o asma. “Oggigiorno c’è grande attenzione alle vie respiratorie, anche a causa dell’aria che respiriamo. Alle terme si curano le patologie infiammatorie croniche, sia di natura catarrale con uso di acque solforose, che di natura infiammatoria su base allergica privilegiando le acque salsobromoiodiche” specifica la dottoressa Raffaella Riggio, otorinolaringoiatra alle terme di Castel San Pietro in provincia di Bologna (tel. 051.940408). “I 12 giorni di cura, inoltre, devono essere continuativi per permette una stimolazione del sistema immunitario e rendere meno suscettibile il paziente alle riacutizzazioni”. La funzione delle terme è, allora, sia curativa che preventiva. E continua: “Non a caso i bambini, dai 2 anni e mezzo in su, ripetono i trattamenti di anno in anno. Avvertono un vero e proprio miglioramento della sintomatologia e una riduzione del numero di ricadute.” I trattamenti specifici per queste patologie sono le inalazioni a getto di vapore, caldo e umido, e l’aerosol in cui l’acqua fuoriesce in forma di goccioline minutissime alla temperatura di 30°C per essere in grado di raggiungere le parti più profonde dell’albero respiratorio, come i seni e i piccoli bronchi.

L’attività termale è al centro della ricerca scientifica per molti stabilimenti. Tra questi spicca quello di Comano (tel. 0465.701277), punto di riferimento nella cura della pelle e in particolare della dermatite atopica e psoriasi. “Recenti studi hanno dimostrato che i piccoli pazienti con psoriasi e dermatite atopica presentano un microbiota intestinale cioè una carica batterica differente. Questi batteri sono la causa dello stato infiammatorio che è alla base delle due malattie. Gli studi condotti a Comano – spiega la dermatologa della stazione termale Stefania Farinatendono a valutare l’impatto della terapia termale per il ripristino del microbiota cutaneo sano. Tale progetto ha collocato le terme al vertice mondiale delle stazioni dedicate alle malattie della pelle e comunque sia i numerosi studi scientifici ne hanno dimostrato la validità e la sicurezza con oltre 3000 bambini che ogni anno ne confermano l’efficacia”. Quindi in Italia, Comano è un centro di eccellenza per la cura delle malattie della pelle e in particolare della dermatite atopica. Grazie alle sue acque bicarbonato-calcio-magnesiache e con un ph vicino alla neutralità e la presenza di elementi attivi (ioni di calcio e magnesio), il trattamento termale, la balneoterapia in vasca, risulta un rimedio naturale che produce un provato miglioramento clinico nel tempo (diminuzione di prurito, arrossamento, infiammazione) e successiva riduzione dell’uso di farmaci, anche dopo molti mesi dal termine della cura.

LE LOCALITÀ’ TERMALI DOVE UNIRE VACANZA E CURE

Non solo destinazioni curative, le terme sono ormai divenute il luogo preferito dalle famiglie per una vera e propria vacanza. Il nostro paese è ricco di centri termali immersi in luoghi meravigliosi con paesaggi mozzafiato, da cui partire per riscoprire il territorio circostante dalle bellezze storiche e naturalistiche. Non c’è che l’imbarazzo della scelta, in montagna, collina o al mare, basta scegliere la destinazione preferita. Divertimento e relax non mancheranno a completare la villeggiatura nelle terme per bambini.

Terme di Merano

Cure termali per bambini, Terme di Merano     I giardini Trauttmansdorff

L’acqua termale di Terme Merano (tel. 0473.252000) proviene da Monte San Vigilio ed è utilizzata dal lontano 1966. Controllata clinicamente e con effetti curativi certificati, ha una benefica azione sulle vie respiratorie attraverso inalazioni, aerosol o doccia nasale micronizzata (quest’ultima consiste nell’immissione a pressione nelle fosse nasali di acqua termale nebulizzata ed è indicata per le sinusiti croniche. Non è in convenzione con il SSN ed ha un costo di 11 euro a seduta). Invece nel bagno termale l’acqua, agendo sul sistema nervoso ha un effetto decontratturante e miorilassante. All’interno dell’avveniristica struttura, del cubo in vetro e acciaio, la piscina per bambini è stata completamente rinnovata e si veste di fiori colorati alti un metro, giochi e spruzzi d’acqua, bolle ed effetti di luce. L’acqua è in totale sicurezza con una profondità di 30 cm e con due aree dedicate ai genitori che permettono loro di rilassarsi mantenendo il contatto visivo con i figli. Ma il divertimento vero e proprio è nella piscina esterna con scivolo colorato e area giochi attrezzata. Sempre all’interno del parco termale c’è il laghetto delle tartarughe, un centro di recupero per tartarughe palustri, e un percorso tematico che permette di conoscere caratteristiche e curiosità dei simpatici animaletti. C’è, inoltre, un vero e proprio spazio bimbi in cui le qualificate assistenti si occuperanno di loro (servizio dai 2 ai 10 anni) e nei fine settimana del periodo estivo le terme organizzano un fitto programma di animazione per bambini nel parco.
Merano è inoltre ricca di cose da fare, dai giardini botanici di Castel Trauttmansdorff ai tanti luoghi da visitare nei dintorni. Informazioni dedicate alle famiglie anche sul sito www.visitmerano.it.
Dove dormire: Guarda i Family Hotel di Merano e dintorni su FamilyGo.

Terme di Comano

Cure termali per bambini, Terme di Comano     Estate alle Terme di Comano con i bambini, sentieri

Immerse in un parco naturale, tra il Lago di Garda e le Dolomiti di Brenta, le terme di Comano (tel. 0465.701277) offrono consulenze allergologiche e dispongono di un nuovo reparto pediatrico per la cura della dermatite atopica con bagni colorati e vasche a misura di bambino in cui in cui la cura termale diviene un allegro gioco in compagnia di qualificati animatori. Il vero plus è la scuola dell’Atopia per imparare a gestire la patologia della dermatite nella vita di tutti i giorni. E poi ancora servizi di nursery, sala giochi, e animazione. Nel parco termale esterno ci sono dondoli, altalene, giostre, scivoli oltre ad animatori pronti a coinvolgerli. L’intrattenimento alle terme è l’occasione per meravigliose escursioni nel Parco Naturale Adamello Brenta, attività in fattoria, arrampicate con le guide alpine e viste ai castelli del Trentino. Per saperne di più leggi anche il nostro speciale Terme di Comano estate in famiglia. Anche sul sito ufficiale trovate informazioni dettagliate sulle attività proposte da Comano per le famiglie.
Dove dormire: Hotel appartamenti per famiglie a Comano.

Terme di Sirmione

Cure termali per bambini, Terme di Sirmione     Attrazioni al Gardaland Sea Life Acquarium

Adagiate sulle rive del lago di Garda, le terme di Sirmione (tel. 030.9904923) sono l’ideale per un periodo di cura e svago: da visitare assolutamente l’area archeologica delle Grotte di Catullo e Peschiera del Garda, e poi naturalmente tappa obbligata è Gardaland con le attrazioni sempre nuove e il suo meraviglioso acquario, con 100 specie diverse di animali. Ma tornando alle terme, l’acqua nasce dal bacino del Monte Baldo ed è ricca in bromo, zolfo, iodio e sale, un toccasana per naso, orecchio e gola. Gli ambienti e servizi dello stabilimento sono pensati anche per i più piccoli con un reparto pediatrico attrezzato di aree gioco e animazione ed eventi, come Le Merende al Parco. Per tutti i minori di 14 anni residenti in Lombardia, indipendentemente dal reddito familiare, è valida la quota di ricetta di soli 3,10 €.
Dove dormire: se vi piace l’idea di unire la vacanza termale al divertimento dei parchi tematici, potete soggiornare all’Hotel Parchi del Garda.
Guarda tutti i family hotel sul lago di Garda in Lombardia su FamilyGo.

Guarda tutti i family hotel sul lago di Garda in Veneto su FamilyGo.

Terme Euganee di Abano e Montegrotto

Cure termali per bambini, Terme Euganee, inalazioni     Casa delle Farfalle a Montegrotto Terme

Sul versante nord-orientale dei Colli Euganei, sull’antica strada delle terme e a pochi chilometri da Padova, sgorgano le acque salso-bromo-iodiche litiose e radioattive che appartengono alla categoria delle acque sotterranee profonde. Queste ricche acque vengono utilizzate nei centri termali di Abano e Montegrotto. In questa caratteristica e rigogliosa terra dal punto di vista naturalistico e storico-culturale (tanti gli itinerari per famiglia da fare a piedi e in bicicletta) gli stabilimenti termali hanno sede dentro le strutture alberghiere. Alcuni alberghi permettono l’ingresso anche a chi non vi soggiorna sempre con il sistema sanitario nazionale, altri invece no. L’acqua di questi colli è a misura di bambino soprattutto per curare sinusiti e bronchiti. Ma è adatta anche nella primissima infanzia: le vasche termali a 35° vengono, infatti, utilizzate per fare corsi di acquaticità infantile e per i neonati. L’ambiente di queste piscine è molto curato e sicuro. Una chicca per i più piccoli da non perdere è la casa delle Farfalle e Bosco delle Fate, un parco con farfalle in ambiente tropicale e un bosco incantato.
Dove dormire: Guarda tutti i family hotel alle Terme Euganee su FamilyGo.

Montecatini Terme

Cure termali per bambini, Montecatini Terme     Toscana attrazioni per bambini, parco di Pinocchio

Nella piana di Lucca si trova lo stabilimento di Montecatini Terme. Seppur composto da più terme, solo quelle di Redi sono specializzate nella cura dei più piccoli con applicazioni come inalazioni, aerosolterapia, docce nasali e nebulizzazione per prevenire tutti i mali della stagione invernale. L’acqua termale proviene da una sorgente salso-solfato-alcalina, chiamata Leopoldina in onore del Granduca Leopoldo di Lorena. Oltre alle cure inalatorie, i bambini possono accedere ad una piscina termale, sempre con acqua leopoldina a 33°, dall’effetto particolarmente rilassante. L’immersione in queste acque stimola, inoltre, la serotonina, l’ormone del buonumore, donando una piacevole sensazione di benessere. Il tempo di permanenza in piscina consigliato è però di massimo 60 minuti. A Montecatini è d’obbligo una visita al Parco di Pinocchio a Collodi con i personaggi delle favole e con la magia dei giochi di una volta.
Dove dormire: per chi ne volesse sapere di più, le Terme di Montecatini, in collaborazione con le strutture specializzate in accoglienza per famiglie, ha creato il sito termeperbambini.it dove è possibile avere maggiori informazioni sulle terapie e sulle offerte hotel + terme in convenzione (tel. 0572 19.111.00).

Terme di Chianciano

Piscine Theia a Chianciano Terme     Indiana Park Chianciano

Sempre in Toscana, nella splendida zona di Val di Chiana-Val d’Orcia, tra arte e natura, si segnalano le Terme di Chianciano (tel. 0578 68501). Oltre ai classici trattamenti offrono un complesso di piscine ad hoc per i bambini. L’acqua bicarbonato-solfato-calcica è la protagonista delle piscine termali Theia con 7 vasche, 3 interne e 4 esterne dalla calda temperatura di 33 – 36 gradi. Per i piccolissimi, sotto i tre anni, c’è invece una vasca di acqua dolce con giochi adatti alla loro età. I bagni termali sono un toccasana per l’idratazione cutanea, riducono prurito e arrossamenti nei casi di dermatite atopica e impediscono l’eventuale comparsa di acne. A disposizione anche un centro benessere per bambini dai 6 ai 12 anni attrezzato con una grotta secca e una grotta umida per testare l’esperienza della sauna e del bagno turco. A ciò si aggiunge la stanza del sale, con un ambiente simile a quello delle grotte di sale, per la salute della cute e delle vie respiratorie. Qui, per il divertimento di tutta la famiglia, potete abbinare una giornata al parco Avventura Indiana Park.
Dove Dormire: se vi piace una sistemazione autonoma a pochi chilometri sia da Arezzo che da Siena c’è il B&B I Cappuccini, appena fuori dal bellissimo borgo di Lucignano, oppure potete optare per una sistemazione in Casa vacanza.

Terme di Riolo

Cure termali per bambini, Terme di Riolo     Mirabilandia, casa matta

In provincia di Ravenna, nelle colline tra Imola e Faenza, le terme di Riolo (tel. 0546 71045) offrono delle acque medicali, salsobromoiodiche e sulfuree di ottima qualità, oltre al fine fango sorgivo dei vulcanetti di Bergullo. Lo stabilimento mette a disposizione un reparto dedicato, Terme Bimbo, con sala di attesa attrezzata di giochi, libri e colori, utili tra una attesa e l’altra. Oltre alle classiche cure inalatorie calde-umide, il reparto offre cure a secco, polverizzazioni, indicate per chi soffre di problemi asmatici di natura allergica o meno (per ricorrenti bronchiti asmatiche e asma). Lo stabilimento è dislocato all’interno di un parco in cui viene fatta l’animazione e la balneoterapia ludico ricreativa. Infatti si tratta di una piscina termale aperta alle famiglie con bambini. E’ particolarmente indicata per chi soffre di dermatiti atopiche ed eczemi (costo per bambini dai 3 agli 11 anni di 12,50 euro, per gli adulti 25 euro). Nei dintorni, da visitare è la Rocca di Riolo, che per i bambini si trasforma in una bella avventura medievale, e poi sosta d’obbligo al parco di Mirabilandia!
Dove Dormire: Guarda i family hotel di Ravenna su FamilyGo.

Terme di Ischia

Ischia, spiaggia di san Montano     Cure termali per bambini, giardini Poseidon

Mare e terme? Un binomio esplosivo per i nostri piccoli. Ebbene Ischia è un territorio veramente ricco di fonti termali con un mare di tutto rispetto. Qui le terme hanno addirittura la spiaggia privata inclusa nel biglietto di ingresso. Si possono prenotare terapie inalatorie dentro gli stabilimenti, balneoterapia in piscine esterne e bagni in mare. Quindi una vera e propria vacanza al mare con tutti i comfort di centri termali e benessere, snack bar, ristoranti e spiaggia attrezzata. Fra questi da segnalare i Giardini di Negombo (tel. 081.986152) che si trovano a San Montano in una meravigliosa baia con parco idrotermale attorniato da giardini rigogliosi e roccia vulcanica. La presenza di acque sorgive calde, salso-alcaliniche, radioattive e lenitive antinfiammatorie fanno di questo parco un luogo magico per bambini e adulti. Ci sono vasche per tutti i gusti e sotto il 1,40 mt vi sono piscine dedicate di acqua e mare. Altro incantevole parco termale è quello dei Giardini Poseidon (tel. 081.908 7111) situato a Forio d’Ischia. E’ dotato anch’esso di piscine dalle diverse temperature e tre piscine con acqua di mare riscaldata per il divertimento dei bambini e per il nuoto sportivo. Tra le altre attrazioni a Ischia per bambini e famiglie, oltre alle giornate di mare, segnaliamo i Giardini La Mortella, il Castello Aragonese e i trekking alla scoperta delle fumarole del monte Epomeo.
Dove dormire: Al Family Hotel Michelangelo, dove si possono fare le cure internamente nella spa dell’hotel.
Guarda tutti i Family Hotel di Ischia su FamilyGo.

Terme di Rimini e Riccione

Attrazioni Rimini per bambini, Acquafun     Cure termali per bambini, Rimini Terme

Pure sulla Riviera Romagnola c’è grande attenzione per la salute dei bambini. Affacciate sul mare le terme di Rimini (tel. 0541.424011) e di Riccione (tel. 0541.602201) riescono sapientemente ad abbinare cure e divertimento con le organizzate spiagge e tutte le attrattive del litorale romagnolo, tra cui parchi a tema, parchi acquatici, acquari, saline, pinete e molto altro. Lo stabilimento termale di Rimini gode dell’acqua della fonte di Miramare, salso-bromo-iodico-bicarbonata, alcalinica-terrosa, particolarmente indicata per il trattamento di malattie otorinolaringoiatriche e delle vie respiratorie. Il centro è direttamente collegato alla spiaggia con il villaggio Bluebeach organizzato con animazione, aree giochi, attività sportive, laboratori e tornei. E per i più grandicelli la spiaggia è equipaggiata con campi per il beach volley e per il tennis.
Ugualmente, le preziose acque sulfureo salsobromoiodiche e magnesiache di Riccione offrono cure ad hoc per la sordità rinogena, per le malattie dermatologiche e otorinolaringoiatriche. Le terme sono vicinissime al mare e la spiaggia è immersa nel verde tra dune sabbiose e piante profumate. A breve distanza dallo stabilimento è ubicato il parco acquatico Perle d’Acqua Park. Qui l’acqua termale riscaldata si trova nelle vasche per adulti con idropercorsi rivitalizzanti, tra l’altro i più lunghi d’Europa, e l’acqua dolce nelle vasche dei bambini a profondità ridotta dove viene effettuata anche animazione.
Dove dormire:
Guarda i Family hotel di Riccione su FamilyGo

Guarda i Family hotel di Rimini su FamilyGo

Terme Luigiane

Cure termali per bambini, Parco Termale Acquaviva     Cure termali per bambini, Terme Luigiane, Birba Club

Dislocate tra il territorio di Acquappesa e Guardia Piemontese in Calabria, le Terme Luigiane sorgono nell’ampia vallata del fiume Bagni, ricchissima di boschi ma distante soltanto poco più di un chilometro dal mare. In Europa vantano il più alto grado solfidrometico ed il fango termale ha notevoli qualità terapeutiche e cosmetiche contro acne, dermatiti e vari inestetismi della pelle. Ma anche per la sordità rinogena hanno grande effetto, oltre che per le malattie respiratorie in generale. Accanto all’area medica c’è il Parco Termale Acquaviva con area attrezzata circondata da alberi e piante dove respirare aromi ed essenze balsamiche. Nel parco vi sono tre piscine calde di acqua termale fluente (più una di acqua dolce), un idromassaggio terapeutico con getti d’acqua a pressione e una vasca per il nuoto controcorrente. Per i più piccoli c’è il Birba Club, parco con giochi, passatempi e vasca di acqua dolce a misura di bambino.
Dove dormire: per il soggiorno si può scegliere tra quattro hotel (4 stelle e 3 stelle) e villini in formula residence, tutti all’interno del Complesso Termale.

Terme dei Papi di Viterbo

Cure termali per bambini, Terme dei Papi a Viterbo     Attrazioni vicino Viterbo, Civita di Bagnoregio con bambini

Nella zona del viterbese il bacino idrotermale è ricco di sorgenti, per lo più ipertermali (da 40° a 56°C), con acque sulfureo-solfato-bicarbonato-alcalino-terrose, quindi adatte a patologie otorinolaringoiatriche, dermatologiche e reumatiche. Il complesso termale, immerso in un rigoglioso parco naturale, si trova nel comune di Orte e in provincia di Viterbo, da cui dista una ventina di chilometri. Le più adatte ai bambini in quest’area sono le Terme dei Papi (tel. 07613501), il cui nome deriva dal fatto che nel medioevo erano frequentate dai molti pontefici. Il complesso è organizzato con albergo, stabilimento e piscina esterna termale. All’interno del reparto inalatorio c’è una stanza colorata dedicata ai bambini attrezzata con televisori che trasmettono cartoni animati di continuo per rendere più veloce e piacevole il tempo delle cure. Nell’enorme vasca esterna di 2.000 mq, con acqua termale sulfurea calda a circa 35°- 36° gradi, invece possono accedervi bambini già dai primi mesi di vita. La piscina, attorniata dal verde è un vero paradiso ed è dotata a bordo vasca di idromassaggio e cascata. Ovviamente anche qui l’ingresso è a parte, fino i 12 anni, e il costo è di 8,00 euro. Non mancano ristorante, bar e lettini, sdraio e ombrellone. Tra le attrazioni per famiglie nella zona vi segnaliamo il Parco Cinque Sensi e la spettacolare Civita di Bagnoregio.
Dove Dormire: il complesso termale dispone anche di un hotel 4 stelle.

 

LEGGI ANCHE: LA SELEZIONE DI FAMILY HOTEL ALLE TERME DI FAMILYGO

 

 

 

Copyright: Familygo. Foto dei vari stabilimenti termali; A.R. Lisella; bambinitravel.it; indiana park; V. Dirindin; Archivio fotografico Rimini; M. Rosellini; gardaland; trentinomarketing

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi