Come funziona oggi l’intrattenimento in crociera per le famiglie: intervista a MSC Crociere

MSC Crociere, attività animazione
Redazione, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Cosa aspettarsi oggi da una crociera con i bambini? FamilyGO ha intervistato il Children’s Entertainment Manager di MSC Crociere, la prima compagnia a ripartire dopo il lockdown 2020 e che ha accolto in un anno oltre 50mila tra bambini e ragazzi.

La crociera si sceglie anche e soprattutto per il suo mood, perché la nave è una piccola città galleggiante, un’isola di relax e divertimento spensierato. Dove tutto è possibile e una volta scesi sembra quasi di aver vissuto in un sogno.

MSC Crociere, ponteOggi, dopo quasi due anni di emergenza sanitaria, la crociera non è cambiata molto, anzi; grazie alle imponenti misure di sicurezza e ai protocolli sanitari messi in campo è ancor di più un’oasi, una comfort zone dove staccare completamente la spina e dove portare in sicurezza anche i bambini. Naturalmente con alcune attenzioni.

Parola di Matteo Mancini, Children’s Entertainment Manager di MSC Crociere. A lui abbiamo chiesto, dopo oltre un anno di sperimentazione – le navi MSC sono state le prime a ripartire, già ad agosto 2020 – e circa 55.000 bambini e ragazzi da 0 a 17 anni ospitati, com’è cambiato l’intrattenimento delle famiglie e cosa bisogna sapere prima di fare una crociera con i bambini.

Vacanza in crociera: come funziona oggi il divertimento dei bambini

MSC Crociere, mini club     MSC Crociere, attività animazione

La prima cosa da sapere è che il divertimento c’è, è sicuro ed è davvero infinito. “Noi siamo forti per il tipo di prodotto che offriamo, per la ricchezza delle proposte di intrattenimento” ci dice Matteo Mancini, “se avessimo deciso di cancellare animazione, show o eventi, avremmo perso la nostra identità. L’obiettivo quindi è stato, sin da subito, lasciamo tutto e rendiamolo sicuro. Non è stato un lavoro facile perché all’inizio, parliamo dell’estate 2020, non c’erano praticamente riferimenti da seguire e il numero di ‘giovani passeggeri’ da gestire di volta in volta era davvero notevole”.

Così, insieme al lavoro di riorganizzazione di tutte le altre attività della nave, anche la gestione del divertimento family è stata ripensata con nuove modalità. “Ad esempio, per quanto riguarda lo sport, una normale partita di calcio o di basket non la puoi fare. Puoi però organizzare una sfida di rigori o di tiri al canestro, eliminando così il contatto fisico”. Ci sono poi le procedure, molto rigorose, di accesso alle aree gioco, dei veri check point dove misurare temperatura, sanificare mani e scarpe e indossare la mascherina (che viene consegnata in cabina ogni giorno). “Per noi si è rivelato uno screening e ci ha dato la sicurezza del controllo”.

MSC Crociere, attività animazione     MSC Crociere, junior club

E i bambini, come l’hanno presa? Ci confida Matteo che ha trovato bambini e ragazzi molto responsabili e rispettosi delle regole e allo stesso tempo ha notato in loro una grandissima voglia di stare insieme così come dei genitori di ritagliarsi del tempo in autonomia. Decisamente più che in passato.

Quando gli chiediamo se non sia stato complesso gestire le eventuali file per gli accessi data la capienza limitata dei Kids Club e se avessero previsto un sistema di prenotazioni, Matteo ci risponde così: “in crociera ci sono numeri da capogiro. Sulla Grandiosa di Ferragosto ad esempio in una settimana erano presenti 1.200 ragazzi. Abbiamo quindi deciso di evitare le prenotazioni, che avrebbero escluso moltissime famiglie”. La soluzione messa in campo è stata quella di dilatare più possibile gli orari di apertura e di proporre più attività family contemporaneamente. “Utilizzando le location più grandi della nave – il teatro e la palestra sportiva (dove presente) – abbiamo cercato di offrire più possibilità: così c’è stato chi ha preferito partecipare ai nostri format per tutta la famiglia, come Master Chef at Sea Junior o l’Accademia dei Droni, e chi ha optato per il classico Kids Club”.

MSC Crociere, bowling     MSC Crociere, piscine

MSC Crociere, spettacoli bambini     MSC Crociere, scivoli

Senza contare l’universo dei servizi da vivere in famiglia in autonomia, dalle piscine (a volte con scivoli) allo sport, dalla pista di bowling al cinema.

Non solo, per la prossima stagione sono già pronte nuove attività come talent show, music game, giochi di realtà aumentata, un esclusivo programma sportivo per bambini. Insomma una proposta superlativa.

Cos’altro sapere prima di fare una crociera con bambini, anche piccoli

MSC Crociere, baby club     MSC Crociere, LEGO experience

L’età media dei bambini in crociera, ci conferma Matteo Mancini, non è cambiata dopo la pandemia. La maggior parte sono sempre nelle fasce 7-11 e 12-14, esattamente come in passato. Ma ogni nave è perfettamente attrezzata per l’assistenza ai più piccini. In particolare per i bimbi 0-3 anni c’è il servizio MSC Baby Care con una stanza ricca di giochi e attività da fare insieme ai genitori. È importante sapere che gli orari di apertura sono stati estesi all’intera giornata ma d’altra parte non si potranno lasciare i piccoli da soli con gli animatori visto che si renderebbe necessario un forte e prolungato contatto fisico.

Parallelamente si è deciso di tenere aperti i Kids Club anche durante le escursioni perché si è notato che i bambini spesso preferivano rimanere a giocare piuttosto che uscire in escursione con i genitori, soprattutto ora che le escursioni sono l’aspetto più soggetto a limitazioni. Per mantenere il TOP di sicurezza di cui abbiamo parlato finora, si può scendere solo con un’uscita organizzata dalla compagnia e quasi sempre sono vietati ingressi in negozi o bar. Quindi se pensavate di portare a casa l’ultimo souvenir della vostra collezione, quello no, non si può fare.

Questo probabilmente ha influenzato anche la scelta della destinazione. “Se in passato al primo posto nella scelta della vacanza c’era il desiderio di visitare un luogo ben preciso” conferma Matteo Mancini, “oggi le famiglie cercano di capire dove poter coniugare un sano divertimento con la massima sicurezza e la possibilità di partire da un porto relativamente vicino alla propria abitazione”.

Informazioni Utili

MSC Virtuosa     MSC sicurezza

Sul sito di MSC Crociere potete consultare tutte le misure del protocollo di sicurezza messo a punto insieme alle autorità nazionali e con il supporto di un team di esperti internazionali, validato anche dal RINA (Registro italiano navale).

Si viene seguiti continuativamente dalla prenotazione all’imbarco con orario specifico per ogni famiglia, dalla vacanza vera e propria e fino a 14 giorni dopo il termine della crociera.

 

Copyright: FamilyGO. Foto di MSC Crociere

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi