I Carnevali del Monferrato: tra storia, sapori e appuntamenti per bambini

Redazione, autore di Family Go
Autore:
Tempo necessario: 1 giorno, Weekend
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Bambini protagonisti dei due Carnevali del Monferrato, in Piemonte. Quello di Rocca Grimalda che il 15 e 16 febbraio mette in scena l’antico rito propiziatorio della Lachera, il corteo danzante che raggiunge le aie delle case di campagna (e che prevede anche una questua riservata ai bambini). E quello di Vho che, facendo rivivere i sapori della tradizione, dedicata un’intera giornata proprio ai più piccoli.

L’Alto Monferrato, nel cuore della provincia di Alessandria, è un territorio di colline che si susseguono, talmente belle che sembrano quasi a formare un quadro, di paesaggi suggestivi anche “fuori stagione”, di riti antichi e di un pizzico di magia che il Carnevale ha il potere di rendere quantomai attuali.
Qui,infatti, il mese di febbraio è sinonimo di due proposte, diverse dalle classiche sfilate, che riportano in vita tradizioni secolari, mistero e leggende popolari e che regalano anche ai bambini divertimento, gusto della scoperta e sapori tipici.

La Lachera di Rocca Grimalda

Appuntamento a Rocca Grimalda il 15 e 16 febbraio quando protagonista è la Lachera, un misto di danza e rappresentazione teatrale che celebra il matrimonio di due giovani mascherati e che simboleggia la rinascita della vita alla fine dell’inverno. In scena un corteo nuziale in costumi tipici – fatto di suoni, schiocchi, squilli di sonagliere e vortici di fiori e nastri colorati – che si sviluppa secondo un copione di due giorni, con la Lachera che visita le cascine del territorio eseguendo le danze di rito nelle aie ricevendo in cambio offerte di vino e cibo. Il Carnevale è infatti anche l’occasione per riscoprire i cibi della tradizione di questi posti: su tutti farinata, salamini, frittelle e vini.

In occasione della Lachera anche la questua dei bambini che sabato 15 (alle ore 18), accompagnati  dal suono di campanacci e coperchi, bussano di casa in casa chiedendo dolci e cibo; la questua si conclude con una abbuffata collettiva (alle ore 19) e con falò e danze intorno al fuoco per tutta la notte. Sempre per i bambini segnaliamo in centro storico musica, truccabimbi, giochi, giocoleria, clown, hula hoop e uno spettacolo musicale itinerante con coreografie e gag.

L’antico Carnevale di Vho

E appuntamento a Vho dove il 21, 23 e 25 febbraio va in scena uno dei più antichi carnevali della provincia, che si festeggia addirittura dagli inizi del Settecento. Giorno clou è ovviamente il martedì grasso (25 febbraio) che ricorda l’antica pratica del “banchetto del contado” con protagonista la polenta preparata in paioli di rame su bracieri di legno. Ma segnaliamo anche il ballo in maschera di venerdì 21 febbraio e il giorno dedicato ai bambini (domenica 23 febbraio), simboleggiato dalla pentolaccia piena di doni e dolci.

 

Copyright: Familygo. Foto di Alexala/ Pietro Badino

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi