In Svizzera sulle tracce di Heidi: i luoghi delle fiabe

Svizzera, nel piccolo villaggio di Maienfeld si trova la casa di Heidi e si può rivivere appieno la fiaba, immersi nello scenario fantastico dei suoi monti. L’itinerario di viaggio che abbiamo percorso e che proponiamo alle famiglie è rivolto a bambini e adulti che desiderano visitare i luoghi delle Alpi svizzere, che ci riportano alla famosissima storia di Heidi e passare una vacanza da sogno nella natura.

Reportage di Elisabetta Sarco

I MONTI DI HEIDI

Heidi infiamma i cuori dei bambini di tutto il mondo da oltre un secolo. Nonostante la sua fama internazionale dovuta al cartone animato prodotto dai giapponesi e le numerose apparizioni in libri, musical e film, la nostra eroina non ha dimenticato le sue radici. Il suo carisma e la sua personalità raggiungono l’apice nel suo villaggio e nella sua casa sopraMaienfeld (raggiungibile in treno o in auto autostrada Zurigo-Coira). La casa di Heidi, rustico in muratura del 1880, è infatti il luogo autentico che ispirò la scrittrice Johanna Spyri (1827-1901) a realizzare la fortunata storia della bambina di montagna più amata.

La casa di Heidi si raggiunge partendo dal centro informazioni e museo di Maienfeld (aperto dalle 9 alle 12 e dalle 14.30 alle 17.30) a piedi in circa un’ora, lungo il famosissimo sentiero ricco di ricordi e di avventure, oppure in auto in pochi minuti. Passeggiare nel villaggio di Heidi è come fare un viaggio a ritroso nel tempo nel mondo contadino svizzero del tardo XIX secolo. Sulla soglia di casa, gli animali domestici di Heidi e Peter danno il benvenuto ai visitatori. La visita guidata permette di scoprire il mondo di Heidi, quello autentico: dalla cantina-dispensa si sale nel soggiorno rustico dove troviamo i vari personaggi della favola a misura reale. Si entra nella camera di Heidi, arredata in modo semplice, dove si ammirano i suoi oggetti e libri. In questa piccola ma deliziosa casa si può toccare tutto e sedersi al tavolo o sdraiarsi nel letto.
Nei pressi della casa vi è un punto ritrovo e shop con piccolo ristoro.
I camminatori più coraggiosi potranno proseguire fino ad Alpohi, l’alpeggio del nonno di Heidi.
Info: Heididorf Maienfeld +41 (0) 81 3301912 – info@heididorf.ch – www.heididorf.ch 

ST.Moritz: da Heidi a Schellenursli

Se si vuole invece visitare la casa dove è stato girato il film, ci si deve spostare a St.Moritz, e prendere la funivia per Salastrains. In pochi minuti a piedi si arriva nei pressi della piccolissima casetta di legno, originale del 1792, trasportata dalla Val Bregaglia fin qui nel 1979 per le riprese del film di Heidi, girato da Flaadt e interpretato da Katia Polletin (Heidi), Stefan Arpagaus (Peter) e Renè Deltgen (nonno).
Da questo sentiero è poi belloscendere a piedi (facilmente anche con i passeggini) per seguire il percorso della fiaba di Schellenursli, famosa qui in Svizzera. Durante questa passeggiata vi sono dei pannelli raffigurati che narrano la fiaba (anche in lingua italiana), così da rendere la discesa stimolante e divertente. La storia si ispira ad una festa folcloristica, “Chalandamarz”, che ancora oggi si svolge in Engadina all’inizio di marzo; i bambini romanci  scacciano l’inverno al suono dei campanacci andando in giro per i paesi. Il protagonista Schellenursli è un vispo bambino che si avventura sui monti da solo per procurarsi un campanaccio grande, grande.

Per rendere più complete le visite è bello leggere l’edizioni svizzere sia di Heidi, riproposta da Jurg Winkler ed edita da Rothenhausler Stafa Svizzera che parla proprio di Maienfeld, e sia di Schellenursli nel testo “Una campana per Ursli” scritto da Selina Chonz con versione italiana di Alfeo Tavernini edito da Orell Fussli Verlag Svizzera (le illustrazioni di quest’ultimo sono di Alois Carigiet che ha ricevuto un Premio Andersen).

Guide turistiche

www.myswitzerland.com

www.engadin.stmoritz.ch

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi