Giardini e castelli: 10 gite da fare all’aria aperta in Piemonte con i bambini

Valentina Dirindin, autore di Family Go
Tempo necessario: Weekend
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Le montagne e le colline, le regge sabaude e i castelli medievali e tanta natura da scoprire: il Piemonte alle famiglie offre moltissimi spunti per gite da fare all’aria aperta durante la bella stagione.

Cosa fare in Piemonte all’aria aperta in questi primi fine settimana di sole in cui vogliamo portare i nostri bambini a respirare un po’ di aria buona, fuori dalle città? Le idee sono moltissime, e tutte permettono di passare qualche bella giornata in famiglia in mezzo al verde e alla scoperta della natura. Non solo: il Piemonte, con la sua storia antichissima, offre bellissimi castelli e meravigliose regge da scoprire, spesso circondate da rigogliosi giardini in cui giocare.

Insomma: sono davvero tante le gite da fare in Piemonte con i bambini durante la primaveraestate, e a volte basta spostarsi pochissimo da casa per scoprirle tutte quante. Abbiamo pensato di darvi dieci spunti per idee weekend all’aria aperta nella Regione ai piedi delle Alpi.

1. Trekking nel Distretto dei Laghi

Slow Trek per famiglie nel Distretto Turistico dei Laghi, Ghiffa Sacro Monte

Bellissimi panorami, il fresco delle valli d’altura e la possibilità di rinfrescare i piedi in laghi pulitissimi: gli itinerari proposti dal Distretto Turistico dei Laghi, che comprende tra gli altri anche il Lago Maggiore o i magici Lago delle Fate e Lago delle Streghe, sono ben 24; con diversi livelli di difficoltà, sono stati realizzati apposta per una giornata di slow trekking in famiglia.

Itinerari generalmente facili e piacevoli, per lo più adatti anche ai bambini, con una pratica guida con tutte le indicazioni necessarie per affrontarli.

2. Visita alla Reggia di Venaria Reale

Gite in Piemonte con bambini, Reggia di VenariaUna delle più belle regge sabaude del Piemonte, Patrimonio Mondiale dell’Umanità Unesco, offre un’ottima occasione per una gita all’aperto a un passo dalla città.

Oltre alle affascinanti sale interne, la grande attrazione della Reggia di Venaria Reale sono infatti i suoi giardini, immensi e curatissimi. Qui si trovano sculture floreali, opere d’arte antiche e contemporanee e anche una zona pensata per i più piccoli, con giochi e magici animali da scoprire.

Proprio lì accanto, nel caso non vi sia bastata l’immersione nella natura dei Giardini Reali, c’è il Parco della Mandria, un’area verde unica e gigantesca tutta da scoprire in famiglia, magari utilizzando come base l’area attrezzata (con giochi e panchine) di Cascina Oslera.

3. Gita nei campi di lavanda in Piemonte

Gite con i bambini in Piemonte in primavera: campi di lavandaC’è un periodo in cui il Monferrato, zona del Piemonte comodissima da raggiungere da Torino, Milano o Genova, si colora completamente di viola.

È il momento della fioritura della lavanda: il colpo d’occhio è davvero incredibile, e non si può che rimanere a bocca aperta e scattare moltissime foto da portarsi a casa come ricordo.

La zona si può esplorare a piedi o in bicicletta, magari partendo da Alessandria, dove c’è anche un museo dedicato alle biciclette.

4. Tour dei castelli del Roero

Gite di primavera in Piemonte con i bambini, il Roero in biciLe colline del Roero sono bellissime da esplorare in famiglia, soprattutto in bicicletta. Così come nelle Langhe, queste zone coniugano il divertimento di mamma e papà (che possono approfondire la conoscenza con i prodotti enogastronomici del territorio) a quello dei bambini, che hanno a disposizione bellissimi spazi aperti dove giocare e divertirsi.

Ad esempio è stato appena lanciato un bel percorso cicloturistico del Roero alla scoperta del territorio, che i più allenati possono affrontare per intero, ma che si può anche fare solo in parte. Si parte e si arriva dall’Enoteca Regionale del Roero di Canale, punto di riferimento per conoscere i migliori prodotti del territorio (dove è disponibile anche un servizio di aperitivo), e si toccano suggestivi castelli, come quello di Guarene o quello di Govone, e paesaggi panoramici.

5. Centro Cicogne e Castello di Racconigi

Gite di primavera in Piemonte con i bambini, le cicogneUn’idea per una gita molto originale a pochi chilometri da Torino è quella al Centro Cicogne e Anatidi di Racconigi. Si tratta di un’oasi pensata per dare ospitalità alle cicogne, che qui nidificano grazie a un progetto di tutela.

Gli esperti del centro saranno lieti di spiegarvi ogni particolare di questi bellissimi uccelli, e di raccontarvi quanti altri animali si possono avvistare nel parco.

Una volta finito il giro del centro, si può poi fare una visita al bellissimo Castello di Racconigi, con i suoi sontuosi appartamenti circondati da un sontuoso parco ottocentesco.

6. Lago D’Orta

Avete mai letto ai bambini il libro di Gianni RodariC’era due volte il barone Lamberto”? Se non l’avete ancora fatto, è arrivato il momento, in modo da poter poi partire alla scoperta dell’isoletta dove il Barone abitava in tutta la sua immensa ricchezza.

È l’Isola di San Giulio, a poche centinaia di metri da Orta San Giulio, borgo di grande fascino sulle tranquille rive del Lago d’Orta. Una gita in barca sarà un’esperienza davvero carina ed elettrizzante da fare in famiglia, oltre che comodissima grazie all’efficiente servizio di navigazione pubblica.

7. Oasi Zegna

Gite di primavera in Piemonte con i bambini, Oasi ZegnaA un’ora e mezza da Milano e Torino, l’Oasi Zegna è un’area montana protetta nelle Alpi Biellesi dove tutto l’anno si può fare l’esperienza sensoriale e salutare del Forest Bathing.

In primavera regala in più delle scenografiche e abbaglianti fioriture. In particolare, si trovano narcisi e bucaneve nella parte alta (attorno ai 1400 mt.) e più in basso invece ci sono i rododendri, protagonisti di una zona a loro dedicata. La Conca dei Rododendri, attraversata dal sentiero 1 dell’Oasi Zegna (facile e adatto a tutti), tra il 15 maggio e i primi di giugno fa sfoggio di un’incredibile palette di colori: i rododendri provenienti dai vivai del Belgio offrono un’esplosione di bianchi, rossi, rosa e viola. Si possono anche organizzare visite accompagnate dalle guide naturalistiche, per approfondire il tutto.

8. Giro tondo con Tokji, Pianalunga

Una bella idea per una gita in montagna a misura di bambino è quella di Pianalunga, sul Monte Rosa. Qui, all’arrivo della telecabina che parte da Alagna, si trova un percorso ad anello lungo circa 1,5 chilometri, percorribile sia a piedi che in mountain bike, pensato proprio per le famiglie.

I più piccoli potranno infatti esplorare il magico mondo di Tokji, il folletto misterioso e burlone che abita queste montagne, e fermarsi giocare nel suo villaggio, dove ci sono altalene, scivoli, piccole pareti di corda da risalire e tanti altri giochi.

9. Itinerari gioco nelle Langhe

Progetto Baby's Hills in Piemonte

Le Langhe sono perfette per una gita all’aperto durante la bella stagione con gli incantevoli paesini arroccati sulle colline e circondati da ampi spazi verdi.

In più, tantissimi indirizzi dove mangiare le migliori specialità del territorio, spesso anche con giardini che rendono più piacevole il pranzo in compagnia dei bambini.

Per girare queste zone in famiglia si può sfruttare uno degli itinerari gioco pensati dal progetto Baby’s Hills: percorsi da fare a piedi in tutte le zone del territorio, con indicazioni e mappe a prova di bambino.

10. I tulipani del Castello di Pralormo

Gite di primavera in Piemonte con i bambini, Castello di PralormoIl Castello di Pralormo, in Piemonte, è la patria dei tulipani. Anche se la storica manifestazione “Messer Tulipano” quest’anno non ha avuto luogo, le fioriture hanno riempito i giardini, che si possono visitare alla scoperta di tante piante provenienti da paesi diversi.

Per esempio nell’antica serra francese, bellissima costruzione del XIX secolo in ferro e vetro proveniente da Parigi, fra una bellissima collezione di felci particolari e il profumatissimo gelsomino, regnano tantissime diverse orchidee.

I giardini del castello sono visitabili nei weekend fino al 31 ottobre.

 

Copyright: FamilyGO. Foto di Archivio Fotografico Distretto Turistico dei Laghi – Foto di Annalisa Porporato e Franco Voglino; Pizabay; G. Pulcini; Oasi Zegna; V. Dirindin; Castello Pralormo; icogneracconigi.it

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi