Svizzera. A spasso nella neve con i teneri San Bernardo

Laura Tenebrosi, autore di Family Go

Autore:

Età bambini:  4-12 anni

Vi piacerebbe conoscere la storia di Barry, il più famoso cane San Bernardo di tutti i tempi? E andare in slitta trainati da uno di questi splendidi cagnoloni? Oppure fare un bagno alle terme, sguazzando come pesci in acque calde piene di bollicine in mezzo a montagne innevate? Ed infine… cosa ne pensate di perdervi all’interno del più grande labirinto permanente del mondo?
Tutto questo è possibile nella regione svizzera del San Bernardo, dove 300 giorni di sole all’anno e neve sicura fino ad aprile garantiscono la riuscita di una vacanza davvero indimenticabile!

Siamo in una piccola regione incastonata tra cime maestose, innevate fino a tarda stagione, un cielo blu cobalto che le sovrasta per gran parte dell’anno e un sole caldo che rendono questa zona della Svizzera particolarmente mite. E’ impossibile non essere orgogliosi di così tanta bellezza. Ed infatti alcuni abitanti del luogo amano sottolineare di essere Vallesi e non veri e propri svizzeri. Forse per le diverse culture che hanno influenzato il territorio, vedi Martigny con il suo  anfiteatro romano. O forse per l’amore per il piacere dei sensi, evidenziato dalla presenza di numerosi centri termali. E cosa dire poi riguardo al cane nazionale svizzero, il San Bernardo? famoso in tutto il mondo, riportato addirittura sui francobolli di diversi stati africani.
Un caldo sole di metà inverno ci ha preso per mano in un lungo weekend in questa valle, tra Champex Lac, con il suo piccolo e romantico lago ghiacciato, dove poter slittare trainati dai cani, per poi accompagnarci nel bellissimo comprensorio sciistico delle 4 Vallées. Per finire, la dolcissima Valle di Ferret, con la stazione di La Fouly, un luogo incantato, fatto su misura per le famiglie.

COSA FARE CON I BAMBINI

L’itinerario che abbiamo percorso partendo dall’Italia con l’auto per entrare in Svizzera attraverso il traforo del Gran San Bernardo, tocca Martigny, per poi proseguire per Champex Lac, Le Chable, dove abbiamo preso la funivia per Verbier-Medran. Abbiamo visitato il comprensorio sciistico delle 4 Vallées e per finire ci siamo recati nella stazione sciistica di La Fouly.
Il Vallese si può raggiungere anche attraverso il Passo del Sempione. Durante il periodo invernale però, è sempre meglio accertarsi delle condizioni delle strade.

MARTIGNY, I CANI SAN BERNARDO E LE TERME

Il nostro viaggio parte da MARTIGNY, una graziosa cittadina ricca di storia e cultura. Qui passa la famosa Via Francigena, percorsa nel corso dei secoli da migliaia di pellegrini in cammino da Canterbury a Roma. Importanti sono i resti dell’antico anfiteatro romano, dove ogni anno, si svolgono manifestazioni come “Cinema Open air” a giugno e luglio e il “Combattimento bovino” durante il mese di ottobre.
Il Museo del Cane del San Bernardo è sicuramente l’attrazione principale della città. Qui si parla di storia e cultura, con immagini e fotografie dello storico ospizio, e si possono incontrare i bellissimi cani del Gran San Bernardo, dove grandi e piccini si innamoreranno della loro dolcezza e simpatia. Ma avremo modo di parlarne approfonditamente più avanti nella sezione dedicata.

Verbier St bernard/bernard express

A Martigny ci sono molte possibilità di svago per i nostri bambini. Possiamo iniziare con un bel giro sul trenino Saint Bernard Express (www.tmrsa.ch/st-bernard-it.php). Parte proprio qui, da Martigny, attraversa la Valle d’Entremont ed arriva ad Orsières, dove poi è possibile prendere l’autobus fino a Champex Lac o La Fouly. Durante il periodo estivo i pullman ci portano fino all’ospizio sul Colle del Gran San Bernardo. Il treno effettua varie fermate intermedie che offrono scorci davvero suggestivi. E poi, si sa, i bimbi vanno davvero matti per il treno! Prezzi: adulto € 14,00 per un giorno.
In alternativa si può prendere il trenino Mont Blanc Express  che collega Martigny a Chamonix, in Francia. Noi consigliamo di scendere alla fermata Marecottes. A pochi metri troverete l’entrata dello Zoo alpino, aperto tutto l’anno. Qui avrete modo di vedere molti animali della fauna locale. Ci sembra importante segnalare anche la presenza di una piscina naturale scavata nel granito e scaldata da pannelli solari. Chiaramente se ne può usufruire solo durante il periodo estivo. Prezzi: adulto € 33,00 per un giorno
Bellissima è anche la passeggiata tra i vigneti della zona con i meravigliosi cani del San Bernardo. Si può effettuare da dicembre fino a fine aprile, ogni mercoledì, venerdì e sabato. Ritrovo alle 13.30 davanti al canile della Fondazione Barry.
Nessun bambino, secondo me, dovrebbe perdersi il più grande labirinto permanente del mondo. A pochi chilometri da Martigny troverete il parco giochi “Labyrinthe Adventure” (www.labyrinthe.ch) che, a seconda della stagione, propone cacce al tesoro, giochi con l’acqua ed altri intrattenimenti per bimbi di tutte le età. E’ presente uno scivolo enorme, muri per arrampicate, mini-golf e più di 50 giochi per tutti. Infine è possibile noleggiare le crazycicle… delle stravaganti biciclette.
Il parcheggio è gratuito ed è presente all’interno un ristorante. Il parco è aperto da metà marzo a metà novembre. Prezzi: adlt chf 18 – bambini chf 16
Per quanto riguarda l’aspetto culturale di Martigny, è importante citare la Fondazione Gianadda. E’ un centro espositivo molto importante di cui la cittadina va molto fiera. Sono presenti mostre permanenti come il Museo delle Automobili d’epoca o il giardino delle sculture dove poter tranquillamente passeggiare con i bambini. Tra le mostre temporanee, al momento ne è presente una su Rembrant (fino al 13 giugno 2011), mentre dal 6 aprile 2011 potrete ammirarne una interessantissima su Leonardo da Vinci. (www.gianadda.ch)

Verbier St bernard/terme

Il centro termale. Bene, dopo tanto girovagare credo sia giunto il momento per un sano relax. E cosa ci può essere di meglio che un bel bagno caldo? Magari in uno dei tanti stabilimenti termali presenti nella regione. In effetti il Vallese è una regione ricca di sorgenti termali, le cui acque sgorgano a una temperatura costante di 24 gradi. A questo proposito vi suggeriamo di recarvi alle Terme di Saillon, a circa una ventina di km da Martigny. I bambini sono benvenuti, non c’è alcun limite di età per l’accesso, unica regola è che non usino più il pannolino. Possono frequentare tutte le piscine, ma sicuramente la più adatta è quella interna con acqua a 34°C. Portate con voi salvagenti e braccioli perché non li hanno in dotazione e l’altezza dell’acqua va da 1,20 m fino a 1,40 m. I bimbi più disincantati si potranno divertire tra milioni di bollicine prodotte dall’idromassaggio.
Dall’interno è possibile accedere alla piscina esterna riscaldata: essere immersi in acqua calda, con all’esterno una temperatura intorno a zero gradi è un’esperienza molto suggestiva, particolarmente al tramonto, quando le montagne innevate si colorano di rosa. La struttura possiede inoltre spa interna ed esterna con sauna ed hammam, una zona massaggi, un centro fitness, un punto ristoro. Nel periodo estivo è presente una zona bimbi esterna con piscina dedicata, zona giochi per i più piccini e un enorme scivolo per i più grandi. Prezzi: adlt 22 chf – bambini da 4 a 16 anni 11 chf – bambini fino a 4 anni gratis. (www.bainsdesaillon.ch)

SCI E SPORT INVERNALI PER FAMIGLIE

Verbier St bernard/pasaggio

CHAMPEX LAC. Naturalmente il canton Vallese è soprattutto neve e montagne. Sono diversi i comprensori sciistici presenti nella regione. Il nostro itinerario ci porta in principio a Champex Lac, un piccolo paesino adagiato su un altrettanto piccolo lago ora ghiacciato, a 1486 m di altitudine. Località caratteristica ed accogliente, particolarmente tranquilla, adatta a chi si vuole divertire, ma anche rilassare al 100%, godendo di uno degli scorci più belli della zona. Meta perfetta per le famiglie con un’area sciistica adatta a chi ha bambini. Sono presenti due seggiovie, due impianti di risalita, una scuola di sci per bimbi da 5 anni in su (www.esschampex-lac.ch), piste per ogni esigenza, dalle più semplici a quelle più impegnative. Vi è anche una pista da slittino lunga 7 km, che parte dalla stazione de La Breya a 2194 m e arriva fino alla partenza degli impianti.
Inoltre a Champex Lac sono presenti una pista da pattinaggio e l’hockey sul ghiaccio. E non dimentichiamo la splendida opportunità di fare una passeggiata assieme ai San Bernardo! Tutti i sabati e le domeniche di febbraio è possibile farsi trainare su piccole slitte. Appuntamento alle 9,50 ed alle 13,50 davanti all’ufficio turistico di Champex-Lac.

Champex lac

LES 4 VALLEES. Molto più mondano è il rinomato comprensorio sciistico de Les 4 Vallées, l‘area sciistica più grande della Svizzera con quattro valli e cinque località per sport invernali.
Dal minuscolo paesino di Le Chable parte la funivia che porta a Medran-Verbier. I più piccini potranno fermarsi qui e recarsi alla scuola di sci Les Moulins. Personale specializzato si occuperà dei nostri bambini e li seguirà nel primo approccio con gli sci. E’ presente anche una piccola play room per i bimbi che proprio non ne vogliono sapere di stare in mezzo alla neve! Allora si potranno divertire con pennarelli, pongo, peluche e tanto altro.
Per chi invece è già esperto, Les 4 Vallées sono il massimo che si possa desiderare. Chilometri e chilometri di piste innevate e baciate dal sole per gran parte dell’inverno. Funivie, cabinovie, seggiovie ed impianti di risalita che portano fino ai 3330 m del Mont Fort: uno spettacolo della natura. Per i patiti dello slittino, dalla stazione sciistica di Savolayères parte la pista da slittino più lunga della Svizzera: ben 13 km di adrenalina. Consigliato solo ai ragazzini dagli 8-10 anni in su, che abbiano già confidenza con il mezzo.
Verbier è una località turistica molto amata per la vita mondana, i bei locali e i negozi di buon gusto. La sua offerta può soddisfare sia famiglie che coppie o gruppi di amici.

Sci bambini_verbier

LA FOULY. A venti minuti di macchina da Champex Lac, andando verso sud, in una valle chiusa, chiamata Val Ferret, si trova la stazione sciistica di La Fouly. E’ un piccolo gioiello. Si trova a 1600 m di altitudine ed è adattissima alle famiglie, in quanto è presente un’ottima scuola di sci per bimbi dai 3 anni in su. Al contempo i genitori possono trovare piste per ogni esigenza. Sono presenti una seggiovia e due impianti di risalita, che portano fino a 2200 m. E’ possibile praticare sci di fondo e slittino. Inoltre vengono organizzate ciaspolate in quello che costituisce un importante comprensorio escursionistico (www.telelafouly.ch).
Il paese è piccolino, è costituito da un gruppo di chalet. Tutto intorno montagne innevate. Molto suggestivo. Essendo una valle chiusa, la strada termina nel parcheggio sottostante gli impianti. E ciò offre maggiore tranquillità in quanto La Fouly non si trova su una strada di passaggio. Chi vi si reca, cerca bellezza, sport e relax. Si può soggiornare in hotel o affittando uno chalet. D’estate è presente anche un campeggio.

IL CANE DEL SAN BERNARDO. La storia

i cani San Bernardo

La presenza in questa zona dello splendido cane San Bernardo è riconducibile a spiegazioni diverse. Alcuni sostengono che sia originario dell’Assiria, una regione mediorientale che attualmente corrisponde al nord dell’Iraq, in quanto sono stati ritrovati disegni scolpiti nella pietra che ritraggono cani con sembianze simili. La versione tuttavia più accreditata è quella che afferma che la razza sia originaria del Vallese. Già dai primi del ‘700 la presenza di questi cani è documentata per iscritto in un promemoria all’ospizio del Gran San Bernardo.
Il loro nome proviene da quello dell’arcidiacono d’Aosta, Bernardo appunto, che nel lontano 1050 fonda sul Passo del Gran San Bernardo un ospizio per accogliere e soccorrere i viaggiatori che varcano le Alpi. Essendo la zona molto impervia e pericolosa durante l’inverno, i canonici si servono di rubusti cani del posto, dal temperamento gentile e socievole, per la ricerca e il soccorso di persone in difficoltà. Barry è stato uno di questi. E’ vissuto tra il 1800 ed il 1814 e ha salvato la vita a più di 40 persone. La storia più conosciuta su Barry  riguarda il salvataggio di un ragazzo, che si era perso durante una bufera di neve. Barry lo trovo’ e lo porto’ sulla schiena fino all’ospizio. Il vero Barry è ancora con noi, lo possiamo ammirare a Berna, al Museo di storia naturale, dove venne esposto dopo la sua morte. Le leggende sulle avventure di questi cani hanno sicuramente contribuito a fare di questa razza una delle più apprezzate al mondo.

Il Museo del cane del San Bernardo

museo cane san bernardo

In onore del cane San Bernardo il quale, ricordiamo, è il cane nazionale svizzero, è stato aperto un museo a Martigny, perfetto da visitare in famiglia. (www.museesaintbernard.ch – € 9,00 adulto – € 5,50 bambini e ragazzi da 8 a 16 anni. Bambini fino ad 8 anni gratis. Opuscoli in lingua italiana).
Nel museo sono presenti anche una piccola sala dove, ogni 20 minuti, viene proiettato un film sulle gesta dell’animale, e anche altre due postazioni con TV dove invece vengono proiettati altri filmati, naturalmente sempre inerenti al cane San Bernardo. Se ci pensiamo, questo cane è stato più volte protagonista di cartoni animati, come ad esempio Peter Pan: Nana, la baby sitter ‘canina’ era un San Bernardo. Oppure Heidi, sempre accompagnata da un inseparabile cagnolone di razza San Bernardo. Infine lo splendido esemplare protagonista del film Beethoven, ha fatto divertire migliaia di famiglie.
Sicuramente però, l’attrazione più importante del museo è la presenza dei bellissimi cani in carne e pelo e, se siete fortunati potrebbero addirittura essere accompagnati da una bella cucciolata! Buffissimi batuffoli che si arrotolano, si mordono, corrono e cadono. Che dolcezza!

Purtroppo per noi, e nel rispetto dell’animale, si possono solo vedere ma non toccare. Il San Bernardo è un cane estremamente socievole, che soffre la solitudine e ama moltissimo la nostra presenza. Ma va abituato a noi molto lentamente, con estrema cura e delicatezza.
Ma non disperate! C’è un’altra occasione per accarezzare questi enormi cuccioloni.
La Fondazione Barry (www.fondation-barry.ch), che gestisce l’allevamento dei cani San Bernardo,
organizza ogni inverno passeggiate di 90 minuti con i cani del San Bernardo che trainano i bambini su piccoli slitte. A Martigny il mercoledì, il venerdì e il sabato fino al 30 aprile 2011. Luogo e ora d’incontro: 13,30 davanti al canile della Fondazione Barry. A Champex Lac tutti i sabati e le domeniche di febbraio. Che simpatia, dolcezza e gentilezza questi splendidi cagnoloni! A proposito, voglio mandare una carezza a Hera, Wenda, Kalla e Justin che mi hanno accompagnato in questa bella avventura.
Durante il periodo estivo i cani, dalla sede della Fondazione a Martigny, vengono portati in quota al Passo e le passeggiate vengono organizzate là. (Prezzi: adulti 45 fr, bambini e ragazzi 6 – 16 anni 9 fr, bambini sotto i 6 anni gratuiti. Per prenotazioni: st-bernard@fondation-barry.ch).
Un’importante precisazione: acquistando il biglietto si contribuisce a sostenere la Fondazione Barry nel garantire il benessere dei cani del Gran San Bernardo

DOVE DORMIRE

La Regione del San Bernardo è una zona turistica abbastanza tranquilla. Difficilmente troverete grandi alberghi. Ed è per questo motivo che spesso ci si sente come a casa. E la qualità dei servizi offerti è veramente buona. Tra gli alberghi da noi selezionati:
Motel des Sports – a Martigny – Non è propriamente un hotel per famiglie, ma è essenziale ed economico se volete fermarvi per una notte a Martigny. Parcheggio antistante l’hotel, il quale si trova in zona silenziosa e tranquilla. Consigliata la suite per le famiglie che abbiano fino tre bambini. (www.moteldessports.ch)

A Champex Lac l’offerta è maggiore. Di seguito riportiamo diverse strutture, tutte adatte a famiglie, anche numerose:
Hotel du Glacier – Champex Lac – In centro al piccolo paese di Champex Lac, offre camere per famiglie numerose, camere comunicanti, lettini con sponde, play room con TV, DVD, biliardo, biliardino ed altri giochi. Con ascensore. E’ possibile cenare nel ristorante annesso. (www.hotelglacier.ch)
Hotel Splendide – Champex Lac – Si trova in una bella casa stile ‘800. Belle camere spaziose e luminose, anche camere comunicanti. Presenti due play room, una per bimbi più piccini. Nell’altra sono presenti TV, play station, biliardo e biliardino. Una depandance esterna offre camere rivolte a sud. Il ristorante è disponibile a preparare cio’ che i nostri figli desiderano. Per i bambini è anche possibile cenare prima dei genitori oppure si può cenare assieme. La scelta si effettua in loco. Hanno seggioloni e lettini con sponde. E’ presente l’ascensore. (www.hotel-splendide.ch)
Hotel Club Sunways –
Champex Lac – Appena fuori dal paese, in zona tranquilla in mezzo a pini secolari, troverete questo elegante club. I bambini vengono seguiti da personale competente presente in struttura fino a sera. Vengono organizzate escursioni e, durante il periodo estivo, è possibile giocare a tennis o pallavolo ed usufruire dell’area esterna dedicata ai più piccoli. All’interno, due play room, camere essenziali e luminose, camere comunicanti e camere per famiglie. Su richiesta lettini con sponde. Per il pranzo e la cena, i piccoli ospiti usufruiscono di una sala a loro dedicata, mangiando prima dei genitori. (www.sunways.ch)

DOVE MANGIARE

Il Canton Vallese è rinomato soprattutto per i formaggio e il buon vino. E’ la regione vinicola più estesa della Svizzera ed è caratterizzata dall’assenza di foschie e clima mite e soleggiato gran parte dell’anno, tanto da giustificare la presenza della Via dei Vini, che unisce Martigny a Leuk. Tra i vini locali, il Fendant è sicuramente il più popolare. Un vino bianco, secco e fruttato. E’ stato riconosciuto come vino Aoc, che corrisponde alla nostra Doc.
Per quanto riguarda i formaggi, si degusta la Raclette Doc, generalmente servita fusa, accompagnata da pane e sottaceti da intingervi.
Tra i vari ristoranti della regione, consigliamo:
A Martigny. Ristorante Panoramico Sur Le Scex Le Virage – Si trova leggermente fuori  Martigny, sulla montagna. Si gode di una vista spettacolare sulla città. D’estate è possibile mangiare anche in terrazza. Buono il tagliere di affettato e l’entrecote al burro fuso. Ha seggiolone e il personale è disponibile per offrire un menù specifico per bambini. Prezzi medio-alti. (www.surlescex.ch)
A Champex Lac. Ristorante Au Rendez-Vous – Tipico e conviviale, è perfetto per chi ha bambini. Ci sono seggioloni a disposizione, fasciatolo, menù per bambini e addirittura una piccola libreria, con anche qualche gioco. Il menù è vario, ottimi la Soupe du Chalet, l’entrecote e la fonduta di formaggio. Prezzi medi.
Altrettanto valido il Restaurant Hotel Du Glacier – Un pizzico di raffinatezza caratterizza questo ristorante. Presente un seggiolone e possibilità di menù per bambini. Ottimi la vellutata di carote e il dolce caldo con mele e pinoli. Prezzi medio-alti.

Sulle piste segnaliamo:
Comprensorio sciistico 4 Vallées – SavolayèresRistorante La Croix de Coeur 2170 m. Un vero gioiello questo ristorante sulle piste. Hanno seggiolone e menù per bambini. Ottima la Salade Croix de Coeur. Aperto da dicembre ad aprile e da luglio a settembre. Importante dirsi che, essendo un ristorante sulle piste da sci è ben raggiungibile da chi ha padronanza con questo sport. In caso contrario, raggiungerlo con la neve e bimbi al seguito è scomodo. Molto consigliato sicuramente nel periodo estivo. Prezzi medi.

COME ARRIVARE

In auto. La regione del San Bernardo è facilmente raggiungibile tramite il Passo del Sempione, oppure il traforo del San Bernardo.
Da Milano a Martigny sono 260 km, percorribili in circa 3 ore.

In aereo. Easyjet collega Ginevra a Roma, Napoli, Brindisi e Cagliari
Swiss air collega Ginevra a Milano e Roma, via Zurigo
Ginevra dista 130 km da Martigny.

In treno. Da Milano C.le, in circa 4 ore si è a Ginevra. Con Trenitalia (www.trenitalia.com)

MAPPA DELL’ITINERARIO

Google map

INFORMAZIONI TURISTICHE

www.vallese.ch
www.myswitzerland.com

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi