Riso e Rose: weekend nel Monferrato alla scoperta di paesaggi, arte e cultura

Riso e Rose nel Monferrato
Letizia Dorinzi, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  1-3 anni4-12 anni13-18 anni

Il Monferrato è ancora uno degli scrigni segreti che il nostro Paese può vantare. Tutti conoscono le Langhe, più patinate e perfette, ma pochi conoscono questa terra che conserva ancora borghi di vita autentica. Oltre a ottimo cibo, gli Infernot Patrimonio Unesco e paesaggi collinari da lasciare senza fiato. Il mese di maggio è perfetto per scoprire questa terra. Pronti per Riso e Rose?  

L’hasthtag ufficiale per promuovere il Monferrato è #Monferratoautentico. E già si capiscono parecchie cose. Si capisce, per esempio, come questa terra sia volutamente rimasta immutata nel tempo, esempio perfetto di un paesaggio da scoprire in quest’anno dedicato allo Slow Travel. Il viaggiare lento. Quello che non spinge ad audaci e pericolosi – parlo in termini di stress e di superficialità della visita –  “mordi e fuggi” ma si presta perfettamente alla scoperta. O meglio alla riscoperta. Delle nostre radici, dei borghi che hanno reso famoso il nostro Paese, della cucina genuina e contadina, della vita all’aria aperta. Il Monferrato è tutto questo. E nel mese di maggio si lascia scoprire grazie a una manifestazione che ogni anno riscuote un notevole successo. Riso e Rose. L’essenza della terra unito al meglio della primavera.

Casale Monferrato: candidate a Capitale della Cultura Italiana per il 2020

Riso e Rose è un inno al girovagare lento e rilassato, in una dimensione umana. La manifestazione non comprende un unico evento, bensì si struttura come una proposta itinerante e diffusa sia nel tempo che nello spazio. Un borgo tira l’altro, si potrebbe dire. Intorno al riso e alle rose si costruiscono tante proposte nell’ambito di diversi tipi di turismo che hanno come punto focale aspetti tra loro disparati. Ce n’è per tutti i palati, letteralmente. Florovivaismo, arte, musica, cultura, enogastronomia ed eventi specifici per famiglie e bambini. Accanto ad appuntamenti che hanno uno spiccato spessore culturale ce ne sono altri che puntano più al folklore e all’autenticità locale. Con un occhio costante sul paesaggio che non ha nulla da invidiare ad altre zone molto più blasonate e conosciute del nostro paese.

Casale Monferrato è il cuore del Monferrato ed è tra le candidate a Capitale della Cultura Italiana per il 2020. Questo dà l’idea del patrimonio artistico e culturale che questa cittadina ha da offrire. Noi l’abbiamo visitata e ne siamo rimasti affascinati. Per la struttura e la dimensione che la rendono un paradiso a misura d’uomo, per gli edifici e la splendida Sinagoga, una tra le più belle d’Europa. Un viaggio nel Monferrato può partire da qui. Tra un assaggio di Krumiri, i famosi biscotti dal gusto inconfondibile e dalla caratteristica scatola di latta, e un giro in bici. Perché è proprio il girovagare lento, a piedi o in bicicletta, che consente di scoprire la città e i suoi dintorni. Nell’anno del centenario di Fausto Coppi, originario di questa terra, su Piemonte Bike  si possono scoprire diversi itinerari adatti per gli appassionati di turismo in bicicletta nel Monferrato.

Riso e rose: eventi e luoghi per famiglie

Tutti i paesi del Monferrato che aderiscono alla manifestazione Riso e Rose offrono occasioni di svago per i bambini tra laboratori, giochi e pony. Gli appuntamenti dedicati in particolar modo alle famiglie sono due.

Il primo si svolge in un castello, precisamente il castello Sannazzaro Natta. L’evento sarà per l’11 e 12 maggio e ha come tema il circo, con la scuola di Circo & Arte di strada, il laboratorio di arti circensi e spettacolo notturno. Inoltre ci sarà la possibilità di visitarne le stanze e di perdersi nel parco.

Nel weekend successivo, quello del 18-19 maggio, ci sarà invece “Vivere alla Grangia” a Grangia di Pobietto. Qui sorgeva un’antica comunità con tanto di chiesa e scuola per i bambini che accoglieva le mondine provenienti da tutto il nord Italia. L’evento presenta attività e laboratori con l’apertura del museo dell’attività risicola, mostre fotografiche, percosi a piedi o in bicicletta tra le risaie e i foss. Sempre nel weekend del 18 e 19 maggio ci sarà il Folkèbello Street Festival con “Ops” spettacolo d strada, “Equilibrio” giochi clowneschi ed equilibrismi oltre a concerti pensati per i grandi.

Info pratiche

Per informazioni sul calendario completo

www.monferrato.org/risoerose.html

Oppure scrivere a info@alexala.it

Per lasciarvi ispirare sul Monferrato ecco il link al nostro itinerario con bambini.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi