Gerusalemme con bambini: viaggio nei luoghi del Santo Natale

Gerusalemme con bambini, centro storico
Valentina Dirindin, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Natale può essere l’occasione perfetta per un viaggio in famiglia che sia interessante e divertente, ma che soprattutto rappresenti un’importante occasione spirituale: come una gita in Terra Santa. Si parte per Gerusalemme con i bambini per visitare i luoghi dove nacque, visse e fu sepolto Gesù.

Per i bambini spesso il Natale è quel momento in cui si scartano i regali: eppure, la spiritualità di un giorno così importante per il calendario religioso dovrebbe essere sempre ricordata, e non solo dalle famiglie osservanti. Per tutti coloro per cui il Natale è soprattutto un momento sacro, in cui si festeggia la nascita di Gesù, c’è un viaggio su tutti che potrebbe davvero essere speciale durante le feste, visitare Gerusalemme con i bambini.
Qui si possono trovare i luoghi dove ripercorrere la vita di Gesù, dando un significato più profondo al momento del Natale. Qui si può anche imparare l’importanza e la ricchezza delle connessioni interculturali: la città è considerata santa dall’Ebraismo, dal Cristianesimo e dall’Islam, e dovrebbe essere l’esempio vivente dei punti in comune tra le religioni.

Gerusalemme con bambini, centro storico     Gerusalemme con bambini, Old City Market

Gerusalemme non è solo una meta per il turismo religioso: moderna, viva, piacevolmente accogliente, Gerusalemme è una città dove la tradizione e la storia vanno a braccetto, dove i luoghi di culto raccolgono testimonianze artistiche importanti e bellissime. E, soprattutto, è una destinazione che, negli ultimi anni, ha lavorato molto sul turismo per famiglie, ed è quindi in grado di proporre attività e visite interessanti.

Visita di Gerusalemme con i bambini: i luoghi di culto

Gerusalemme con bambini, il Santo Sepolcro     Gerusalemme con bambini, il Santo Sepolcro

Le basiliche, le chiese, i luoghi che raccontano la vita di Gesù sono certamente il cuore di questa città pervasa di spiritualità. Innanzitutto la Basilica del Santo Sepolcro, chiamata anche Chiesa della Resurrezione, costruita sulla “collina del Golgota”, luogo che la tradizione indica come quello dove venne crocifisso e sepolto Gesù. La basilica è una costruzione imponente, magnifica in ogni suo aspetto, un luogo carico di religiosità ma anche un bellissimo monumento storico e artistico. Ogni giorno nella Basilica si celebrano numerose Messe, aperte a tutti i fedeli. Si può controllare orario, luogo e lingua della celebrazione, sul sito del Christian Information Center.

Dieci chilometri a Sud della città si trova invece Betlemme, luogo dove nacque Gesù: a ricordare il momento che tutti noi festeggiamo il 25 dicembre, qui, c’è la basilica della Natività, inserita nella lista del patrimonio mondiale dell’umanità dell’Unesco. Dall’interno della basilica due scale consentono l’accesso alla Grotta della Natività, una cripta rettangolare che indicherebbe il luogo esatto in cui nacque Gesù, segnato con una stella d’argento e l’incisione, in latino “Qui dalla Vergine Maria è nato Cristo Gesù”.

Gerusalemme con bambini, la Moschea     Gerusalemme con bambini, il quartiere ebraico

Ma Gerusalemme, come abbiamo premesso all’inizio, non è solo città santa per il Cattolicesimo. Qui si trovano testimonianze architettoniche e spirituali anche di altre religioni, come la moschea islamica della Cupola della Roccia, considerata da molti il simbolo della città: si tratta di un’imponente moschea sormontata da una gigantesca cupola, ispirata alla cupola del Santo Sepolcro, ricoperta d’oro. La Cupola della Roccia è il terzo luogo islamico più sacro dopo Mecca e Medina e custodisce la Pietra della Fondazione, nel luogo dove, secondo la tradizione islamica, il profeta Maometto ascese in Paradiso. La moschea è visitabile nei mesi invernali dalle 7.30 alle 10.30 e dalle 12.30 alle 13.30.

La città di Davide

Gerusalemme con bambini, la città di Davide     Gerusalemme con bambini, la città di Davide

Uno dei luoghi più apprezzati dai visitatori di Gerusalemme è la Città di Davide, il sito archeologico più importante di Israele. Un luogo fondamentale per capire la storia della città, visto che ci mostra il sito dove è nata, riportando alla luce gli scavi e facendoli fruire al pubblico con visite interessanti e divertenti, video e mappe 3D e tour guidati tematici. La Città di Davide si trova sotto un villaggio arabo chiamato Silwan, adiacente al Muro del Pianto, sud-est della Città Vecchia. L’attrazione principale nella città di Davide è il Tunnel di Ezechia, un acquedotto che è stato costruito da Ezechia durante i giorni dell’assedio assiro per portare acqua nella città antica: ora bambini e adulti possono camminare lungo i 500 metri di gallerie, scegliendo se fare il percorso all’asciutto o quello “pied dans l’eau”.
C’è anche un progetto di scavo, che consentirà a bambini e adulti di passare al setaccio mucchi di detriti estratti dal Monte del Tempio, nella speranza di ritrovare alcuni reperti archeologici importanti: un’attività simpatica per diventare archeologi per un giorno!
Tra l’altro, il centro visitatori del Parco Nazionale della Città di Davide è il posto perfetto dove organizzare un tour per Gerusalemme: qui vengono proposte escursioni, attrazioni e attività particolari come un tour guidato in Segway per la Peace Forest. L’ingresso alla Città di Davide costa 3,60 euro per gli adulti e i bambini dai 5 ai 18 anni (più altri 4 euro per il film 3D).

Il Jerusalem Biblical Zoo e il Gottesman Family Israel Aquarium

Gerusalemme con bambini, visita allo zoo     Gerusalemme con bambini, visita allo zoo

Lo zoo di Gerusalemme ospita ben trecento specie diverse, molte delle quali vengono menzionate nella Bibbia. Il parco include anche un lago artificiale e una cascata, oltre che un centro per visitatori che ricorda l’arca di Noè. La particolarità di questo zoo (e anche uno dei suoi punti di forza) è che non ha gabbie: gli animali vivono in ampi spazi aperti separati dalle aree pubbliche da staccionate, fossati oppure pareti di vetro. C’è poi un’area dedicata al contatto diretto con gli animali, dove i bambini potranno accarezzare e nutrire capre, pecore, conigli e porcellini d’India.

L’acquario di Gerusalemme, poi, è certamente una tappa imperdibile per chi visita la città con i bambini al seguito. Dedicato alla conservazione delle specie marine che vivono nelle acque israeliane dal Mediterraneo fino al Mar Rosso, passando per le acque dolci della Galilea, l’acquario è diviso in 9 gallerie tematiche, molte delle quali offrono anche esperienze didattiche e attività interattive (l’ingresso all’acquario costa 14 euro per gli adulti e 11 euro per i bambini dai 3 ai 18 anni).

Tour con bambini, link e informazioni utili

Ufficio del turismo di Gerusalemme

Viaggiare Sicuri Israele

Israel Private Tour Guide – organizza tour privati personalizzati, a seconda dei budget e delle esigenze, compresi quelli adatti alle famiglie con bambini. Se invece quello che si cerca è un viaggio più spirituale, ci sono associazioni che organizzano pellegrinaggi in Terra Santa adatti alle famiglie, come la Viaggeria Francescana FrateSole.

Sito ufficiale per chi vuole abbinare Tel Aviv a Gerusalemme

 

Copyiright: Familygo. Foto di Isreal Photo Gallery/ Noam Chen; Zoo di Gerusalemme facebook

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi