Il Parco Cinque Sensi: un invito alla riscoperta vera e profonda dei nostri sensi

C’è una mamma che ci accomuna tutti e che dobbiamo ricordarci di festeggiare e celebrare ogni giorno, non soltanto la seconda domenica di maggio. E’ Madre Natura. Ed è proprio a lei che si ispira questo bellissimo Parco Cinque sensi nel cuore di una delle macro-regioni d’Italia più affascinanti e ricche di storia: la Tuscia.

E’ stato inaugurato l’8 maggio, il giorno della festa della mamma. Una scelta non casuale ma voluta per sottolineare il legame profondo con la Natura che ci sostenta e protegge. Un invito alla riscoperta vera e profonda dei cinque sensi, speso annebbiati o iperstimolati dalla vita quotidiana. Un parco sensoriale dove girare interamente a piedi scalzi per ritrovare sensazioni primordiali e rivivere, almeno per un giorno, esperienze sopite e dimenticate. Con un occhio di riguardo ai visitatori diversamente abili che spesso, per necessità, affinano i sensi in maniera spettacolare. Un’esperienza unica da vivere in famiglia.

Il Parco Cinque Sensi

parco-sensoriale-viterbo-piedi nel fango parco-sensoriale-viterbo-scoiattolo

Parchi sensoriali di questo tipo sono disseminati ovunque nel Nord Europa. Alcuni li abbiamo visitati, ci siamo messi in gioco e ci siamo divertiti, tutti insieme adulti e bambini. Da oggi anche in Italia sarà possibile percorrere sentieri a piedi scalzi sperimentando i materiali degli allestimenti, tutti rigorosamente di origine naturale. Dalla terra alle pigne, dalle vasche asciutte a quelle bagnate, un tripudio di materiali da toccare, annusare e calpestare. Il tatto si risveglia in compagnia dell’olfatto. Profumi e odori da distinguere, facendo riposare per un attimo la vista, il senso che sicuramente stimoliamo maggiormente a discapito degli altri. Gli addetti del parco hanno un nome bellissimo “artigiani dei sensi”. Grazie a loro è possibile sperimentare giochi e attività a piedi nudi da fare in gruppo o da soli, in modalità organizzata oppure in totale libertà. Oltre al sentiero sensoriale, i bambini potranno giocare immersi nella natura nel parco avventura sospeso tra gli alberi o ammirare gli animali nella fattoria delle carezze e avvicinarsi ai rapaci. Il tutto inserito all’interno del parco Cimini-Bio resort, un’oasi di pace che dispone anche di una bio-piscina. E quando la fame si fa sentire la scelta di ristorazione è ampia. Si può optare per il ristorante convenzionato oppure decidere per un picnic accompagnato in carrozza. E nulla ha il sapore di un pane al bastone da cuocere su un grande braciere.

Nel Parco Cinque Sensi ci sono tutti gli ingredienti per trascorrere una giornata diversa, per passare del tempo di qualità insieme ai propri figli e per riscoprire l’anima primordiale che si nasconde, più o meno in profondità,in ciascuno di noi.

Informazioni utili

Il Parco Cinque Sensi si trova a un’ora circa da Roma, una gita in giornata insolita per chi abita nei dintorni della capitale. Per chi arriva da più lontano, lo si può abbinare a un’esplorazione di quanto di meglio la regione ha da offrire. La Tuscia è vasto territorio che comprende parte della Toscana, dell’Umbria e del Lazio. Il parco si inserisce perciò perfettamente in tantissimi itinerari alla scoperta dell’Italia centrale o, perché no, può rappresentare l’escursione alternativa per abbandonare per un giorno le spiagge assolate e spingersi nell’entroterra.

Ecco alcuni itinerari o proposte di alloggi (qui c’è davvero l’imbarazzo della scelta) da cui attingere per prendere ispirazione:

Weekend in Umbria con i bambini

Vacanze in Maremma con i bambini

 

Copyright: Familygo.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi