Parchi divertimento in Emilia Romagna: in viaggio con i bambini nel pianeta Terra

parchi divertimento emilia romagna
Manuela Rosellini, autore di Family Go
Tempo necessario: Weekend
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Questa vacanza sulla Riviera Romagnola non prevede costume né secchiello: non stiamo andando in spiaggia ma alla scoperta dei parchi divertimento dell’Emilia Romagna, per incontrare gli animali che popolano gli abissi marini, conoscere delfini e aquile, fare un salto nel tempo di 15 miliardi di anni e passeggiare come giganti tra treni e monumenti. Dall’Acquario di Cattolica ad Oltremare, fino alla straordinaria Italia in Miniatura, ecco il nostro viaggio nel pianeta Terra.

I parchi divertimento dell’Emilia Romagna vengono spesso lasciati in secondo piano. Certo, la Riviera Romagnola la conosciamo molto bene per la straordinaria accoglienza, le spiagge di sabbia fine e i fondali dolcemente digradanti, perfetti per le vacanze estive. Ma c’è un’altra Riviera, ancora più godibile durante i mesi primaverili o in autunno, che offre ai bambini (ma non solo) gioco e divertimento attraverso un’originale e interattiva esplorazione del mondo che ci circonda, quella dei Parchi divertimento tematici.

Viaggio sottomarino all’Acquario di Cattolica

acquario di cattolica squali acquario di cattolica pinguini

Quattro sono i padiglioni dell’Acquario di Cattolica, che corrispondono ad altrettanti percorsi tematici (blu, giallo, verde e viola) e ci accompagnano nel mondo marino. Ci “tuffiamo” subito nel percorso blu dedicato agli abissi, dove incontriamo i simpaticissimi pinguini di Humboldt: la maggior parte sonnecchia placidamente sulle rocce (hanno mangiato da poco), ma alcuni ci vengono incontro nuotando velocissimi e facendo mille evoluzioni.

Proseguendo la nostra visita le luci si fanno più basse e il blu domina ovunque, rendendoci stranamente silenziosi: ci sembra davvero di essere immersi in un ambiente sottomarino. Una curva e ci troviamo a tu per tu con uno dei 5 enormi squali Toro sudafricani che popolano la vasca più grande dell’acquario. L’effetto è impressionante e anche Alessio, di solito sempre spavaldo e coraggioso, è un po’ intimorito. In tutto l’acquario gli squali presenti sono oltre 60, di 13 specie differenti, dalle aquile di mare agli squali violino, dai martello ai pinna nera.  Continuiamo la nostra passeggiata sottomarina, tra sospettose murene e elegantissime meduse, ma gli incontri inaspettati non sono finiti.

acquario pesci pagliaccio acquario

Nella vasca dei pesci tropicali, proprio mentre stiamo contemplando divertiti i vari pesci pagliaccio, chirurgo e farfalla bandiera (o, per noi semplicemente Nemo, Dori e Branchia!), compare uno strano ospite dal corpo nero con la maschera…è un sub, che sta curando la vasca e ci saluta, tra lo stupore e il divertimento di tutti i bambini presenti. Alla fine del nostro primo itinerario arriva il momento di immergere le manine nella grande vasca tattile dove ci aspettano i Trigoni Viola (squali dall’aspetto simile alle razze): qualche minuto di pazienza ed eccone salire uno in superficie, pronto essere accarezzato sulle pinne laterali!

Una volta usciti abbiamo ancora il tempo per correre ad assistere al sorprendente gioco delle lontre orientali del percorso giallo; con le loro piccole zampe in pochi secondi riescono ad aprire le bottigliette di plastica lanciate in acqua dagli operatori e prelevare il cibo nascosto all’interno.

Una breve visita al quarto percorso, quello verde, dedicato a rettili e animali esotici (camaleonti, iguane, insetti e serpenti) e ci fermiamo a mangiare nel giardino dell’Acquario.

Ce ne andiamo stanchi ma soddisfatti, con il peluche di Nemo sotto braccio; è stata una visita bellissima ma parecchio impegnativa, soprattutto per i numerosi gradini: tra i vari parchi divertimento dell’Emilia Romagna, questo potrebbe essere il meno adatto ai passeggini, ma resta un’esperienza piacevolissima con bambini più grandi.

Acqua, aria, terra, fuoco: le meraviglie degli elementi a Oltremare

Oltremare laguna delfini oltremare_delfini

Delfini, delfini, delfini! Mio figlio non ripete altro da quando gli abbiamo promesso che potrà incontrarli qui a Oltremare (Riccione). E le aspettative sono ripagate. È possibile assistere infatti a straordinari spettacoli con tuffi e evoluzioni aeree; alla fine, quando quasi tutti se ne sono andati, rimaniamo a osservarli giocare liberamente tra di loro o con piccole palle, e ne approfittiamo per riposarci un po’ al fresco della laguna.

Non siamo ancora completamente soddisfatti, e per vederli nuotare sott’acqua scendiamo con le scale mobili giù fino alle grandi vetrate della Galleria Mare: eccoli di nuovo a pochi centimetri dal nostro naso! Nel frattempo ci fermiamo ad osservare i pesci presenti nelle altre vasche, tra cui i piccolissimi cavallucci marini che sembrano dormire beati.

oltremare_percorso_darwinoltremare_alligatore

Abbandoniamo il mare e saliamo al piano superiore, nel percorso Darwin, dove ci aspetta un viaggio nel tempo di 15 miliardi di anni. Siamo infatti all’interno della foresta pluviale com’era nel periodo Cretaceo: piante, arbusti, nebbia e alla fine l’impressionante incontro faccia a faccia con l’alligatore!

Saliamo ancora e ci dirigiamo questa volta al Mulino del Gufo, nella zona che riproduce il Delta del Po, dove abitano i rapaci. Gufi reali, aquile, falchi, avvoltoi, poiane sfrecciano sulle nostre teste durante la dimostrazione “Volo dei Rapaci”, seguiti dagli attenti falconieri.

volo rapaci oltremareoltremare_pappagalli

Anche nell’area della Fattoria tante sono le attrazioni per i bambini, dalla Tana dei conigli al battesimo della sella sui pony. Acqua, aria, terra, fuoco ed energia: dopo aver percorso tutti gli elementi è arrivato il momento di tornare a casa.

Ricordatevi di portare cappellini e creme solari perché ci sono molte zone soleggiate.

Tra sogno e realtà, da Fiabilandia a Italia in miniatura

Italia in miniatura italia_panorama1

L’ultima tappa della nostra avventura nei parchi divertimento dell’Emilia Romagna è Rimini. Per il divertimento puro dei bambini qui c’è Fiabilandia, 150mila metri quadrati dedicati a giostre e percorsi da favola. Si passa dal Bosco dei Tronchi Galleggianti al magico Castello di Mago Merlino, dalla misteriosa Baia di Peter Pan alla Valle degli Gnomi, attraversando Canyon e scivoli.

Ma l’esperienza più appassionante è stata quella a Italia in Miniatura: una surreale passeggiata tra quasi 300 miniature che riproducono fin nei più piccoli dettagli (in scala da 1:25 a 1:50) il nostro patrimonio architettonico. Uno spazio verde fatto di 5.000 veri alberi in miniatura dove ammirare piccoli capolavori come il Colosseo, il Duomo di Bolzano, l’Arena di Verona, l’Etna e il porto di Genova, fino ai trulli di Alberobello; per un colpo d’occhio mozzafiato prendete la Monorotaia Arcobaleno che viaggia a mezz’aria e scoprirete che il parco ha davvero la forma a stivale dell’Italia! Noi non ci facciamo mancare nulla e scivoliamo anche tra le acque del Canal Grande di Venezia, riprodotto in scala 1:5.

Info utili

Orari, prezzi e promozioni li trovate direttamente online.
www.acquariodicattolica.it
www.oltremare.org
www.italiainminiatura.com
www.fiabilandia.net

Per chi vuole proseguire il viaggio in Riviera fino a Ravenna, ci sono altri luoghi magici da visitare, come il Delta del Po o la casa delle Farfalle di Cervia. Ecco i nostri reportage:
Comacchio: a bordo di una batana o in bicicletta alla scoperta di un angolo suggestivo del Delta
A Cervia e Cesenatico, cari bambini, non vi annoierete!
Ravenna e il turismo slow: mare, bicicletta e natura per una vacanza rilassante
Con i bambini a Ravenna: weekend di mosaici e street art a un passo dalla natura

 

Copyright: Familygo. Foto di M. Rosellini/ Costa Edutainment

Pubblicato in