L’Abruzzo con i bambini: vacanze attive dal mare all’entroterra

Patrizia Bertini, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Con un litorale sabbioso, dove i bambini possono sguazzare in acque pulite, e le montagne alle spalle ricche di percorsi escursionistici, con una buona cucina, dove la pasta è l’emblema della migliore tradizione italiana, e un’ospitalità attenta ai bambini, l’Abruzzo accoglie le famiglie con un’infinita varietà e qualità di proposte. Per una vacanza attiva sul mare, nella natura, nel gusto.

Non lontano da Roma e confinante a Nord con le Marche, l’Abruzzo è una regione facilmente raggiungibile da ogni parte d’Italia, con tratti tipici del Sud: il clima mite Mediterraneo secco e ventilato, i piatti della cucina, ricchi e saporiti e alcuni paesaggi di montagna che in estate a tratti regalano scorci quasi lunari, come nel Gran Sasso a Campo Imperatore. Ma l’Abruzzo è al contempo una regione molto verde e ricca d’acqua che si presta a organizzare itinerari con bambini.

Nel Parco Nazionale Gran Sasso e Monti della Laga ci sono torrenti, cascate, sorgenti e boschi. Nel Parco della Majella si possono fare passeggiate nella foresta e avvistare i lupi con le guide naturalistiche.

abruzzo-pineto-familygo-luca-xodoabruzzo itinerari con bambini-pineto-familygo-luca-xodo

E tra un’escursione e un’altra si sosta in uno dei magnifici borghi che sono dei veri e propri musei a cielo aperto. Si visitano antichi castelli e monasteri, si acquistano prodotti tipici, unici, come lo zafferano di Navelli o la liquirizia ad Atri. E ovunque si mangia la pasta fatta in casa, condita con sughi prelibati.

In una vacanza in Abruzzo le famiglie trovano, in pochi minuti d’auto dalla costa all’entroterra, un’infinita varietà di paesaggi e di attività da fare insieme ai loro bambini. Di quelle che lasciano ricordi indelebili.

abruzzo itinerari con bambini - entroterra-pineto-familygo - 320abruzzo itinerari con bambini - pineto-familygo-luca-xodo25

Vi presentiamo alcuni itinerari con bambini, che non esauriscono certo tutte le opportunità che offre la Regione che conta ben 4 parchi nazionali. Si tratta di escursioni fattibili in giornata facendo base sul mare e raggiungendo il Gran Sasso o la Majella in un’ora di auto, grazie a un sistema di strade e autostrade ben progettato.

Il mare dei bimbi a Pineto, area protetta

Torre cerrano pineto -Abruzzo itinerari con bambiniPineta Pineto bicicletta - Abruzzo itinerari con bambini
Abruzzo uguale mare. Noi abbiamo soggiornato a Pineto, piccola località caratterizzata da una suggestiva pineta dove vivono gli scoiattoli, che percorre un lungo tratto del litorale fronte mare. Il bello è che qui ci si dimentica l’auto, mentre le biciclette vanno per la maggiore. Perché la pineta ombreggia la pista ciclabile e pedonabile e ci si può spostare dal paese alla spiaggia completamente riparati dal sole.

Una spiaggia di sabbia dorata e fine bagnata da un mare che da anni riceve la Bandiera Blu. Inoltre Pineto si è classificata dodicesima tra le spiagge più belle d’Italia nel Concorso indetto da Legambiente.

bambino spiaggia bici - Abruzzo con bambiniabruzzo itinerari con bambini-pineto-familygo-luca-xodo13

A rendere “verde” e pulita questa località di mare aiuta l’Area Marina Protetta Naturale Torre del Cerrano, di cui fanno parte 7 km di pineta dal centro di Pineto fino a Silvi Marina, le dune e l’area di mare prospiciente. La Torre del Cerrano, antica costruzione spagnola del Cinquecento, che sovrasta la spiaggia, ne è la sede, con annesso Museo del Mare e un bellissimo giardino con pini monumentali e specie rare di piante.

Per i bambini è interessante partecipare alle attività estive (giugno-settembre) delle Guide del Cerrano, che a giorni prestabiliti invitano alla scoperta dell’Area Protetta con visite guidate, laboratori di biologia marina, snorkeling, passeggiate storico-naturalistiche.

I family hotel e le strutture per bambini a Pineto includono anche appartamenti in affitto e tre principali camping sul mare. Il nostro rimarrà mitico: il Pineto Beach Village & Camping, un’isola felice per tutta la famiglia, a pochi passi dal centro cittadino, con formula animazione e miniclub, piscina, sport e tantissimi servizi che hanno allietato la nostra vacanza (leggi la nostra esperienza al Pineto Beach o prenota il Pineto Beach con FamilyGO).

Per saperne di più potete leggere il nostro articolo Pineto in Abruzzo, la spiaggia per le famiglie tra verde e blu.

Giulianova, tra spiaggia e Caliscendi

Hotel per bambini Abruzzo mare, Hotel Baltic, spiaggia     Hotel per bambini a Giulianova in Abruzzo, Hotel Zenit, spiaggia

Anche Giulianova stupisce per la sua spiaggia di sabbia fine, lunga e spaziosa, in cui giocare e correre coi bambini in tutta libertà (Bandiera Blu e Bandiera Verde dei pediatri). Bello anche il porto (uno dei più importanti della zona), in cui fermarsi a guardare i riflessi delle barche sull’acqua e i Caliscendi, le caratteristiche casette in legno dei pescatori, che sono anche un apprezzato luogo di ritrovo sugli scogli.

Il porto di Giulianova, parte integrante del paesaggio urbano, è anche uno dei luoghi da cui meglio si ammira il profilo della cittadina, soprattutto della parte alta che conserva ancora tracce degli antichi torrioni. Qui meritano una visita il Museo Archeologico e il Santuario di Maria Santissima dello Splendore, con l’annesso museo d’arte e la monumentale Via Crucis.

Se volete dormire a Giulianova con i bambini vi proponiamo due soluzioni davvero family. La prima è l’Hotel Baltic, 3° miglior albergo in Italia per famiglie secondo i Travellers’ Choice Awards 2019 di TripAdvisor, una garanzia di accoglienza e divertimento. Con la sua posizione fronte mare e la formula all inclusive, è perfetto per una vacanza senza pensieri. Puoi prenotare il Family Hotel Baltic con FamilyGO…

La seconda è l’Hotel Zenit. A pochi metri dalla spiaggia offre un programma ricchissimo di animazione per i bambini e un ottimo ristorante, che propone anche piatti speciali per vegetariani, vegani e celiaci. Puoi prenotare l’Hotel Zenit con FamilyGO…

Tortoreto, pista ciclabile ed eventi a go go

tortoreto, pista ciclabile     Tortoreto, Notte rosa dei bambini

La sua spiaggia detiene il record abruzzese di Bandiere Blu a cui si aggiunge naturalmente la Bandiera Verde dei pediatri, mentre il borgo si è guadagnato la Bandiera Gialla Comuni Ciclabili per la sua pista ciclabile immersa nel verde (e costeggiata di tantissimi parchi gioco), le Spighe Verdi per lo sviluppo rurale sostenibile e la certificazione di Borgo Storico Marinaro di Borghi Italiani. Stiamo parlando di Tortoreto, per i bambini destinazione top anche grazie al programma di eventi gratuiti organizzati ogni estate dall’Associazione Albergatori in collaborazione con il comune e che va sotto il nome di “Tortoreto Baby Friendly”.

Impossibile rinunciare a una capatina all’Acquapark Ondablu, 120.000 mq di scivoli, zone idromassaggio e un’Isola Felice dedicata ai bimbi più piccoli.

I family hotel di Tortoreto sono numerosi e diverse sono anche le altre tipologie di strutture (residence, appartamenti, ecc.) con dotazioni per bambini.

Atri, il paese della liquirizia e dei Calanchi

abruzzo-atri-familygo abruzzo itinerari con bambini - la liquirizia di Atri-familygo
Abruzzo uguale escursioni. Per le famiglie che vengono a fare le vacanze in Abruzzo, il binomio mare ed escursioni è imprescindibile. Le sue montagne racchiudono così tanti anfratti curiosi che, anche se al mare ci si diverte, l’entroterra attira come una calamita. E non potevano non essere attratti dal sapore della liquirizia!

Il borgo della liquirizia è Atri, distante da Pineto solo una decina di chilometri. Si presta quindi perfettamente come meta di un itinerario con bambini alla scoperta del territorio abruzzese. La liquirizia vi è prodotta fin dal 1500, inizialmente dai Benedettini, oggi dalla fabbrica di Menozzi de Rosa. Acquisti e assaggi si possono fare nella Bottega della Liquirizia ubicata all’ingresso del centro storico. Non pensate solo ai tronchetti o ai pescetti, qui ci sono dolcezze inaudite: a cominciare dai morbidi confetti ripieni dai mille gusti.

Una visita ad Atri merita anche perché è un bellissimo borgo che emana cultura da tutti i pori.

abruzzo-pineto-familygo - 43abruzzo-pineto-familygo - 55

Città romana e sede successivamente del Ducato di Atri, è una delle cittadine dell’Italia Centrale più interessanti. Magnifica la Basilica terminata nel 1300 e straordinario il paesaggio attorno, in particolare nell’area dei Calanchi, ora Oasi WWF, dove le erosioni del terreno argilloso hanno creato delle voragini nelle montagne.

Ad Atri vi segnaliamo il ristorante Hostaria Zedi per  una sosta godereccia con assaggio di “Pasta pecorina”.

Sulla Majella al Centro del lupo di Popoli

abruzzo-pineto-familygo - 291abruzzo-pineto-familygo - 301

Consiglio vivamente questa gita se avete bambini perché è proprio un bel posto! Il Centro del lupo di Popoli nel Parco della Majella è un luogo affascinante, immerso nel silenzio, dove i cipressi delineano i sentieri facendo da cornice a dolci declivi verdi.

Alcuni animali – caprioli, cervi, mufloni, daini, cinghiali – stanziano in aree recintate molto ampie, dandoci la sensazione di essere in libertà. E i bambini possono osservarli, come in uno zoo, e senza pagare il biglietto.

abruzzo-pineto-familygo-luca-xodo18abruzzo-pineto-familygo-luca-xodo19

Il Centro visite del lupo è del Corpo Forestale dello Stato, mentre le visite guidate per l’avvistamento del lupo sono a cura di un’associazione e si svolgono tutti i giorni estivi in due turni, alle 10 di mattina e alle 15 del pomeriggio e durano tre ore. Per informazioni telefonate a Cooperativa Il Bosso Tel. 085 9808009.

Verso il Gran Sasso, nel cuore dell’Abruzzo, itinerario tra acqua, borghi e paesaggi lunari

abruzzo-pineto-familygo abruzzo-pineto-familygo

L’autostrada Pescara-Roma divide il Parco della Majella a Sud dal Parco Nazionale del Gran Sasso e Monti della Laga a Nord. E il piccolo paese Popoli è un punto di svincolo dove confluiscono alcune delle acque che scendono dall’alto degli Appennini. Ci siamo fermati per vedere il fenomeno delle risorgive e abbiamo scoperto un’area verde molto interessante e poco frequentata. Qui è possibile fare una breve sosta per un picnic o semplicemente per prendere un po’ di refrigerio, mettendo i piedi a mollo nell’acqua fresca.

È la Riserva Naturale delle Sorgenti del Pescara. L’accesso è gratuito. Vi si trovano un centro informazioni e un punto ristoro.

Da qui si può poi risalire la Valle del fiume Tirino e praticare canoa o kayak. Oppure se vi piace camminare, la zona si presta a un trekking nel verde e al fresco. Lo stesso vale per l’equitazione. Ogni attività è organizzata dalla stessa Cooperativa Il Bosso che segue anche le attività al Centro del Lupo.

Itinerario Abruzzo con bambiniSapori d'Abruzzo
Proseguendo lungo la Statale in direzione L‘Aquila si sale verso il Gran Sasso e i paesaggi incominciano a diventare lunari. Pochissime abitazioni, solo natura, aspra e deserta. La Piana di Navelli ha un fascino pazzesco, per la solitudine che traspare sembra un luogo dimenticato dal mondo, pur tuttavia produce il famoso zafferano dell’Aquila e i ceci che sono presidio slowfood.

Una degustazione quindi di “Zuppa di ceci e zafferano” ci sta decisamente bene!! Sosta all’Antica Taverna di Navelli dove tutto è fatto in casa.

Questa è l’Italia unica, di paesaggi e di gusto. Dove c’è un’infinita ospitalità unita alla voglia di raccontare e renderti partecipe di antiche storie e tradizioni!

Entroterra abruzzese - familygo-luca-xodoInterno abruzzo pineto
Saliamo ancora un po’ fino ad arrivare al primo dei tre famosi borghi del versante aquilano: Santo Stefano di Sessanio, per poi proseguire per Calascio e Castel del Monte.

La bellezza del borgo di Santo Stefano costruito in pietra bianca calcarea lascia spazio alla poesia. È commovente vedere la presenza di gru e di uomini impegnati nella ricostruzione post terremoto. E allo stesso tempo si è sollevati nell’osservare che questo, questi borghi, si stanno rifacendo un vestito ancora più bello.

Dopo Castel del Monte, altro borgo tra i più belli d’Italia e “capitale” della transumanza, si arriva a Campo Imperatore, un immenso altipiano chiamato anche “Piccolo Tibet”, quasi del tutto spoglio di vegetazione come la Piana di Navelli, popolato in estate da ovini a cui sono dedicate delle feste folcloristiche. Mentre se guardiamo in cielo, non sarà difficile avvistare aquile e falchi.

Dove dormire

abruzzo-pineto-familygosalto pineto beach
Come già vi avevamo anticipato, noi abbiamo alloggiato a Pineto al Pineto Beach Village & Camping. Ubicato direttamente sul mare, a un chilometro dal centro di Pineto, questo piccolo camping village ha tutto ciò serve per una vacanza con i bambini memorabile. Inoltre è ben collegato dalla ciclabile che attraversa tutto il litorale abruzzese.

abruzzo-pineto-familygo pineto-beach-village-camping-familygo-abruzzo-mare
Che i vostri figli siano baby o più grandicelli, gli animatori sapranno coinvolgerli in giochi in spiaggia, in piscina o al miniclub, dalla mattina alla sera. Un intenso programma per famiglie rallegra le giornate: beach volley, beach tennis, tiro con l’arco, calcetto, spinning, risveglio muscolare, hydrobike, fittness dance, fitbox, scacchi, oriental relax, gyrokinesis.

Ma il villaggio va bene anche per i pigri come me, a cui piace stare distesa su un lettino in spiaggia a leggere un libro, o seduta in veranda guardando il mare. Il villaggio offre spazi per il camping, bungalow e moderne mobilhome arredate a nuovo e molto confortevoli con 2 camere separate.

Il ristorante con pizzeria è ben gestito, oltre a ottime pizze anche da asporto, presenta dei piatti di mare e di pesci genuini e di buona qualità. Affittano bici e accettano gli animali.

Scopri tutti i Family Hotel, i villaggi e residence per bambini in Abruzzo su FamilyGO

Informazioni turistiche

www.abruzzoturismo.it

www.gransassolagapark.it

www.parcomajella.it

www.comune.pineto.te.it

www.comune.tortoreto.te.it/vivere-tortoreto

www.giulianovaturismo.it

 

LEGGI ANCHE: Idee per vacanze in Abruzzo con i bambini

 

Copyright: Familygo. Foto di L. Xodo; P. Bertini; alcune strutture family

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi