Alla scoperta del nuovo Zoo di Parigi

Giulia Machieraldo, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  4-12 anni

Non è solo uno zoo, ma anche un parco educativo a tutti gli effetti: il Parco Zoologico di Parigi si preoccupa del futuro dell’ambiente e degli animali e per questo protegge le specie minacciate e sensibilizza le persone. Il luogo perfetto per avvicinare i bambini alla natura e insegnargli a relazionarsi con essa, tutelando la biodiversità e imparando ad apprezzarla tra il divertimento e lo stupore.

Finalmente dopo oltre tre anni di lavori riapre il Parco Zoologico di Parigi, conosciuto anche come Zoo di Vincennes. Completamente rinnovato sia nel percorso che nel progetto educativo, ospita oltre 1000 animali appartenenti a più di 180 specie tra mammiferi, uccelli, rettili, anfibi e pesci. Un’occasione da non perdere per immergersi nella natura ma anche per imparare a relazionarsi con gli animali e l’ambiente grazie alle molteplici attività proposte dallo zoo di cui andranno matti i bambini, tra cui laboratori ed eventi per famiglie, spettacoli, proiezioni di filmati e incontri periodici con veterinari per osservare l’alimentazione e le varie fasi della crescita dei cuccioli. Le guide turistiche conducono i visitatori attraverso la scoperta del parco, affrontando temi quali le specie in via di estinzione, l’alimentazione, la classificazione naturale e le diversità, aiutandoli a conoscere e a relazionarsi con gli altri esseri viventi.

Zoo di Parigi, foto Manuel Cohen Zoo di Parigi, foto Manuel Cohen

Il parco è diviso in 5 zone: Patagonia, savana africana, Europa, Guyana, Madagascar,  riprodotte realisticamente. Ognuna di queste ospita la vegetazione e gli animali tipici dell’ambiente naturale, cercando di ricreare il più verosimilmente possibile gli ecosistemi originali rispettandone il clima, la flora e la fauna, permettendo così agli animali di adattarsi completamente e sentirsi a casa e ai visitatori di comprenderne pienamente le diverse realtà geografiche e di osservare gli animali nei loro comportamenti selvaggi.
All’uscita di ogni biozona è presente un “chiosco di esplorazione” con strumenti interattivi che forniscono ulteriori informazioni sulla zona geografica appena visitata.

Zoo di Parigi, foto F. G. Grandin-MNHN Zoo di Parigi, foto F. G. Grandin-MNHN


Ma non è tutto qui: lo zoo si impegna nella conservazione e nella salvaguardia della biodiversità e delle specie minacciate, attraverso programmi di allevamento e di sensibilizzazione, poiché uno dei suoi scopi principali è quello educativo, per insegnare alle nuove generazioni il rispetto della vita e dell’ambiente. Nemmeno la scelta degli animali da ospitare è stata casuale: oltre che per ragioni attrattive e scientifiche, essi sono stati scelti a scopo educativo, per portare alla luce specie ancora poco conosciute e per tutelarle.

Informazioni utili

Il parco è aperto tutto l’anno, da metà ottobre a metà marzo dalle 10 alle 17, da metà marzo a metà ottobre durante la settimana dalle 10 alle 18 e nei weekend, nei giorni festivi e nelle vacanze scolastiche dalle 9.30 alle 19.30. Il biglietto per gli adulti costa 22€, per i giovani di età compresa tra i 12 e i 25 anni 16.50€, per i bambini tra i 3 e gli 11 anni 14€ e i bambini sotto i 3 anni non pagano. All’interno del parco trovate anche due aree pic-nic, ristoranti e punti vendita da asporto, un negozio di souvenir e servizi igienici.

Come arrivare

L’unico ingresso al parco si trova all’incrocio tra avenue Daumesnil e Route de Ceinture du Lac, semplicissimo da raggiungere con i mezzi pubblici:
Con la metro: con la linea 8 per Porte Dorée o con la linea 1 per Château de Vincennes
Con il bus: con le linee 46, 86 o 325 con fermata “zoo”
Con il tram: con la linea t3, fermata Porte Dorée

Altre informazioni nel sito www.parczoologiquedeparis.fr/fr

DOVE DORMIRE

Booking.com
Le famiglie possono nel sito di booking.com selezionare solo gli hotel per famiglie, scegliere quindi una stanza per esempio con 4 letti, visualizzare sulla mappa se l’hotel è nella zona che più interessa e leggere anche i commenti di chi ci è stato.


Booking.com

Copyright: Familygo. Foto Archivio fotografico © 2015 Muséum national d’histoire naturelle

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi