Kid Design Week: a Terni va in scena la creatività formato bambini

Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: Weekend, 1 giorno
Età bambini:  4-12 anni

Dal 4 al 10 ottobre va in scena a Terni il Kid Design Week, il festival sul segno grafico infantile. Laboratori, talk, atelier e momenti formativi per grandi e bambini che ruotano attorno a temi come musica, bellezza, corpo, colore, design, mondo. Parole chiave: creatività, natura e sostenibilità.

Esperti, studiosi e ricercatori non fanno che ripeterlo: la creatività sarà una delle competenze più richieste nel futuro. Forse i vostri bambini ancora non sanno che cosa faranno da grandi ma quel che è certo è che spirito critico, innovatività e creatività saranno parte integrante del loro bagaglio. Tanto che il 2021 è stato dichiarato l’anno dall’Onu l’anno dell’economia creativa per lo sviluppo sostenibile: uno dei settori dell’economia mondiale in più rapida crescita e uno dei più strategici per le sfide globali che ci attendono.

E’ questo lo scenario in cui si inserisce la 1° edizione del “Kid Design Week“, il festival sul segno grafico infantile in programma a Terni, in Umbria, dal 4 al 10 ottobre. Rivolto ai bambini e agli adulti che vogliono ri-trovare la parte di sé più creativa e aperta al futuro propone 10 giorni di laboratori, talk, atelier e momenti formativi che ruotano attorno a sei temi principali:

1. musica
2. bellezza
3. corpo
4. colore
5. design
6. mondo

Kid Design Week a Terni     

Saranno 10 giorni all’insegna della creatività, appunto, ma anche della natura e della sostenibilità come punti di un’agenda sempre più attuale e significativa. Con un’apertura davvero bella e inclusiva: quella alla libertà dell’errore, come pratica esperienziale e palestra di resilienza.

Ecco alcune delle attività in programma: il Colormuro, una grande superficie verticale urbana dove un gruppo di studenti allestirà un murale permanente sui temi della solidarietà e dell’accoglienza; un laboratorio nella lingua dei segni; un workshop sul metodo del “Disegno Brutto”; esperienze musicali di gruppo con l’orchestra dell’improvvisazione e dell’errore con la partecipazione di chi ama improvvisarsi musicista; danza come pratica pedagogica; esperienze di  “Scuola nel Bosco” basate sul metodo educativo dell’outdoor education; realtà aumentata e molto altro.

La partecipazione ai laboratori, agli atelier, ai talk e alla formazione è gratuita, su prenotazione e a numero chiuso.

Per informazioni:

www.kidesignfestival.it

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi