Mostra Dinosauri in carne e ossa: dove si svolge in Italia

Mostra Dinosauri in Carne e Ossa
Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: 1 giorno
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Archiviata la fase più acuta dell’emergenza Covid-19 si torna pian piano alla normalità. Riaprono le loro porte anche le mostre, come la mostra itinerante “Dinosauri in carne e ossa” che mette al centro i grandi animali del passato riprodotti con l’aspetto che dovevano avere in vita. Un percorso espositivo di grande valore scientifico con numerose tappe lungo la Penisola.

Il fascino dei dinosauri non conosce momenti di appannamento o crisi: ce lo hanno dimostrato anche i mesi di lockdown appena conclusi, quando la saga di Jurassic Park trasmessa in tv ha registrato il solito successo di pubblico. Segno che – al netto di un innegabile bisogno di evasione nel tempo o nello spazio – la suggestione esercitata dai grandi rettili del passato è uno dei fondamentali del nostro immaginario.

E ce lo dimostra il successo della mostra itinerante “Dinosauri in carne e ossa” che gira da anni con successo in tutta Europa e che ha come peculiarità il fatto che i dinosauri e gli altri animali preistorici che costituiscono il nucleo centrale dell’esposizione vengono presentati con l’aspetto che dovevano avere in vita, ricostruito in base agli studi scientifici sui fossili. Un impianto scientifico di grande accuratezza, dunque, che ogni tappa declina in base a particolari temi o legami col territorio che la ospita. La mostra riapre ora le sue porte dopo la chiusura causata dall’emergenza sanitaria Covid-19

Ecco tutte le tappe italiane della mostra “Dinosauri in carne e ossa”:

Mostra Dinosauri in Carne e Ossa     Mostra Dinosauri in Carne e Ossa

Dinosauri in carne e ossa a Rovereto: La mostra itinerante fa tappa a Rovereto, città dei musei e delle iniziative per famiglie, e lo fa al Parco dell’ex asilo nido della Manifattura: protagonisti i giganteschi dinosauri dell’Era Mesozoica e tante altre specie vissute in un arco di tempo di 300 milioni di anni, dal Paleozoico fino ai giorni nostri. Oltre ad ammirare i modelli si possono ripercorrere le scoperte e le indagini scientifiche svolte presso il sito paleontologico dei Lavini di Marco. Le misure di contenimento per il Covid 19 impongono ingressi contingentati su prenotazione. Fino al 27 settembre.

Dinosauri in carne e ossa a San Lazzaro di Savena (BO): un vero e proprio parco preistorico poco lontano da Bologna, con trenta modelli, tutti rigorosamente a grandezza reale, che raccontano la storia e l’evoluzione della vita sulla terraferma. Spiccano i rettili mesozoici più famosi e amati dal pubblico, come il T-rex e lo Spinosauro, e le specie vissute in Italia come il cucciolo di dinosauro italiano Scipionyx. La mostra ha una durata pluriennale.

Dinosauri in carne e ossa a Gubbio: nella cittadina dell’Umbria la mostra si chiama Extinction ed è dedicata alla scomparsa dei dinosauri a seguito del meterite abbattutosi sulla Terra 66 milioni di anni fa. Tracce di questa estinzione di massa si trovano nelle Grotte del Bottacione a Gubbio e questo rende tutto decisamente più realistico. La mostra parla delle scoperte in materia in Italia e ci porta dietro le quinte del lavoro del paleontologo e del paleoartista. Fino a dicembre.

Dinosauri in carne e ossa a Fiumicino: il nostro racconto sulla mostra sui dinosauri a Fiumicino ci parla di un’oasi WWF in cui 24 ricostruzioni iperrealistiche a grandezza naturale sbucano fuori all’improvviso da alberi e arbusti. Ci sono tutti i classici, dal Velociraptor al Triceratopo, dal Mammuth al Bradipo gigante all’enorme T-Rex, con accanto pannelli informativi che spiegano dove sono stati ritrovati, le dimensioni, le abitudini e la “dieta” di questi animali leggendari. Fino al 16 novembre.

Dinosauri in carne e ossa a Napoli: qui i dinosauri sono sbarcati  sul Cratere degli Astroni, un vulcano spento a soli 5 km da Napoli. Non un cratere originato dall’impatto di un meteorite come quello che ha portato all’estinzione dei dinosauri ma che comunque racconta di uno sparuto gruppo di specie sopravvissuti alle grandi estinzioni del passato. La mostra è chiusa causa emergenza sanitaria e riaprirà in data da destinarsi.

Per informazioni:

www.dinosauricarneossa.it/

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi