Trentino. Passeggiate sulla neve con i bambini, alla scoperta dei segreti dei boschi

Patrizia Bertini, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

La montagna con la neve offre scenari di fronte ai quali tutti i bambini impazziscono di gioia. E anche i boschi d’inverno hanno un fascino irresistibile per i bimbi perché incantano con mille curiosità. Tra le diverse attività per vivere appieno la montagna in famiglia, vi proponiamo delle avvincenti passeggiate sulla neve lungo i Sentieri tematici del Trentino, dove sarete catapultati in tante favole, animate dai draghi, da Laurino re delle Dolomiti, dagli alberi, dagli animali del bosco e da tanta neve con cui giocare!

La montagna è, sotto diversi aspetti, una fiaba a cielo aperto. Passeggiare lungo un sentiero tra i monti è come scorrere le pagine di un racconto illustrato a più dimensioni, dove a ogni passo, impariamo tante cose e restiamo incantati dai paesaggi, dai suoni e dai profumi. D’inverno ad accrescere la magia concorre certamente la neve, che abbellisce i paesaggi coprendoli con un soffice e luminoso manto bianco su cui viene voglia di tuffarsi e sprofondare. Figuriamoci per i bambini, per loro la neve è una delle sette meraviglie.

trentino-val-di-fassa-sentiero delle leggende Bimbo nel boscoArchivio-ApT-Val-di-Fassa-Ciaspole_NAngeli-generale

Il gioco comincia mettendosi le ciaspole ai piedi, un’avventura per molti ancora nuova e molto divertente, che dà la soddisfazione di solcare senza fatica quel meraviglioso manto bianco. Si attraversa quasi sempre un bosco, in cui vivono le mitiche creature dei libri dell’infanzia, luogo dell’immaginario dove per i bimbi ogni elemento della natura prende vita. E qui ci sbizzarriamo tra riconoscere le impronte degli animali sulla neve, cercare le loro tane, ascoltarne i suoni nel silenzio della foresta. La nostra meta è sempre un rifugio, una baita di montagna dove riposarci dalla fatica e assaporare un pasto caldo, buonissimo, fatto con i prodotti di montagna, mentre i bambini, instancabili, continueranno a correre e rotolarsi sulla neve…
Una giornata passata così, all’aria pura, tra paesaggi mozzafiato, è impagabile. E La montagna è lì gratuita, che ci aspetta, basta solo percorrerla e viverla in famiglia.

trentino-Panorama del Brenta-ph-GeminianiPaganella-Famiglia slitta_ph.Tonina40

La nostra meta è il Trentino dove, tra le magnifiche Dolomiti, si snodano alcuni Sentieri tematici, ideali per passeggiate invernali con i bambini ricche di suggestioni per vivere appieno la favola della montagna. Passeggiate a piedi o con le ciaspole, in ogni caso facili itinerari, da percorrere lentamente, senza fretta, lasciando il tempo ai bambini di scoprire i segreti della natura.

In Val di Fassa il Sentiero delle Leggende di Re Laurino

trentino val di fassa Leggenda Lago d'Antermoiatrentino val di fassa sentiero delle leggende Kinderpark-ciampedie
Nel cuore delle Dolomiti del Catinaccio in Val di Fassa si estende il Sentiero delle Leggende che si snoda a ben 2000 metri di altezza, offrendo un panorama che lascia senza fiato, di fronte alle spettacolari cime del Catinaccio, del Vajolet e del Larsec. In inverno con la neve è magnifico e regala grandi emozioni a tutta la famiglia. Si può percorrere a piedi perché di solito è battuto. Tuttavia, se ha appena nevicato, è ancor più divertente attraversarlo con le ciaspole. Si raggiunge arrivando al Ciampedìe con la funivia da Vigo di Fassa e scendendo poi a Pian Pecei con la seggiovia. Lungo il percorso, i bambini saranno rapiti da mille curiosità, tra cui i cartelli di re Laurino che raccontano le “Sei leggende” (scopri tutte le passeggiate in Val di Fassa a piedi o con le racchette da neve).

In Alpe Cimbra il Sentiero del respiro degli alberi

trentino-alpe-cimbra-Il-respiro-degli-alberitrentino-alpe-cimbra-Sentiero dellImmaginario

Si tratta di un itinerario tematico dove l’arte si fonde con la natura, dove artisti italiani e stranieri sono chiamati a interpretare il silenzio degli alberi, guardiani della vita. Passo dopo passo si scoprono le opere che hanno qui una collocazione permanente. E al contempo è una passeggiata che offre uno sguardo sugli incantevoli paesaggi della Vigolana, delle Dolomiti di Brenta, della Valle di Centa, della Valsugana e del lago di Caldonazzo. Il Sentiero del Respiro degli Alberi parte da Lanzino, piccola frazione di Lavarone, e si sviluppa interamente su strada forestale per 2,5 km circa, da ripetere al ritorno (durata 1 h e 30 minuti). Presenta un dislivello di 110 m e si presta a essere percorso a piedi o con le ciaspole. Clicca qui per scaricare la guida a tutti i percorsi con le ciaspole, compresi quelli family.

Nelle Dolomiti Paganella, la passeggiata alla Tana dell’Ermellino

Paganella-slitta-bosco-passeggiata-la tana dell'ermellino
Nell’Altopiano della Paganella, tra le Dolomiti di Brenta, si trova Andalo, una ridente località a vocazione family particolarmente adatta a chi ha bambini piccoli. Qui la passeggiata che proponiamo è facile e pianeggiante, praticabile anche con la slitta trinata dai cavalli o in notturna con le fiaccole. Si parte dal maneggio e si costeggia il piccolo Lago di Andalo fino ad effettuare l’intero giro ad anello, poi la strada prosegue nel bosco sempre in piano fino a raggiungere in circa mezz’ora il rifugio la Tana dell’Ermellino. Si tratta di una bella baita che piacerà tantissimo ai bambini perché ci sono dei giochi all’aperto dove si possono scatenare e dove possono ammirare i cavalli che trainano le slitte che fanno la spola con Andalo.

In Val di Sole, il Sentiero del Monte Spolverino

Val di Sole-rifugio-solandertrentino-val-di-sole-Con_leCiaspoleGianni_Albasini
Quella del Monte Spolverino in Val di Sole è un’altra bella passeggiata in quota che riempie di gioia anche solo per il paesaggio mozzafiato che ci regalano i gruppi montuosi delle Dolomiti di Brenta, Adamello-Presanella e Ortles-Cevedale. Una passeggiata sulla neve a piedi o con le ciaspole lungo un sentiero battuto di 2 km con un dislivello di 190 m. Partendo da Folgarida si sale con la telecabina fino al Malghet Aut e dopo circa 50 minuti di camminata arriverete alla stazione a monte della telecabina “Daolasa-Val Mastellina”. Qui potrete premiare le vostre fatiche con l’ottimo cibo presso il Rifugio Solander o il Rifugio Val Mastellina. Attenzione alle piste da sci che devono essere attraversate.

In Val Rendena la passeggiata alla Malga Ritorto

trentino-val-rendena-bob-Madonna di Campigliomalga_ritorto_madonna_di_campiglio,12332

La passeggiata alla Malga Ritorto è un percorso invernale (40 minuti) molto affascinante che prevede un tratto nel bosco in piano, dove sarete avvolti dal profumo degli abeti, e poi una camminata nella radura della Malga Ritorto circondata da un panorama stupendo. L’itinerario che proponiamo per chi ha bambini parte dalla stazione a monte dell’impianto Colarin che collega il centro di Madonna di Campiglio con la località Patascoss. Da qui potete imboccare il sentiero che conduce alla malga. Vi consigliamo di portarvi un bob o una slitta, così la passeggiata sarà più agevole per i vostri bimbi. Una volta arrivati a Malga Ritorto rimarrete ammutoliti di fronte allo scenario delle Dolomiti di Brenta che gusterete seduti davanti a un piatto fumante di polenta e gulasch (guarda tutti i percorsi per ciaspole e escursioni sulla neve).

A San Martino di Castrozza la passeggiata nella magica Val Venegia

trentino-san-martino-Val Venegia-Val Venegiatrentino-san-martino-Val Venegia2
La Val Venegia è una delle valli più belle del Trentino e uno degli itinerari più suggestivi per un’escursione con le ciaspole. Incastonata ai piedi delle Pale di San Martino offre uno scenario di incomparabile bellezza. Qui si fa il pieno di amore per la montagna e per la neve, basta aprire lo sguardo e il cuore allo spettacolo della natura! Le escursioni possono avvenire anche con le guide. Vi è un programma invernale per passeggiate in famiglia, che prevede il percorso nel bosco della Foresta di Paneveggio, alla ricerca delle impronte di volpi, lepri, martore, galli cedrone e cervi, o altre escursioni sempre facili di mezza giornata, per esempio quella ai Laghetti di Colbricon sulle tracce dei cacciatori preistorici o quella delle malghe.

In Val di Fiemme, al Latemar La Foresta dei Draghi

trentino-val-di-fiemme-latemar-foresta-dei-draghi-inverno2 trentino-val-di-fiemme-latemar-foresta-dei-draghi-inverno
Il sentiero del Latemar La Foresta dei Draghi, molto frequentato in estate, è una proposta per un’escursione facile anche in inverno lungo un percorso battuto. Una passeggiata nel bosco che è al contempo un percorso-gioco alla ricerca delle tracce lasciate dai draghi. Con l’aiuto del libro-guida si potranno superare le prove e conquistare la fiducia delle mostruose creature. Di breve durata (solo 30 minuti), ma ricco di suggestioni, il percorso si raggiunge con la funivia Gardoné da Predazzo (Val di Fiemme). Terminata l’escursione, potete fermarvi in quota dove ci sono molte attività gioco per i bimbi: slittino, babypark, tubbing e la sfrecciante slittovia Alpin-Coaster che piacerà ai più grandicelli (vi avvisiamo che il sentiero La Foresta dei Draghi resterà chiuso per la stagione invernale 2018-19, ndr).

Per info turistiche

www.visittrentino.it/it/esperienze/famiglia

LEGGI ANCHE: Passeggiate sulla neve con bambini in Piemonte, Valle d’Aosta e Veneto

Copyright: Familygo. Foto di copertina: APT San Martino di Castrozza-ph-Angelani. Le altre foto: ApT-Val-di-Fassa-ph-N. Angeli; APT Paganella-ph.Tonina; APT Val-di-sole-ph. Gianni Albasini; Trentino Marketing ph. Geminiani; Rifugio Solander foto di ski.it; APT Alpe Cimbra; APT Val Rendena.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi