Carinzia in estate coi bambini: 10 cose da fare per una vacanza di successo!

Cosa fare in Carinzia
Erika Fasan, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 settimana, Weekend

Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Laghi balneabili, alte vette, animali (esotici o meno), terme e attrazioni formato bambini e ragazzi. Con qualche bel record da scoprire! L’estate 2018 in Carinzia, il più meridionale dei land austriaci e uno dei più amati dalle famiglie italiane, si preannuncia ricca di sorprese e piacevoli conferme. Ecco le nostre 10 “cose da non perdere”

Che piacciano o meno le liste hanno sempre qualcosa di utile e rassicurante. Le “to do list” perché ci consentono di non dimenticare le decine di cose che dobbiamo fare nelle nostre giornate di mamme, mogli e lavoratrici… (e perché, ammettiamolo, spuntare via via le varie voci ha qualcosa di terapeutico), le liste della spesa perché rendono più produttive le nostre incursioni al supermercato (specie se “allietate” da birbe che corrono per le corsie o scalciano nel carrello) e le liste delle cose assolutamente da vedere o fare quando si va in vacanza perché ci danno un quadro di tutto il bello che ci aspetta già prima di partire e ci permettono di valorizzare al meglio il nostro prezioso, e mai abbastanza, tempo passato coi figli alla scoperta di una destinazione.

Tutto sull’estate 2018 in Carinzia coi bambini

 Cosa fare in Carinzia con i bambini       Cosa fare in Carinzia con i bambini, Pyramidenkogel

Oggi la nostra “lista” ci porta alla scoperta, o meglio riscoperta, della Carinzia, il più meridionale dei land austriaci, che il team di Familygo vi ha già raccontato in tutte le stagioni ma che sembra sempre saper regalare qualcosa in più ad ogni visita. Dagli oltre 200 laghi balneabili al sole che splende con generosità, dalle vette di 3000 metri degli Alti Tauri alle cime più dolci, come quelle dei Nockberge, dagli 8000 km di corsi d’acqua alle attrazioni che restituiscono alle famiglie il sapore autentico dell’infanzia. Ecco dunque le 10 cose da fare e vedere in Carinzia coi bambini nell’estate 2018.

1. Andare alla conquista di 200 laghi (e di altrettanti ruscelli!). Ci piace sempre ricordare che una delle caratteristiche più apprezzate dalla Carinzia è il numero straordinariamente alto di laghi che regalano alla regione un volto azzurro che si sposa perfettamente con quello verde dei prati e dei monti circostanti. Sono oltre 200 i laghi balneabili della regione e il sole – che qui non si nega mai, specie nella bella stagione – fa sì che questi specchi d’acqua in estate si trasformino in altrettanti piccoli mari (la temperatura dell’acqua è piacevolmente “mite”) in cui i bambini possono fare gite in barche a remi, tuffarsi, mettere alla prova l’equilibrio con lo stand-up-paddling e molto altro. E se ai laghi preferite i corsi d’acqua, ci sono fiumi in cui pagaiare in canoa e altri – come il Möll – deputati alla pesca alpina.

Cosa fare in Carinzia con i bambini, i laghi      Cosa fare in Carinzia con i bambini, i laghi

2. Provare le attrazioni in riva al lago Wörthersee. E visto che di laghi stiamo parlando, come non nominare il Wörthersee, il più grande della Carinzia, che si stende tra le città di Villach e Klagenfurt? Qui, tra panorami da favola, si può ammirare anche la Pyramidenkogel, una torre panoramica in legno che sorge sul monte omonimo presso Keutschach e che con i suoi 75 metri è tra le più elevate del mondo: dalle sue tre piattaforme lo sguardo può spaziare a 360° su tutta la Carinzia, ma anche – oltre i confini – verso l’Italia e la Slovenia. A Nord gli Alti Tauri, a Sud le suggestive vallate dei laghi… per salire un ascensore panoramico (o 441 scalini) e per scendere, a patto di essere alti almeno 130 cm, la discesa adrenalinica lungo lo scivolo coperto più alto d’Europa. A Klagenfurt sorge anche Minimimundus, il parco (aperto anche in inverno e rinnovato un paio di anni fa) che consente di fare un autentico giro del mondo grazie ai 156 modelli provenienti dai diversi angoli dei pianeti: qui gli edifici più belli del mondo sono più vicini di quello che sembrano, anzi sono a portata di mano!

Cosa fare in Carinzia con i bambini, NockyCosa fare in Carinzia con i bambini

3. Giocare con il tempo insieme al leprotto Nocky. A 1763 m di altitudine, sul confine tra Carinzia e Stiria, il parco nazionale dei Nockberge ci regala un panorama idilliaco di laghi montani e boschi di cembri, un paradiso per le famiglie che alle loro vacanze chiedono un contatto autentico e genuino con la natura. Qui ci attende l’altopiano della Turracher Höhe con il Nocky Flitzer, l’ottovolante delle Alpi che permette di scendere per 1,6 km lungo una pista di cunette e curve mozzafiato, e il parco giochi ed esperienze “Nockys Almzeit” in cui misurarsi con il tempo in modo nuovo e divertente. Vi chiederete allora chi è Nocky. Nocky è il simpatico leprotto del tempo, mascotte di questi luoghi: è lui a prendere per mano i bambini e accompagnarli in un viaggio suggestivo e divertente, che vale – da solo – un viaggio in Carinzia!

4. Scoprire regioni soleggiate e camminare sulle tracce dei contrabbandieri. Nella regione del Nassfeld, la più meridionale e soleggiata della Carinzia (pensate che al lago Pressegger See l’acqua raggiunge una temperatura di 28°), sorge l’Aqua Trail, il parco avventura per famiglie dove, lungo un percorso di 1, 5 km, i bambini possono imparare a conoscere i diversi tipi di acqua nelle montagne e divertirsi con fontane scroscianti, trampolini, barchette e un’area gioco nel verde. Poco lontano anche un altro percorso, il “Pramollo Wilde Bande”, con giochi emozionanti lungo quello che un tempo era la rotta dei contrabbandieri: una passeggiata circolare permette ai bambini di attraversare cinque aree (tra castelli, cave, cucine in cui divertirsi a cucinare) seguendo le tracce dei fuorilegge del passato. Le attrazioni per famiglie della zona sono davvero molte e tutte da scoprire.

Cosa fare in Carinzia con i bambini

5. Andare in montagna con i lama. Il Katschberg, sugli Alti Tauri, è probabilmente il monte per eccellenza per le famiglie e i bambini. Qui dove ci attende il Geocoaching, una forma moderna ed elettronica di caccia al tesoro che gli ospiti possono condurre personalmente (grazie alle informazioni contenute in una speciale scatola che viene consegnata alle famiglie partecipanti), ma soprattutto, da giugno a settembre, ci attendono Flocke, Monti e Mosquito, tre simpatici lama che ci accompagneranno per sentieri in un’esperienza di trekking che ha il potere di rilassare i partecipanti e far percepire loro una maggiore armonia con l’ambiente circostante. La passeggiata coi lama dura dalle tre alle quattro ore, ma – tranquilli! – a dispetto di quel che si dice i lama sputano solo su altri lama, non sulle persone!

Cosa fare in Carinzia con i bambini      Cosa fare in Carinzia con i bambini

6. Divertirsi e rilassarsi alle Terme. Sono oltre 60 le fonti di acque curative della Carinzia e questo fa sì che il Land sia patria di stabilimenti termali in cui curare il corpo, ma soprattutto lo spirito con preziosi momenti di relax e divertimento. Dalle Kärnten Therme a Villach che propongono numerose esperienze, come il Crazy River, un tortuoso torrente in acciaio lungo 75 metri, o il “nuoto con le sirenette”, grazie a cui le bambine possono indossare monopinne scintillanti e imparare a nuotare come Ariel (leggi qui il reportage del nostro weekend alle Kärnten Therme), ai bagni Thermal Römerbad di Bad Kleinkirchheim, il bagno termale più antico d‘Austria tra le cime dei monti Nockberge. Passando per le terme di St. Kathrein a BadKlein Kircheim, che offrono una super area divertimento per i bambini e una piscina loro riservata (16 mq alla piacevolissima temperatura di 34°!).

7. Fare viaggi verso “il centro della Terra”. E non mancano nemmeno le proposte “indoor”: tra queste, il museo Erlebniswelt Granatium a Radenthein, la città dei minatori: qui – visto che siamo in presenza del più grande giacimento di granati dell’Europa centrale – i visitatori potranno provare a estrarre di persona i preziosi granati dalla roccia. Oppure le grotte di Obir a Bad Eisenkappel (ingresso gratuito con la Karnten Card): al loro interno è celato un parco divertimenti sotterraneo lungo 800 metri.

8. Fare un viaggio nel Medioevo. Chi l’ha detto che tutte le testimonianze storiche sono in qualche modo contaminate dalla modernità? Una vacanza in Carinzia può dimostrare, tra le altre cose, che si possono fare viaggi nel tempo da assaporare in tutta la loro autenticità. Basta fare un salto a Friesach, la più antica cittadina della Carinzia: qui è in costruzione un castello medievale e le famiglie possono visitarne il cantiere. Cosa c’è di curioso o degno di nota?, chiederete voi. E’ presto detto: il castello viene costruito esclusivamente con i metodi e le tecniche artigianali dell’epoca e gli operai che vi lavorano hanno a disposizione soltanto gli attrezzi e i materiali dei loro predecessori di mille anni fa. Energia elettrica: assolutamente no! Motori: tanto meno! Solo la forza delle braccia, quella dell’acqua e quella degli animali. Il castello non sarà pronto prima di qualche anno (anzi si dice che la costruzione richiederà circa 35 anni di lavoro), ma la visita al cantiere è davvero un’esperienza che merita.

Cosa fare in CarinziaCosa fare in Carinzia Lago worthersee

9. Imparare a fare il pane. Se voi e i vostri bambini siete amanti della buona cucina e amate conoscere le tradizioni gastronomiche delle regioni che visitate durante le vacanze allora probabilmente già sapete che la Carinzia è la prima Slow Food Travel Destination e dà a ospiti e abitanti la possibilità di scoprire il lavoro dei tanti artigiani che producono generi alimentari e di cimentarsi di persona nell’arte culinaria. Ricca l’offerta di corsi tra cui scegliere, dalla preparazione del pane alla lavorazione del latte fresco di malga, dalla fabbricazione della birra alle degustazioni di erbe selvatiche. Non solo, ci sono località che si riconoscono proprio per il loro rapporto con piatti e prodotti tipici, come Irschen, il paese delle erbe, Hermagor, quello quello della festa del miele, le mele della valle Lavanttal e molti altri.

Cosa fare in Carinzia      Cosa fare in Carinzia

10. Scoprire il Land in bicicletta. Sono molte le proposte per le famiglie più sportive che scelgono la Carinzia come meta delle proprie vacanze: dalle piste ciclabili, davvero a cinque stelle, che collegano i fiumi Gail e Drava e i laghi Faak e Ossiach alle ciclovie che arrivano addirittura fino a Venzone e Muggia, in Italia (qui il ritorno è previsto in treno). A chi non ha la bici ma desidera comunque fare una gita sulle due ruote consigliamo proprio la ciclabile sulla Drava (leggi il nostro articolo con il percorso e le tappe con i bambini) che offre un’infrastruttura perfetta con servizio noleggio bici e strutture alberghiere a misura di ciclista.
Da non perdere, durante queste escursioni, lo zoo di Rosegg e la città di Ferlach con il museo degli armaioli e quello delle api a Kirschentheuer. Se invece la passione della famiglia è la mountain bike due sono le cose assolutamente da sapere: che la Carinzia offre 3000 km di percorsi autorizzati per mountain bike e che a BadKleinkirchheim è in arrivo ad agosto (con completamento nell’estate 2019) un trail di 13 km che sarà più lungo di quello che oggi è il Flow Country Trail più lungo del mondo, sul monte Petzen, anch’esso in Carinzia.

Quante attrazioni gratis con la Kärnten Card!

Cosa fare in CarinziaCosa fare in Carinzia

Musei, funivie, piscine e parchi acquatici, battelli turistici, strade panoramiche, esperienze per il tempo libero (come l’ingresso alle già citate grotte di Obir). Tutto a portata di mano con la Kärnten Card. La tessera è valida dal 8 aprile al 26 ottobre 2018 e costa a partire da 39 euro (adulti) e da 19 euro (bambini) a settimana.

Offerte e pacchetti per le famiglie

L’Ente del Turismo della Carinzia ha predisposto dei pacchetti per le famiglie con soggiorno in albergo.

Per informazioni

www.carinzia.at/it

 

Copyright: Familygo. Foto Archivio Kaernten-Werbung/ E. Groeger/ T. Steinhaler/ J. Puch/ G. Steinhaler/ F. Gerdl/ A. Kuechenmeister

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi