Nella Bassa Carinzia, a Klopeiner See tra laghi e natura a misura di famiglia

Redazione, autore di Family Go

Autore:

I laghi balneari più caldi d’Europa si trovano in Carinzia. Non c’è da stupirsene: 2000 ore di sole all’anno riscaldano per bene gli specchi d’acqua circondati dal verde dei prati e dei boschi.

Reportage di Angela Bigi

Una zona ancora nuova per noi, anche se già affezionati frequentatori del Woerthersee o di Velden, o delle piste innevate anche d’estate del Glossglockner, è l’area turistica del lago Klopeiner See, che comprende anche altri sei laghi vicini. Nelle loro acque che raggiungono i 28°C è magnifico tuffarsi, nuotare e giocare. Non ci sono fiumi di montagna a raffreddarli o venti freddi a gelare chi esce. Ed hanno acque così pulite da meritarsi ormai da decenni il certificato di potabilità!
Le rive sono basse ed erbose, adatte anche ai bambini più piccoli. Lunghi pontili di legno attrezzati con sdraio e ombrelloni si allungano verso il centro per permettere tuffi per i più grandi e momenti di relax al sole. Nelle acque trasparenti dei laghi nuotano pesci, grigi e lucenti con le pinne rosate. Se vi fermate a mangiare in uno dei piccoli o grandi caffè e ristoranti del Klopeiner See, con la terrazza che si protende sull’acqua, i pesci arriveranno per aspettare i pezzetti di cibo come uccellini impazienti e golosi. Una grande attrazione per tutti i bambini!

COSA FARE CON I BAMBINI

Ogni cosa qui è a misura di bambino: dai pasti al ristorante, ai gelati in coppe colorate, dalle stanze degli hotel agli spazi gioco a loro dedicati, dai parchi divertimenti, ai sentieri attrezzati, dai giardini zoologici di scimmie e uccelli, alle fattorie con animali da accarezzare, dal pedalò sul lago, ai minigolf e pit pat, fino ai giardini con gnomi e folletti. Molte sono le leggende che popolano la storia di questi luoghi e che le persone si divertono a raccontare ai turisti… se capite il tedesco!

Austria - Carinzia/Lago Klopeiner

Tutto intorno, il paradiso per gli amanti della bicicletta. In totale la regione offre 1.246 chilometri di piste ciclabili. Numerosi sono i punti per il noleggio sia per adulti che per bambini, ma se vi chiedono se volete una e-bike – la due ruote elettrica – non scandalizzatevi e non pensate che sia una invenzione per pensionati: dopo la prima salita tra le meravigliose colline che circondano i laghi, probabilmente avrete proprio bisogno della pedalata assistita!
Sono tantissime davvero le cose da vedere e da fare nella regione: noi abbiamo alloggiato a St. Kanzian all’hotel Sonne, specializzato nell’accoglienza delle famiglie, e abbiamo scelto di passare un po’ di tempo al Parco sul Bosco, un parco attrezzato con percorsi sospesi tra i rami, scivoli, divertimenti per “volpi volanti” e ” scoiattoli”. Pensavamo di starci un’oretta, invece vi abbiamo passato l’intera mattinata! Divertente, ben organizzato, vario, con un’area ristoro pulita ed accogliente. Un’esperienza che coinvolge i ragazzi ma anche i genitori. Età consigliata: dai 3 anni in su. www.klopeinersee.at/it.aspx/Sehenswertes/View/659

Abbiamo “saltato” le grotte di Obir ci è molto spiaciuto perché sono una delle più belle attrazioni naturali della Carinzia, ma la temperatura di 8° ci ha tenuti lontani: non avevamo portato abiti abbastanza pesanti e così, temendo di prender freddo, abbiamo deciso di rimandare l’esplorazione. Ma per darvi un’idea di quello che ci siamo persi guardate qui: www.klopeinersee.at/it.aspx/Sehenswertes/View/512.

D’accordo con le nostre bambine – dimenticavo, hanno 10 e 11 anni – siamo andati a visitare Minimundus, a Klagenfurt, nella strada di ritorno per l’Italia (sigh) per chiudere in bellezza la nostra vacanza: un vero e proprio giro del mondo in poche ore. Nel parco, curato, con un apparato didattico multilingue, ogni monumento si trova incastonato tra piccoli corsi d’acqua con modellini di barche e navi, o tra le rotaie di ferrovie con trenini funzionanti. Un viaggio da fare! www.minimundus.at/it/

Altre bellissime attrazioni tra cui scegliere:

www.klopeinersee.at/it.aspx/Sehenswertes/List/02.08.2011/to/31.10.2011/Sehenswertes,/filter/Sehenswertes

 

Austria - Carinzia MINIMUNDUS

Il racconto di mia figlia Anita

Ma al di là di queste indicazioni e impressioni di viaggio, credo valga la pena farvi leggere il riassunto che Anita ha scritto per le sue amiche sulla nostra vacanza:
“Sono partita per l’Austria giovedì. Non avevo la più pallida idea di com’era anche se mia mamma mi ha detto che ci ero già stata da piccola, quindi per me era una sorpresa. Quando sono arrivata lì era tutto stupendo e soprattutto non vedevo l’ora di tuffarmi in lago il cibo era ottimo. La stanza era molto accogliente e anche i signori che stavano lì ci hanno accolto molto bene ( =^) Vi consiglio di andare lì perché ci sono molte cose da fare bellissime soprattutto al mini mundus , ma anche sulla passeggiata sugli alberi… COMUNQUE ANDATECI!!!!!”

CONSIGLIO UTILE: LA CARD

Dotatevi della CARD della Carinzia, che consente ingresso gratuito alla maggior parte delle attrazioni turistiche ed ha un libretto di accompagnamento che è una vera e propria “Bibbia” delle cose da fare, da vedere, da scoprire….e un dizionario italiano – tedesco. In questa zona non sono ancora molto abituati a ricevere turisti italiani e vi sarà utile almeno per leggere il menù : – )
www.kaerntencard.at/it

UN’IDEA PER SETTEMBRE

Per passeggiatori con bambini consigliamo Diex, il paesino montano più soleggiato di tutta l’Austria, meta ideale per le famiglie con la sua ricca offerta di sentieri escursionistici e l’imponente chiesa fortificata. Durante la settimana “WunderWanderWelt” (Meraviglioso mondo delle escursioni) (11-18 settembre 2011) i visitatori avranno opportunità di sperimentare la straordinaria varietà degli itinerari proposti dalla regione. L’evento, dopo lo strepitoso successo dello scorso anno, si ripete anche nell’autunno 2011: ogni giorno ben dieci i tour guidati proposti! 
La durata delle escursioni varia da due a sei ore e ciascuna è incentrata su un tema particolare: la flora, la fauna, il paesaggio, la storia, le vette, la geologia, il paese, la gente o la gastronomia. Grazie a quest’ampia offerta di itinerari per escursioni a piedi la regione Klopeiner See, in Carinzia meridionale, è recentemente entrata a far parte dell’Associazione Österreichs Wanderdörfer (Paesi escursionistici austriaci).

DOVE DORMIRE

Hotel Sonne – St Kanzian. Family Hotel sul lago, ottimo sia per relax sia come punto di partenza per escursioni. Ha moltissimi giochi per bambini e affittano anche appartamenti.http://www.sonne-klopeinersee.at/de/

COME ARRIVARE

Raggiungere il Klopeiner See dall’Italia è semplice, si passa il confine a Tarvisio, ci si ricorda di acquistare la “manchette”, il bollino che per poco meno di 8 euro permette la libera circolazione dell’auto per 10 giorni su tutte le strade del territorio austriaco, e ci si porta dopo Klagenfurt, verso il Sud.
http://www.carinzia.at/it

MAPPA

Google map

INFO TURISTICHE

www.kaernten-family.at
www.kaernten.at
www.klopeinersee.at/it.aspx

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi