Il Treno del Foliage, tutte le info e le tappe più belle da fare con i bambini

piemonte-val-dossola-treno-del-foliageVigezzina-cover
Letizia Dorinzi, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: Weekend

È una delle tratte ferroviarie più belle d’Italia che consente di vivere un viaggio lento attraverso due nazioni. Si parte in Italia e si arriva in Svizzera a bordo dei treni della ferrovia Vigezzina-Centovalli.

Quasi due ore per percorrere un tragitto di 52 chilometri. Un modo di viaggiare lento per gustare al meglio i paesaggi, bellissimi in ogni stagione. E per sostare in un paesino da fiaba, dove il tempo sembra essersi fermato. Salite a bordo del treno del foliage, ovviamente con bambini al seguito.

La ferrovia Vigezzina-Centovalli: il percorso

Treno del Foliage, Piemonte - Svizzera      Treno del Foliage, Piemonte - Svizzera

Si parte dall’Italia, dalla stazione di Domodossola a 200 m slm per approdare nel punto più alto a Santa Maria Maggiore, un bellissimo borgo che si trova a 836 m slm e che rappresenta la stazione più alta di questa tratta. Si ridiscende poi verso Locarno, di nuovo a 200 metri, per una passeggiata in riva al lago. Montagna e lago, un binomio naturalistico, paesaggistico e climatico. E ovviamente anche culturale, si attraversa un confine con un cambio di valuta. Poco meno di due ore in cui è contenuta l’essenza stessa del viaggio. In modalità slow. Questa è l’emozionante esperienza che si può vivere a bordo della ferrovia Vigezzina-Centovalli, una linea internazionale a scartamento ridotto che collega Italia e Svizzera. Il percorso è punteggiato da villaggi dalle tipiche case in pietra, vigneti e boschi, tantissimi boschi. Si può scegliere di vivere l’esperienza in modalità ancora più slow, sostando una notte in uno dei borghi lungo il percorso e riprendendo il viaggio il giorno successivo. Perché il tempo del turismo mordi e fuggi è ormai finito. E’ arrivato il momento di riappropriarsi dei luoghi e di gustarli lentamente. Per un’esperienza davvero unica e rigenerante. Anche con i bambini.

Ferrovia Vigezzina-Centovalli: le tappe più belle con i bambini

Treno del Foliage, Borgo di Santa Maria Maggiore     Treno del Foliage, Borgo di Santa Maria Maggiore

Se, come noi, organizzate il viaggio in giornata, le tappe in cui fermarsi non possono essere tante. Perché ad ogni stazione si scende e bisogna aspettare anche più di un’ora per il treno successivo. Inoltre con bambini al seguito è meglio calibrare le soste in modo da avere il tempo necessario per godere dell’esperienza. Noi abbiamo scelto di fermarci a Santa Maria Maggiore, un borgo che volevamo visitare già da tempo e che abbiamo ammirato nella fantastica cornice del foliage.

Treno del Foliage, Borgo di Santa Maria Maggiore     Treno del Foliage, Borgo di Santa Maria Maggiore

E dell’evento Fuori di Zucca che ha inondato il piccolo borgo di arancione. Arancione è anche il colore che caratterizza il villaggio che vanta una Bandiera Arancione del Touring Club Italiano, un marchio di qualità turistico-ambientale conferito ai piccoli comuni dell’entroterra del nostro Belpaese. Santa Maria Maggiore è un gioiellino, un borgo in pietra con una bella piazza, una chiesa che svetta imponente nel centro, piccoli vicoli e un museo singolare, unico in Italia.

Treno del Foliage, Museo Spazzacamino, Santa Maria Maggiore     Treno del Foliage, Museo Spazzacamino, Santa Maria Maggiore

Treno del Foliage, Museo Spazzacamino, Santa Maria Maggiore     Treno del Foliage, Museo Spazzacamino, Santa Maria Maggiore

E’ il museo dello spazzacamino, piccolo e racchiuso ma che garantisce un’esperienza multisensoriale della vita, difficile e triste, degli spazzacamini (aperto tutti i giorni tranne il lunedì dal 20 giugno al 10 settembre, ma sempre aperto durante il periodo del treno del foliage). La professione dello spazzacamino ha segnato per secoli gli abitanti della Val Vigezzo, spesso costretti a emigrare proprio per svolgere questa professione. Un museo toccante, soprattutto con i bambini. Molti spazzacamini erano piccolissimi, venivano mandati dalle famiglie spinte dalla miseria. Una triste pagina di sfruttamento minorile che non può non colpire anche i piccoli visitatori. Prima di riprendere il treno, sosta d’obbligo nel parco davanti al museo che in questa stagione è completamente ricoperto da un tappeto di foglie. Un fruscio arancione continuo che farà divertire i bambini come matti.

Treno del Foliage     Treno del Foliage, lago di Locarno

Si riparte poi alla volta di Locarno per concludere la tratta e avere un panorama completo dei suoi paesaggi. Un giro nel centro e una sosta lungo lago, con un bellissimo parco giochi che farà la gioia dei piccoli turisti. Il modo migliore per sfogarsi prima di riprendere il treno e di ripercorrere l’intero tragitto con le luci del tramonto a far da sfondo. E con gli occhi incollati al finestrino.
Con più tempo a disposizione ci saremmo volentieri fermati a Malesco, un altro borgo Bandiera Arancione del Touring Club oltre che comune del Parco Nazionale della Val Grande, la più vasta area wilderness d’Europa. Qui sorge anche l’ecomuseo regionale della Pietra Ollare e degli Scalpellini, un motivo in più per tornare. E per esplorare il bellissimo territorio della Val Vigezzo.

Info utili: come organizzare il viaggio

Treno del Foliage, Piemonte - Svizzera     Treno del Foliage, Piemonte - Svizzera

La Ferrovia Vigezzina Centovalli è stata di recente molto pubblicizzata con l’iniziativa #trenodelfoliage. Il treno consente infatti di attraversare molti boschi e di ammirare le spettacolari tinte rosse, gialle e arancioni delle foglie che mutano colore in questa stagione. Prenotare i biglietti, dato l’afflusso, è diventato fondamentale, soprattutto nei weekend. Potete acquistare i biglietti direttamente dal sito. Se intendete fare soltanto una tratta andata e ritorno, per esempio da Domodossola a Santa Maria Maggiore, cliccate “acquisto biglietti con prenotazione”. Se invece volete compiere una sosta e riprendere il viaggio, come nel nostro caso, acquistate prima il biglietto senza prenotazione (Domodossola-Locarno andata e ritorno) e successivamente cliccate l’opzione “Posseggo già un biglietto” per prenotare le diverse tratte. Il costo per ogni prenotazione è di 4 euro a tratta a persona, bambini compresi. Fermandosi quindi a Santa Maria Maggiore e riprendendo fino a Locarno per poi tornare indietro, dovrete prenotare tre tratte, da Domodossola a Santa Maria Maggiore, da Santa Maria Maggiore a Locarno e da Locarno a Domodossola. Calcolate quindi 12 euro di prenotazione a persona. I bambini sotto i 6 anni non pagano il biglietto (ma pagano la prenotazione). Per qualsiasi informazione potete inviare una mail a info@vigezzinacentovalli.
Sia nella stazione di Domodossola che in quella di Locarno, la partenza del treno di questa ferrovia si trova sotto la stazione ferroviaria normale, ma è impossibile sbagliare, i cartelli sono ovunque.

Questo viaggio ferroviario è bellissimo in ogni stagione. Visitando Santa Maria Maggiore, a noi è venuta voglia di tornarci in occasione dei mercatini di Natale che in quella cornice devono essere davvero suggestivi. Potete abbinare l’esperienza di questa tratta ferroviaria a un soggiorno relax alle terme di Premia, a mezz’ora da Domodossola.

Per informazioni www.vigezzinacentovalli.com

 

Copyright: Familygo.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi