Parigi con i bambini: le attrazioni da non perdere!

Parigi con bambini
Redazione, autore di Family Go
Autore:
Età bambini:  4-12 anni

La città più romantica del mondo può essere anche la più family friendly: la Tour Eiffel è di sicuro una delle attrazioni che i bambini adoreranno, ma sono tantissimi i musei da visitare in famiglia (a partire dal Louvre e finendo con il Museo delle Giostre), le pasticcerie dove assaggiare golosissimi dolci e le attività divertenti da fare lungo la Senna.

Il sapore dei croissant al burro, il profumo delle baguette appena sfornate, i colori dei macaron, i tipici dolcini parigini che sembrano dei piccoli panini: Parigi è una città che sa prendere per la gola le famiglie, ma il cibo non è certo l’unica ragione per andare nella capitale della Francia! La storia, la cultura, gli spazi all’aperto e le mille attrazioni vi impediranno di annoiarvi nella Ville Lumiere, e sapranno sicuramente affascinare i vostri bambini.
Basta provare a dire loro, anche da piccolissimi, che si parte per Parigi, e state certi che salteranno di gioia. Perché? Perché è una città che fa parte del loro (e del nostro) immaginario da sempre. È la città di Disneyland Paris, è la città che ospitava il Gobbo di Notre Dame o le avventure del topino Ratatouille. Tanto basta per convincerli che vale la pena partire all’avventura e, una volta giunti a destinazione, scegliere fra le mille cose da fare! Ecco qualche consiglio per un weekend in famiglia a Parigi.

Cosa fare e cosa vedere con i bambini a Parigi

La Tour Eiffel

Parigi con bambini, la Tour Eiffel     Parigi con bambini, la Tour Eiffel

Vi sembrerà scontata, ma mettetela come prima attrazione del vostro itinerario: i bambini non saranno soddisfatti finché non li avrete portati lì! First step: prima di partire per Parigi, andate sul sito della Tour Eiffel e scaricatevi la storia del celebre monumento in formato kids. I vostri maschietti saranno impressionati dal numero di bulloni di ferro che sono serviti per costruirla: 2 milioni e mezzo. E preparatevi già che non appena arriverete ai piedi della Tour Eiffel cominceranno a contarli!

Parigi con bambini, la Tour Eiffel     Parigi con bambini, la Tour Eiffel

Le vostre femminucce? Desidereranno vederla illuminata di notte, con tutte quelle lucette che ne delineano la sagoma, a mo’ di torre stellata che abbellisce ancor più il già magnifico panorama parigino. Se visitate la Torre Eiffel con i bambini dai 6 ai 10 anni, non dimenticate di ritirare all’ingresso la divertente guida con cui Gus vi porterà alla scoperta di tutte le curiosità di uno dei monumenti più famosi del mondo (ingresso a partire da 10,20 euro adulti, 2,50 euro da 4 a 11 anni, 5,10 euro da 12 a 24 anni).

Le Jardin des plantes e altri spazi all’aperto

Parigi con bambini, Musee de Paleontologie     Parigi con bambini, Jardin des plantes

Seguendo l’ordine di gradimento dei bambini, al secondo posto cito Le Jardin des Plantes. Per le famiglie è un luogo rilassante in centro città dove passare un’intera giornata. Si trovano: un giardino botanico lungo cui passeggiare, la Ménagerie, uno tra gli zoo più antichi del mondo (aperto nel 1794!), un chiosco per merende e pranzi veloci, un prato dove distendersi se volete fare pic-nic, per arrivare al Museo Nazionale di Storia Naturale di fine Ottocento, suddiviso tra Grande Galerie de l’Evolution e il Musée de Paléontologie: con percorsi di alto interesse per i bambini. La grande Galerie de l’Evolution è un museo spettacolare e troverete particolarmente affascinanti le serre con piante tropicali ed esposizioni temporanee. Ci si può anche sdraiare sul prato, fare un pic-nic o mangiare al chioschetto (in estate, autunno e primavera).

Parigi con bambini, Jardin du LuxembourgUn altro luogo must per i bambini, è Le Jardin du Luxembourg, un grande parco frequentato dai parigini dove si possono affittare le piccole barchette telecomandate.

Se avete ancora voglia di stare un po’ all’aperto, potete andare al Bois de Boulogne, uno dei più vasti e frequentati parchi di Parigi. Oltre a tanto verde, animaletti che vagano liberi e un giardino botanico, nel “bosco di Boulogne” c’è anche un parco avventura per bambini e un giardino zoologico.

Ancora all’aperto, all’interno de Les Jardins du Trocadéro e vicino alla Torre Eiffel, si trova Cineaqua, l’acquario di Parigi, con più di 43 vasche e oltre diecimila fra pesci e invertebrati (compresi 25 squali diversi). Tantissimi gli spazi e le attività per famiglie, dai laboratori ludico educativi, alle proiezioni di documentari e cartoni animati fino agli spettacoli dal vivo che coinvolgono anche bellissime sirene (biglietti a partire da 13 euro).

La crociera sulla Senna:

Parigi con bambini, Bateau Mouche

Uno dei problemi che ogni tanto si hanno, quando si va in giro per le città d’arte con i bambini, sono i chilometri da macinare: non tutti i bambini camminano volentieri, e spesso hanno bisogno di riposarsi. Quindi, al terzo posto delle cose da fare a Parigi vi proponiamo una buona idea per prendersi una pausa continuando però a visitare la città: sedersi su un battello per vedere Parigi da una diversa prospettiva. Il modo migliore per godersi i panorami parigini, infatti, potrebbe essere una bella crociera sulla Senna con i celebri Bateaux Mouches. Ai bambini piacerà navigare lungo il fiume, in un’avventura da marinai con la Tour Eiffel sullo sfondo.

LEGGI ANCHE: Parigi con i bambini: come muoversi

I musei di Parigi dove portare i bambini

Parigi con bambini, Louvre     Parigi con bambini, Louvre

Parigi non sarebbe Parigi senza i suoi bellissimi musei (e per questo, non possiamo non metterli tra le cose da fare in città), a cominciare dal Louvre. “Mamma, ma quella costruzione sembra un’astronave!”: già la piramide in vetro e metallo del Louvre è un’attrazione, figurarsi ciò che contiene. Il museo più famoso d’Europa (e non solo) è indubbiamente una meta imperdibile quando si passa da Parigi. Il segreto, quando si viene in famiglia accompagnati dai bambini, è selezionare: è ovvio che non si potrà vedere tutto, e bisogna quindi avere in mente un itinerario ben preciso delle cose da vedere, selezionando quelle che possono interessare e piacere anche ai più piccoli (Per esempio La Gioconda, Amore e Psiche, La Venere di Milo, il codice di Hammurabi, eccetera eccetera). Se volete, esiste la possibilità di fare una visita guidata in inglese dedicata alle famiglie e intitolata “My First Louvre”, della durata di un’ora e mezza. Altrimenti, potete affidarvi alle nuove audio guide del museo, che di certo piaceranno ai bambini, visto che sono su Nintendo 3DS XL (ingresso 17 euro, gratuito per i minori di 18 anni).

Parigi con bambini, Centre Pompidou     Parigi con bambini, Centre Pompidou

La seconda meta museale della città è certamente il Centre Pompidou, che raccoglie una delle più importanti collezioni di arte moderna e contemporanea in Europa. Esiste, all’interno del museo, un calendario di attività per bambini (a partire dai due anni) e famiglie, oltre alla “Galleria dei bambini” , uno spazio espositivo aperto a tutte le discipline artistiche in cui i bambini, accompagnati dalle loro famiglie, osservano e sperimentano, in maniera divertente e interattiva (ingresso 11 euro, gratuito per i minori di 18 anni. Laboratori a partire da 8 euro).

Abracadabra, siamo pronti a scommettere che i vostri bambini adoreranno l’Académie de la Magie, il Museo della Magia di Parigi. Bacchette e specchi magici, trucchi dei più grandi illusionisti e uno spettacolo di magia finale: questo museo può essere un simpatico diversivo per conciliare qualcosa di interessante sia per gli adulti che per i bambini. Ci sono anche dei corsi di magia e illusionismo, che partono da un’ora e coinvolgono gli adulti o i ragazzi a partire dai 12 anni, ma sono in francese (ingresso 14 euro adulti e 10 euro bambini fino a 12 anni).

Un’altra chicca dei musei della città che di certo può piacere ai più piccoli è il Musée des Arts Forains, il Museo delle Giostre, un museo privato di circa 2 mila metri che sembra un luna park al coperto: quattordici giostre d’epoca colorate e molte attrazioni funzionanti che i bambini possono provare in prima persona (e per loro sarà divertente, visto che sono abituati a non poter toccare nulla nei musei!). C’è anche una giostra alimentata da biciclette: i genitori pedalano e i bambini si divertono (ingresso 16,80 euro adulti e 8,80 euro bambini dai 4 agli 11 anni).

Da non perdere anche il Musée en Herbe, un museo d’arte interamente concepito e ideato per i bambini, di cui cerca di stimolare curiosità e creatività attraverso attività ludiche e pedagogiche. Ci sono visite animate, in cui i piccoli visitatori si trasformano in cacciatori di mostri; laboratori in cui i bambini possono sperimentare liberamente la loro creatività, magari facendosi ispirare dalla cultura orientale e un bel calendario di appuntamenti (ingresso 7 euro).

Parigi con bambini, Musee du Quai Brainly     Parigi con bambini, Musee du Quai Brainly

Forse un po’ meno noto al grande pubblico, ma molto bello e interessante anche in famiglia, è il Musée de l’homme du Quai-Branly, che raccoglie oltre duecento anni di storia delle collezioni pubbliche, con quasi 370mila opere provenienti dall’Africa, dall’Oriente, dall’Oceania e dalle Americhe: un modo divertente per conoscere le mille sfaccettature delle culture di tutto il mondo. In più, il museo ha un ricchissimo programma di attività per famiglie: workshop, spettacoli, visite narrate e una libreria multimediale (ingresso 10 euro adulti, ridotto 7 euro. Laboratori a partire da 8 euro).

LEGGI ANCHE: Gli eventi a Parigi per bambini

Città della scienza e dell’industria

Parigi con bambini, Citè des Science, VilletteLa città della scienza, nel Parco della Villette, è una delle mete preferite da chi visita Parigi con i bambini. Giochi educativi, esperimenti interattivi, mostre e laboratori a misura di bambino, perfino un programma di attività dedicato ai neonati dagli zero ai due anni. Il posto perfetto per giocare, sperimentare, costruire e dare sfogo alla propria creatività (ingresso 12 euro).

 

Disneyland Paris

Non si può scrivere di Parigi per bambini senza citare Disneyland Paris, il parco dei divertimenti più amato di sempre. Quello che consigliamo, però, è di considerare separatamente le due cose: Parigi e le sue attrazioni meritano del tempo, e lo stesso vale anche per Disneyland Paris (dove vi consigliamo di fermarvi almeno due giorni). Quindi, se non avete a disposizione molto tempo, considerate l’idea di concentrarvi su Parigi e tornare appositamente in un secondo momento per visitare il parco (biglietti a partire da 51 euro).

LEGGI ANCHE: Divertimento a Parigi: i parchi a tema e i luoghi delle fiabe

Dove mangiare a Parigi con i bambini

Parigi con bambini, Centre Pompidou vista

Per gustare una specialità locale che di certo piacerà ai bambini, è famosa la Creperie du Beaubourg, con davanti uno spazio dove i bambini corrono e giocano.
Per quanto riguarda il lato pasticcerie, c’è l’imbarazzo della scelta, ma di certo non si può perdere il mont blanc di Angelina né i macaron di Ladurée sugli Champs Elysees.
I ristoranti e i cafè con gli spazi all’aperto non mancano: trovatene uno che vi piace e ordinate qualche specialità locale, lasciando che i bambini giochino un po’.

LEGGI ANCHEParigi con i bambini: dove dormire e dove mangiare

DOVE DORMIRE a Parigi con i bambini

La scelta delle migliori offerte di hotel per prezzo/qualità è data da Booking.com.
Le famiglie possono nel sito di booking.com selezionare solo gli hotel per famiglie, scegliere quindi una stanza per esempio con 4 letti, visualizzare sulla mappa se l’hotel è nella zona che più interessa e leggere anche i commenti di chi ci è stato.



Booking.com

Per Informazioni

www.toureiffel.paris/it
www.bateaux-mouches.fr
www.louvre.fr
www.centrepompidou.fr
www.parigi.it
it.parisinfo.com

 

 

Copyright: Familygo. Foto di P. Bertini

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi