Tirolo. Saliamo in quota: baby trekking, parchi gioco e tanto relax familiare

Parco giochi Lauserland
FamilygoSPECIAL, autore di Family Go
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Prendete una natura formidabile, dove ammirare paesaggi mozzafiato in cui le montagne si specchiano in placidi laghetti e dolci animali camminano al pascolo. Aggiungeteci misteriosi sentieri tematici tra i boschi fatti a posta per i bambini, zattere, carrucole e giochi a più non posso che costeggiano incantevoli malghe dove fare il pieno di energie. Questo è solo un assaggio di ciò che vi aspetta tra le vette del Tirolo, facilmente raggiungibili grazie a una fitta rete di moderne funivie. E spesso si può tornare a valle con un’iniezione di adrenalina… seduti su un alpin bob!

Volete prendervi una pausa dalla frenesia della routine quotidiana, passare del tempo di qualità con i bambini, riempirvi gli occhi di bellezza e i polmoni di aria fresca? Vi basterà salire su una delle funivie del Tirolo per trovarvi in pochi minuti a un passo dal cielo. Per i bambini anche la salita sarà un continuo wow, con il paesaggio che cambia veloce sotto i loro occhi. Gli impianti aperti in estate sono tantissimi, di cui ben 26 premiati per l’alta qualità e per i mondi speciali a cui danno accesso, fatti di avventure e di family trekking tra sentieri tematici disseminati di segreti, tracce di animali o di folletti, di percorsi da fare in bicicletta, ma anche di dolce far niente, magari davanti alle acque luccicanti dei laghetti alpini. Noi ne abbiamo selezionati 5.

1. Mieders, dove si scende con lo slittino estivo più ripido delle Alpi

Alpin bob a Serles in Subai
Alpin bob a Mieders. © Mirja Geh

Vicina al confine con l’Italia, tranquilla e scenografica, la Valle dello Stubai custodisce meravigliose oasi naturali in quota dove rigenerarsi e regalare ai bambini esperienze memorabili. Come il Parco acquatico Serles. Salite da Mieders con la Serlesbahnen e lasciatevi conquistare dal panorama che si apre davanti ai vostri occhi: 3 laghetti artificiali – uno dei quali si attraversa a bordo di una zattera! – su cui si specchia la catena del Serles, un parco giochi in legno con dighe, chiuse e piccole cascate e una fitta rete di sentieri di ogni difficoltà. Se i bambini sono piccoli e non volete farli stancare, qui c’è anche il trenino che in tutta comodità vi porterà fino all’incantevole santuario Maria Waldrast che con i suoi 1.641 metri è tra i più alti d’Europa. Una volta tornati al parco una sosta in rifugio per ritrovare le energie e sarete pronti per scendere a valle con la pista per slittino estivo più ripida delle Alpi: 640 metri di dislivello, 2,8 chilometri di lunghezza e una velocità massima di 42 chilometri orari. Niente male, no? Già dai 2 anni i bambini possono scendere insieme a voi, o se più grandini agganciati a uno slittino dietro il vostro.

2. Ellmau, dove abitano stregoni trasformati in rane, fate e spiriti dei boschi

Funivia Astbergbahn
Astbergbahn. © Stefan Leitner

Vi basteranno pochi minuti – sette per la precisione – a bordo della cabinovia Hartkaiserbahn per arrivare dall’idilliaca cittadina tirolese di Ellmau all’Ellmi’s Zauberwelt, il parco giochi abitato dal giovanissimo apprendista stregone Ellmi, che è stato trasformato in una rana, e dai suoi amici. Riuscirete a risolvere gli enigmi e trovare i tesori nascosti? I bambini non se lo lasceranno ripetere due volte! Ma qui ci sono anche un giardino botanico con piante rare e un giardino geologico, una torre panoramica, un laghetto con le zattere, il sentiero Rübezahl dedicato allo spirito della montagna con affascinanti figure scolpite e persino la bottega di un intagliatore dove i bimbi potranno imparare a lavorare il legno. E quando la fame si farà sentire accanto agli impianti c’è il ristorante panoramico con vista sui Monti del Kaiser.

3. Lienz, il paradiso degli sportivi

Alpin Bob Lienz
Alpin Bob Lienz. © Studio20four

Se cercate una montagna ricca di sport e facile da raggiungere, l’Hochstein in Osttirol è quello che fa per voi. Direttamente dal centro di Lienz infatti parte la Schlossbergbahn che vi catapulterà in un vero e proprio universo del divertimento active: parco giochi nel bosco, parco avventura tra gli alberi, bike park con percorsi di downhill, minigolf a tema alpino. Lo zoo dove accarezzare e nutrire pony, caprette, conigli e porcellini d’India fa la felicità di tutti i piccoli e se cercate una tranquilla passeggiata nella natura prendete la seggiovia fino alla malga Sternalm, affacciata sul delizioso laghetto è un punto strategico di partenza per tantissimi trekking più o meno impegnativi. E per convincere i vostri figli a scendere di nuovo in città, c’è la pista estiva da slittino Osttirodler di quasi 3 chilometri di lunghezza.

4. Alpbachtal: interi mondi di giochi

Tirolo, parco Lauserland in Alpbachtal
Lauserland. © Alpbachtal Tourismus

L’Alpbachtal, a circa 45 km da Innsbruck, è una delle valli più verdi del Tirolo e ricca di “mondi” ad alta quota pensati proprio per le famiglie. Come il Lauserland, a cui si approda dal centro di Alpbach con la funivia Wiedersbergerhornbahn, con quasi 40 stazioni interattive: scivoli, tunnel, torri, laghetto con ruota idraulica e pompa, mini parco avventure con funi sospese, giochi di equilibrio, pista per biglie, trampolini, tunnel… impossibile citarli tutti. Da qui inoltre potrete partire per una favolosa passeggiata lungo il sentiero panoramico che in circa un’ora porta alla vetta della Wiedersbergerhorn, dove lo sguardo si perde dalle Alpi della Zillertal al Lago Achensee. Anche in questo caso potrete scendere in modalità “brivido”, a bordo dell’Alpine Coaster Lauser Sauser. Raggiungibile dalla cittadina di Reith è invece il regno di Juppi sul Reitherkogel, un semplice percorso ad anello di 2 km che racchiude giochi nascosti tra gli alberi del bosco.

5. Serfaus Fiss Ladis, alla scoperta delle marmotte!

Altopiano di Serfaus
Serfaus. © Andreas Kirschner

L’altopiano di Serfaus-Fiss-Ladis è pieno di sentieri di montagna family a portata di mano grazie a una rete di cabinovie unica sull’arco alpino. Salendo da Serfaus ad esempio si va in cerca della marmotta Murmli con il Murmlitrail, un vivace sentiero adatto anche ai passeggini che mostra ai piccoli trekkers come e dove vive la marmotta: si superano alberi parlanti, case delle streghe e molte altre sorprese, fino a entrare nella sua casa-grotta con un sistema di corridoi lungo 200 metri. In quota trovate anche il Murmliwasser, un parco giochi acquatico con ruote e canali per imparare a costruire dighe proprio come i simpatici roditori. Cercate un momento di totale relax? Fate una sosta al laghetto balneabile di Hög dove si noleggiano pedalò, barche a remi e zattere. Se ancora non vi basta potete salire da Fiss al Summer-Funpark: teleferica, altalena gigante, torre per i tuffi su un materasso gigante, trampolini, percorso Kneipp, sentiero a tema, percorso per auto elettriche, animali dello zoo da accarezzare… i bambini non vorranno più andar via.

Il calore dell’ospitalità

Ospitalità in Tirolo per famiglie
Ospitalità per famiglie. © Verena Kathrein
Ospitalità a Neustift im Stubaital
Buona cucina. © Ramon Haindl

Cosa manca per una vacanza in famiglia perfetta? Naturalmente la scelta dell’alloggio. Che optiate per un Family Hotel o per la sistemazione in fattoria, in ogni caso troverete servizi di qualità e soprattutto un’accoglienza eccezionale. Considerate infatti che il 92% delle strutture ricettive del Tirolo è a conduzione familiare, un record assoluto ben espresso dal claim 2024 “Sempre qui per te”; non solo uno slogan ma una vera filosofia di vita che si traduce in tante preziose attenzioni di una famiglia, quella degli host, verso le altre famiglie… voi!

Treno + Summer Card: la vacanza sostenibile e conveniente

Funivia a Serfaus
Funivia a Serfaus. © Frank Bauer
In Tirolo in treno
In Tirolo in treno. © Bert Heinzlmeier

In una vacanza in Tirolo potete anche decidere di lasciare l’auto a casa, con un innegabile vantaggio in termini di risparmio, di stress e di inquinamento ambientale. Le diverse valli infatti si raggiungono agevolmente in treno dall’Italia con le tratte di DB/ÖBB EuroCity (in molti casi oltretutto i bambini fino a 14 anni compiuti viaggiano gratis con un accompagnatore pagante); una volta a destinazione poi non sarà difficile muoversi con i trasporti locali e le funivie, gratis o a prezzi fortemente scontati grazie alle Summer Card proposte dalla maggior parte delle regioni turistiche. Le carte – a volte consegnate agli ospiti in alloggio, talaltra disponibili con il pagamento di una piccola quota – danno inoltre accesso a parchi, musei, escursioni guidate e molto altro.

Informazioni e prenotazioni

www.tirolo.com/attivita/famiglia/vacanze-estive-con-i-bambini

 

Copyright: FamilyGO. Foto di Tirol Werbung/ Frank Bauer/ Ramon Haindl/ Stefan Leitner/ Andreas Kirschner/ Verena Kathrein/  Mirja Geh/ Bert Heinzlmeier; studio20four; Alpbachtal Tourismus; Alpbacher Bergbahn

Pubblicato in