Torino, al Salone del Gusto con i bambini: quando il cibo è baby friendly

Torino, Salone del gusto con i bambini
Valentina Dirindin, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Dal 20 al 24 settembre 2018, torna al Lingotto Fiere di Torino il Salone del Gusto, la manifestazione dedicata al cibo di tutto il mondo. Molte le cose da fare (e da assaggiare!) con i bambini, in quella che è un’occasione unica di educazione all’alimentazione.

Se Torino è una città di grande tradizione enogastronomica, c’è un momento in particolare in cui si trasforma nella capitale internazionale del gusto: è l’appuntamento con Terra Madre – Salone del Gusto, che celebra ogni due anni la cultura del buon cibo.
Una manifestazione divertente, impegnativa e soprattutto interessante, dove imparare tantissime cose su quello che si produce, si coltiva e si mangia in ogni angolo del globo.
Un’occasione didattica, indubbiamente, ma anche un momento per assaggiare cose nuove, sapori strani, prodotti esotici. E, siccome di educazione alimentare si parla, non può mancare un occhio di riguardo per il pubblico dei più piccini.

Torino, Salone del gusto con i bambini     Torino, Salone del gusto con i bambini

Se pensavate infatti che un giro al Salone del Gusto fosse incompatibile con i vostri marmocchietti, sappiate che non è così, e che anche per loro ci sono numerose iniziative e spazi che rendono il Salone un’interessante momento di formazione.
Dopo la fortunata parentesi che per la scorsa edizione ha portato il Salone in giro per la città, quest’anno la manifestazione ritorna – come da tradizione – negli spazi del Lingotto Fiere, anche se sono molti gli eventi “off” che si svolgeranno un po’ ovunque a Torino.

Ecco quindi qualche dritta per vivere al meglio il Salone del Gusto con i bambini.

Personal shopper per baby acquisti consapevoli

Una delle simpatiche attività proposte per scuole e famiglie è quella dello shopping guidato. In fondo, il Salone del gusto è un grandissimo mercato del cibo di tutto il mondo e, per fare una reale educazione all’alimentazione e al consumo consapevole, è importante sapere cosa, quando e come comprare. Per questo, gli studenti dell’Università di Scienza Gastronomiche di Pollenzo accompagneranno i ragazzi in un “personal shopper tour” tra le bancarelle del Mercato Internazionale, permettendo ai gruppi di piccoli visitatori di incontrare direttamente i produttori e parlare con loro, per imparare il loro mestiere. I tour costano 10 euro a persona (8 per i soci Slow Food), sono su prenotazione e possono essere personalizzati su richiesta, meglio quindi iscriversi in anticipo (trovate tutte le informazioni qui).

Chi ha voglia di gelato e cioccolato?

 Torino, Salone del gusto con i bambini Torino, Salone del gusto con i bambini

Educazione, sì, ma con gusto. Se ci sono dei cibi per cui tutti i bambini impazziscono, quelli sono i dolci. Caramelle, gelati, cioccolata: impossibile trovare un bambino capace di resistere. Di certo al Salone del Gusto non mancheranno le occasioni di assaggiare, comprare e sperimentare nuovi dolci, magari provenienti dall’altra parte del mondo. Quel che è certo è che ogni assaggio farà sentire meno in colpa le mamme e i papà, perché sarà certamente un’occasione di arricchimento culturale.

Tante saranno le occasioni di “mettere le mani in pasta” e imparare dal vivo la lavorazione dei dolciumi. Nella “Piazza del gelato”, lo spazio ideato da Alberto Marchetti e dedicato alla merenda estiva preferita da tutti, si potrà imparare l’arte dei gelatieri, capire le differenze tra i diversi gusti (preferite le creme o la frutta?), studiare la lavorazione che porta al prodotto finale. Il laboratorio si chiama “Impariamo il buon gelato” ed è in programma tutti i giorni dalle 11.30 alle 12.30 (ingresso libero fino a esaurimento posti).

L’altra grande passione di tutti i bambini è sicuramente il cioccolato. Quanti di loro però sanno come viene fatto e da dove arriva? Davvero i vostri figli sanno che il cacao cresce sugli alberi e non nasce in tavoletta? Un’ottima occasione per raccontarglielo e spiegare loro il procedimento di creazione del cioccolato è il Cacao Camp, uno spazio di approfondimento dedicato alla filiera del cacao e del cioccolato e ai suoi protagonisti. Coordinato da Domori, azienda piemontese impegnata da sempre nella riscoperta e nella salvaguardia del cacao pregiato e nella produzione di cioccolato d’eccellenza, il Cacao Camp darà spazio anche ai bambini, con diversi laboratori appositamente pensati per i piccoli mangiatori di cioccolato. Ogni giorno saranno due le attività dedicate ai più piccoli: il primo laboratorio, “Come nasce il cacao“, si terrà dalle 11 alle 11.30 e sarà un viaggio alla scoperta della storia del cacao (ingresso libero fino a esaurimento posti). Il secondo, “Il piccolo cioccolatiere“, sarà dalle 11.30 alle 12.30 e permetterà ai bambini di divertirsi costruendo la loro tavoletta di cioccolato personalizzata (ingresso su prenotazione con posti limitati).

Dal cibo degli Egizi alla pittura con il cibo, i musei kid-friendly

Torino, Salone del gusto con i bambini Torino, Salone del gusto con i bambini

Diversi sono i musei e gli spazi della città che, in occasione del Salone del Gusto, propongono attività per bambini.

Il Museo A come Ambiente, ad esempio, ha in programma diversi laboratori, dai percorsi dedicati alla scoperta dell’alimentazione da un punto di vista naturale, storico e scientifico (21 e 22 settembre, dalle 14 alle 19, 5 € a partecipante) alla pittura con i colori derivanti da ciò che mangiamo (21 e 22 settembre, 15.30-17-30, 5 € a partecipante). Alla Casa del Quartiere di San Salvario, spazio decisamente babuy friendly grazie a un grande cortile interno, l’appuntamento è con “Food Routes. I percorsi del cibo“, un laboratorio per bambini in cui si sperimenteranno i concetti di spazio e distanza, costruendo una mappa in relazione al percorso che compie il cibo per arrivare sulle nostre tavole (12 € a partecipante, prenotazione obbligatoria).

Torino, Salone del gusto con i bambini     Torino, Salone del gusto con i bambini

Anche il Museo del Risparmio si anima con due proposte divertenti e formative, una (“In cucina con For e Mika“, ingresso libero con prenotazione obbliagatoria) dedicata alla riflessione sullo spreco di cibo, sulla corretta osservazione delle scadenze e sull’impatto economico degli sprechi; l’altra (“Merenda con furto“, 2 € con prenotazione obbligatoria) è una sorta di caccia al tesoro.

Anche il museo egizio , in occasione del Salone del Gusto, si occupa di alimentazione, proponendo il percorso baby friendly “Una fame da oltretomba“, dedicato alla scoperta delle abitudini alimentari degli antichi Egizi (5 euro a partecipante + biglietto di ingresso al museo, prenotazione obbligatoria).

Per Informazioni

www.salonedelgusto.com

Copyright: Familygo. Foto di  V. Dirindin/Salonedelgusto.com

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi