Il castello di Eltz in Germania: preparatevi a un tuffo nel Medioevo e nella fiaba!

Burg Eltz castello
Letizia Dorinzi, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana, Weekend
Età bambini:  4-12 anni

Immaginate un castello che da secoli appartiene alla stessa famiglia. Un edificio davvero suggestivo dal quale ti aspetti possa uscire da un momento all’altro la Bella Addormentata nel bosco. Si parte alla scoperta di uno dei castelli più affascinanti e meglio conservati di tutta la Germania,

Il castello di Eltz in Germania (Burg Eltz) se ne sta arroccato su una rupe che domina la vallata e viene definito la quintessenza dei castelli medievali. Può essere la meta perfetta per un weekend lungo alla scoperta di questa zona attraversata dalla Mosella e dal Reno, tra vigneti e borghi che sembrano usciti da un libro di favole.

La Germania dei castelli: la meraviglia del Castello di Eltz

Burg Eltz castello    Burg Eltz castello

Se in una frase compaiono le parole “castello”, “fiaba” e “Germania”, si pensa subito a Neuwschwanstein, il castello che pare abbia ispirato Walt Disney per i suoi cartoni animati. È sicuramente il più famoso, nonostante sia solo uno dei tanti sparsi per tutto il paese.

Per chi desidera fare un salto indietro nel tempo e tornare improvvisamente al Medioevo, il castello di Burg Eltz è una meta imperdibile e unica nel suo genere per due motivi: appartiene alla stessa famiglia da più di 30 generazioni e si è perfettamente conservato nei secoli. Siamo nella Renania-Palatinato, a circa metà strada tra Coblenza e Treviri, nella regione collinare bagnata dal fiume Mosella. La posizione in cui sorge in castello è molto suggestiva, con l’Elzbach, un piccolo affluente della Mosella, a circondare su tre lati le mura. La costruzione è quasi a punta, sul cucuzzolo di una rupe avvolta dalla fitta vegetazione della foresta di Eltz, una riserva naturale che, a seconda della stagione, crea uno sfondo verde o variopinto.

La strada in pietra che porta all’ingresso è già da effetto wow, le persiane rosse e le torri che svettano sono la ciliegina sulla torta. Anche gli interni meritano una visita con arredi originali di otto secoli, una collezione d’armi che farà la gioia dei cavalieri in erba e una Sala del Tesoro.

Il castello di Eltz è aperto tutti i giorni dal 1 aprile al 1 novembre. Le visite guidate sono solitamente in tedesco, su richiesta anche in inglese.

Mosella e Reno, alla scoperta dei luoghi patrimonio UNESCO con i bambini

Magonza    Mosella

Dal castello di Eltz si parte alla scoperta di quest’angolo di Germania. La Valle del Reno medio-superiore è patrimonio UNESCO dell’umanità per il tratto che va da Magonza a Coblenza. Percorrendo il fiume si possono ammirare paesaggi e vigneti bellissimi, castelli arroccati e piccoli borghi che sembrano vegliare il corso d’acqua. Il patrimonio geologico, naturalistico e culturale di questa zona è unico e merita una visita in ogni stagione. Se in primavera e in estate può essere piacevole percorrere le ciclabili perfettamente attrezzate che costeggiano il fiume, in autunno le viti cariche di grappoli e il foliage danno un tocco di colore al paesaggio.

Magonza (in tedesco Mainz) è la città che ha dato i natali a Gutenberg. Oltre a visitare il centro storico, particolarmente suggestivo anche con i più piccoli è il Gutenberg Museum che ripercorre la storia della stampa fin dagli albori.

Tra le mete più interessanti con i bambini c’è la fortezza di Ehrenbreitstein a Coblenza. La caratteristica di questa imponente costruzione è che è raggiungibile in funivia! Una volta arrivati si gode di una vista spettacolare sulla città e sul Reno. Vengono organizzate diverse attività per famiglie e visite guidate su prenotazione pensate per i più piccoli, alla scoperta di tunnel sotterranei e angoli segreti.

Un altro castello molto suggestivo da visitare con i bambini è quello di Stolzenfels, con il suo colore bianco spicca tra la vegetazione. Anche qui vengono organizzate, su prenotazione, visite guidate per famiglie.

Proprio nei pressi di Coblenza c’è il monumento Deutsches Eck, letteralmente angolo tedesco, che indica il punto in cui la Mosella e il Reno si incontrano, un’ottima occasione per ripassare un pochino la geografia dei fiumi più importanti d’Europa. Qui, se ci capitate in estate, c’è un bellissimo parco giochi d’acqua per divertirsi tra gli schizzi.

Mosellum è il centro visitatori che introduce al tema dell’energia idroelettrica e dell’interazione tra uomo e natura. La visita per i bambini è interattiva con la possibilità di conoscere il mondo subacqueo della Mosella.

Info utili

Per esplorare la zona a piedi o in bicicletta potete consultare i link dedicati ai percorsi ciclabili e ai sentieri tematici per famiglie.

Per lasciarvi ispirare, leggete i nostri itinerari dedicati alla Germania, paese in cui la fiaba è sempre protagonista, o consultate il sito ufficiale.

Copyright: Familygo. Foto: DZT: F. Trykovski, R. Brand; D. Malinowski, R. Balasko per Canva.com

Pubblicato in