La Cascata delle Marmore e le Fantapasseggiate: novità 2019

Letizia Dorinzi, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

La Cascata delle Marmore è la cascata artificiale più alta d’Europa si trova proprio nel cuore del Belpaese, in Umbria. Il fascino dell’acqua che si unisce a quello di una natura rigogliosa e spettacolare che incanta grandi e bambini, guidati quest’ultimi dagli animatori lungo le Fantapasseggiate!
ATTENZIONE: da febbraio 2019 è cambiato il gestore delle attività e dei servizi, per cui al momento ogni tipo di informazione va richiesta al Comune di Terni.

Una scrosciante colonna d’acqua suddivisa su tre salti per un dislivello totale di 165 metri, frutto del lavoro dell’uomo che, fin dall’epoca romana, ha cercato di canalizzare le acque del fiume Velino e di farle precipitare nel fiume Nera. Un’opera ingegneristica antica che da sempre ha suscitato stupore e meraviglia, fino a rientrare di diritto nel settecentesco Grand Tour di pittori, artisti e scrittori provenienti da tutt’Europa. Il risultato di un equilibrio perfetto tra uomo e natura che offre uno spettacolo unico e suggestivo. A prova di spruzzi.

La visita alla Cascata delle Marmore

Cascata delle Marmoreumbria-cascata-delle-marmore-visita-notturna

L’area escursionistica della Cascata delle Marmore si articola su sei sentieri adatti sia alle famiglie che agli amanti del trekking. Le attività da fare sono tantissime così come le visite guidate che consentono di ammirare le grotte o la cascata in notturna. I sentieri più indicati per i bambini sono in particolare i primi 3. Il sentiero numero 1, “Antico Passaggio” è quello storico e collega il Belvedere inferiore al Belvedere superiore e richiede una camminata di circa 40 minuti in salita e 20 in discesa.

umbria-cascata-delle-marmore2 umbria-cascata-delle-marmore3

A metà strada circa si trova il Balcone degli Innamorati, un terrazzo incastonato nel travertino posto alla fine del tunnel omonimo che permette di stare letteralmente dentro la cascata e di toccare le acque del fiume Velino con mano, una delle esperienze più mozzafiato per ogni età (impermeabile d’obbligo per chi non vuole bagnarsi). Il sentiero numero 2 “Anello della Ninfa” con ponti e scalette in legno è particolarmente suggestivo e adatto ai più piccoli e consente di arrivare vicinissimi al secondo salto della cascata, un’esperienza emozionante soprattutto per i bambini. Il sentiero numero 3 “L’incontro delle acque”, pianeggiante e adatto anche ai più piccoli, è quello che consente di ammirare meglio i canyon scavati nella roccia dal fiume Nera. E dalla terrazza si può ammirare la confluenza dei due fiumi. Degli altri tre sentieri, il numero 5 “La rupe e l’uomo” è privo di dislivello e presenta perciò caratteristiche più simili a quelle di un parco pubblico che di un sentiero di montagna, mentre il numero 4 “La Maestosità” è un itinerario a scalini di media difficoltà; infine il numero 6 “I Lecci Sapienti” collega il Belvedere inferiore al superiore (e viceversa) come il sentiero 1, ma è decisamente più impegnativo e quindi consigliato a escursionisti esperti e attrezzati con scarponcini da trekking.

La cascata dei piccoli: la Fantapasseggiata e le attività per bambini

Fantapasseggiata_Cascata delle Marmore-gnomo Fantapasseggiata_Cascata delle Marmore

La Fantapasseggiata è una visita guidata animata pensata appositamente per i bambini sulle orme dello Gnefro, il folleto che vive nelle grotte della cascata. Lungo i sentieri de parco, gli animatori, grazie ai travestimenti e all’interpretazione coinvolgente, accompagnano e affascinano i più piccoli immergendoli nella storia del pastore Velino innamorato della ninfa Nera. Ed è proprio da questo amore che, narra la leggenda, è nata la cascata delle Marmore. La visita, che si svolge in giorni prestabiliti, ha una durata di circa un’ora ed è particolarmente indicata per bambini tra i 3 e gli 8 anni. E’ consigliata la prenotazione.
Un’altra attività molto indicata per i bambini è la pittura con acquerelli all’aria aperta. I piccoli artisti si cimentano a ritrarre il gioco di luci e colori creato dall’acqua. L’organizzazione fornisce tele e colori, al resto pensano i più piccoli con la loro fantasia. Le visite guidate si svolgono tutto l’anno.

Da sapere inoltre…

Prima di visitare la cascata delle Marmore è sempre opportuno informarsi sull’orario di apertura dell’area e su quello di rilascio dell’acqua. A monte del salto le acque del fiume Velino vengono infatti deviate per alimentare le centrali idroelettriche della zona, per cui la cascata è visibile nella sua massima portata soltanto a orari prestabiliti. Gli orari di apertura e di rilascio dell’acqua variano a seconda delle stagioni (sono più frequenti e più ampi in estate).
Quando sono previste le aperture serali, il biglietto dalle ore 20 in poi costa meno.
I bambini sotto i 5 anni entrano gratuitamente.
Una visita alla cascata può essere la meta per la gita di una mezza giornata o inserita all’interno di un itinerario nella zona di un weekend o qualche giorno in più, perché di certo merita. Poco distante troviamo lo splendido borgo medievale di Narni, l’antica Narnia, con un Museo Civico a misura di bambini, l’innovativo Geolab, Museo di Scienze della Terra a San Gemini, e il sito archeologico Carsulae dove organizzano percorsi didattici per bambini e ragazzi.

Per informazioni

Comune di Terni

Per informazioni contattare lo:  IAT 0744/423047 (LU-VE; 9.00-13.30 / LU-GI 15.00-17.30);

 

Copyright: Familygo. Foto di: Archivio fotografico Cascata delle Marmore; Sistema Museo.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi