In Lapponia svedese dove l’aurora boreale illumina le lunghe notti invernali

Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Avete presente quelli che chiamiamo “sogni ad occhi aperti”? Sto parlando della Svezia, in particolare della Lapponia svedese.  Se per i bambini più piccoli è sinonimo di “terra da cui arriva Babbo Natale“, per i più grandicelli è immagine di distese infinite di ghiaccio e di tantissime ore di buio per ammirare la splendida aurora boreale.

I mesi invernali, si sa, sono uno dei momenti migliori per immergersi in quello che è unanimemente riconosciuto come uno dei più suggestivi spettacoli della natura: l’aurora boreale, con le particelle energetiche che colorano di verde, rosso, giallo e viola le notti artiche. Ci sono tantissime storie legate all’aurora boreale, la più affascinante è sicuramente la leggenda Sami secondo la quale sarebbe una volpe artica ad accendere il cielo con le scintille create dal contatto della sua coda con il manto nevoso. I bambini ne rimarranno incantati nell’attesa di vedere lo spettacolo dal vivo.

L’aurora boreale in Svezia: dove ammirarla

L’aurora boreale è un fenomeno naturale non così raro come spesso si legge. Se si organizza un viaggio a Nord in inverno, è facile che si riesca a vedere. Uno dei luoghi migliori per godere di questo spettacolo è probabilmente l’Aurora Sky Station nel parco nazionale di Abisko vicino al confine norvegese, 200 km a nord del circolo polare. L’aria è secca e il cielo è privo inquinamento atmosferico e luminoso: dalle 21 all’1 di notte l’osservatorio, raggiungibile mediante seggiovia, offre visite con guida e permette, ai più temerari, di pernottare col proprio sacco a pelo in uno spazio comune. Tra le attività sempre più richieste dai viaggiatori e, dunque, proposte dagli operatori ci sono i corsi di fotografia, non solo a tema “aurora boreale”, ma anche a tema “popolazione sami” (il popolo indigeno della Lapponia, con oltre 400 anni di tradizione), “montagna” e “animali selvaggi”.

lapponia-svedese-imagebank.sweden.se-henrik_trygg-on_ice_swedish_laplandlapponia-svedese-imagebank.sweden.se-staffan_widstrand-the_silent_way-90

I cacciatori di aurore boreali possono rivolgersi a tour operator specializzati come Blueberry TravelLe Vie del NordSei viaggiAcross the WorldAtacamaOtto e mezzo Viaggi; il Diamante Quality Group; Terre Polari.

Dormire in un hotel di ghiaccio nella Lapponia Svedese

peter_grant-icehotel-1251lapponia-svedese-icehotel-pole_dancing-photo_christian_stromqvist

Dopo aver ammirato l’aurora boreale, la ciliegina sulla torta è trascorrere una notte all’’Icehotel di Jukkasjärvi, il primo e più grande albergo di ghiaccio al mondo a circa un’ora da Abisko. Pensate, per costruirlo ogni anno (quest’anno è stato inaugurato il 13 dicembre) sono necessarie otto settimane di lavoro e ben 5000 tonnellate di ghiaccio e circa 30.000 m3 di “snice” (particelle di ghiaccio mischiato ad aria).

Da tre anni è possibile dormire all’hotel di ghiaccio anche in estate, grazie alla costruzione di una struttura stabile (inglobata all’hotel di ghiaccio durante l’inverno) che rimane aperta tutto l’anno e permette di godere del fenomeno estivo del sole di mezzanotte.
E a pochi chilometri dall’hotel sorge anche Nutti Sámi Siida, un’azienda che propone un’esperienza sami autentica all’interno di cottage sulle rive del fiume Torne. Circa 70 renne si aggirano nei recinti vicino alle casette e durante il giorno è possibile avvicinarsi, dar loro da mangiare e guidarle su una pista adiacente o attraverso la foresta.

Occasioni speciali per partire per la Svezia in inverno

Ci sono poi occasioni davvero uniche per cui vale la pena mettersi in viaggio per la Lapponia svedese in questi mesi “freddi”. Non si parte per certe latitudini solo per ammirare l’aurora boreale come tanti pensano.
Safari in motoslitta su laghi e fiumi ghiacciati, incontri con famiglie sami, visite a villaggi, pesca su laghi ghiacciati e molte altre esperienze entusiasmanti attendono le famiglie che vogliono vivere una fiaba invernale con i loro bambini.
Spettacolare il Kiruna Snow Festival, il festival della neve che si tiene dal 22 al 26 gennaio 2020 e propone tour in slitta trainata da cani, acrobazie con snowboard, giochi sulla neve, concerti, teatro all’aperto per bambini e il concorso internazionale di sculture di neve.
La Lapponia Svedese vale un viaggio anche per visitare il famoso mercato d’inverno dei Sami che si tiene dall’1 al 9 febbraio 2020 a Jokkmokk, appena sopra il circolo polare. Non solo un mercato tradizionale di artigianato sami, cibo locale e abiti tradizionali, ma anche mostre, seminari, concerti, corsa con le renne, gite con cani husky, in motoslitta e a cavallo e tante altre attività invernali. Il mercato può essere l’occasione per una visita ad Àjtte, il museo della montagna e della cultura sami.
Si può poi decidere di avventurarsi più a sud per vivere emozionanti esperienze come il bagno nel mare ghiacciato o le gite in motoslitta da isola a isola (le isole sono ben 1300!) nell’arcipelago di Luleå, la seconda città della Svezia settentrionale.

Info utili

Per tutte le informazioni consultare i siti ufficiali della destinazione

www.kirunalapland.se

www.visitsweden.com

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi