Mitologia per bambini: Omero è stato qui, tra spettri, mostri e fate

Libro Omero è stato qui, recensione
Giulia Caputi, autore di Family Go
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Fate, mostri, valorosi giovani e coraggiose fanciulle. In otto racconti brevi “Omero è stato qui” ci catapulta in storie popolari e mitologiche ambientate nello stretto di Messina, un luogo ricco di mistero e fascino.

“Sembra un posto come tanti altri, lo stretto di mare tra Messina e Reggio Calabria e invece è unico, è un territorio incantato e mitologico abitato da spettri e da giganti, da mostri greci e fate nordiche, da ninfe, nocchieri e sirene di ogni parte del mondo. Le sue coste sono vive e pulsanti. Il mare può essere nero, argenteo, azzurro o verdissimo a seconda delle ore e delle stagioni, abitato per metà da umani e per l’altra metà da creature fantastiche”.
Si snoda su otto brevi racconti Omero è stato qui, libro scritto da Nadia Terranova che racconta, con passione e freschezza, storie popolari e mitologiche ambientate su quella striscia di mare che separa la Calabria dalla Sicilia che è lo stretto di Messina.
Un luogo di incomparabile fascino e bellezza, in cui il mare e la terra si incontrano e vengono a specchiarsi così fortemente l’uno nell’altra da creare un fenomeno stupefacente come quello della Fata Morgana, la cui storia si può leggere, tra le altre, in queste pagine.

Libro Omero è stato qui, recensione      Libro Omero è stato qui, recensione

Un luogo, lo Stretto, percepito sia come teatro di racconti e leggende tramandati dalla tradizione orale e tradizionale, sia un come luogo geografico con due città affacciate a guardarsi: l’una punta della nostra penisola, Reggio Calabria, l’altra inizio di un’isola, Messina.
Lo stretto è anche un po’ il protagonista di questi racconti che si snodano nel tempo, dall’antica magna Grecia, di cui Reggio e Messina fecero parte, all’anno mille in cui i saraceni conquistarono la Sicilia, fino addirittura all’inizio del secolo quando un terribile terremoto distrusse le due città.
E nello Stretto hanno luogo i fatti raccontati nel libro: giovani bellissime tramutate in mostri come Scilla e Cariddi e storie d’amore impossibili come Mata e Grifone, giovani coraggiosi come Colapesce e Dina e Clarenza protettrici della città di Messina dalle truppe militari di Carlo I d’Angiò, personaggi mitologici come Ulisse e Morgana, sorella di Re Artù.

Il viaggio che si intraprende leggendo questo libro non si interrompe con la sua conclusione perché, come ci dice Nadia Terranova: “[…] le storie non si leggono mai una volta sola, si attraversano per tutta la vita, e alcune sono lì da sempre, a disposizione di chi vuole ascoltarle, raccontarle, assumerle su di sé […]. Ogni abitante dello Stretto potrebbe dare di ogni pagina una diversa versione, e da oggi pure voi potete aggiungere o variare ogni dettaglio: è anche a questo che servono i libri, a moltiplicare le storie”.

Nadia Terranova è nata a Messina. Collabora con varie testate giornalistiche nazionali, tra cui La repubblica e il Foglio. Le sue opere di narrativa “Gli anni al contrario” (Einaudi, 2015) e “Addio ai fantasmi” (Einaudi, 2018) l’hanno resa famosa anche a un pubblico adulto. Fra i suoi lavori per bambini e ragazzi “Bruno il bambino che imparò a volare” (Orecchio Acerbo, 2012), “Le nuvole per terra” (Einaudi Ragazzi, 2015) e “Casca il mondo” (Mondadori, 2016).

Info sul libro

Libro Omero è stato qui, recensioneTitolo: Omero è stato qui
Autore: Nadia Terranova; illustrazioni di Vanna Vinci
Editore: Giunti editore spa/ Bompiani 2019
Età di lettura: dai 10 anni
Acquista il libro Omero è stato qui su Amazon…

 

 

 

 

Copyright: Familygo. Foto di Giunti editore spa/ Bompiani 2019

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi