Al mare in Sicilia con i bambini: le spiagge più adatte e attrezzate

Al mare in Sicilia con i bambini: Sampieri
Isabella Colombo, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  0-12 mesi1-3 anni4-12 anni

Se questa estate stai programmando di andare al mare in Sicilia con i bambini, leggi qui: trovi una panoramica delle spiagge più adatte a attrezzate. Alcune certificate dalla Bandiera Verde dai pediatri e altre semplicemente raccomandate dalle famiglie del posto. Dai grandi classici, come Mondello e Giardini Naxos, alle perle di Sampieri e Vendicari.

Dici Sicilia e pensi mare. C’è poco da fare, l’isola è da sempre una delle mete turistiche balneari preferite dai turisti. E negli ultimi anni soprattutto dagli italiani che, causa Covid, hanno riscoperto tanta Italia nascosta e, per quanto riguarda l’isola, sono andati oltre i grandi classici, come Mondello o Giardini Naxos, per scoprire angoli meno esplorati. Il risultato è che anche altre zone adesso si sono attrezzate per accogliere le famiglie che scelgono di andare al mare in Sicilia con i bambini.

Le spiagge siciliane, quindi, anche se non sono in cima alle classifiche delle più attrezzate in assoluto, adesso sono comunque più accoglienti. Se non altro per la bellezza del paesaggio, la bontà della gente di mare a queste latitudini e le granite buonissime sempre a portata di ombrellone.

Ma anche per la pulizia delle spiagge, le acque “tranquille” e la sabbia a misura di gioco. Come certifica il riconoscimento Bandiera Verde (l’anno scorso ne sono state assegnate 18) che certifica le caratteristiche che fanno di queste spiagge posti belli e sicuri per i piccoli. Non tutte le mete presentate qui sono già Bandiera verde, alcune sono chicche che solo i locali conoscono e apprezzano. Quindi, se costumino, palette, maschera e crema solare sono già in valigia, andiamo a scoprirle.

Le spiagge della Sicilia orientale per i bambini: Giardini Naxos, Punta Maddalena e Vendicari

Al mare in Sicilia con i bambini: Punta Maddalena  Al mare in Sicilia con i bambini: Vendicari

Partiamo con un grande classico per chi sceglie di andare al mare in Sicilia con i bambini: Giardini Naxos, in provincia di Messina. Con la bellissima Taormina proprio alle spalle e l’affascinante Isola Bella lì davanti, è ovvio che questa sia da sempre una delle spiagge più apprezzate da siciliani e turisti. Lo è anche perché totalmente family friendly. L’acqua è bassa per molti metri. Lungo la spiaggia ci sono parecchi lidi attrezzati che propongono, oltre ai classici servizi di accoglienza e ristorazione, anche escursioni in barca verso Isola Bella e Grotta Azzurra e persino un parco giochi sulla sabbia.

A Siracusa, oltre alle calette del Plemmirio, la zona naturalistica recentemente riscoperta e rivalutata, c’è una spiaggetta piccola ma affascinante e ben servita che fa parte del lido Punta Maddalena. È nell’estremità sud del golfo di Siracusa: di fronte vedi Ortigia e il maestoso castello Maniace che si estende sul mare. Alle sue spalle l’Etna con gli sbuffi di fumo e la vetta innevata. In mezzo ci sono le acque sempre calme di un porto naturale che è perfetto per i piccoli che vogliono imparare gli sport acquatici, dalla vela alla canoa: qui c’è un centro che noleggia i mezzi e propone corsi per ogni livello. Nella struttura, una vecchia caserma rimodernata, c’è anche un museo interattivo in 3D sul rapporto tra Siracusa e il suo mare, con laboratori scientifici a tema.

Meno attrezzata ma molto affascinante, la spiaggia di Vendicari si trova all’interno di un’oasi naturale faunistica. Vuole dire che la macchina non si parcheggia proprio vicino e bisogna attraversare un sentiero. Ma è breve, comodo e ombreggiato, quindi niente paura. Lungo il sentiero si incontra un bistrot che offre pranzo, panini da asporto e granite strepitose. A ridosso della spiaggia selvaggia ci sono le postazioni per fare bird watching perché nei pantani dietro alla spiaggia, in alcuni periodi dell’anno, si fermano tante specie migranti, persino i fenicotteri. I resti di una antica tonnara abbandonata e ristrutturata vestono questo panorama di grande fascino.

Le spiagge della provincia di Ragusa per le famiglie: Marina di Ragusa, Sampieri e Pozzallo

Al mare in Sicilia con i bambini: Sampieri, Lido Pata Pata  Al mare in Sicilia con i bambini: Pozzallo lido El Chiringuito

Marina di Ragusa è da anni in cima alle classifiche delle spiagge siciliane Bandiera verde, cioè adatte ai bambini, e di recente è diventata una delle mete preferite da sceglie di andare al mare in Sicilia con i bambini. Il motivo è questo: fondali bassi per parecchi metri, spiaggia lunghissima con alternanza di lidi e spazi liberi e soprattutto sabbia dorata e finissima per castelli perfetti. La lunga spiaggia si sviluppa proprio sotto il lungomare sul quale si affacciano ristoranti, bar, negozi e servizi di ogni tipo. Vuol dire che tra un bagno e l’altro, per chi non usufruisce dei servizi di un lido, è possibile fare pausa con un arancino o un’immancabile granita con brioscia (la famosa brioche siciliana con il “tuppo”). Per l’alternativa a tuffi e castelli di sabbia, c’è una bella pista ciclo-pedonale che parte dal lungomare e arriva fino alla spiaggia successiva (Casuzze, altra meta kids friendly) costeggiando un panorama mediterraneo mozzafiato.

Sampieri, in territorio di Scicli, è un bel mix tra servizi e atmosfera selvaggia. La prima parte della spiaggia, infatti, è popolata di lidi attrezzatissimi (come Pata Pata, proprio vicino al parcheggio) ed è vicinissima al borgo, con il moletto, il porticciolo, le trattorie e la gelateria. Il resto (la spiaggia è lunga un chilometro è mezzo) è quasi tutta spiaggia libera con sabbia fine, fondali bassi e dune dalla vegetazione tipica della macchia mediterranea marina. Alla fine della spiaggia, proprio sugli scogli, si erge Fornace Penna, un complesso che racchiude i resti una vecchia fabbrica di mattoni diventata oggi una grande attrazione come esempio di archeologia industriale.

Pozzallo è un comune della provincia di Ragusa che si estese quasi completamente sul mare. E la costa è quasi del tutto spiaggia intervallata dal centro storico. I luoghi adatti ai bambini sono tanti perché anche qui i fondali sono bassi ovunque, la sabbia fine e i lidi numerosi. Ci si può fermare per esempio sotto Torre Cabrera, un’antica torre di avvistamento di epoca normanna che aggiunge fascino al paesaggio, oppure spostarsi in fondo al lungomare, in zona Pietre Nere (comodo qui il Lido El Chiringuito), con gli scogli vicini e la possibilità, irresistibile, di lanciarsi all’avvistamento dei granchi, lo “sport estivo” preferito dai bambini del posto. Anche le spiagge successive, quelle di Santa Maria del Focallo, da raggiungere tramite gli ingressi dalla statale, offrono spiagge comode e servizi accoglienti.

Le spiagge nei dintorni di Palermo per i bambini: Cefalù e Mondello

Al mare in Sicilia con i bambini: Mondello  Al mare in Sicilia con i bambini: spiaggia di Cefalù

Mondello, dopo San Vito Lo Capo (Trapani), è il grande classico dell’estate siciliana per chi fa vacanza nella parte nord occidentale. Ma Mondello non è solo una spiaggia larga, comoda e attrezzata per le famiglie. È più che altro uno stile di vita, quello della lentezza, del relax assoluto, del mangiare bene anche pièd dans l’eau. I bambini qui si divertiranno tantissimo anche solo se affittate un pedalò per godere dal largo la vista meravigliosa del borgo in stile liberty con il maestoso Monte Pellegrino sullo sfondo.

Cefalù ha un panorama simile: la spiaggia principale è lunga, con sabbia fine e dorata, acque limpide e basse. È spiaggia Bandiera verde quindi i servizi per le famiglie non mancano. Con in più la possibilità di vedere il bel borgo medievale, con scorci fantastici sul blu del mare. Da non perdere il lavatoio medievale dove scorrono le acque del fiume Cefalino nato, secondo la legenda, dalle lacrime di una ninfa. E naturalmente il maestoso Duomo con il chiostro che risalgono al 1131.

Le spiagge della Sicilia occidentale per i bambini: da Marsala ad Agrigento

Al mare in Sicilia con i bambini: San Leone, lido Blueout  Al mare in Sicilia con i bambini: lido Signorino

La spiaggia più bella, e nello stesso tempo più attrezzata, in provincia di Trapani è a 15 minuti dal centro di Marsala. Lido Signorino è rinomata per la sua sabbia bianca e sottile e la sua lunghezza (circa due chilometri). L’acqua è chiara, il fondale basso, ci sono varie aree gioco per i bambini (al lido Signorino by Tiburon Beach) e grandi parcheggi. L’alternativa al mare qui è il centro di Marsala, un borgo arabeggiante molto grazioso.

Poco più a sud, l’altra spiaggia family friendly è Porto Palo di Menfi, accanto al Parco archeologico di Selinunte che vale una visita. Porto Palo è un borgo marinaro con poche case arroccate su uno sperone roccioso e una Torre di Guardia che risale al 1583: serviva a difendere la costa dai pirati. La spiaggia sabbiosa è lunghissima perché copre tutto il perimetro del golfo, per metà selvaggia e quasi incontaminata e per metà popolata da lidi attrezzati.

San Leone è la spiaggia preferita dagli abitanti di Agrigento: ci sono tanti lidi (Blueout è molto attrezzato) e servizi, un porticciolo turistico e dista solo 4 chilometri dalla celebre Valle dei Templi. Il tratto più affascinate di questa lunga spiaggia è la Maddalusa con la sua originale conformazione a baie. È una catena di piccole insenature e golfi recintati da frangiflutti che ne fanno delle piscine naturali. Dietro, le dune con la fitta vegetazione.

 

Copywright FamilyGo. Foto: FamilyGo, Tiburon Beach, Lido PataPata, Lido Blueout, Lido ElChiringuito, Punta Maddalena

 

Pubblicato in