Danimarca. Da Andersen ai vichinghi: i luoghi delle fiabe

Cosa vedere con i bambini lungo l’itinerario che percorre Odense, Ribe e Billund, a caccia di fiabe, vichinghi, castelli e divertimento

Reportage di Silvia Baldisserotto

COSA VEDERE CON I BAMBINI A ODENSE

Museo H.C. Andersen – Il museo si trova a Odense nel luogo dove nacque lo scrittore, al 39 di Hans Jensen Stræde. L’edificio ampliato e adibito a museo ospita un’interessante collezione di manoscritti originali, come quello de “La Sirenetta” o “Gli abiti nuovi dell’imperatore”, bozzetti, illustrazioni, ritratti dello scrittore, i suoi celebri “papercuts”, raffinati ritagli di carta, ed oggetti personali, tra i quali le grandi scarpe (Andersen era considerato un gigante per la sua epoca: era 1,85 metri di altezza, circa 20 cm oltre la media). E’ un museo biografico, letterario, ma anche rappresentativo del secolo XIX. Sosta inevitabile allo shop del museo, dove acquistare poster (magnifici quelli di Andy Warhol), papercuts, cartoline e libri di favole illustrati. www.museum.odense.dk

Fyrtoejet – Se siete alla ricerca di Mignolina, del Brutto Anatroccolo o della Principessa sul pisello, li troverete tutti al Fyrtoejet (che in italiano significa L’Acciarino, titolo di una nota favola di Andersen) il centro ludico attiguo al museo di H.C. Andersen a Odense. Qui i bambini, ma non solo, entrano in carne e ossa nel mondo delle favole: travestiti e truccati da re e regine, principesse e soldati, possono giocare in una grande sala dall’atmosfera evocativa. Non aggiungiamo altro su questo luogo incantato, per lasciarne intatto lo stupore. Alla fine del percorso, c’è una stanza per i disegni e i dipinti, dove i bambini hanno modo di trasferire su carta le emozioni provate e portare a casa un bellissimo ricordo della giornata.  D’estate nel piccolo parco all’esterno del museo si può assistere alla messa in scena di favole con bravissimi bambini. Per il pranzo c’è il Fyrtoejet Cafè con tavoli anche all’aperto e menù per bambini, i “bornebuffets”. www.fyrtoejet.com

Pittoresca è la gita sul battello Aafartenwww.aafart.dk lungo il fiume della città. All’andata il battello ferma allo zoo e al capolinea, al ritorno invece prosegue dritto senza più soste. I bambini s’illuminano quando vedono i cigni e riconoscono i loro anatroccoli, che tanto somigliano a quello della celebre favola di Andersen. Scendendo al capolinea, si può proseguire a piedi per circa 1 km e mezzo tra il verde fino al Villaggio di Fionia o Den Fynske Landsby (www.museum.odense.dk). Si tratta di un villaggio ricostruito con fattorie provenienti da tutta la Danimarca, in epoche diverse tra il 600 e l’800. Personaggi in costume riproducono ad orari e in luoghi programmati (chiedere all’ingresso) scene di vita familiare e i bambini possono dare una mano alle contadine che mungono le mucche, che fanno il bucato o cuociono il pane. Interessante per loro la visita alla vecchia scuola del villaggio. D’estate sono aperti anche i laboratori di tessitura e ceramica. Il biglietto per gli adulti è di 60Dkr, mentre fino a 17 anni si entra gratis. Comodi i carretti per spingere i bambini lungo il villaggio, che si trovano all’ingresso.

Zoo – Molto suggestivo arrivare allo zoo della città in battello. Oltre ad animali esotici come tigri, scimpanzé, giraffe e zebre, lo zoo ospita un oceanium, dove ammirare pinguini e rari esemplari di lamantini. Ampi spazi per pic-nic, con possibilità di prenotare telefonicamente i cestini, ristoranti e chioschi lungo il percorso. Per i bambini aree giochi divise in base all’età e i tipici carretti per trasportarli quando sono stanchi. www.odensezoo.dk

Castello di Egeskov – A circa mezz’ora di auto a sud di Odense, merita una visita di mezza giornata il Castello di Egeskov, splendido castello rinascimentale, costruito nel 1554 al centro di un laghetto su fondamenta di tronchi di quercia. Qui, alcuni personaggi usciti dal XIX secolo ci raccontano com’era la vita al castello in quell’epoca e in una stanza i bambini possono immedesimarsi in veri scolari dell’800, con tanto di maestra e lavagnette su cui scrivere. Bellissima Titania, una raffinata casa delle bambole, costruita in circa 15 anni con oggetti provenienti da tutto il mondo, che si trova in una sala del castello.
Ma è all’esterno del maniero che si trovano le maggiori attrazioni per i bambini. Da brivido la passeggiata tra le cime degli alberi a 10-15 metri d’altezza, dove anche i più piccoli temerari possono salire, se accompagnati. Divertimento assicurato sulla playground, una ricca zona giochi per bambini grandi e piccini e un po’ di suspence si può avere in uno dei quattro labirinti presenti. Per il pranzo e per sentirsi un po’ danesi, consigliamo un tradizionale pic-nic con le cose portate da casa, da consumare in uno dei tanti tavoli sparsi nei giardini. Meraviglioso è il Motorcycle Museum, che ospita una delle più fornite collezioni di moto e auto del Nord Europa. I bambini si divertono premendo dei pulsanti disseminati qua e là, che riproducono il rombo dei motori. Il biglietto d’entrata al castello è di 195 Dkr gli adulti e 105 per i bambini dai 4 ai 12 anni. www.egeskov.dk

Naturama – A Svendborg, un paese a circa 15 km dal Castello di Egeskov, si trova Naturama, uno dei musei di storia naturale più moderni del Nord Europa. Tre piani per tre habitat differenti: acqua, terra e cielo, ognuno dei quali ospita molteplici animali. Alcuni si possono accarezzare, con altri si può competere con esercizi interattivi di velocità o di forza. Ci si può travestire da orso polare o da alce, fare esperimenti con il microscopio o vedere dei filmati spettacolari sulle balene. L’atmosfera creata dalle luci e dai suoni della natura è magica. Il biglietto per gli adulti è di 100Dkk (15 euro), mentre fino ai 17 anni l’entrata è gratis. www.naturama.dk

A circa 20 km a nord-est di Odense, a Kerteminde si trova il parco acquatico Fjord-og Bæltcenter, un tunnel lungo 50 metri dalle cui vetrate si ammirano balenottere, foche ed altri animali marini. E’ un luogo molto amato dai bambini. www.fjord-baelt.dk

COSA VEDERE CON I BAMBINI A RIBE

Ribe Vicking center - ph P.A. NielsenRibe, situata a pochi chilometri dal Mare del Nord, è la città più antica della Danimarca e quest’anno festeggia i 1300 anni di vita con manifestazioni in centro, ma anche al Ribe Vikingcenter, il Villaggio Vichingo a circa 2 km dalla città, dove vivere l’esperienza di essere un vichingo. I bambini possono combattere con la spada contro cavalieri in armatura, lavorare il legno con pialla e martello, cuocere il pane e coniare le monete dell’epoca. Emozionante è lo spettacolo di falconeria, durante il quale un falco enorme scende in picchiata tra il pubblico per atterrare poi delicatamente sul braccio del suo addestratore.
Il pic-nic con le cose portate da casa è il pranzo migliore in questo luogo all’aperto. Ma anche il Caffè all’interno del villaggio è ben fornito e presta attenzione ai gusti dei più piccoli. www.ribevikingecenter.dk

A Ribe città c’è il Ribes Vikinger Museet che offre un meraviglioso viaggio nella storia del popolo vichingo tra il 700 e il 1700. Anche in questo museo i bambini sono i benvenuti e tanti sono i travestimenti per loro nelle sale delle avventure e nella stanza dei giochi medievali, dove riescono ad immedesimarsi nei loro coetanei di 1000 anni fa.www.ribesvikinger.dk

A circa 10 km da Ribe, si arriva sulle bianche spiagge del Mare del Nord, dove  si trova il Vadehavscentret o Wadden Sea Centre, una riserva naturale che due volte l’anno ospita migliaia di uccelli migratori, che qui trovano di che cibarsi nei loro lunghi viaggi. Un percorso multimediale all’interno del centro illustra la fauna del posto e il funzionamento delle maree. Anche i bambini hanno modo d’imparare giocando. D’estate, poi, le basse maree permettono di fare delle gite a bordo di autobus trainati da trattori fino alla vicinissima isola di Mandø, dove i bambini possono svolgere tante attività a contatto con il mare. www.vadehavscentret.dk

COSA VEDERE CON I BAMBINI A BILLUND

LegolandLegoland – Il parco, situato a Billund, è dedicato alle famose costruzioni Lego, create da un falegname danese, e vanta numerose giostre e divertimenti per bambini di ogni età. E’ diviso in varie zone: Miniland è la parte più caratteristica, dove con i mattoncini Lego sono riprodotti in miniatura alcuni tra gli edifici e i luoghi più conosciuti del mondo; Duploland è dedicato ai più piccolini con casette, scivoli, giostre a molla e vasche zeppe dei mattoncini più grossi; a Lego City si può provare l’emozione di essere un vero vigile del fuoco; Statoil Traffic School è una scuola guida in una mini-città tra rotonde e semafori; Pirate Land è la zona dedicata alle avventure dei pirati. E ancora, Imagination Zone dedicata al mondo sottomarino, Adventure Land con le sue montagne russe, Knight’s Kingdom terra di fiabe tra draghi e castelli. Tra le attrazioni più suggestive per i piccini indichiamo: il lego safari, un giro su una mini jeep tra la jungla e animali di mattoncini; le mini boats, una gita in barca ammirando i monumenti di mattoncini. Per chi ama i giochi d’acqua, le lego canoe lungo un fiume con tanto di rapide finali, le pirates boats sparando acqua dai cannoni.
Voto 10 %20 al centro per la cura dei bebé per il cambio pannolini, allattamento e pappe in piena tranquillità. www.legoland.com

Lalandia AcquadomeLalandia Aquadome – A 5 minuti da Legoland si trova il Lalandia Aquadome. Inaugurato nel 2009, è il parco acquatico indoor più grande della Scandinavia. Comprende un fiume lento, piscine, tra le quali una con le onde e una accanto a un acquario di pesci tropicali, scivoli, giochi d’acqua, area bambini, una sauna. Da provare l’emozionante scivolo a imbuto con il gommone a quattro posti per tutta la famiglia. Oltre alla zona acquatica c’è anche un grande centro sportivo con 600 posti a sedere, piste da bowling, mini-golf, una divertente area bambini, la Monky Tonky Land, dove i bambini girano scalzi tra mille divertimenti e i genitori possono bere un caffè in pieno relax, ristoranti e negozi in stile mediterraneo. www.lalandia.dk

> DOVE DORMIRE
> GUARDA LE FOTO DEL VIAGGIO

INFO TURISTICHE

www.visitodense.com
www.visitribe.dk
www.visitdenmark.com

Google map dell’itinerario

 

Copyright dei testi e dell’itinerario: Familygo; delle foto: Archivio fotografico www.visitdenmark.com / Ph. O. Olsen; P.A. Nielsen

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi