Interrail in Europa con i bambini: avventura allo stato puro

In Interrail con i bambini
Heidi Busetti, autore di Family Go
Tempo necessario: 2 settimane, 1 settimana
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Fin dalla sua creazione nel 1972, il Pass Interrail ha trasformato il modo di viaggiare in treno in Europa così come lo conosciamo. Negli ultimi 50 anni, Interrail è diventato un movimento culturale, che ha ispirato generazioni a uscire dalla propria area di comfort e a viaggiare liberamente, seguendo la propria curiosità. I primi Pass Interrail, venduti 50 anni fa, offrivano ai giovani viaggiatori un numero illimitato di viaggi e avventure per un mese. Oggi si può scegliere tra diverse proposte: dal Global Pass al One Country Pass, per un’esperienza su misura, che è anche per famiglie grazie alla gratuità per i bambini fino a 11 anni.

Che cosa è Interrail? La domanda sorge spontanea, soprattutto oggi che il mitico biglietto compie 50 anni. Ed è tutta mia intenzione spiegarvelo a dovere, per farvi partire al più presto!

Appassionata di Interrail fin da giovane, ne ho collezionati ben quattro su rotte differenti: il primo fu in Irlanda con il fidanzatino dell’epoca, poi toccò alla Francia, alla Spagna e al Portogallo con il marito, poi alla Norvegia con i figli, e poi di nuovo alla Francia e alla Spagna, ma con meta anche la Germania, con Francesco, il mio bimbo più piccolo. Si può dunque dire che io l’abbia vissuto in tutti i modi, sebbene mi manchi ancora l’over 65…

Interrail in Norvegia con i bambini    Interrail in Norvegia con i bambini

Che cos’è Interrail, dicevamo? Interrail è tutto quello che ci si possa aspettare dalla giovinezza. È avventura allo stato puro, un incontro inaspettato, la scoperta dietro l’angolo, programmazione meticolosa, intelligenza emotiva. È il desiderio di mettersi alla prova, di incontrare nuove persone, di stare su un vagone con le gambe ma ovunque con la testa, mentre davanti ai tuoi occhi sfilano paesaggi che hai studiato in Geografia, ma di cui non avevi capito bellezza e potenza. È il sogno di essere indipendenti, la delusione per un treno perso, il coraggio di accettare una sfida oltre confine. È l’energia di un temporale che ti sorprende a pochi metri dalla stazione, le valigie che ogni giorno si fanno più pesanti, una biro chiesta al primo passante per segnare sul biglietto a che ora prenderai il treno. È un’esperienza che si avvicina allo scoutismo, per la volontà intrepida che ti muove quando acquisti il tuo Pass.

Interrail in famiglia in Norvegia     Interrail con bambini

Io ve lo devo proprio dire: Interrail è un biglietto magico! Perché dietro quel pezzo di carta, c’è tutto un mondo del quale tu non sai ancora nulla, ma a cui vuoi assolutamente appartenere. Interrail è insegnamento: se non sei sul pezzo, se ti dimentichi un orario, se sbagli strada, nessuno ti aspetterà. È il qui e ora, ma è anche il domani di un luogo che ti attende a braccia aperte. Pensi di comprare un Pass. In realtà compri una chiave: un accesso al tuo io che vuoi sperimentare per andare fino in fondo. Nessuno torna da un Interrail uguale a come era partito. Nessuno.

Interrail con bambini tra Spagna, Francia e germania     Interrail con bambini, pista ciclabile lungo il Danubio

Ricordo ancora quando, alla stazione di Milano Centrale, salii sul treno con Francesco, nove anni e un punto di domanda grande come una casa: “Ma dove andiamo?” mi chiese. “Si parte all’avventura!” gli risposi. Così, mentre mia madre, in perfetto stile orobico, pregava tutti i Santi del Paradiso per un nostro ritorno sicuro in Patria (manco andassimo in guerra…), io e Francesco ci ritrovammo in interrail sulle rotaie della Spagna, alla scoperta di territori rossi come il fuoco, punteggiati da villaggetti bianchi, che tanto ricordavano le scenografie di Speedy Gonzales. Non fu una passeggiata. I miei Interrail non lo sono stati mai. Ma ricordo come fosse ieri la soddisfazione di Francesco quando superava le prove del viaggio, che fossero trenta chilometri da percorrere in bicicletta lungo le sponde del Danubio, o un treno da prendere in una stazione improbabile, costruita nel nulla.

Interrail con bambini, il viaggio     Interraril in famiglia in Norvegia

Interrail è incoscienza: non tanto per i giovani forse, che all’incoscienza sono avvezzi, quanto per i genitori che vedono i figli partire con gli amici per la prima vacanza insieme. Un biglietto in mano, la valigia fatta, la meta stabilita. Non fermateli. L’Interrail è magico. È un treno che parte da una stazione e arriva al centro del cuore, perché nessuno dimenticherà mai l’esperienza fatta!

Informazioni Utili su Interrail per le famiglie con bambini

Interrail in Norvegia     Interrail in Norvegia

Interrail dà ai viaggiatori di tutto il mondo la possibilità di viaggiare in treno in maniera flessibile, attraversando i confini dell’Europa. Con un Pass Eurail o Interrail (rispettivamente per cittadini extraeuropei ed europei), viaggiatori di tutte le età possono utilizzare una vasta rete di collegamenti ferroviari e traghetti per viaggiare in e tra 33 paesi.

I Pass Eurail e Interrail sono disponibili tramite i canali online, nonché attraverso una rete di partner di distribuzione affidabili in tutto il mondo. Eurail B.V. è di proprietà di oltre 35 compagnie ferroviarie e di traghetti europee e ha sede a Utrecht, nei Paesi Bassi.

Per quanto riguarda le tariffe del pass Interrail per le famiglie con bambini, bisogna sapere che i bambini fino a 3 anni non hanno bisogno di pass, e quelli fino a 11 anni non pagano. Con un adulto possono viaggiare gratis fino a due bambini.

Per saperne di più www.eurail.com o www.interrail.eu.

 

Copyright: FamilyGO. Foto di H. Busetti; Devid Rotasperti Photographer

Pubblicato in