A Zoom Torino sono arrivate quattro renne!

Le renne arrivate al bioparco Zoom
Valentina Dirindin, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 giorno
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni

Al bioparco di Torino arrivano quattro nuovi animali, in perfetto clima natalizio: sono le renne Rudolph, Cometa e due loro piccoli amici arrivati da molto lontano (magari trainando una slitta).

Ha un modo tutto speciale di festeggiare le feste Zoom, il bioparco alle porte di Torino, che durante tutto l’anno ospita centinaia di bellissimi animali divisi negli habitat che rimandano ai loro paesi d’origine. E Per Natale a Zoom sono arrivati quattro esemplari di renne, che saranno adottate in modo permanente e non lasceranno più il parco.

Cuccioli di renne arrivate al bioparco Zoom Un motivo in più per andare a visitare il parco, che rimane una delle cose più divertenti da fare in una giornata o weekend in famiglia a Torino e dintorni. Zoom, che normalmente è visitato prevalentemente in primavera e in estate, quando all’interno del parco vengono aperte le scenografiche piscine (in cui nuotare fianco a fianco con i pinguini o con i piranha), sta ultimamente cercando di rinnovare la sua offerta in modo da proporre attrattive per i visitatori durante tutto l’anno. Così, già ad Halloween gli habitat di Zoom si sono riempiti di zucche per gli animali, in una festa divertente in cui i bambini si sono travestiti facendo “dolcetto o scherzetto”.

Ora invece, in pieno spirito natalizio, ecco arrivare le renne. Se aveste chiesto ai vostri bambini di indovinarne almeno uno nome, quasi tutti avrebbero indovinato: infatti la renna maschio di Zoom si chiama proprio Rudolph, come la fedele renna dal naso rosso che indica la via alla slitta di Babbo Natale. La femmina, invece, si chiama Cometa.

Le renne: qualche informazione in più

Le renne arrivate al bioparco ZoomChiunque sia stato in un paese nordico avrà avuto la fortuna di vedere quanto le renne siano animali diffusi e presenti nella vita quotidiana. Si tratta di animali che hanno da sempre un importante ruolo economico e sociale per le comunità dove sono presenti, dove vengono utilizzate per il cuoio, per il latte e anche per i trasporti. In Lapponia, ad esempio, le renne vengono ancora impiegate per trainare i pulck, le tradizionali slitte, del tutto simili a quella impiegata da Babbo Natale per portare i doni ai bambini di tutto il mondo.

Animali piuttosto docili, nel loro atteggiamento ricordano in tutto e per tutto le nostre mucche. Certo, trattandosi di animali non sempre è detto che debbano gradire la nostra presenza: a noi, ad esempio, era capitato di non riuscire proprio a fare amicizia con una delle renne del branco che vive in cima alla Croda Rossa, sulle Dolomiti, e di dover uscire dal recinto in cui è possibile avvicinarle per dar loro da mangiare.

Ad accompagnare i bambini nella conoscenza delle renne, come sempre accade a Zoom, ci saranno i keeper e i veterinari del parco. Tutti i giorni sarà infatti possibile vedere le renne ed assistere ad un talk speciale (3 volte al giorno), che non solo spiegherà le informazioni scientifiche ma anche i racconti leggendari su questa specie simbolo del periodo natalizio.

Per Informazioni

Orari di apertura del parco durante le festività: dal 24 dicembre al 9 gennaio Zoom è aperto tutti i giorni dalle 10.30. L’ultimo ingresso è alle 19. Per saperne di più www.zoomtorino.it.

 

Copyright: FamilyGO. Foto di Zoom Torino.

 

Pubblicato in