Dov’è la casa di Winnie The Pooh? Ma nel Bosco dei 100 acri!

Letizia Dorinzi, autore di Family Go
Tempo necessario: Weekend
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Winnie The Pooh compie 95 anni! Portati benissimo tra l’altro. L’orsetto amato dai bambini di tante generazioni per la sua dolcezza e per i personaggi che popolano le sue storie è originario dell’Inghilterra. Dell’East-Sussex per la precisione.

La casa di Winnie The Pooh esiste veramente e si trova in Inghilterra. Come esistono davvero i paesaggi delle storie del famoso orsetto giallo. Dal Bosco dei 100 acri al celebre ponticello di legno, tutto ciò che si ritrova nei libri di Alan Milne, l’autore delle storie di Winnie The Pooh, è totalmente autobiografico. Un paesaggio particolarmente magico da scoprire con i bambini.

I luoghi di Winnie The Pooh in Inghilterra

La casa di Winnie The Pooh    La casa di Winnie nella foresta

Iniziamo col dire che Christopher Robin non è un nome inventato. Il figlio dell’autore si chiamava proprio così. E Milne trovò ispirazione per le sue storie osservando il bambino che giocava con i suoi animali di pezza, oggi conservati nella New York Public Library. E non è nemmeno una coincidenza che la prima storia di Winnie The Pooh fu pubblicata nel 1926, un anno dopo che l’autore comprò Cotchford Farm, una proprietà nei pressi di Hartfield, nell’East Sussex.

La casa si trovava accanto a un fiumiciattolo a ridosso della Foresta di Ashdown che è infatti la location principale che ha ispirato Winnie The Pooh. Questo parco immenso fa parte dell’Area of Outstanding Natural Beauty dell’High Weald, una zona particolarmente interessante e bella dal punto di vista naturalistico, situata a circa un’ora e mezza a sud di Londra. Il bambino Christopher Robin, quello in carne e ossa, trascorse la sua infanzia in questa zona dove ponti e alberi diventarono elementi preziosi per accendere la fantasia.

In zona si possono visitare alcuni luoghi facilmente riconducibili a Winnie The Pooh, tra cui anche un percorso a piedi ad anello alla scoperta del Bosco dei 100 Acri adatto ai bambini. Perché anche il nome Bosco dei 100 Acri non era affatto inventato ma preso da una zona boschiva chiamata Five Hundred Acre Wood, oggi di proprietà privata.

E, per concludere in bellezza, potete visitare il negozio con il piccolo museo dedicato a Winnie The Pooh, il Pooh Corner a Hartfield, un luogo speciale dove gustare una merenda avvolti da un’atmosfera da fiaba.

La casa di Winnie The Pooh esiste davvero!

Casa di Winnie Pooh interno    Casa di Winnie Pooh esterni

La ciliegina sulla torta è che la vera casa di Winnie The Pooh esiste davvero. Ed è meravigliosa! È notizia di questi giorni che, in occasione del 95simo anniversario dell’orsetto giallo, il proprietario consentirà a qualche fortunato di dormire all’interno di questa casa nell’albero, curata in ogni singolo dettaglio.

La casa, ribattezzata Bearbnb, da Bear (orsetto) e Airbnb, si trova proprio nel cuore della foresta di Ashdown ed è in tutto e per tutto ispirata ai racconti originali. L’host della casa infatti è Kim Raymond, l’illustratore del celebre orsetto da più di 30 anni. Scaffali pieni di barattoli di miele, il cartello sulla porta d’ingresso con la scritta “Mr. Sanders”, non manca davvero nulla per ricreare l’atmosfera della casa di Winnie The Pooh.

La proprietà è perfetta per una famiglia, con due letti a soppalco molto suggestivi. Sappiate però che, al momento, la casa è prenotabile solo per due notti – 24 e 25 settembre 2021 – e che, com’è logico, in pochi secondi è andata sold-out. Non ci resta che salvare il link di prenotazione del Bearbnb tra i preferiti e sperare che prima o poi l’host non decida di concedere ad altri fortunati il privilegio di dormire nella vera casa di Winnie The Pooh. Vi teniamo aggiornati!

Copyright: Familygo. Foto: Airbnb, H. Woide

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi