Rovereto. Il MART spiega la guerra ai bambini con l’arte e le fiabe

Redazione, autore di Family Go

Autore:

Età bambini:  4-12 anni

Al MART di Rovereto (TN) per il Centenario della Prima Guerra Mondiale si visita la mostra “La guerra che verrà non è la prima – 1914-2014”, un racconto che attraverso l’arte ha l’obiettivo di mantenere vivo il ricordo e stimolare riflessioni. Per i bambini letture e visite guidate.

Il MART (Museo di Arte Moderna e Contemporanea) di Rovereto fino al 20 settembre 2015 propone una mostra sulla Grande Guerra molto interessante, dal titolo “La guerra che verrà non è la prima” – citando il poeta tedesco Bertolt Brecht – che esplora il tema fondendo arte e storia.
L’esposizione, realizzata con la collaborazione di esperti di arte contemporanea, ci fa vedere il tragico conflitto nella sua complessità attraverso l’esposizione di installazioni, disegni, incisioni, fotografie, dipinti, manifesti, cartoline, corrispondenze, diari e reperti bellici. Tra le opere d’arte esposte che parlano della guerra sono presenti capolavori dei maestri dell’Avanguardia italiana, tra cui Giacomo Balla, Anselmo Bucci, Fortunato Depero e Gino Severini facenti parte della collezione del Mart; numerosi prestiti nazionali e internazionali provenienti da collezioni pubbliche e private; inoltre opere di altri artisti che hanno vissuto la Grande Guerra tra cui Max Beckmann, Marc Chagall, Albin Egger-Lienz, Adolf Helmberger, Osvaldo Licini, Arturo Martini, Pietro Morando, Mario Sironi.

rovereto-mart-mostra grande-guerra-foto-Fernando-Guerra2rovereto-mart-mostra grande-guerra-foto-Fernando-Guerra1

Ci sono poi opere di artisti inediti al pubblico italiano, tra le altre le migliori di Sandow Birk, Berlinde De Bruyckere, Martha Rosler e Magdalena Jetelová.
A raccontare la guerra, sono esposti, oltre alle opere d’arte, preziosi reperti, documenti e manifesti. La mostra principale è affiancata da altri due percorsi espositivi con lo stesso tema: “Calpestare la guerra” alla Casa d’Arte Futurista di Depero, e “Afterimage – Rappresentazioni del conflitto” alla Galleria Civica di Trento.

La guerra che verrà non è la prima.
Prima ci sono state altre guerre.
Alla fine dell’ultima c’erano vincitori e vinti.
Fra i vinti la povera gente faceva la fame.
Fra i vincitori faceva la fame la povera gente egualmente.

Bertolt Brecht

Attività per i bambini

Alla mostra “La guerra che verrà non è la prima – 1914-2014” il museo affianca il progetto “Fiabe al museo”, dedicato ai bambini dai sei anni in su. Ogni secondo sabato del mese, alle ore 16.00, Mauro Neri, autore delle avventure di Gellindo Ghiandedoro, leggerà in anteprima le avventure del suo personaggio nel nuovo libro “Le Guerre di Gellindo Ghiandedoro”.

rovereto-mart-mostra grande-guerra-gellindorovereto-mart-mostra grande-guerra-foto-Jacopo-Salvi2

Questi i prossimi appuntamenti (gratuiti!):
10 gennaio 2015, “Gellindone dei Ghiandedoro e il cavallo stanco”
14 febbraio 2015, “Gellindus Ghiandedaurus e gli elefanti di Annibale”
14 marzo 2015, “Ghellindakis Ghiandedoro e la folle corsa per la vita”

Al termine della lettura viene proposta una visita guidata alla mostra per bambini a cura dei mediatori dell’Area educazione che durerà circa 30 minuti.
Prenotazione obbligatoria.
Costo: 3 euro a bambino, gratuito per gli adulti accompagnatori.
Per informazioni, prenotazioni e orari: 0464 438 887

Per informazioni

La mostra è aperta dal martedì alla domenica dalle 10.00 alle 18.00 (il venerdì fino alle 21.00) e i bambini fino ai 14 anni non pagano, sono inoltre disponibili “biglietti famiglia” con riduzioni.
http://www.mart.trento.it/guerra

LEGGI ANCHE: I musei di Rovereto per i bambini

Copyright dei testi: Familygo; Foto di Jacopo Salvi, Fernando Guerra

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi