Scarabocchi 2021: il potere magico del disegno in festival a Novara

Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: Weekend, 1 giorno
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Dal 17 al 19 settembre 2021 al Complesso del Broletto di Novara la quarta edizione di “Scarabocchi. Il mio primo festival”: in programma tanti laboratori e attività dedicati al tema dell’albero, simbolo di vita e oggetto di rappresentazione fin dai primi disegni di ogni bambino.

Se pensiamo ai nostri primi disegni è probabile che tra di essi ci fosse il disegno di un albero. C’è qualcosa di molto naturale nel disegnare un albero, vuoi per l’immediata accessibilità in memoria, vuoi per il suo essere al contempo immobile e pieno di vita, vuoi per il suo racchiudere tutti i principi naturali.

Ed è proprio all’albero che è dedicata la quarta edizione di “Scarabocchi. Il mio primo festival“, in programma dal 17 al 19 settembre al Complesso del Broletto di Novara, in Piemonte. Ecologia e sostenibilità sono le parole chiave che accompagnano l’edizione di tre giorni di laboratori, esperienze e lezioni suddivise secondo le parti che compongono l’albero:

– le radici, per imparare a lavorare il legno ed entrare in contatto con la terra;
– il tronco e i rami, per parlare di crescita e innescare un proficuo dialogo tra diverse generazioni;
– la chioma, ultima estremità dell’albero, composta da foglie tutte diverse tra loro, come siamo diversi noi, differenti ma uniti nell’immaginare il futuro.

     

Per tre giorni il Complesso del Broletto si trasforma in un atelier d’artista, con disegnatori, musicisti, artisti visivi, illustratori, grafici, designer e molti altri che incontrano grandi e bambini per riflettere, scarabocchiando, sull’ecologia, la sostenibilità e il nostro essere parte di un mondo più grande.

Anteprima il 7 settembre con “Dalla mia Terra alla Terra“, l’incontro online con Sebastião Salgado il più importante fotografo documentario del nostro tempo, in occasione della mostra Amazônia, prodotta dal MAXXI Museo nazionale delle arti del XXI secolo di Roma (dal 1 ottobre al 13 febbraio 2022), con più di 200 opere che immergono nell’universo amazonico mettendo insieme le impressionanti fotografie di Salgado con i suoni concreti della foresta.

Programma completo dal 21 luglio.

Per informazioni

scarabocchifestival.it

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi