Il Trenino del Renon e le meraviglie del suo altipiano, per una gita autunnale in Alto Adige

Manuela Rosellini, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana, Weekend
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni

Raggiungibile in pochi minuti con la Funivia dal centro di Bolzano, l’altipiano del Renon è una destinazione sorprendente nel periodo autunnale grazie alla sua piacevole esposizione soleggiata. Da qui potrete prendete lo storico trenino o passeggiare tra le spettacolari piramidi di terra, dormendo in un maso o approfittando delle interessanti offerte speciali per famiglie dei Familyhotels Renon.

C’è una montagna perfetta per godersi le dolci e tranquille giornate autunnali: è l’altipiano del Renon, in Alto Adige, con i suoi pendii baciati dal sole, le meraviglie della natura e le attività per grandi e piccini. Vi basteranno solo 12 minuti! E’ quanto impiega la Funivia del Renon a portarvi dal centro di Bolzano fin su nel cuore dell’altipiano.

Trenino del Renon, panorama su Bolzano dalla funivia     Trenino del Renon, panorama dalla funivia

E da qui inizieranno le vostre avventure in famiglia. E da cosa partire per conquistare i bambini se non da un fantastico trenino d’epoca?

Viaggio nel tempo sul trenino del Renon

Trenino del Renon con bambini in autunno      Trenino del Renon con bambini

Immaginatevi nei panni di nobili turiste o gentiluomini dei primi del ‘900, mentre ammirate il panorama a bordo di carrozze d’epoca: siete sullo scenografico Trenino del Renon, realizzato sul modello svizzero in voga ai tempi della Belle Époque per aprire l’accesso alle montagne ai turisti benestanti e inaugurato nel 1907 per collegare Soprabolzano a Collalbo.

La ferrovia fu poi abbandonata perché sostituita da una più moderna e veloce funivia teleferica e oggi è un’attrazione che lascia a bocca aperta adulti e bambini, sia perché il trenino è l’ultimo del suo genere in tutto l’Alto Adige, sia per lo spettacolare panorama dolomitico che si può godere dai vagoni, e ancora perché dalle varie fermate potete immergervi in uno dei numerosi sentieri nel verde.

Trenino del Renon con bambini, l'altipiano e i sentieri     Altipiano del Renon con bambini

Il Trenino del Renon parte proprio dal piazzale di arrivo della funivia, è in funzione tutto l’anno con partenze ogni mezz’ora (qui tutti gli orari) e impiega circa 20 minuti a compiere il tragitto fino a Collalbo.

Meravigliose escursioni con mamma e papà: le piramidi di terra

Altipiano del Renon con bambini, piramidi di terra     Altipiano del Renon con bambini, piramidi di terra

Conoscete le Piramidi di Terra e la loro storia? Si tratta di singolari strutture inconfondibili per la loro forma appuntita e il loro aspetto friabile che ai bambini ricorderà subito i castelli di sabbia fatti con le mani in spiaggia. E forse non sono poi molto diversi.

Le piramidi si formano infatti a partire da un curioso fenomeno geologico dovuto all’erosione del terreno e sono composte di argilla, che si sgretola se esposta alla pioggia; il masso sulla sommità di ogni cono lo protegge dalle intemperie, come una sorta di “cappello”. Se dovesse cadere la piramide scomparirebbe a causa dell’erosione e lentamente sulla scarpata se ne formerebbe contemporaneamente una nuova! Le piramidi di terra più alte e dalle forme più belle d’Europa si trovano proprio sul Renon, dove questi straordinari fenomeni naturali sono presenti in diverse località.

Renon, torta di fragole     Renon con i bambini, sentiero delle Piramidi di Longomoso

Noi abbiamo scelto il facile sentiero di Longomoso, che parte subito dopo il centro abitato di Collalbo. Vi consigliamo di parcheggiare in corrispondenza del piccolo laghetto o poco più avanti. Pianeggiante e a prova di passeggino fino a un grazioso ponte di legno, offre diversi punti panoramici e pannelli informativi. Mi raccomando, non dimenticate un piccolo binocolo, per poter osservare da vicinissimo le piramidi!

Se alla fine del percorso vi è venuto un certo languorino, fermatevi al Cafe Erdpyramiden, fanno una torta di fragole strepitosa!

Altri percorsi a prova di passeggino, a valle e in quota

Corno del Renon, il Sentiero Selvaggio delle Meraviglie     Corno del Renon, il Sentiero Selvaggio delle Meraviglie

Completamente in ombra, pianeggiante e ricco di sorprese è il Sentiero selvaggio delle meraviglie (salite con l’auto da Soprabolzano seguendo le indicazioni per il segnavia 16): abbiamo infatti incontrato una furba volpe, una civetta, una lepre, una farfalla, un riccio, un picchio… insomma tutti gli animali selvatici che popolano il Renon, scoprendo curiose informazioni sulle loro abitudini e divertenti giochi per immaginare di avere le loro preziose abilità!

Corno del Renon, il Mondo di Toni     Corno del Renon, il Mondo di Toni

Se invece volete provare la magia della salita in quota, prendete la cabinovia per il Corno del Renon. A monte, a quota 2.200 metri, vi aspetta il mondo favoloso di Toni, un percorso di 3 km che ha come protagonista una giovane aquila. Troverete un nido così grande da essere un labirinto, un laghetto per le avventure, una finta aquila per le arrampicate e tanti giochi all’aria aperta. Non perdete una sosta in malga e una deviazione per il belvedere dove si stagliano maestose le Dolomiti, dal profilo dello Sciliar al Catinaccio, dal Latemar al Sassolungo.

Le altre attività per bambini sull’altipiano del sole

Altipiano del Renon con bambini, lamatrekking     Museo del miele, Maso Plattner

Sul Renon, oltre a piccoli trekking a cavallo adatti anche ai bambini, potrete provare il lamatrekking, un’escursione guidata con vista sulle Dolomiti e merenda a base di speck e pane casalingo, organizzata dal maso Kaserhof.

Oppure potrete imparare a conoscere il mondo delle api presso il museo di apicoltura del maso Plattner; con i suoi 600 anni è uno dei masi più antichi e pittoreschi di tutta la zona ed è possibile esplorarne anche la parte abitativa ricca di oggetti storici che vi farà immergere nella vita dei contadini dei secoli passati. All’aperto ci sono un divertente percorso didattico con tanti indovinelli da risolvere,  uno stagno e una vista indimenticabile dall’Ortles fino alle Dolomiti.

Via libera con la RittenCard!

Il modo più vantaggioso per vivere l’altipiano del Renon è con la RittenCard, gratuita nelle strutture partner dell’Associazione Turistica Renon; la card consente l’uso di tutti i mezzi di trasporto pubblici in Alto Adige, compresi il Trenino, la Funivia del Renon e quella per il Corno del Renon, e dà accesso a circa 90 musei, castelli ed esposizioni tra cui il museo di Ötzi, il Messner Mountain Museum sul Plan de Corones o il Museo d’apicoltura.

Dove dormire e le offerte d’autunno

Dormire in Maso sul Renon, la vista sullo Sciliar     Dormire in Maso sul Renon

Noi abbiamo scelto di dormire in Maso sul Renon e abbiamo scelto uno dei Masi Gallo Rosso. Per i bambini è stato amore a prima vista: libertà, animali e una vista semplicemente strepitosa.

Ma le possibilità sono molteplici e le tariffe molto convenienti in autunno grazie alle offerte dei Familyhotels Renon, che partono da 560 euro per 7 notti per 2 adulti e 1 bambino fino a 6 anni.

Per Informazioni

www.ritten.com/it

 

LEGGI ANCHE:

Alto Adige. Il Renon per i bambini: l’altopiano dove le passeggiate hanno il sapore dell’infanzia

Magia d’inverno sul Renon per una vacanza family ecosostenibile… in treno

Renon: l’Altipiano che stupisce le famiglie col suo approccio slow e le offerte per l’inverno

 

Copyright: Familygo. Foto di Associazione Turistica Renon/ D. Obkircher/ T. Sorvillo/ K. Bauer/ S. Kaserer; M. Rosellini

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi