Venezia città d’arte: cosa vedere e cosa fare con i bambini

Patrizia Bertini, autore di Family Go

Autore:

Età bambini:  4-12 anni

Come sanno ben tutti, Venezia è una città museo, ricca di itinerari d’arte, di storia e di cultura. Dipende dal tempo a disposizione, si tratta solo di scegliere i percorsi più interessanti per i bambini, con laboratori e visite a loro misura, alternando pause gioco nei campi o nei giardini attrezzati per loro. Non risparmiate qualche giro in vaporetto e in gondola perché sarà un’esperienza emozionante. Se poi il vostro soggiorno si allunga alla settimana o più, i bambini più grandicelli possono imparare anche la voga alla veneziana.

MUSEI A MISURA DI BAMBINI

Collezione Peggy Guggenheim

La casa museo di Peggy Guggenheim a Venezia accoglie i bambini a braccia aperte per fargli vivere i capolavori delle avanguardie artistiche del secolo XX, opere dei più grandi artisti dell’epoca come Picasso, Magritte, de Chirico, Mondrian, Kandinsky, Miró, Klee, Dalí, Pollock, Calder, solo per citane alcuni. La domenica infatti è oramai consolidato il KIDS DAY, il programma didattico gratuito rivolto ai bambini di età compresa tra i 4 e i 10 anni, ideato per introdurre i più piccoli all’arte moderna e contemporanea con l’intento di rendere loro l’esperienza del museo più accessibile. Le attività vanno prenotate telefonicamente (tel. 041 2405444/401) e iniziano alle ore 15. I bambini vengono affidati al personale della didattica del museo per un’ora e 30, nel qual tempo i genitori possono farsi una visita in tutta pace alla collezione, o volendo anche una passeggiata per la città. L’attività didattica prevede un’introduzione sulla figura di Peggy Guggenheim, sulla sua “casa”, i suoi adorati cagnolini, una visita alle opere a cui è dedicato il tema del laboratorio della giornata e un’attività manuale, attraverso la quale anche i piccoli visitatori potranno comporre la loro opera. Il programma didattico è altamente qualificato e straordinario, frutto di un impegno costante della Fondazione sui temi dell’educazione artistica, avanguardistico possiamo dire, nello stile Peggy Guggenheim. Il programma del KIDS DAY nella pagina EVENTI.
Info: tel. +39 041 2405444 – www.guggenheim-venice.it/education/kids_day.html

Museo di Storia Naturale

Da non perdere il Museo di Storia Naturale, ospitato nell’affascinante Fondaco dei Turchi, che ha recentemente inaugurato un nuovo allestimento, con un percorso museologico moderno e di grande effetto scenico soprattutto nella prima sala dove ci appaiono uno scheletro di un dinosauro di oltre 7 metri, Ouranosaurus nigeriensis, e il cranio del gigantesco coccodrillo Sarchosuchus imperator. Fotografie e un video illustrano i contenuti della spedizione Ligabue che nel 1973 portò alla luce questi meravigliosi esemplari, donati poi alla città di Venezia.
Dalla sala dei dinosauri si passa a una ricca e interessante collezione di fossili che costituiscono le tracce per comprendere la formazione e la storia della vita sulla terra con apparati di comunicazione e possibilità di sperimentazioni pratiche e interattive.
Altre sale sono dedicate al collezionismo naturalistico di esploratori di ieri e di oggi, reperti di etnologia africana dalla metà dell’Ottocento ai primi del Novecento e reperti della Nuova Guinea con sorprendenti crani umani. La sala che si affaccia sul Canal Grande è dedicata alle principali collezioni storiche del Museo (uccelli, pesci, minerali, preparati anatomici, reperti conservati in liquido ecc.) che sono esposti nelle storiche teche in legno e vetro. Al piano terra si trova l’Acquario delle Tegnùe, una grande vasca con pesci, molluschi crostacei e altri organismi tipici delle tenùe, zone rocciose sommerse al largo del litorale veneziano, e il gioco “sottAcqua”, suo complemento didattico. Segue la galleria dei cetacei con l’esposizione, a soffitto degli scheletri di una grande balenottera, di un capodoglio e di altri piccoli cetacei.
Nel Museo si segnala un ricco bookshop con un’ampia scelta di libri per bambini, molto belli, di tema naturalistico e un’attiva biblioteca che costituisce una valida vetrina per l’editoria scientifica, aperta dal lunedì al venerdì. Laboratori didattici la domenica all’interno del programma “Famiglie al museo”, vedi pagina EVENTI
Info: tel. + 39 041 2750206, email nat.mus.ve@fmcvenezia.it, www.visitmuve.it/

Palazzo Ducale

Emblema della potenza e della ricchezza della Serenissima e capolavoro di arte gotica, il Palazzo Ducale offre ai bambini più grandi (consigliabili dai 6 anni) e alle loro famiglie affascinanti percorsi che attraversano le prigioni con il Ponte dei sospiri (dove i condannati dovevano passare per raggiungere le celle) e gli “itinerari segreti”, ovvero quegli spazi segreti della Serenissima (cancellerie, archivi, prigioni…), dove si svolgevano attività delicate e importanti legate all’amministrazione dello Stato. La visita alle prigioni rientra nel normale biglietto di ingresso, mentre quella agli itinerari segreti, con guida specializzata, prevede una prenotazione e un biglietto a parte. Laboratori didattici la domenica all’interno del programma “Famiglie al museo”, vedi pagina EVENTI.
Info: tel. +39 041 2715911- prenotazioni “Itinerari Segreti” tel. %2039 041 42730892 – email info@fmcvenezia.it – www.visitmuve.it/

Museo Storico Navale

A pochi passi dal Ponte dei Sospiri, il Museo Storico Navale di Venezia, appartenente alla Marina Militare, offre un percorso di modelli di navi della Serenissima Repubblica di Venezia di epoche diverse, dal 1200 al 1700, modelli di imbarcazioni storiche della Marina Militare, dal 1860, una interessante collezione di conchiglie e prossimamente aprirà un padiglione con imbarcazioni della Marina Militare con un motosilurante ed esempi di imbarcazioni tipiche della laguna, quali i bragozzi e le gondole. I bambini sotto i 12 anni non pagano, mentre per gli adulti il biglietto costa solo 1,50 euro.
Info: tel. +39 041 2441.399 – arsenale.comune.venezia.it/

Famiglie al Museo – Musei Civici

Per rendere più piacevole ai bambini la visita ai musei della città, il Comune di Venezia ha creato molteplici percorsi per famiglie la domenica. Attivita’ ludico-didattiche dai temi stimolanti, che si svolgono nelle più importanti istituzioni museali della citta’. “Famiglie al museo”, dunque, in quei luoghi ricchi di fascino e cultura che tutto il mondo apprezza, a cui ora si avvicineranno con curiosità anche i nostri piccoli. I Musei Civici Veneziani interessati dall’iniziativa sono: Palazzo Ducale, Museo Correr, Biblioteca del Museo Correr, Ca’ Rezzonico. Museo del Settecento Veneziano, Museo di Palazzo Mocenigo, Casa di Carlo Goldoni, Ca’ Pesaro. Galleria Internazionale d’Arte Moderna, Museo di Storia Naturale. L’età di partecipazione alle attività varia da 5 a 8 anni, il biglietto d’ingresso per tutta la famiglia è di 15 euro.

GIROTONDO TRA LE CHIESE

Artemisia Didattica organizza per bambini (6-13 anni) il Girotondo tra le chiese, dei percorsi didattici dalle chiese alla città. L’itinerario è rivolto alle scuole ma anche alle famiglie in visita a Venezia. La durata dell’itinerario è di circa 2 ore, durante le quali si alternano momenti informativi e di sperimentazione attiva. E’ possibile svolgere gli itinerari tutti i giorni (domenica solo pomeriggio) dalle 10.30 alle 16.30. Il massimo dei partecipanti a itinerario è di 25 e la prenotazione deve essere effettuata telefonicamente con almeno una settimana di anticipo, al numero +39 349 5210913 (telefonare nel pomeriggio – attività a pagamento).
L’attività didattica e culturale di Artemisia ha avuto anche un risvolto editoriale con la pubblicazione della collana “Veneziainpiccolo”, una serie di guide di alcune chiese di Venezia proposte ai bambini. La collana edita da Gambier&Keller editori, e in vendita presso le chiese o in libreria, offre un percorso di visita per grandi e piccini, da fare insieme o da soli, ricco di una completa documentazione storico-artistica. Una parte interattiva, in chiusura di volume, permette di ripercorrere l’itinerario della visita e di fissarne gli aspetti più significativi. I titoli monografici della collana riguardano le seguenti chiese: Chiesa della Madonna dell’Orto, Chiesa di Santa Maria Formosa, Basilica di Santa Maria Gloriosa dei Frari, Chiesa del Santissimo Redentore, Chiesa di Santa Maria dei Miracoli.
Per ulteriori informazioni: www.artemisiadidattica.it

LEZIONI DI VOGA PER BAMBINI

Impartire lezioni di voga “alla veneta” è un’altra opportunità, unica nel suo genere, offerta ai bambini dalla splendida città di Venezia. Promotrice dell’iniziativa è l’Unione Sportiva Remiera Francescana che ha istituito dei corsi per bambini non residenti della durata di sette-dieci giorni, anche in inglese per gli stranieri. La Remiera Francescana ha la propria sede nei luoghi dell’Arsenale, nei bacini sicuri dove avvengono le prime lezioni di avviamento. I corsi sono consigliati per bambini dagli 8 anni in su. Per informazioni e prenotazioni, telefonare al Presidente Sig. Giuseppe Vianello, tel. +39 335 5243855. www.remierafrancescana.it

venezia/remiera francescana

I LUOGHI DOVE GIOCARE

Venezia è un luogo dove i bambini vivono felici, perché vi sono molti spazi dove possono correre liberamente. La vita sociale dei bambini veneziani si svolge nei campi, dove giocano a pallone o scrivono per terra con i gessetti, mentre i genitori se ne stanno tranquillamente seduti sulle panchine. Tra i campi più frequentati dai piccolini vi sono: Campo Santa Margherita, Campo San Giacomo dell’Orio, Campo San Polo, Campo Santa Maria Formosa, Campo della Bragora a Castello, il Campo del Ghetto, Campo San Geremia a cinque minuti dalla stazione con l’adiacente parco attrezzato Savorgnan.
Altri luoghi di verde pubblico attrezzato sono i giardini di Sant’Elena con parco giochi, i giardini della Biennale, a Sant’Alvise il parco di villa Groggia, i giardinetti reali vicino San Marco.
Un luogo magnifico per i bambini sono anche le Zattere, dove la fondamenta larga permette di correre, e dove le famiglie si fermano a gustare il gelato da Nico, o la pizza alle Oche.

IN VAPORETTO VERSO LE ISOLE

Le isole della laguna sono particolarmente interessanti con la bella stagione, percorsi di storia, arte, natura, mare con la balneazione e tanti itinerari in bicicletta immersi in scenari d’altri tempi, in luoghi dal fascino unico, soprattutto nelle isole meno frequentate.
Tuttavia, se arrivate a Venezia anche in ottobre e novembre e la giornata regala sole e cielo limpido, si possono fare con la famiglia delle escursioni in laguna molto piacevoli e utili per conoscere le più antiche tradizioni artigiane. Con il pass di trasporto ACTV (24 h, 36h, 48h) si possono raggiungere tutte le isole. Si prendono i vaporetti da San Marco e si scelgono le destinazioni più tipiche della laguna nord come MURANO con le sue vetrerie e la lavorazione del vetro, BURANO con le case colorate dei pescatori e il profumo di biscotti tipici (i bussolai, gli essi…) TORCELLO, l’isola sulle quale sono approdati nel VII secolo gli abitanti di Altino, fondatori della città di Venezia, sfuggendo dall’entroterra minacciato dai Longobardi. L’antico centro di Torcello vanta un complesso monumentale e archeologico di notevole importanza nella storia di Venezia, di cui fanno parte la Basilica, una seduta in marmo cosiddetta “Trono di Attila”, il Ponte del Diavolo e il Museo di Torcello.

Il Museo di Torcello. Si articola in due sezioni: la sezione medievale e moderna e la sezione archeologica. Nella prima sono conservati reperti paleocristiani, altomedievali e medievali, provenienti da Torcello e dalle isole che la circondano. La seconda ospita reperti rinvenuti in area veneta e nel territorio lagunare, nonché materiali di varia provenienza tra i quali una serie di statuette egizie, coprendo un arco cronologico che va dal paleolitico alla tarda romanità.
E’ un museo molto attivo con i bambini, è stato pubblicato anche un Quaderno didattico” per piccoli visitatori, che si può richiedere gratuitamente agli uffici IAT di Venezia. Per aver un saggio di quello che aspetta i bambini, potete scaricare dal sito del museo dei giochi e dei puzzle che hanno come tema i preziosi tesori qui custoditi.
Il sito del museo: http://sbmp.provincia.venezia.it/mir/musei/torcello/home.htm

Un’escursione invece di tipo naturalistico è quella a SANT’ERASMO, isola famosa per gli “orti veneziani”, dove tutto l’anno affittano le biciclette. Dieci chilometri di pedalata tra laguna e mare, spiagge e orti, in un contesto di pura poesia. Le biciclette, anche per bambini e con passeggini, si affittano tutto l’anno, a 10 minuti a piedi dalla fermata del vaporetto “Capannone” (affitto biciclette: Il Lato Azzurro, via Forti 13 – tel. %2039 041 5230642 – www.latoazzurro.it). A Sant’Erasmo si può fare pic-nic nel lato mare sull’argine vicino alla Torre Massimiliana o si può pranzare al ristorante Ca’ Vignotto, aperto fino a circa il 20 novembre, per assaggiare una cucina tipica veneziana di carne e pesce accompagnata dalle verdure dell’isola (tel. %2039  041 5285329).

Nella laguna sud, oltre al rinomato Lido sicuramente piacevole d’estate, merita una visita il Monastero Mechitarista di SAN LAZZARO DEGLI ARMENI, dove si trovano suggestivi tesori, quali un trono intarsiato in avorio, e un’autentica mummia egizia.

EVENTI PER BAMBINI

Attività ed eventi per bambini a Venezia nei musei e non solo

MAPPA DI VENEZIA

Fate vedere ai bambini prima di partire che Venezia, città d’acqua, è anche un grande pesce!
Google map

DOVE DORMIRE

Booking.com
Le famiglie possono nel sito di booking.com selezionare solo gli hotel per famiglie, scegliere quindi una stanza per esempio con 4 letti, visualizzare sulla mappa se l’hotel è nella zona che più interessa e leggere anche i commenti di chi ci è stato.


Booking.com

INFORMAZIONI TURISTICHE

www.turismovenezia.it
www.comune.venezia.it
www.veneziasi.it

 


Copyright dei testi e dell’itinerario: Familygo;  della foto: Musei Civici Veneziani, Guggenheim/Foto Andrea Sarti, Unione Sportiva Remiera Francescana


Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi