A Siena con i bambini, dall’arte alle erbe, le meraviglie di una città medievale

Letizia Dorinzi, autore di Family Go

Autore:

Una delle città d’arte in assoluto più affascinanti del nostro Paese, Siena è la meta perfetta per un weekend all’insegna dell’arte, della natura e, perché no, della buona cucina. Anche con i bambini al seguito. E soprattutto in qualsiasi stagione. Ricca di eventi tutto l’anno ci sorprende non solo con il Palio. Tantissime sono le iniziative che hanno come scenario la splendida Piazza del Campo, come il Natale a Siena, a cui si uniscono le attività del Museo d’Arte per i bambini.

Siena è una di quelle città che tutti ci invidiano, tripudio della Toscanità più autentica che attira turisti da tutto il mondo. E averla a portata di mano, quasi nel cuore del nostro paese, è un dono prezioso, di cui è bello di tanto in tanto poter godere. Anche solo per perdersi passeggiando tra le vie storiche, respirando a pieni polmoni il Medioevo e il Rinascimento che hanno caratterizzato il favoloso assetto urbanistico di questa città davvero unica al mondo.

Siena, il centro storico

Siena-panoramica2

Sono tante le città d’arte particolarmente affascinanti in Italia, ma spesso si tratta di centri enormi e caotici, in cui il traffico e la viabilità rappresentano un risvolto poco piacevole per il turista. Siena è l’esatto opposto. Tutto il centro storico, inserito nel Patrimonio Unesco per la struttura medievale considerata un vero e proprio capolavoro, è un piccolo gioiello. La città è culturalmente molto viva con tantissimi negozi e botteghe caratteristiche. Le vie pedonali la rendono inoltre sicurissima per chi viaggia con bambini, un dettaglio non trascurabile.

Terre-di-siena-centro-sienasiena-piazza-del-campo

Per non parlare della famosissima Piazza del Campo, dall’originale forma a conchiglia, in cui i piccoli sono davvero liberi di correre in lungo e in largo senza alcun pericolo. E poi le storie da raccontare, le guerre contro Firenze, la vita di Santa Caterina patrona d’Italia, il Palio famoso nel mondo. Tutti eventi e racconti che affascinano i bambini e catturano facilmente la loro attenzione. E per finire musei, giardini e laboratori pensati appositamente per chi viaggia in famiglia. Per rendere un soggiorno a Siena unico in qualunque periodo dell’anno.

COSA VEDERE CON I BAMBINI

Il Polo museale di Santa Maria della Scala

Siena-SpedaleSMariaScalasiena-Pellegrinaio_di_santa_maria_della_scala

Siamo nel cuore della città, di fronte alla cattedrale, in un enorme complesso che sorgeva sulla via Francigena e che un tempo fungeva da ospedale (presso il quale Santa Caterina curava i malati più gravi a cui nessuno badava) e da ricovero per gli orfani, i pellegrini e i poveri. Oggi il Santa Maria della Scala comprende diversi percorsi espositivi tra cui due particolarmente indicati per chi viaggia con bambini: il Museo d’arte per bambini e il Museo archeologico.

siena-Santa-maria-della-scala-museo per bambini 4siena-Santa-maria-della-scala
Il Bambimus o Museo d’arte per bambini si prefigge di introdurre e sensibilizzare i più piccoli all’arte e alla cultura artistica. All’interno si trova la sala San Leopoldo che ospita la collezione artistica mirata e dedicata all’infanzia. Nella sala della Spezieria si svolgono invece i laboratori differenziati in base alle fasce d’età. Ogni visita al museo è quindi sempre un’esperienza nuova e coinvolgente perché gli eventi organizzati cambiano di volta in volta.

siena-Santa-maria-della-scala-museo per bambini 3siena-Santa-maria-della-scala-museo per bambini 1

Anche il Museo archeologico nazionale, allestito nei locali sotterranei, è molto adatto per i piccoli turisti. Qui sono custodite le collezioni archeologiche provenienti da tutto il territorio senese. Il percorso è particolarmente suggestivo e affascinante sia per il luogo che per la quantità di materiale raccolto.

Orto de’ Pecci: la campagna in città

Siena-orto-de-pecci2siena-Orto-Medievale

Un altro luogo magico nel cuore di Siena è l’Orto de’ Pecci, l’Orto Medievale, un pezzo di campagna dentro la città. Il giardino si trova a poche centinaia di metri da Piazza del Campo eppure è come essere trasportati in una dimensione agricola più che urbana. L’orto medievale viene descritto come una vera e propria pagina di storia. Qui sono presenti solo piante e ortaggi che crescevano nel Medioevo, patate e pomodori esclusi tanto per citare le assenze più clamorose. Vi si trovano quindi piante officinali che nell’antichità venivano usate al posto delle medicine. E ancora erbe aromatiche impiegate nelle ricette di un millennio fa. O alberi da frutto e le stesse tintorie che usava il padre di Santa Caterina. Un elenco di erbe che sembrano uscite da un libro di Harry Potter, dall’aneto al dragoncello, dall’artemisia alla mandragola, classificata tra le piante velenose. Tutti gli ingredienti per affascinare gli stregoni in erba e per passare un pomeriggio a contatto con la natura, pur restando in città. La struttura, gestita da una cooperativa sociale, comprende anche una fattoria didattica, un ristorantre pizzeria molto easy, perfetto per le famiglie, e organizza laboratori di diverso genere e iniziative culturali. www.ortodepecci.it

Il Museo di Storia Naturale

Siena-museo-storia-naturale2Siena-museo-storia-naturale4

Tra le attrazioni di Siena per famiglie, da non perdere il Museo di Storia Naturale nella sede dell’Accademia dei Fisiocritici, accanto all’Orto Botanico, dove sono conservati scheletri di balenotteri, raccolte di pietre e meteoriti, riproduzioni di funghi e antiche tavole anatomiche che incanteranno i bambini (aperto dal lunedì al venerdì). www.museofisiocritici.it

Percorrendo la Via Francigena…

Francigena-Siena-Luca-Betti2porta_romana_vistaesterna

Siena può essere da sola la meta di un weekend oppure può rientrare come tappa in un itinerario più ampio alla scoperta di una delle zone più belle d’Italia. Ripercorrere alcune tappe della via Francigena è un viaggio affascinante anche per i più piccoli. Ne abbiamo parlato in un nostro reportage dove si possono trovare anche tantissimi consigli su dove mangiare e dove dormire.

Segnaliamo inoltre la nuova edizione dell’iniziativa #SienaFrancigenaKids “Come piccoli pellegrini alla scoperta di uno degli ospedali più antichi d’Europa” che si svolge ogni sabato pomeriggio dal 10 dicembre al 27 febbraio 2017, durante la quale in compagnia di una Balia sarà possibile rivivere le storie di pellegrini e viandanti d’altri tempi, facendo tappa a Santa Maria della Scala. Il cammino dei piccoli viandanti proseguirà con una merenda golosa, prima di mettersi in cammino lungo la Via Francigena fino a Porta Romana. A tutti i partecipanti sarà consegnato lo “Zainetto ufficiale di #SienaFrancigenaKids” con la “Merenda del Pellegrino”.  Per informazioni:  www.enjoysiena.it/it/attrattore/SienaFrancigenaKids-00001/
Informazioni turistiche

Bambimus: al Museo con i bambini!

Il Museo d’arte per bambini a Santa Maria della Scala propone a maggio e giugno 2017 delle bellissime attività per le famiglie tra laboratori artistici su Picasso e Kansinski e cacce al tesoro.  Per informazioni e prenotazioni (obbligatorie entro il giorno prima dell’evento): tel. +39 0577 534531; bambimus@comune.siena.it (lun. e merc. ore 10-13) oppure didattica@itinera.info (sab. ore 10-13).

Per informazioni turistiche

www.comune.siena.it/Il-Turista/Turismo
www.sienagenda.it
www.terresiena.it

 

Copyright: Familygo. Foto di V. Spaccapeli; P. Bertini; Archivio Provincia di Siena; Archivio Santa Maria della Scala.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi