Bologna, alla scoperta della città golosa: cosa vedere con i bambini

Redazione, autore di Family Go

Autore:

Cosa fare a Bologna con i bambini? Via all’esplorazione di angoli curiosi, all’avventura nelle torri, spensierati nei giardini, tutti dentro i musei dove si gioca e si impara l’arte senza annoiarsi, o perché no? tutti a partecipare ai laboratori creativi di cucina e di lettura.

Bambini a Firenze

Angoli curiosi. Visitando la parte storica della città possiamo scoprire angoli curiosi per i nostri bambini. Per esempio le vedute della città dalle finestre del secondo piano del Palazzo Comunale. Oppure in una piccola via del centro storico, Via Piella, si può aprire una finestrella sul muro e vedere scorrere in mezzo alle case uno dei tanti canali che attraversano Bologna.

Avventura nelle torri. Le più famose chiamate le Torri degli Asinelli possono essere risalite, e, dopo tantissimi gradini, si ammirerà dall’alto un favoloso panorama!

Spazi per la lettura. Vicino alla Fontana del Nettuno c’è la Sala Borsa, uno spazio davvero speciale con una stanza pensata e dedicata ai bambini dove ci si può fermare per una breve sosta per la lettura di un libro o per giochi al computer.
A proposito di lettura, la libreria Giannino Stoppani, specializzata per bambini, vi aspetta con tanti e tanti libri (Via Nazario Sauro, 21 tel. 051-6154463) e non mancate di visitare il sito per scoprire le mostre collegate http://www.gianninostoppani.it/mostre.html

Spensierati ai giardini. Se il tempo lo permette, vale la pena di andare al Parco dei Giardini Margherita che è ubicato poco distante dal centro storico. Vi si trova un laghetto (con pesci, anatre e durante la bella stagione anche con le barchette) e poi giostre, piste di macchine elettriche, castello gonfiabile, il tappeto elastico e un piccolo trenino a forma di bruco su rotaia. Un bel parco giochi e sterminati prati dove correre e anche una piccola caccia al tesoro: alla ricerca della capanna “villanoviana”, riproduzione delle antiche capanne di paglia, terra e legno dove gli abitanti del luogo 2800 anni fa abitavano. In bocca al lupo!

Girare la città con il bus.
Interessante è anche il giro panoramico della città con il bus rosso:
Link alla pagina del Red Bus

I Musei aperti ai bambini

Molti musei offrono laboratori o visite pensate proprio per il bambino per sollecitare la sua curiosità.

Il Museo di Zoologia
(Via Selmi, 3  tel. 051-2094248). uno dei più grandi e importanti musei universitari d’Italia, espone animali conservati provenienti da collezioni acquisite dal XVI secolo a oggi e presenta alcuni diorami di ambienti italiani. Le prenotazioni per le visite guidate si possono effettuare, oltre che per le scuole, anche per gruppi di almeno 5 persone.
http://www.sma.unibo.it/it/il-sistema-museale/museo-di-zoologia/museo-di-zoologia

Museo della Comunicazione
(Via Col di Lana, 7/n tel. 051- 6491008 oppure 338 8609111). “Mille voci …mille suoni”, è il museo della radio, dei grammofoni, del cinema e degli strumenti musicali meccanici. Propone una visita interessantissima unita allo spettacolo di magia del proprietario Cav. Pelagalli, chiamato Mr Shadow. Per la visita è obbligatoria la prenotazione.
http://www.museopelagalli.com/mr_shadow_IT.html

Museo nazionale del soldatino Massacesi
(Via Toscana, 19 – tel. 348 4949485). Situato nella Villa Aldovrandi Mazzacorati, conserva 16 collezioni di soldatini realizzati con materiali di vario tipo (carta, piombo, stagno, stucco e plastica) e racconta la storia del giocattolo relativo alle divise militari.

Museo geologico Giovanni Capellini
(Via Zamboni, 63 tel. 051–2094593). Aperto sabato e domenica dalle 10 alle 18. Prevede visite guidate e tutti i primi sabati del mese la visita è collegata a un evento ludico, culturale e formativo. www.museocapellini.org

MAMBo. Museo d’arte Moderna
(Via Don Minzoni, 14 – tel. 051-6496611). Il museo ripercorre la storia dell’arte italiana dal secondo dopoguerra a oggi sostenendo le pratiche artistiche più innovative. Propone visite guidate didattiche e laboratori per bambini soprattutto nel fine settimana.
http://www.mambo-bologna.org/dipartimentoeducativo/adulti_famiglie/

Palazzo Pepoli
(Via Castiglione, 8 – tel. 051 19936370). Cuore del Genus Bononiae, il percorso espositivo articolato in diverse sedi museali cittadine, Palazzo Pepoli ospita il Museo della Storia di Bologna, dalla Felsina etrusca ai giorni nostri, l’unico in Italia con un Teatro Virtuale per la visione di filmati stereoscopici in 3D. L’offerta didattica e per le famiglie di Palazzo Pepoli comprende visite guidate, visite animate e laboratori.
http://www.genusbononiae.it/index.php?pag=25

Museo del Patrimonio Industriale
(Fornace Galotti, Via della Beverara, 123 – tel. 051-6356611). Il Museo documenta e racconta la storia economico-produttiva di Bologna e del suo territorio dall’Età Moderna a quella Contemporanea: ospita macchine, plastici, modelli, prototipi, apparecchi e strumentazione scientifica. Tra ottobre e maggio il Museo propone, generalmente nel fine settimana, laboratori e atélier per bambini che permettono di acquisire in modo divertente e coinvolgente le nozioni scientifiche di base.
www.comune.bologna.it/patrimonio-industriale/

Museo della Comunicazione “Mille voci e Mille suoni”
Museo privato che racconta la storia della radio dalle origini fino ai giorni nostri, della televisione e della canzone italiana. Il proprietario Cav. Pelagalli è anche un mago che lascerà i bambini a bocca aperta! Per informazioni tel.+39 051 6491008 in Via Col di Lana 7-N Bologna www.museopelagalli.com

Start, laboratorio di culture creative dedicate ai bambini. In pieno centro città uno spazio espositivo interattivo dedicato alla diffusione della cultura scientifica e artistica, alla conoscenza e alla creatività, per bambini e ragazzi dai 2 ai 13 anni e per le famiglie. Tre aree interattive sperimentali, altrettante aree espositive, una sezione multimediale, un’area per incontri e corsi di formazione, uno spazio “morbido” dedicato ai bambini dai 2 ai 5 anni. Per informazioni telefono +39 051 6489876, http://www.startlab.org

 

I Musei Civici d’Arte Antica

Museo Civico Medievale
(Via Manzoni, 4 – tel. 051-2193930). All’interno di uno dei più bei palazzi della città, il quattrocentesco Palazzo Ghislardi, il Museo accoglie moltissime testimonianze della vita medievale bolognese e della scultura cittadina rinascimentale e barocca, ma anche avori francesi e italiani, vetri muranesi, armi, numerose e rare testimonianze della vita di corte bentivolesca.
www.museibologna.it

Collezioni Comunali d’Arte
(Piazza Maggiore 6, tel. 051 2193998)
Il secondo piano del Palazzo Comunale di Bologna, decorato con elementi di assoluto pregio e dipinti dal XVI al XIX secolo, accoglie un ricco patrimonio artistico che spazia dal Duecento agli inizi del Novecento e comprende 250 dipinti e oggetti d’arte, tra cui mobili, porcellane, tessuti, pizzi, ricami e miniature.
www.museibologna.it

Museo Davia Bargellini
Sito nel seicentesco Palazzo dei Bargellini, l’omonima “casa-museo” riprende le modalità di arredo tipiche di un appartamento nobiliare settecentesco. La collezione comprende da un lato la quadreria Davia Bargellini, che raccoglie esemplari di pittura locale settecentesca e dall’altra un gruppo di opere d’arte applicate, mobili e tessuti originali d’epoca.
www.museibologna.it

Spazi multimediali

Cinema e teatro

Per tutte le iniziative di teatro e cinema per bambini si veda il calendario di marzo sul sito: http://www.bimbibo.it/

Un regalo per i bambini

All’Imaginarium tanti giochi originali (Via Portanova, 14 – tel. +39 051-225827)

LEGGI ANCHE: Eventi per bambini a Bologna

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi