Agenda dei musei e delle mostre per bambini in Italia

Smallis Beautiful
Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: 1 giorno
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Portiamo i bambini i weekend al museo! Calendario mensile delle principali mostre adatte ai bambini, e relativi servizi educativi offerti dai musei, come audioguide, laboratori e visite guidate ad hoc per famiglie.

MOSTRE 2024

MOSTRE IN LOMBARDIA…

Milano. Fabbrica del Vapore. Museo dell’arte in miniatura “Small is Beautiful”

"Small is Beautiful" alla Fabbrica del Vapore di Milano_Ana-Sofia-Casaverde_

Una mostra dal respiro internazionale (che ha già meravigliato più di 250.000 visitatori a Parigi, Londra, New York e Bruxelles) e che propone un viaggio oltre la realtà, in cui il visitatore si sentirà trasportato ed immerso, come fosse un gigante, in un mondo dalle dimensioni minuscole nel quale l’unità di misura è… la punta delle dita! La mostra rappresenta un unicum nel suo genere e ha come obiettivo quello di far conoscere l’arte in miniatura al grande pubblico, ma anche di stimolare la nascita di una comunità pronta a entrare in tutte le dimensioni dell’arte. In esposizione anche alcuni degli artwork più piccoli al mondo, delle dimensioni di pochi millimetri che richiedono l’utilizzo di potenti lenti d’ingrandimento per essere ben osservati ed apprezzati. E’ presente anche un’area dedicata al dietro le quinte, dove alcuni video sveleranno i segreti del processo creativo degli artisti, offrendo uno sguardo da vicino nel cuore della loro ispirazione e delle loro tecniche. Per informazioni sulla mostra: https://smallisbeautifulart.com/milano/

Milano. WOW Museo del Fumetto. “Lady Oscar 1979-2024”

Mostra "Lady Oscar" a WOW Museo del Fumetto di MilanoFino al 15 settembre. Mostra ufficiale in occasione del 45° anniversario della serie animata: un percorso celebrativo che ripercorre tappa per tappa la vicenda dei protagonisti in un affascinante intreccio tra realtà storica, con le vicende della Rivoluzione Francese sullo sfondo, e finzione. In mostra memorabilia, pannelli illustrativi, cel originali, bambole, gadget, riproduzioni di abiti storici e cosplay, pettinature, approfondimenti storici e tante testimonianze che ripercorrono 45 anni di ininterrotto amore dei fans per il personaggio di Oscar. E con una grande rivelazione: la storia di Francesca Scanagatta, la Lady Oscar milanese che fece carriera nell’esercito austriaco fingendosi uomo. Per informazioni sulla mostra: www.museowow.it/index

Milano. Palazzo Reale. “Cézanne / Renoir. Capolavori dal Musée de l’Orangerie e dal Musée d’Orsay”

Mostra "Cézanne / Renoir" a Palazzo Reale a MilanoFino al 30 giugno. Una mostra che rende omaggio all’eredità di Paul Cézanne e Pierre Auguste Renoir indagando la loro influenza sui movimenti artistici successivi. In esposizione un importante corpus di 52 opere provenienti dalle collezioni del Musée d’Orsay e dell’Orangerie di Parigi che ambisce a tracciare la traiettoria incrociata di due maestri dell’arte pittorica a cavallo tra il XIX e il XX secolo. Un viaggio tra i loro dipinti più iconici (dai ritratti ai paesaggi, dalle nature morte alle bagnanti) completato dal  confronto tra due opere di Cézanne e Renoir con due dipinti di Pablo Picasso. Nell’ambito della mostra anche una visita laboratorio per famiglie con bambini 6-10 anni, tutti i sabati e tutte le domeniche. Per informazioni sulla mostra: www.palazzorealemilano.it/mostre/capolavori-dal-musee-de-lorangerie-e-dal-musee-dorsay

Milano. MUDEC. “Tatuaggio. Storie dal Mediterraneo”

Mostra "TATUAGGIO Storie dal Mediterraneo" al Mudec di MilanoFino al 28 luglio. Un suggestivo viaggio fra passato e presente che affronta il tatuaggio da un punto di vista storico, antropologico e culturale, partendo dal bacino del Mediterraneo, dove sono state rinvenute le sue prime testimonianze. Un percorso espositivo scenografico e multimediale, arricchito da una ricca documentazione di testi, reperti, immagini, opere, oggetti, materiali sonori, videoinstallazioni, infografiche provenienti da svariate istituzioni e raccolte museali. Significative anche le esperienze raccontate da tatuatori/tatuatrici di oggi, che introducono il pubblico alla sfaccettata realtà del tatuaggio contemporaneo. Per informazioni sulla mostra: www.mudec.it/tatuaggio/

Milano. MUDEC. “Luce dietro tracce incompiute”

Installazione LUCE al Mudec di MilanoFino all’8 settembre. Installazione tessile dell’artista messicana Mariana Castillo Deball, preludio della mostra “Exposure”, prevista per marzo 2024. Lavorando con le collezioni del Museo e della Fondazione Ratti, l’artista ha selezionato 12 frammenti tessili di epoche diverse sulla base dei quali ha dipinto una serie di acquerelli, stampati poi in grande formato su tessuto. Questi tessuti, assemblati con ulteriori elementi tessili realizzati da un gruppo di studenti della NABA (Nuova Accademia di Belle Arti) vanno a costituire dei “palinsesti” che brillano di molteplici significati ed esperienze. Nell’ambito della mostra un programma di visite guidate ai depositi delle collezioni che permetterà al pubblico di scoprire i pezzi del Museo reinterpretati dall’artista nella sua installazione, ricreando il legame spesso invisibile tra lo spazio espositivo e il patrimonio museale. Per informazioni sulla mostra: www.mudec.it/luce-dietro-tracce-incompiute/

Milano. MUDEC. “MARTIN PARR. Short & Sweet”

Mostra "MARTIN PARR. Short & Sweet" al Mudec di MilanoFino al 28 luglio. Una grande mostra dedicata al fotografo britannico Martin Parr che presenta oltre 200 scatti, tra cui oltre 60 tra medi e piccoli formati, scelti e selezionati dall’autore stesso. Attraverso un percorso dentro i progetti più noti, l’inedito stile documentario del fotografo inglese diventa cartina tornasole per osservare la società contemporanea e i suoi aspetti più contradditori, senza filtri e senza retorica. Nell’ambito della mostra, la domenica (ore 11) “Idee…istantanee. Componi, collabora, scatta”, visita guidata per famiglie con bambini 6-11 anni. Per informazioni sulla mostra: www.mudec.it/martin-parr-short-sweet/

Sirmione (BS). Mostra diffusa. “Back to Pietra&CO”

Mostra Back to Pietra&CO a Sirmione (BS)Fino al 3 novembre. Percorso espositivo a cielo aperto che da Punta Grò alle Grotte di Catullo e al centro storico di Sirmione presenta 26 opere di 15 artisti. Spiagge, vie, piazze, vicoletti e parchi diventano i luoghi di incontro tra sculture realizzate con la pietra bresciana, installazioni contemporanee e persone, per riannodare il rapporto tra arte e pubblico e rimotivare la scoperta di una creatività al di fuori dei luoghi canonici dell’arte. Per riportare l’arte al pubblico e il pubblico all’arte il percorso espositivo contamina i luoghi del quotidiano, portando le persone ad un incontro “imprevisto” con l’arte e utilizzando l’effetto sorpresa come strategia di comunicazione per incoraggiare anche la parte di pubblico inconsapevole. Custodi indiscussi dello spirito autentico dei luoghi nel percorso curatoriale sono i lupi dei Cracking Art, pensati dal movimento per le Grotte di Catullo. Per informazioni sulla mostra: https://visitsirmione.com/tutte-le-opere-di-back-to-pietra-co-maggio-2024/

MOSTRE IN FRIULI VENEZIA GIULIA…

Tolmezzo (UD). Palazzo Frisacco. “ALTAN. Terra, omini e bestie”

Mostra “ALTAN. Terra, omini e bestie” a Tolmezzo (UD)Fino al 22 settembre. Un omaggio all’ “antropologo narratore” e grande osservatore Francesco Tullio Altan. In esposizione oltre 300 tra tavole e vignette:  il corpus delle opere in mostra ha un interesse particolare per la terra, gli esseri che la abitano e gli inconsapevoli protagonisti di tutto ciò che accade, gli animali. L’allestimento è suddiviso in varie sezioni e una sezione importante è dedicata alle tavole originali (più di 90) a pastello, inchiostri e chine colorate –  raramente esposte al pubblico – che hanno come soggetto animali fantastici, mai esistiti o misteriosamente estinti. Non mancherà, ovviamente, la Pimpa, la cagnolina a pois rossi. In programma, durante l’estate, attività per famiglie e bambini. Per informazioni sulla mostra: www.comune.tolmezzo.ud.it/it/altan-terra-omini-e-bestie-in-mostra-a-palazzo-frisacco-dal-13-giugno-al-22-settembre-2024-39276

MOSTRE IN VENETO…

Vicenza. Gallerie d’Italia-Palazzo Thiene-Basilica Palladiana. “Illustri Festival”

Vicenza, Illustri Festival 2024

Fino al 29 settembre. Edizione n. 6 di un evento biennale che accoglie la “complessità” del mondo attraverso l’illustrazione con 150 artisti e 700 opere disseminate in 15 location. In programma installazioni, mostre personali e collettive: a Gallerie d’Italia la mostra personale dell’Illustrissimo (un illustratore di fama internazionale) Javier Jaén, alle sale ipogee di Palazzo Thiene la grande mostra collettiva “AI AM – Disegno dunque sono”, e alla sala Zavatteri della Basilica Palladiana “Illustri Hub”, cui farà seguito la mostra in programma dal 31 agosto al 29 settembre. “Illustrare oggi non è più solo saper disegnare. Illustrare è comunicare, guardare il mondo che ci circonda e cercare di tradurlo applicando il proprio filtro sulla realtà, provando a renderla comprensibile a sé stessi e agli altri. E se il pensiero va sul mondo intorno a noi, una parola non può che risuonarci in testa: complessità“, queste le parole con cui il direttore creativo, l’illustratore Francesco Poroli, spiega la scelta del tema. Per informazioni sulla mostra: www.illustrifestival.org/

Padova. San Gaetano. “Monet. Capolavori dal Musée Marmottan Monet, Paris”

Mostra di Monet a Padova, visita con i bambiniFino al 14 luglio. Una grande mostra dedicata al padre dell’Impressionismo, Claude Monet, con 60 capolavori provenienti dal Musée Marmottan Monet di Parigi. Un’esposizione che ripercorre l’intera storia umana e artistica di Monet, raccontata attraverso le sue creazioni più iconiche quali le celebri Ninfee, e la manifestazione centrale in Italia per il festeggiamento dei 150 anni dalla nascita dell’Impressionismo. Il percorso di visita è arricchito da sale spettacolari, tantissimi contenuti, video, testimonianze e atmosfere magiche nonché da lavori di Delacroix, Boudin, Jongkind, Renoir e Rodin, che di Monet furono maestri e amici. Nell’ambito della mostra anche attività didattiche, visite guidate di gruppo per adulti, visite guidate per famiglie e “Racconti dell’arte”, un’avvincente narrazione artistico-teatrale. Leggi la nostra recensione sulla mostra Monet…

Venezia. Procuratie Vecchie. “A World of Potential”

Mostra A World Of Potential alle Procuratie Vecchie di VeneziaMostra interattiva alle Procuratie Vecchie, che aprono al pubblico per la prima volta in 500 anni. Bambini e grandi vengono catapultati in un affascinante mondo fatto di “sfide” per individuare punti di forza e relative potenzialità attraverso 16 installazioni interattive analogiche e digitali. Senso della mostra è il messaggio di The Human Safety Net, il movimento inclusivo di persone che aiutano persone, creato da Generali con l’obiettivo di liberare il potenziale di coloro che vivono in condizioni di vulnerabilità, ovvero famiglie con bambini da 0 a 6 anni, con programmi sulla genitorialità e lo sviluppo della prima infanzia. Leggi la nostra recensione sulla mostra…

Venezia. Ca’ Pesaro. “Armando Testa”

Mostra "Armando Testa" a Ca PesaroFino al 15 settembre. Una grande mostra dedicata ad Armando Testa (1917-1992), una rassegna monografica che permette di scoprire e riscoprire aspetti inediti della sua produzione. Creatore di celebri icone entrate da anni nel nostro immaginario collettivo, Testa ha prodotto capolavori figli di una pluralità di linguaggi espressivi la cui modernità è oggi fonte di ispirazione per gli artisti contemporanei; tra questi celebri le animazioni per la televisione, con personaggi, suoni e gesti entrati nella storia della pubblicità e della cultura internazionale (Pippo, l’ippopotamo azzurro dei pannolini Lines). A corredo della mostra anche interviste e contributi video e attività didattiche come il laboratorio “Trasforma il segno in emozione” per famiglie con bambini da 9 a 14 anni. Per informazioni sulla mostra: https://capesaro.visitmuve.it/it/mostre/mostre-in-corso/armando-testa/2024/02/23094/armando-testa/

Mestre (VE). Ca’ Mestre. “Mostra di Costruzioni di Mattoncini LEGO”

Mostra di Costruzioni di Mattoncini LEGO a Mestre (VE)La più grande mostra mobile d’Europa di costruzioni realizzate con i mattoncini LEGO che offre a tutti i visitatori, adulti e bambini, la possibilità di costruire e giocare con i mattoncini LEGO. Un’esposizione di 1.200 m2 con oltre 100 modelli con 8.000.000 di mattoncini: tra questi, costruzioni uniche, oggetti educativi e interattivi, figure a grandezza naturale, supereroi, eroi delle fiabe, strumenti musicali e grandi edifici. Da non perdere, in particolare, il più grande Titanic del mondo, costruito in scala 1:25, alto tre metri e realizzato con mezzo milione di mattoncini LEGO, ponendo attenzione ai minimi dettagli. I visitatori, oltre ad ammirare la forma della nave, hanno anche la possibilità di guardare all’interno e vedere la vita che si svolge sulla stessa. E’ presente anche una zona Duplo per i più piccoli. Per informazioni sulla mostra: https://mostramattoncini.it/venezia/

Venezia. Palazzo Ducale. “I mondi di Marco Polo. Il viaggio di un mercante veneziano nel duecento”

Mostra su Marco Polo a Palazzo Ducale a VeneziaFino al 29 settembre. Una mostra che celebra Marco Polo e il suo itinerario a 700 anni dalla morte. L’esposizione si articola in diverse sezioni, a partire dall’illustrazione della realtà cittadina e mercantile veneziana nella prima metà del Trecento e il ruolo del viaggio nella cultura commerciale veneta prima e dopo l’esperienza dei Polo. Il tutto ricostruito con preziosi prestiti dai musei italiani (in primis dalle ricchissime collezioni veneziane) e da altre importanti raccolte museali d’Europa, d’Asia e d’oltreoceano che vanno dalla cartografia a oggetti di varie tipologie: ceramiche, porcellane,  tessuti, metalli, monete, manoscritti e tanto altro. Una sezione particolare sarà dedicata alla diffusione multilingue del Milione e al “mito” di Marco Polo fra Ottocento e Novecento. Nell’ambito della mostra anche eventi collaterali per famiglie come “In viaggio con Marco Polo… e Geronimo Stilton”, itinerario guidato alla mostra con activity book, e “Decora il tuo ventaglio del Catai”. Per informazioni sulla mostra: https://palazzoducale.visitmuve.it/

Venezia. Arsenale e Giardini. “Biennale d’Arte di Venezia”

Venezia_BiennaleArte2024_Courtesy_La Biennale di Venezia_Ph_Matteo de MaydaFino al 27 novembre. 60° edizione della Biennale d’Arte di Venezia dal titolo “Stranieri ovunque. Foreigners everywhere” e ispirata al viaggio. Perché gli artisti sono indubbiamente stranieri nella propria terra come gli indigeni d’America ben rappresentati nelle installazioni del cherokee Jeffrey Gibson nel vivacissimo padiglione degli Stati Uniti. Da non perdere anche una visita al Padiglione francese con le scenografiche presenze mitologiche, a quello inglese che propone le narrazioni musicali sulla guerra coloniale e a quello giapponese con le installazioni sonore del collettivo di artisti Dumb Type. Segnaliamo le visite guidate family friendly nei weekend e le “visite guidate per famiglie su misura” (su richiesta). Leggi la recensione sulla Biennale d’Arte di Venezia

Jesolo (VE). Fabbrica della scienza e Tropicarium

Fabbrica della scienza tropicarium Jesolo

Due mostre dedicate rispettivamente a esperimenti scientifici interattivi e ad animali esotici che incantano i piccoli visitatori. A Fabbrica della Scienza i bambini, come veri scienziati possono osservare le leggi della fisica applicate a strumenti semplici e di uso comune, dai dischi che rotolano agli specchi magici, assistere al fenomeno dei fulmini nell’area dell’elettromagnetismo o vedere la Terra da una navicella spaziale. Tra le proposte la “Casa Resiliente Sottosopra”, i visori di realtà virtuale per scoprire l’Universo e un rarissimo esemplare di Coccodrillo siamese albino. Mentre a Tropicarium i visitatori trovano un lungo percorso di oltre 3.000 mq con tantissimi animali, dai giganteschi coccodrilli del Nilo ai grandi squali, dalle farfalle ai coloratissimi pesci tropicali. Per saperne di più leggete i nostri articoli su Fabbrica della Scienza e Tropicarium Park.

Vicenza. Basilica Palladiana. “Pop Beat. Italia 1960-1979. Liberi di Sognare”Vicenza_BasilicaPalladiana_mostraPopBeat_disegni_phGrottoM

Fino al 28 luglio. Una mostra, comprensibile e popolare, che permette di rivivere la leggerezza e la propositività sociale degli anni del Pop e della Beat Generation, attualizzando quella “libertà di sognare” di cui oggi c’è tanto bisogno. Un progetto sul “sentire comune” di artisti, letterati, musicisti di un ventennio cruciale per l’Italia, che supera barriere storiografiche, rivendicazioni tematiche individuali e le stesse classificazioni Pop e Beat. Sono le parole del curatore Roberto Floreani a raccontare al meglio questa mostra in cui pittura, scultura, video e letteratura si mescolano per raccontare l’unicità propositiva e la statura assoluta della Pop italiana in Europa, oltre alle differenze sostanziali e all’autonomia dei suoi artisti rispetto a quelli americani. In programma anche eventi collaterali. Leggi la recensione sulla mostra Pop Beat

MOSTRE IN EMILIA ROMAGNA…

Parma. APE Parma Museo. “Mare Nostrum”

Mostra Mare Nostrum ad APE Parma MuseoFino al 28 luglio. Mostra-evento che coniuga riflessione, manifesto artistico e denuncia sui problemi ambientali che compromettono gli equilibri ecosistemici del mare. Un percorso in 12 stanze di approfondimento immersivo, culturale ed emozionale che, intreccia arte, storia industriale e territorio per rendere il visitatore consapevole dei valori fondamentali che il mare offre al pianeta e all’uomo e dei rischi che ne minacciano la sussistenza. In esposizione materiali storici, immagini e documenti originali, installazioni artistiche esclusive e contenuti multimediali di grande potenza suggestiva. Per informazioni sulla mostra: www.apeparmamuseo.it/

Ferrara. Palazzo dei Diamanti. “Escher”

Mostra "Escher" a Palazzo dei Diamanti a FerraraFino al 21 luglio. Mostra dedicata a un artista geniale e visionario, da sempre amato dai matematici e ri-scoperto dal grande pubblico in tempi relativamente recenti. Un viaggio nelle creazioni del grande maestro olandese, che ha vissuto in Italia fra
le due guerre, e nelle quali confluiscono innumerevoli temi e suggestioni: dai teoremi geometrici alle intuizioni matematiche, dalle riflessioni filosofiche ai paradossi della logica. Nell’ambito della mostra anche visite guidate e il progetto didattico “La stanza delle meraviglie”. Per informazioni sulla mostra: www.palazzodiamanti.it/

Bologna. Palazzo Albergati. “Animali fantastici. Il Giardino delle Meraviglie”

Mostra "Animali fantastici" a Palazzo Albergati a BolognaFino al 14 luglio. In mostra oltre 90 animali realizzati da 23 grandi artisti contemporanei: una nuova frontiera dell’intrattenimento, in cui si fondono animali, arte, magia, divertimento e sogno. Il museo si trasforma in un immenso spazio aperto, il primo zoo d’artista al mondo, in cui gli animali trovano il loro habitat ideale, accogliendo grandi e bambini, esperti d’arte e curiosi: no gabbie, no distanze, “solo” pitture, sculture e installazioni di animali di ogni specie. In questa sorta di safari pedonale, all’insegna del rispetto degli ecosistemi, sono le opere ad accompagnare il visitatore in un viaggio che è anche una favola: parola chiave “superzoo”, la metafora di un mondo in cui le enormi diversità e la molteplicità linguistica si sciolgono in una gigantesca famiglia allargata e in cui, secondo il teorema di Tom Regan, i diritti degli animali sono uguali a quelli degli umani. Nell’ambito della mostra sabato 3 e 17 febbraio (ore 17) e domenica 11 febbraio (ore 10.30) visita guidata + laboratorio per bambini da 4 a 12 anni accompagnati da un adulto (calendario in aggiornamento). Per informazioni sulla mostra: www.culturabologna.it/events/animali-fantastici-il-giardino-delle-meraviglie

MOSTRE IN TOSCANA…

Forte dei Marmi (LU). Fortino Leopoldo I. “Gli Egizi e i doni del Nilo”

Vasi canopiDal 1° agosto al 2 febbraio 2025. Mostra a cura del Museo egizio di Torino nell’anno dei festeggiamenti del bicentenario della sua istituzione. Un viaggio nel tempo alla scoperta dell’antica civiltà nilotica in 24 reperti, dall’Epoca Predinastica all’età greco-romana: vasi, stele, amuleti e papiri, oltre a una maschera funeraria di età romana, una riproduzione, idealizzata del volto del defunto. Il percorso espositivo sarà arricchito da infografiche e da installazioni multimediali, con approfondimenti storico-scientifici sui reperti e i diversi periodi storici. In esposizione anche una riproduzione digitale in 3D della monumentale statua di Ramesse II, uno dei reperti simbolo del Museo Egizio, che risale al XIII secolo a.C. ed è inamovibile. Nell’ambito della mostra anche laboratori didattici e visite guidate. Per informazioni sulla mostra: www.villabertelli.it/

MOSTRE NEL LAZIO…

Roma. Chiostro del Bramante. “Emotion”

Mostra Emotion al Chiostro del Bramante di RomaFino al 29 settembre. Un progetto espositivo a cura di Danilo Eccher: viaggio di emozioni affidato a più di 20 artisti e più di 20 opere molte delle quali site specific. Quante emozioni ispirano un artista? E quante vengono trattenute dentro l’opera? Sorpresa, confusione, desiderio, gioia, paura, attesa, angoscia, felicità, orgoglio, eccitazione, nostalgia, ammirazione, sollievo, tranquillità, imbarazzo: l’arte contemporanea si svela attraverso pavimenti pieni di libellule, rifrazioni luminose e sonore, microcosmi onirici di visioni possibili e impossibili. Nell’ambito della mostra, dal 10 dicembre tutte le domeniche (ore 11) “Barattoli di Emozioni”, laboratori d’arte per bambini e bambine tra i 4 e i 10 anni accompagnati da almeno un adulto. Noi ci siamo stati, leggi la nostra esperienza con i bambini alla mostra Emotion.

Roma. Palazzo della Cancelleria. “Leonardo da Vinci. Il Genio e le Invenzioni – Le Grandi Macchine interattive”

Mostra suggestiva e coinvolgente dedicata a Leonardo da Vinci: i visitatori oltre a vedere le opere e le macchine interattive esposte avranno la possibilità di comprenderne meglio il funzionamento, grazie all’utilizzo di un sistema di immagini virtuali riprodotte tramite nove ologrammi strutturati per presentare i suoi studi sul volo, la guerra, l’ingegneria e la pittura. E’ proposta anche una divertente Caccia al tesoro che unisce la cultura al divertimento, coinvolgendo le generazioni più giovani: ogni partecipante potrà scegliere il percorso che preferisce, cosa visitare e quanto soffermarsi su un monumento o su una piazza. Un modo per coinvolgere adulti e bambini senza mai annoiarsi e scoprendo, oltre alla figura dell’artista, anche l’enorme patrimonio artistico-culturale della città. Per chi ancora non può spostarsi ma vuole ugualmente conoscere e visitare la mostra si può accedere ai Virtual Tour in diretta streaming per immergersi nel fantastico mondo delle macchine e delle invenzioni di Leonardo. Per informazioni sulla mostra: www.mostradileonardo.com/

MOSTRE IN PUGLIA…

Conversano (BA). Castello Aragonese. “Chagall. Sogno d’Amore”

Marc Chagall. Villaggio russo,1929. Olio su tela, 73x92 cm, Private Collection, Swiss, © Chagall ® by SIAE 2024
Marc Chagall. Villaggio russo,1929. Olio su tela, 73×92 cm, Private Collection, Swiss, © Chagall ® by SIAE 2024

Fino al 27 ottobre. In mostra oltre 100 bellissime opere attraverso cui viene raccontata tutta la vita e l’opera di uno degli artisti universalmente più noti e amati. In esposizione dipinti, disegni, acquerelli e incisioni dell’artista: un nucleo di opere rare e straordinarie, certificate e autorizzate dalla Fondation Chagall, provenienti da collezioni private e quindi di difficile accesso per il grande pubblico che consentono di ripercorrere la traiettoria artistica del pittore dal 1925 fino alla morte. L’amore è il fil rouge che unisce tutta la produzione di Chagall: amore per la religione, per la patria, per la moglie, per il mondo delle favole, per l’arte. Ad arricchire la mostra anche tanti supporti multimediali come video, approfondimenti didattici, elementi immersivi. Per informazioni sulla mostra: www.arthemisia.it/it/chagall-conversano/

MOSTRE IN CAMPANIA…

Napoli. Città della Scienza

Mostre alla Città della Scienza di NapoliDi seguito le mostre che si possono visitare in questo periodo a Città della Scienza. “Sars-Cov-2: il virus che ci ha cambiato la vita“, la nuova “isola tematica” al piano terra di Corporea che racconta, attraverso oggetti, immagini, video, installazioni multimediali ed esperimenti, la storia della pandemia. “Insetti & Co“, con tanti ‘ospiti’ interessanti, tra insetti e invertebrati, la cui esistenza è favorita o messa a rischio a causa delle attività umane. Per informazioni sulle mostre: www.cittadellascienza.it

MOSTRE IN SARDEGNA…

Nuoro. Museo MAN. “Diorama. Generation Earth”

MAN Nuoro, mostra: Diorama, Origine, installazione video, intelligenza artificiale, ©StoryvilleFino al 10 novembre. Una grande mostra che trasformerà le sale del museo in un gigantesco diorama (illusione in scatola di un mondo verosimile), uno spazio dinamico e sensibile, fatto di narrazioni e visioni, memorie della terra e nuovi orizzonti. La mostra offre spaccati di mondi naturali e innaturali, popolati di creature e vegetazioni reali o ricreate, in una prospettiva che rende sempre più ambiguo il limite fra autentico o generato dall’intelligenza artificiale, possibile o impossibile. E si pone come occasione per ripensare il nostro rapporto con il mondo e le sue rapide metamorfosi. In esposizione dipinti e sculture, installazioni e video e molto altro. Per informazioni sulla mostra: www.museoman.it/it/mostre/mostra/DIORAMA/

E ancora…

“Dinosauri in carne e ossa”

Mostra Dinosauri in Carne e OssaDinosauri in Carne e ossa è una mostra itinerante nella quale i dinosauri e gli altri animali preistorici che costituiscono il nucleo centrale dell’esposizione vengono presentati con l’aspetto che dovevano avere in vita, ricostruito in base agli studi scientifici sui fossili. Un impianto scientifico di grande accuratezza, dunque, che ogni tappa declina in base a particolari temi o legami col territorio che la ospita. Attualmente la mostra si può visitare a Gubbio (PG), San Lazzaro di Savena (BO), Fiumicino (RM) e Napoli.

 

 

Vi aggiorniamo costantemente sugli eventi per bambini di alcune città d’Italia.

Clicca sulla nostre pagine per avere più informazioni sulla città dove vivi o dove intendi andare:
Eventi per bambini a Roma
Eventi per bambini a Milano
Eventi per bambini a Firenze
Eventi per bambini a Bologna
Eventi per bambini a Venezia
Eventi per bambini a Perugia
Eventi per bambini a Torino

 

 

Copyright: FamilyGO. Foto cover: mostra Moneta a Padova, ph Anna Rita Lisella; altre foto delle rispettive mostre.

 

Pubblicato in