Non avete ancora visitato Valencia durante Las Fallas?

Erika Fasan, autore di Family Go

Autore:

Sono molte le ragioni di un viaggio a Valencia con la famiglia. Soprattutto in marzo quando la città  si veste a festa e ci propone la sua tradizione più bella, quella delle Fallas. Dichiarata Patrimonio culturale immateriale dell’Umanità.

Las Fallas di Valencia con i bambini. E se… ?

E se esistesse una città in cui per un paio di giorni le strade si svuotano delle auto e del traffico e si riempiono di persone festanti, di pupazzi giganti, di fuochi pirotecnici e gustose frittelle? E se questa città  si potesse raggiungere facilmente con voli economici e vi accogliesse con fiumi di cioccolata calda e un’aria di festa che vi piacerebbe poter portare a casa con voi? Non preparereste forse i bagagli e ci portereste i vostri figli?

Anche quest’anno dall’1 al 19 marzo (con il culmine dal 15 al 19) le strade di Valencia saranno affollate in occasione di Las Fallas, la festa più importante della città , che i valenciani aspettano tutto l’anno e che è stata dichiarata Patrimonio Unesco.

Valencia-Las-Fallas-IMG_0975 Valencia-Las-Fallas-6047

L’inizio ufficiale, in realtà , sarà  già il 25 febbraio con La Cridà , la chiamata presso le Torri de Serranos, torri delle antiche mura cittadine. E poi, per tutto il periodo, Valencia diventerà  una vera e propria “festa dei 5 sensi”. E’ innanzitutto una festa davvero sorprendente da guardare: coloratissimi costumi tradizionali di seta naturale fatti a mano, oltre 400 fallas – vere e proprie opere d’arte posizionate nei punti di intersezione delle strade di Valencia – e garofani bianchi, rosa e rossi che coprono il manto della “Virgen de los Desemparados” durante i giorni dedicati all’offerta dei fiori (17 e 18 marzo). Ma Las Fallas è un evento che coinvolge tutti i sensi: dall’1 marzo, infatti, sarà  possibile assistere alle mascletà, il folkloristico spettacolo pirotecnico che si tiene ogni giorno alle ore 14 in Plaza del Ayuntamiento.

Fuochi d’artificio ogni sera anche dal 15 al 19, per finire con la Nit del Foc, la notte del fuoco, che riserva il migliore spettacolo pirotecnico.

Las Fallas è anche l’occasione per assaporare Valencia e le sue specialità , tra cui la cioccolata calda accompagnata da buñuelos (frittelle di zucca), la merenda tipica di Las Fallas, o da churros, altri dolcetti tipici dei giorni di festa. Ci aspettano inoltre gare di paella, artisti di strada e altro ancora, nell’attesa dell’ultima notte quando si festeggerà  San Josè e a mezzanotte tutte le statue verranno bruciate, illuminando a giorno la città (Cremà). L’evento sarà  preceduto alle 19 dalla popolare Cabalgata del Fuego, una sfilata continua di carri, musica e giganti per le vie del centro, e alle 22 dal congedo dai monumenti infantili (Cremà de les falles infantils).

Valencia-Las-Fallas-5821Valencia-Las-Fallas-Bu_uelos (1)

Esistono, infatti, anche le Fallas per i bambini: il culmine della festa sarà  il 15 marzo quando, durante La Plantà , circa 400 monumenti infantili saranno posti lungo le vie della città . Un altro appuntamento particolarmente apprezzato dai bambini è quello della Ofrenda: il 17 e 18 migliaia di falleros agghindati negli abiti regionali sfilano a ritmo di musica per offrire i loro fiori alla patrona della città, la Vergine degli Abbandonati. Per informazioni: www.turisvalencia.es/

Valencia coi bambini: attrazioni tutte da scoprire!

Fallas, ma non solo. Valencia – la città dalla storia secolare, dalle architetture avveniristiche, dal sole che splende oltre 300 giorni l’anno e dalle spiagge bellissime – è anche (e soprattutto) una destinazione con moltissime attività dedicate ai bambini che da sole valgono un viaggio in questa città affacciata sul Mediterraneo. Un ricco programma di eventi che hanno come cornice luoghi di eccezione come la Città delle Arti e delle Scienze o il Bioparc, uno zoo unico, considerato tra i migliori dieci in Europa (che compie 10 anni e li festeggia con una riduzione sul biglietto d’ingresso tutti i fine di settimana di febbraio e dal 26 al 28 febbraio e che presto si amplierà ulteriormente per accogliere flora e fauna del Sudest asiatico e dell’America del Sud), ma anche musei e altri luoghi cittadini per un’esperienza a 360°. Eccone alcuni.

Il Museo Fallero, ad esempio, è il museo che celebra tutto l’anno (e non solo a marzo) la festa de Las Fallas ed espone la collezione composta dal ninot che tutti gli anni, dal  1934, è graziato dal fuoco per votazione popolare. All’interno del museo è possibile trovare anche splendide fotografie che illustrano la magnificenza e la partecipazione popolare di questa festa

Valencia-per-bambini-familygo-lojaIl Museo della Seta è dedicato alla storia dell’attività che nei secoli ha reso la città un punto di riferimento per il commercio internazionale: nel quindicesimo secolo, epoca in cui il palazzo che ospita il Museo fu costruito, circa la metà della popolazione era impiegata nel settore della produzione e del commercio del tessuto. Il museo è aperto tutti i giorni dalle 10 alle 19 dal martedì al sabato e dalle 10 alle 14 il lunedì, la domenica e nei giorni festivi; è possibile prenotare la visita guidata anche in italiano che viene organizzata tutti i giovedì, venerdì e sabato alle 10 e alle 16. L’itinerario della Seta unisce la visita al museo a un percorso per la città che passa per la Lonja de la Seda e per l’antico quartiere  di “Velluters”, fino alla scoperta degli splendidi vestiti sfoggiati dalle Falleras. L’iniziativa vede Valencia al centro del programma UNESCO per la conservazione del percorso storico di una delle vie del commercio più importanti della storia. Per informazioni sul museo della Seta

Elsnostresdinosaures_expo_museo-2Segnaliamo anche la mostra “Els nostres dinosaures” al Museo delle Scienze, con figure alte fino a 12 metri, workshop per i bimbi e visite guidate. L’esposizione ci permette di scoprire come era la zona di Valencia 200 milioni di anni fa e conoscere creature come “el Morelladon beltrani”, un dinosauro originario della zona. E per completare il percorso un film in 3D, “Caminando entre dinosaurios: planeta prehistórico”, all‘Hemisfèric: un viaggio attraverso l’Alaska del Cretaceo per vivere le avventure di due grandi dinosauri erbivori.

Turiart: alla scoperta della città divertendosi in famiglia

turiart-bruco-valentinoValencia-per-bambini-visitvalencia-turiart-visita-guidata-per-famiglie

A chi sostiene che la storia e l’arte si imparano solo sui banchi di scuola Valencia risponde con un divertente tour guidato organizzato da Turiart e adatto a tutta la famiglia: accompagnati da una guida in italiano, sarà possibile scoprire i monumenti più rappresentativi del centro storico e, grazie a dei guanti che verranno consegnati, si potranno toccare e indovinare a occhi chiusi la parte delle maquetas (plastici) di alcuni monumenti. E a tutti i bambini sarà consegnato un quaderno per prendere appunti ricco di attività e giochi di enigmistica. Sconto del 25% per i possessori della Valencia Tourist Card.
Anche Turiart dedica una nuova visita familiare ispirata alla storia della seta: il Bruco Valentino. Valentino, un bruco curioso e lavoratore, ci racconta del suo ciclo vitale e di come è finito a lavorare in una fabbrica della seta. L’iniziativa, intorno al Parco della Cultura (il parco pubblico della Biblioteca Municipale del Hospital), propone un’ora e mezza di giochi e attività divertenti. Per informazioni: http://www.turiart.com

Un simpatico modo di spostarsi

Uno degli strumenti della mobilità valenciana si chiama Motocalessa, un mezzo di trasporto nuovo e colorato da cui godere dei dettagli architettonici degli storici palazzi del centro di Valencia: il Mercado Central e il Mercado Colon, il Tribunal de las Aguas e la Lonja, entrambi patrimoni UNESCO, Plaza de la Virgen, la Cattedrale e molto altro. Per informazioni: www.motocalessa.com/

VALENCIA TOURIST CARD

Il Turismo Valencia accoglie i propri ospiti con la Valencia Tourist Card, indispensabile per risparmiare sulla vacanza a Valencia. Sono disponibili sia la Card per gli adulti che quella per bambini tra 6 e 12 anni, che ha uno sconto del 15%. Leggi qui per maggiori informazioni sulla Valencia Tourist Card…

INFORMAZIONI TURISTICHE

Sito ufficiale di Turismo Valencia.

LEGGI ANCHE: Cosa fare con i bambini a Valencia: il nostro reportage.

Banner Valencia Tourist Card

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi