Imperia e la Riviera dei fiori con i bambini: alla scoperta di tradizioni, borghi e natura

Heidi Busetti, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

La Liguria è una delle regioni più ricche di stimoli per chi viaggia in famiglia, e unisce storia e natura, gastronomia e arte in un equilibrio che incanta tutti i visitatori. Se volete viverla a 360° la soluzione migliore è affittare una casa, magari immersa nella campagna, oppure in uno dei borghi dell’entroterra come Apricale o Dolceacqua. Noi abbiamo sperimentato un appartamento Novasol, ubicato a Imperia, che si è rivelata la base ideale per un itinerario dal mare all’entroterra di 4 giorni.

Partiti da Bergamo arriviamo dopo solo 3 ore a Imperia, quella che viene spesso definita la “città con due anime” poiché formata da due nuclei ben distinti: Porto Maurizio e Oneglia, ciascuno con un proprio porto e un proprio santo patrono. L’alloggio, scelto tra gli appartamenti in Liguria di Novasol, è molto grande e luminoso, con due camere da letto semplici ma molto accoglienti, un soggiorno open space con una cucina nuovissima super accessoriata e, soprattutto, una terrazza panoramica con una splendida vista sul mare e sul borgo di pescatori di Porto Maurizio.

Riviera dei Fiori con i bambini, la casa Novasol     Riviera dei Fiori con i bambini, la casa Novasol

Riviera dei Fiori con i bambini, la casa Novasol     Riviera dei Fiori con i bambini, la casa Novasol

Altra caratteristica degna di nota è la posizione: la struttura infatti è collocata in un ambiente privato di alloggi immersi nel verde degli ulivi e dista solo 2 chilometri dalle spiagge di sabbia finissima, come la celebre Spiaggia d’Oro.

Imperia: non solo spiaggia, città di pescherecci e del Museo dell’Oliva

Riviera dei Fiori con i bambini, Imperia     Riviera dei Fiori con i bambini, Imperia

Il primo giorno lo abbiamo riservato al relax in spiaggia e alla scoperta di Imperia: come molti centri liguri è una cittadina sospesa tra mare e monti, con un’anima antica che sopravvive in Porto Maurizio, il borgo arroccato sul promontorio del Parasio, con stradine che si inerpicano in salita alla scoperta di chiese e palazzi antichi e dove l’aria e gli occhi si mescolano di fragranze e di colori dei limoni e delle bouganville.

Riviera dei Fiori con i bambini, Imperia     Riviera dei Fiori con i bambini

E poi Oneglia, l’anima moderna, sede di storici pastifici ma anche uno dei porti pescherecci più importanti della regione. Affacciata sul porto, Calata Cuneo, con i suoi caratteristici portici ospita tutti i giorni una colorata asta del pesce.
Come ben noto l’entroterra imperiese ha una vocazione speciale: quella dell’olio. E proprio qui, nel cuore di Imperia, è nato il Museo dell’Oliva voluto dai Fratelli Carli: uno spazio espositivo molto interessante diviso in percorsi tematici che ci ha permesso di conoscere la storia millenaria degli ulivi e la produzione del nettare che ne viene estratto.

L’entroterra ligure: tra natura e borghi usciti dalle fiabe

Riviera dei Fiori con i bambini     Riviera dei Fiori con i bambini

Nei giorni successivi siamo partiti alla scoperta del suggestivo entroterra ligure, mixando eleganza, cultura e tradizione. Prima tappa del nostro itinerario è stato Apricale, un borgo davvero unico interamente costruito in pietra a ricordo del periodo medievale, che sembra aggrappato ad un poggio, a circa 13 chilometri dal mare. Il suo nome deriva da “apricus” che significa soleggiato e, a nostro parere, questa definizione è assolutamente perfetta. Ci siamo persi volutamente nel labirinto di stradine, classico esempio dei carruggi liguri, un vanto per il nostro Bel Paese, per poi raggiungere la piazza principale chiamata Torracca. Al centro del borgo si erge il Castello della Lucertola, il cui nome forse deriva dal simbolo della popolazione celtica che qui si era insediata. La nostra fantasia però ha preso il volo e guardando la struttura ci è parso di vedere proprio una lucertola che si crogiolava sotto i caldi raggi del sole.

Riviera dei Fiori con i bambini     

Seconda tappa del nostro itinerario è stata Dolceacqua, un borgo talmente bello e romantico che sembra uscito da una fiaba. Il pittore impressionista francese Claude Monet, che ne fece il soggetto di alcuni suoi celebri dipinti, lo definì un ‘gioiello di leggerezza’. Persino il nome è dolcemente evocativo.
Quello che ha colpito l’attenzione di Monet alla fine dell’Ottocento è esattamente quello che ha colpito noi e chiunque abbia la fortuna di arrivare in questo lembo di Liguria: il ponte vecchio del 1400, capolavoro assoluto di armonia e di eleganza nelle forme, costituito da un unico arco a tutto sesto e lungo circa 32 metri, che sovrasta lo scorrere del fiume omonimo tra le casette del borgo. E poi lassù, in alto, il Castello dei Doria, forte e possente. Incuriositi abbiamo attraversato subito il ponte, le cui rampe erano così ripide da evocarci la schiena di un asino e, nonostante il periodo estivo, ci siamo trovati avvolti da un profondo silenzio.

Riviera dei Fiori con i bambini

Seguendo una stradina che costeggia il torrente Nervia, abbiamo raggiunto la piazza principale dove si erge la maestosa parrocchiale di Sant’Antonio Abate. La bella facciata è decorata con i colori tipici di questi luoghi: il verde e il rosa. Dopo la visita alla chiesa ci siamo inerpicati tra i vicoli del centro storico, curiosando tra le molteplici botteghe di artisti e divertendoci a cercare gli stemmi di origine napoleonica sui portali delle abitazioni, lavorati in pietra nera locale. Una curiosità: non dimenticate di raggiungere via Dietro la Colla, qui troverete un casolare dall’aspetto sinistro in cui si racconta che si radunassero le streghe per praticare i loro rituali di magia. Vi consigliamo inoltre di assaggiare le famose “michette”, panini zuccherati a cui viene dedicata la festa del 16 agosto, magari accompagnati da un sorso di Rossese, vino rosso DOC tipico della zona, tanto amato dai Doria e da Napoleone!

Informazioni turistiche

www.rivieradeifiori.info
www.lamialiguria.it/it

Affitto casa vacanze in Liguria

Novasol in Liguria

 

Copyright: Familygo. Foto di Devid Rotasperti Photographer

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi