A tu per tu con le tartarughe dello Ionio: la nostra visita al Centro Recupero di Brancaleone

Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria
Giulia Caputi, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 giorno
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Se amate il mare, certamente amerete anche i suoi abitanti. Siamo andati a trovare le tartarughe caretta caretta, che nidificano sulle sponde del mar Ionio, in Calabria, e sono protette in un luogo speciale: il Centro Recupero Tartarughe marine di Brancaleone (Reggio Calabria). Un incontro emozionante per imparare a rispettare il mare e prenderci cura dei suoi abitanti.

Decidiamo di fare una gita in una calda giornata estiva per conoscere da vicino le bellissime tartarughe marine,  minacciate di estinzione a causa dell’inquinamento dei mari (in particolare per la plastica), dell’intensità della pesca e del turismo, che ne riduce i luoghi di nidificazione. Il Centro Recupero Tartarughe marine è aperto ai visitatori solo d’estate e si trova a Brancaleone, sulla costa jonica della Calabria, detta anche costa dei Gelsomini, a soli 40 minuti di treno da Reggio Calabria.

Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria     Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria

Il percorso si snoda tra la strada statale e il mare cristallino, tra il cielo azzurro e le dolci colline di colore giallo sabbia dell’interno. Siamo nella zona più a sud del continente europeo, dove le acque del mar Jonio incontrano quelle del Tirreno e si fondono in panorami, colori e profumi inebrianti: qui le tartarughe caretta caretta nidificano sulle spiagge nei mesi estivi. I piccoli nascono dopo 40/45 giorni e si tuffano nel mare. I biologi non sanno bene dove trascorrano i primi anni della loro vita, ma sanno che le femmine ritorneranno sulla costa, lì dove sono nate, solo per nidificare. Appena usciti dalla stazione di Brancaleone, troviamo subito il Centro recupero perché è ospitato proprio nei locali delle Ferrovie dello Stato… come a dare il benvenuto ai visitatori.

La visita al Centro Recupero Tartarughe marine

Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria     Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria

Il centro è un piccolo ospedale, fornito di tutto per accogliere le tartarughe trovate in difficoltà. Dopo una prima sala con tutte le informazioni sulla specie, arriviamo alle ampie vasche di quarantena e riabilitazione e, poi, in altre due piccole stanze in cui si trovano la sala raggi, l’ambulatorio veterinario e la sala chirurgica. Il centro è attivo dal 2006 e in questi anni è riuscito, con il suo lavoro e la tenacia dell’associazione Blue Conservancy Onlus, a curare e restituire al mare ben 500 esemplari.

Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria     Centro recupero tartarughe marine di Brancaleone in Calabria

Le tartarughe ricoverate al momento della nostra visita hanno età e situazioni di salute differenti. La più grande ha circa 30 anni, la più piccola forse 10. Nuotano ed emergono dall’acqua andandosi a cibare e a bagnare nelle ampie fontane. Non è opportuno toccarle né parlare ad alta voce: l’obiettivo è che, non appena guarite, possano tornare di nuovo in mare e non si abituino a una vita in cattività. Le osserviamo con curiosità e tenerezza: sono animali splendidi, longevi e un po’ misteriosi, tutti da conoscere.
L’associazione Blue Conservancy Onlus organizza campus estivi settimanali di volontariato per sensibilizzare e formare nuovi operatori. E’ un’organizzazione che opera su base del tutto volontaria e che vive grazie alle erogazioni liberali e alle adozioni delle tartarughe.
Se anche voi volete conoscerli non vi resta che andare a trovarli o sbirciare nel loro sito.

Informazioni Utili

Per raggiungere Brancaleone Marina si può arrivare in aereo a Reggio Calabria o Lametia Terme; in treno con la linea Reggio Calabria – Taranto; in auto o pullman con l’Autostrada del mediterraneo A2 Salerno Reggio Calabria – Strada statale jonica 106 Reggio Calabria Taranto.

www.crtmbrancaleone.it

 

Copyright: Familygo. Foto di centro recupero Brancaleone; G. Caputi

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi