Torino, al Salone del Gusto con i bambini: quando il cibo è baby friendly

family hotel in val pusteria. Hotel Cavallino Bianco, sala bimbi
Valentina Dirindin, autore di Family Go

Autore:

Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Dal 22 al 26 settembre, Torino è invasa dagli stand del Salone del Gusto, che per la prima volta si sposta all’aperto, per le via della città. Molte le cose da fare (e da assaggiare!) con i bambini, in quella che è un’occasione unica di educazione all’alimentazione.

Se Torino è una città di grande tradizione enogastronomica, c’è un momento in particolare in cui si trasforma nella capitale internazionale del gusto: è l’appuntamento con Terra Madre – Salone del Gusto, che celebra ogni due anni la cultura del buon cibo.
Una manifestazione divertente, impegnativa e soprattutto interessante, dove imparare tantissime cose su quello che si produce, si coltiva e si mangia in ogni angolo del globo.
Un’occasione didattica, indubbiamente, ma anche un momento per assaggiare cose nuove, sapori strani, prodotti esotici. E, siccome di educazione alimentare si parla, non può mancare un occhio di riguardo per il pubblico dei più piccini.

Slowfood_Terramadre_Salonedelgusto_Torino-laboratori2Slowfood_Terramadre_Salonedelgusto_Torino-laboratori

Se pensavate infatti che un giro al Salone del Gusto fosse incompatibile con i vostri marmocchietti, sappiate che non è così, e che anche per loro ci sono numerose iniziative e spazi che rendono il Salone un’interessante momento di formazione.
Questa nuova edizione poi, che dai padiglioni del Lingotto si è riversata nelle vie e nelle piazze di Torino, è sicuramente più baby friendly da un punto di vista logistico: niente lunghe giornate al chiuso, ma la possibilità di gironzolare per la città fermandosi ogni tanto quando i bambini iniziano a stancarsi.

Ecco quindi qualche dritta per vivere al meglio il Salone del Gusto con i bambini.

Attività didattiche…nel castello!

Borgo Medievale-Archivio Slow Food-Lsalone-del-gusto-Parco_del_Valentino_Andrea_Cherchi

Slow Food Educazione ha organizzato moltissime attività rivolte ai bambini e alle loro famiglie. Il tema su cui verteranno i laboratori sarà, ovviamente, quello dell’edizione 2016: voler bene alla terra. Palestre sensoriali, giochi educativi, workshop e molto altro: i bambini di tutte le età troveranno sicuramente molte cose interessanti da fare in compagnia dei loro genitori. Lo spazio principale in cui si svolgeranno le attività di Slow Food Educazione, poi, è perfetto per i più piccoli: parliamo del Borgo Medievale nel Parco del Valentino. Un castello in stile medievale circondato dal verde, in cui gli ampi spazi saranno la location ideale per immergersi nell’atmosfera cavalleresca. Sul sito della manifestazione c’è una pagina dedicata proprio a laboratori e attività per ragazzi.

Area Baby Pit Stop e Chalet dei bambini

Salonedelgusto_Torino-area-bimbi Salonedelgusto_Torino-slowfood

Al servizio delle mamme e dei papà, è stata messa un’area attiva tutti i giorni, dalle 10 alle 19, presso la sala adiacente al Salone San Giorgio, nel Borgo Medievale del Parco del Valentino. Qui i piccolissimi troveranno un angolo attrezzato con i giochi, e tutti i bambini potranno essere cambiati e allattati in totale tranquillità. Perché anche i più piccoli devono mangiare.

C’è un altro spazio totalmente dedicato ai bambini, all’interno del Salone del Gusto. È lo Chalet dei Bambini, a cura di Giovani Genitori, Circowow e Cooperativa Le Soleil. In quella che normalmente è una discoteca nel cuore del parco del Valentino (lo Chalet, appunto), verrà per l’occasione allestita un’area gioco divisa in due sezioni: l’area ludica WOW e il baby parking internazionale. La prima è gratuita e aperta a tutti, con percorsi e attività pensate per tutta la famiglia. Il baby parking invece, con giochi, letture e laboratori costa 5 € all’ora. Per informazioni e prenotazioni 011 19913127 oppure baby@giovanigenitori.it.

Dalle mummie ai profumi d’Oriente, i musei kid-friendly

Salonedelgusto_Torino-museo-egizio Slowfood_Terramadre_Salonedelgusto_lavazza

Il museo egizio è uno di quei musei che piacciono sempre molto ai bambini. È una storia che conocono, perché a scuola la studiano presto approfondendola molto, ed è una storia curiosa e divertente, fatta di mummie agghiaccianti e statue spettacolari. Se siete a Torino per il Salone del Gusto, dunque, non perdete l’occasione di portare i vostri bimbi al Museo Egizio. Sabato 24 e domenica 25, poi, verrà organizzata una speciale visita guidata alla scoperta delle abitudini alimentari dell’antico Egitto, fra oggetti d’uso quotidiano e alimenti incredibilmente ben conservati. Per informazioni e prenotazioni (consigliato) 011 4406903.

Un altro museo torinese estremamente baby friendly è il Mao, il Museo di Arte Orientale. È facile immaginare quanto possa piacere ai bambini immergersi nelle atmosfere dei samurai o delle antiche e misteriose civiltà orientali. Qui vengono settimanalmente organizzati laboratori e attività per i più piccoli, e nei giorni del Salone il tema è ovviamente legato al cibo. Sabato 24, alle 16, ci sarà un laboratorio per bimbi di tutte le età dedicato ai profumi e ai colori dell’Oriente, con un percorso che prevede la stimolazione dei cinque sensi e un disegno finale dall’aroma orientale, a base di caffè e spezie. Per informazioni e prenotazioni, 011 4436999.

La realtà aumentata di Lavazza

Nel bellissimo spazio Lavazza allestito nell’ex Borsa Valori di piazza Valdo Fusi c’è una programmazione di appuntamenti davvero interessante. Se volete sbirciarne qualcuno, tenete presente che potete tenere impegnati i vostri bimbi più grandi facendoli giocare con gli speciali occhiali che raccontano la lavorazione del Calendario Lavazza in una sorta di realtà aumentata.

Dove mangiare

Slowfood_Terramadre_Salonedelgusto_mangiare Slowfood_Terramadre_Salonedelgusto_mangiare2

Gironzolando qua e là per il Salone, sono molti gli stand che propongono alimenti che piaceranno tantissimo ai vostri bambini. Di sicuro non avrete problemi a trovare qualcosa da fargli assaggiare, ma se volete andare sul classico potete dirigervi verso lo stand del Parmigiano Reggiano (F191) o verso quello del prosciutto cotto Lenti (E136), che propone una merenda con il suo nuovo Biogetta, prosciutto certificato biologico senza polifosfati. I bambini più curiosi potranno avere invece l’occasione di cimentarsi con qualche assaggio inusuale, sperimentando alcuni dei prodotti portati dalle comunità del cibo di Terra Madre al Mercato del Valentino.

Salonedelgusto_Torino-dove-mangiareSui dolciumi, è inutile provare a mettere un freno: gli espositori che porteranno cioccolato, caramelle e delizie varie sono troppo numerosi e invitanti per provare a contenere la golosità dei vostri bambini. Per dire, via Po nei giorni del Salone sarà la Via del Gelato, con i migliori gelatieri italiani. Visto che siete sul territorio torinese, poi, non perdetevi due eccellenze della città: il cioccolato di Gobino (stand D034) e in particolare la sua rivisitazione dei gianduiotti, i Turinot; e le pastiglie Leone, le coloratissime caramelline nella storica scatola di latta. Se gli assaggi in giro per gli stand non sono bastati a placare la fame, una zona in cui di sicuro i bambini (e i genitori) si divertiranno a mangiare è l’area food truck allestita in piazza Castello. Qui troverete, ad esempio, lo yogurt biologico Famù, il gelato dell’agrigelateria Dalpian o le golosissime patate ripiene, adatte da zero a 99 anni, di Poormanger, amatissimo locale torinese.

Fuori Salone: una “dolce” pausa con i bambini

Se avete bisogno di una pausa dalla ressa del Salone, nessun problema. Nei dintorni delle zone clou della manifestazione ci sono diversi posti baby friendly dove riposarsi o fare una merenda. Potete per esempio prendervi una pausa e fare correre i vostri bambini nel grande cortile della Casa del Quartiere di San Salvario (via Morgari 14), prendendo un caffè e qualcosa da mangiare nella caffetteria interna, i Bagni Municipali. Oppure, potete mangiare una buonissima torta bevendo una tisana rigenerante da Teapot (via Silvio Pellico 18). Per mangiare una cosa veloce c’è anche l’hamburgeria piemontese M**BUN, che nel locale di via Rattazzi 4, al piano inferiore, ha a disposizione un’area gioco per bambini.

Per Informazioni

www.salonedelgusto.com

 

Copyright: Familygo. Foto di  V. Dirindin/Salonedelgusto.com

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi