Slovenia in autunno: paesaggi dai colori mozzafiato, borghi e divertenti musei

Autunno in Slovenia, Goriska Brda
Heidi Busetti, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana, Weekend
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Un viaggio di famiglia in Slovenia nella natura che splende dei colori caldi dell’autunno, tra vigne e ulivi. Tra una biciclettata con l’e-bike e visite ai musei sul confine, impianti per il salto con gli sci e lunghe passeggiate, andiamo alla scoperta di un territorio affascinante dai paesaggi incantati tra boschi e sorgenti.

In Slovenia è la natura la vera protagonista! Basti sapere che qui, la gran parte delle persone, anche se lavora in ufficio, ha un pezzo di terra dove coltiva frutta e ortaggi come uva, olive, albicocche, ciliegie o cachi. La qualità di questi prodotti è davvero speciale grazie al terreno e al clima mitigato dalla vicinanza del mare.

Il nostro viaggio d’autunno ci porta questa volta a Brda, territorio Sloveno che confina con l’Italia nella zona di Gorizia.

La Slovenia in autunno in famiglia: Smartno e Goriška brda

Slovenia in autunno, Smartno     Slovenia in autunno, Smartno

Smartno è un piccolo borgo di cui si hanno notizie fin dal 1300, sorge in un punto da cui si domina tutta la valle ed è cinto da mura risalenti probabilmente al 1500. All’interno, l’atmosfera è rimasta intatta nel tempo. Partendo dal piccolo centro ci inoltriamo con una e-bike tra le colline tra varietà autoctone di vitigni ed olive. La biciclettata termina al ristorante Belica, dove pranziamo gustando i salumi della casa, alternati a piatti strettamente legati al territorio.

Quando ripartiamo in bicicletta, pedaliamo fino all’uliveto della famiglia Brataševec dove Timon ci coinvolge in una viaggio sensoriale del colore dell’oro: si parla di olii, i suoi preziosi olii, meritevoli di medaglie d’oro ai concorsi internazionali di Spalato e Londra.

Autunno in Slovenia, Goriska Brda     Slovenia in autunno, uliveto Bratasevec

Slovenia in autunno, viti a Brda     Autunno in Slovenia, Castello di Gredic

Quando scende il buio inizia un altro viaggio sensoriale, dedicato però ai vini della famiglia Šibav, che degustiamo in una calda sala, accompagnati da una piacevole chiacchierata alla scoperta dei viticoltori del Collio Sloveno.

Per la notte ci aspetta il meraviglioso Castello di Gredič una dimora di grande charme con una cantina di design.

Nova Gorica e la valle del Vipava

Slovenia in autunno, Museo de Confine     Slovenia in autunno, Museo del Contrabbando

Gorizia e Nova Gorica sono praticamente un’unica città, anzi Nova Gorica ha iniziato a svilupparsi solo alla creazione del confine, dopo la Seconda Guerra Mondiale. Quando, nel 1947, i soldati Americani armati di latte di vernice bianca tracciarono la linea di separazione tra Italia e Jugoslavia, l’unico edificio pubblico presente era la maestosa Stazione Asburgica di “Gorizia Nord” dove ora sorge il Museo del confine.

Il museo narra di come questa decisione prettamente politica non sia mai stata una barriera reale per le persone del territorio. Filmati d’epoca, fotografie e cimeli portano il visitatore fino al 2004, anno dell’entrata in Europa della Slovenia. Gorizia e Nova Gorica sono state nominate Capitale Europea della cultura per il 2025 ed è la prima volta che questa nomina viene assegnata a due città di paesi diversi. Il loro motto sarà “Go! Borderless!” ovvero “Vai senza confini!”.

E che dire del curioso Museo del contrabbando, vera e propria testimonianza di come le due popolazioni, nonostante i divieti, abbiano continuato a commerciare tra loro? L’esposizione contiene gli oggetti che la parte jugoslava acquistava dall’Italia e viceversa. Tra questi un curioso amarcord di fustini di detersivo, caffè, dischi, pacchetti di sigarette ormai scomparsi, qualche liquore e abiti dell’epoca che affascina i bambini.

Slovenia in autunno, Agriturismo Pri Erjavcevih     Slovenia in autunno, borgo di Vipavski Kriz

A pranzo tocca a un caldo e accogliente agriturismo. Il suo nome è Pri Erjavčevih, a Šempas, dove abbiamo abbiamo degustato i salumi, alcune ricette tradizionali (come la jota) e bevuto un succo di uva dolce eccezionale, di cui i bambini vanno ghiotti!

Poi arriva l’ora della caccia al tesoro. Dove? Nel piccolo borgo antico di Vipavski Križ, alla scoperta della sua storia, dagli inizi nel XIII secolo passando attraverso il grande apporto culturale che il Monastero dei Cappuccini ha lasciato a questo piccolo gioiello incastonato tra le colline. E che dire dei vini? Nella valle del Vipava abbiamo scoperto i meravigliosi vini di Sveti Martin a Brje e i formaggi di Čilčevi.

La giornata si è felicemente conclusa nel moderno ristorante Etna e nel Maestoso Hotel, a Lipica.

Lipica e Kranj

Slovenia in autunno, cavalli a Lipica     Slovenia in autunno, cavalli lipiziani

La mattina successiva, scopriamo che i meravigliosi cavalli Lipiziani sono conosciuti nel mondo perché da secoli trainano le carrozze dei re e si esibiscono in entusiasmanti spettacoli nelle corti europee. Hanno la caratteristica di nascere col pelo nero e poi, con la crescita, diventano bianchi.

Il loro nome deriva dal paese d’origine, Lipica, nel Carso Sloveno, perché qui dal 1580 viene allevata la razza all’interno di un parco equestre unico al mondo! È la più antica scuderia europea e patrimonio storico-culturale sloveno. In questa struttura si può semplicemente accedere per venire in contatto coi cavalli, oppure prenotare delle ore con gli istruttori che possono seguire genitori e bambini sia principianti che esperti!

Collegato allo storico allevamento c’è anche un campo da golf da 9 buche, circondato da una natura spettacolare.

Slovenia in autunno, tunnel a Kranj     Slovenia in autunno, Kranj

Poi arriva il momento di partire. Un’ora di viaggio ci separa da Kranj, una città con radici antiche che sorge tra due fiumi. Una sosta raffinata al ristorante Brioni e poi una visita al centro storico seguita da un viaggio nei tunnel sotterranei costruiti durante la seconda Guerra mondiale e recentemente sistemati.

In questa città è nato Janez Puhar che, nel 1842, ha inventato la fotografia su vetro. La città lo ha omaggiato dedicandogli un piccolo museo con due stanze molto divertenti: la prima é dedicata alle illusioni ottiche, mentre nella seconda c’è uno studio fotografico in stile ottocentesco dove farsi ritrarre su vetro, indossando abiti dell’epoca. Un gioco divertente, che coinvolgerà tutta la famiglia!

Tra le testimonianze del tempo si trovano anche due autoritratti fotografici di Janez che sono senza dubbio i primi selfie scattati in Slovenia e probabilmente tra i primi al mondo!

Un caffè e una fetta di torta nella caffetteria e zuccheria sulla piazza principale, ed eccoci di nuovo in viaggio diretti a Kranjska Gora, all’Hotel Korona, dove ceniamo con ottimi piatti di carne.

Dopo un’intensa giornata passata con gli occhi pieni di meraviglia, andiamo all’Hotel Špik, a Gozd Martuljek.

Planica

Slovenia in autunno, Centro sportivo di Planica     Slovenia in autunno, Centro sportivo di Planica

Arriva così, in un profumato giorno autunnale, l’ultimo giorno di viaggio. Ad attenderci tra le montagne, il centro sportivo di Planica dove scopriamo un impianto sorprendente, Tra gli alberi dorati dai colori autunnali spuntano 8 piste per il salto con gli sci, dalle più piccole per i bambini, alle dimensioni proibitive dello Ski Flyng dove a dicembre si svolgeranno i Campionati del Mondo.

All’interno della struttura c’è un percorso di 600 metri con salite e discese che permettono agli appassionati di praticare lo sci di fondo in tutte le stagioni. Non ci facciamo di certo sfuggire un museo con la storia dei grandi campioni Sloveni dello sci, e soprattutto un tunnel del vento dove adulti e bambini possono provare, supportati da un istruttore, la sensazione di volare!

Salutati sport e adrenalina, torniamo nella natura tranquilla della Riserva naturale di Zelenci, decorata da un laghetto turchese da cui sgorgano le sorgenti del Fiume Sava Dolinka.

Autunno in Slovenia, Zelenci     Autunno in Slovenia, Zelenci

E che dire del pranzo all’Hotel Kompas? Un matrimonio tra tradizione, con gli antichi piatti delle montagne, e innovazione che vi consigliamo vivamente.

Il viaggio nell’autunno sloveno si conclude con la visita al Wellness Larix Hit Alpinea, perfetto per rilassarsi dopo giorni di scoperte e avventure.

La Slovenia è una terra che visitiamo da quasi vent’anni. Amiamo perderci nelle sue meraviglie con in famiglia, per la cura con cui tutto viene fatto e mantenuto. Sapori, colori, città e persone sono un inno alla voglia di migliorarsi sempre, che tanto ha da insegnarci. Ogni volta ritroviamo la Slovenia rinnovata e migliorata nelle infrastrutture, nella ricerca culinaria, nell’attenzione verso il cliente. Ma soprattutto nel desiderio di sorprendere, dando sempre il meglio di sé. Ecco perché quando facciamo le valigie del ritorno, sogniamo già il momento in cui le dovremo rifare per ripartire con un rinnovato entusiasmo verso questa terra!

DOVE DORMIRE E MANGIARE

Maestoso Hotel – Lipica

Hotel Špik – Gozd Martuljek

Castello di Gredic – Dobrovo v Brdih

Hotel Korona – Kranjska Gora

Ristorante Belica – Goriška Brda

Ristorante Etna – Divača

Ristorante Brioni – Kranj

 

 

Copyright: FamilyGO. Foto di Devid Rotasperti Photographer

Pubblicato in