Carinzia in estate coi bambini: cosa fare per una vacanza di successo!

Cosa fare in Carinzia
Erika Fasan, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 settimana, Weekend

Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Laghi balneabili, fattorie, animali (esotici o meno), piste di bob e tante altre attrazioni formato bambini e ragazzi. Anche nel 2019 la Carinzia, il più meridionale dei land austriaci, promette di essere una delle mete più amate dalle famiglie italiane. Ecco la nostra lista delle 10 “cose da non perdere”

Che piacciano o meno le liste hanno sempre qualcosa di utile e rassicurante. Le “to do list” perché ci consentono di non dimenticare le decine di cose che dobbiamo fare nelle nostre giornate di mamme, mogli e lavoratrici… (e perché, ammettiamolo, spuntare via via le varie voci ha qualcosa di terapeutico), le liste della spesa perché rendono più produttive le nostre incursioni al supermercato e le liste delle cose assolutamente da vedere o fare quando si va in vacanza perché ci danno un quadro di tutto il bello che ci aspetta già prima di partire e ci permettono di valorizzare al meglio il tempo passato coi figli alla scoperta di una destinazione.

Tutto sull’estate 2019 in Carinzia coi bambini

Cosa fare in Carinzia con i bambini     Cosa fare in Carinzia con i bambini, Pyramidenkogel

Oggi la nostra “lista” ci porta alla scoperta, o meglio riscoperta, della Carinzia, il più meridionale dei land austriaci, che il team di Familygo vi ha già raccontato in tutte le stagioni, ma che sembra sempre saper regalare qualcosa in più a ogni visita. Da una natura superstar a oltre 200 laghi balneabili, da piste da bob a fattorie in cui arrostire würstel al fuoco di un falò, dagli 8.000 km di corsi d’acqua alle attrazioni formato famiglia: ecco le 10 cose da fare e vedere in Carinzia con i bambini nell’estate 2019.

Cosa fare in Carinzia con i bambini, Bad Kleinkirchheim     Cosa fare in Carinzia con i bambini

1. Immergersi nella natura. E’ lei, la natura, la vera superstar della regione. Dalle vette di 3.000 metri degli Alti Tauri alle cime più dolci, come quelle dei Nockberge, passando per le grotte di Obir a Bad Eisenkappel, che sono una vera fonte di avventure e scoperte e celano al loro interno un parco divertimenti sotterraneo lungo 800 metri, e per lo Science Center “Expi” di Gotschuchen con le sue 60 stazioni interattive che consentono di vedere e provare concretamente numerosi fenomeni fisici soddisfacendo la curiosità scientifica di grandi e bambini: tutto in Carinzia parla la lingua della natura.

Cosa fare in Carinzia con i bambini, Weissensee     Cosa fare in Carinzia con i bambini, Woerthersee

2. Scoprire 200 laghi balneabili. Ci piace sempre ricordare che una delle caratteristiche più apprezzate dalla Carinzia è il numero straordinariamente alto di laghi che regalano alla regione un volto azzurro che si sposa perfettamente con quello verde dei prati e dei monti circostanti. Sono oltre 200 i laghi balneabili della regione e il sole – che qui non si nega mai, specie nella bella stagione – fa sì che questi specchi d’acqua in estate si trasformino in altrettanti piccoli mari dall’acqua è piacevolmente “mite”.

3. Pagaiare e andare in canoa. In Carinzia acqua e sole non significano solo bagni per tutta la famiglia. I 200 laghi per cui la regione è famosa sono perfetti anche per gite in barche a remi, per mettere alla prova l’equilibrio con la tavola Stand-Up-Paddling (SUP) che si può noleggiare in molti lidi e tanto altro. E se ai laghi preferite i corsi d’acqua, ci sono fiumi – come la Drava – in cui pagaiare in canoa in mezzo alla natura e altri – come il Möll – deputati alla pesca alpina e alle discese di rafting (vedi alla voce “adrenalina”).

Cosa fare in Carinzia con i bambini     Cosa fare in Carinzia con i bambini, rapaci

4. Avvicinare animali (velenosi e non). Natura in Carinzia significa anche animali – esotici e non, pericolosi e non – con cui entrare in contatto, sempre in assoluta sicurezza. Dai placidi lama, che sono un po’ la mascotte del monte Katschberg, ai 160 macachi giapponesi dell’Affenberg, il monte delle scimmie presso il castello di Landskron (dove si possono ammirare da vicino anche splendidi uccelli rapaci impegnati in suggestive acrobazie aeree), dal rettilario Happ di Klagenfurt che esibisce alcuni fra gli animali più pericolosi del mondo (piranha, pitoni reticolati e tarantole) al più “amichevole” giardino zoologico del castello di Rosegg, che ospita bisonti, linci, cervi e simpatici animali domestici.

5. Respirare adrenalina a gogò. In Carinzia natura fa rima con… adrenalina! Sì perché qui ogni attività all’aria aperta può essere vissuta in modo avventuroso dalle famiglie con bambini (ma senza necessariamente trasformarsi in un’esperienza estrema). Lo sanno bene i genitori che mettono in programma una (facile!) discesa in rafting  sul fiume Möll o sulla Drava o quelli che propongono ai loro figli di inoltrarsi nel labirinto nella roccia sul “Flying Fox” a Nassfeld Pramollo, dove c’è anche un parco avventura con un percorso dedicato ai bambini dai cinque anni. O ancora quelli che si immergono a piedi nella spettacolare gola Tscheppaschlucht o ne sperimentano, regalando ricordi indelebili, la bella palestra di roccia.

6. Volare come falchi. Tra le varie declinazioni carinziane della parola “adrenalina” c’è anche la possibilità di volare come falchi. Succede, in tutta sicurezza ovviamente, al parco avventura sul lago Ossiacher dove il “Fly-Line“, un percorso sospeso nel bosco, regala ai bambini (ma anche ai genitori o a un genitore e un figlio in tandem) l’emozione di volare, silenziosi e micidiali come rapaci, attraverso una gola verde.

Cosa fare in Carinzia con i bambini, parco giochi Nockys Almzeit     Cosa fare in Carinzia con i bambini, Nocky-Flitzer

7. Divertirsi col bob su rotaie. E adrenaliniche sono anche le molte piste da bob su rotaia che ci offre il nostro land: sul già citato Ossiacher See c’è una pista con due rotaie parallele su cui sfidarsi in vere e proprie gare, mentre a Nassfeld Pramollo troviamo la “Pendolino” che con i suoi due chilometri è la più lunga della regione. Ma ricordiamo pure la pista Nocky-Flitzer, famosa come “ottovolante delle Alpi” grazie ai suoi 1,6 km di cunette e curve mozzafiato, che sorge al passo Turracher Höhe (qui le famiglie possono divertirsi anche al parco giochi ed esperienze “Nockys Almzeit” che ha come mascotte il simpatico leprotto Nocky) e quella di Klippitztörl, con le sue curve paraboliche, i suoi sottopassaggi e i suoi ponti.

Cosa fare in Carinzia con i bambini     Cosa fare in Carinzia con i bambini

8. Vivere una notte in fattoria. Terra di laghi e di sole, la Carinzia è anche terra di fattorie, molte specializzate nell’accoglienza delle famiglie, in cui far vivere ai bambini autentiche avventure a contatto con la natura. Dall’incontro con gli animali alla scoperta dei mestieri dei contadini, passando per le passeggiate a cavallo, ma il vero must dell’estate 2019 sono le esperienze in notturna. Nelle tiepide notti d’estate, infatti, nelle fattorie della Carinzia si possono arrostire würstel al fuoco di un falò, condividendo emozioni e non solo cibo tipico, e si possono compiere escursioni al chiarore delle fiaccole mescolando suggestione, divertimento e romanticismo.

9. Divertirsi e rilassarsi alle Terme. Sono oltre 60 le fonti di acque curative della Carinzia e questo fa sì che il land sia patria di stabilimenti termali in cui curare il corpo e lo spirito con preziosi momenti di relax e divertimento. Noi abbiamo vissuto appieno le Kärnten Therme a Villach che propongono numerose esperienze divertenti, come il Crazy River, un tortuoso torrente in acciaio lungo 75 metri, o il “nuoto con le sirenette”, grazie a cui le bambine possono indossare monopinne scintillanti e imparare a nuotare come Ariel, ma sono molti i bagni termali della regione e numerosi sono proprio pensati anche per i bambini.

Cosa fare in Carinzia con i bambini, bicicletta     Cosa fare in Carinzia con i bambini

10. Scoprire il land in bicicletta. Le famiglie più sportive trovano in Carinzia piste ciclabili davvero super, come quelle che collegano i fiumi Gail e Drava e i laghi Faak e Ossiach o come le ciclovie che arrivano addirittura fino a Venzone e Muggia, in Italia (qui il ritorno è previsto in treno). A chi non ha la bici ma desidera comunque fare una gita sulle due ruote consigliamo proprio la ciclabile sulla Drava che offre un’infrastruttura perfetta con servizio noleggio bici e strutture alberghiere a misura di ciclista. Per gli amanti della mountain bike, infine, 3.000 km di percorsi autorizzati, l’Area One di Villach (un centro di esperienze in mountain bike adatto a tutte le età e a tutti i livelli di preparazione) e un trail di 13 km  a BadKleinkirchheim che sarà completato proprio quest’estate.

Attrazioni gratis con la Kärnten Card!

Musei, funivie, piscine e parchi acquatici, battelli turistici, strade panoramiche, esperienze per il tempo libero: tutto a portata di mano con la Kärnten Card che consente l’ingresso gratuito a oltre 100 mete turistiche e l’ingresso a prezzo ridotto a molte altre.

Pacchetti vacanze per famiglie

Le offerte turistiche dell’estate per le famiglie

Informazioni turistiche

Il sito ufficiale della Carinzia

 

Copyright: Familygo. Foto di Archivio Kaernten-Werbung/ E. Groeger/ T. Steinhaler/ J. Puch/ G. Steinhaler/ F. Gerdl/ A. Kuechenmeister/ S. Strauss

Pubblicato in