La magia di dormire in una baita in montagna per una vacanza speciale in famiglia

Dormire in baita in montagna Gallo Rosso
Letizia Dorinzi, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana, Weekend
Età bambini:  4-12 anni

Se non avete mai provato la magia di dormire in una baita in montagna e ritrovarvi al mattino sommersi dalla neve, quest’esperienza va assolutamente inserita nella lista dei desideri. Per sentirsi un po’ come Heidi tra i monti, riassaporando il gusto dell’essenziale.

Non stiamo parlando di chalet di lusso per famiglie bensì di strutture semplici, dall’aspetto anche un po’ rustico ma accogliente. Dove trionfa il legno impreziosito dal rosso dei cuscini. Dove la parola d’ordine è sentirsi davvero in una fiaba “solo” grazie agli ingredienti fondamentali: montagna, neve, tranquillità. Siete pronti a dormire in una baita in montagna?

Soggiornare in una baita in montagna: un’esperienza da provare

Dormire in baita con bambini    Dormire in baita in montagna

Iniziamo subito spiegando la differenza tra baita e chalet. La baita è una costruzione più piccola, un alloggio temporaneo. spartano e stagionale che un tempo veniva usato dai pastori in alpeggio, tra aprile e novembre. Lo chalet invece ha da sempre una funzione abitativa, ha metrature più importanti ed è distribuito su più piani. Al giorno d’oggi sia baite che chalet vengono spesso ristrutturati offrendo soluzioni molto confortevoli per le famiglie. Potremmo dire che quindi la differenza sostanziale sta nelle dimensioni.

Con soggiorno in baita in montagna in famiglia vogliamo quindi intendere l’idea di vivere per qualche giorno in un luogo naturale incontaminato ma facilmente raggiungibile anche con i bambini. Dove uscire dalla porta e ritrovarsi subito immersi nella neve per giocare, fare pupazzi, divertirsi con il bob o lo slittino. Dove rientrare e riscaldarsi davanti a un camino o a una stufa e, con il sottofondo del fuoco scoppiettante, sorseggiare una cioccolata fumante. E dove dormire avvolti in caldi piumoni con un occhio puntato a finestre o lucernari, nella speranza di veder cadere altri fiocchi bianchi. Per rotolarsi anche il giorno dopo nella neve fresca. La semplicità di quello che può sembrare un niente e che è in realtà un tutto.

Dove cercare e prenotare le baite per famiglie

Baita in montagna con bambini    Dormire in baita con bambini

Sono tante le baite in montagna adatte ai bambini, con dimensioni variabili perfette per ospitare famiglie più o meno numerose. I requisiti più importanti di cui tenere conto sono: la vicinanza ai centri abitati per poter fare la spesa e la strada di accesso. Meglio optare per strutture raggiungibili in auto in modo da essere autonomi e liberi nella gestione delle giornate.

Noi abbiamo provato diverse volte l’esperienza, anche in estate, ed è stata sempre una bellissima vacanza in montagna con i bambini. 

Baita Sagna RotondaUn esempio? Il nostro soggiorno in Valle Maira in Piemonte, nello splendido ecovillaggio Sagna Rotonda, un complesso di baite in legno e pietra dove il tempo sembra essersi fermato. Anche nei pressi di Moena, abbiamo soggiornato in una bellissima baita accanto a un ruscello: un sogno!

Oltre ai portali più conosciuti per prenotare gli alloggi – dove potete fare una ricerca usando la parola baita o chalet – i siti più utili per trovare la vostra baita in montagna sono: baitainmontagna.com per quanto riguarda il Trentino e l’Alto Adige, vacanzainbaita.com solo per il Trentino, cercobaita.com per tutto l’arco alpino. Anche tra i masi Gallo Rosso potete trovare soluzioni in baita, magari adiacenti alle aziende agricole oppure in alpeggio.

Se invece volete cercare una baita oltreconfine, magari in Tirolo, ricordate che la parola baita in tedesco è hütte. Questo può aiutarvi nella ricerca, magari in siti come huetten.com o huettenland.com, con baite selezionate proprio per le famiglie.

Copyright: Familygo. Foto: gallorosso.it, D. Rotasperti, L. Dorinzi

Pubblicato in