Roma, Chiostro del Bramante: Aguzziamo la vista con Brueghel!

Eleonora De Filippis, autore di Family Go

Autore:

Tempo necessario: 1 giorno

Età bambini:  4-12 anni

Al Chiostro del Bramante un percorso interattivo con le audioguide aiuta i bambini a scoprire il magico mondo dei pittori fiamminghi Brueghel tra suoni, racconti e tanti quiz.

Mostra Brueghel 1I paesi delle Fiandre nel Seicento erano tra i maggiori centri dell’arte europea, e tra gli esponenti di spicco della pittura fiamminga emerge una famiglia d’eccellenti artisti: i Brueghel.
La mostra “Brueghel. Meraviglie dell’arte fiamminga” in corso al Chiostro del Bramante è un’occasione per conoscere e approfondire l’arte fiamminga potendo ammirare oltre cento opere di questi artisti, gran parte delle quali provenienti da collezioni private, ed esposte solo occasionalmente al pubblico.

La mostra di Brueghel a Roma, aperta fino al 2 giugno, offre diverse opzioni di visita: visite guidate per gruppi e scuole, laboratori creativi domenicali ed è dotata anche di un servizio di audioguide che propone, oltre al percorso classico per adulti, anche un divertente itinerario interattivo per bambini dai 5 anni in su. Lungo tutto il percorso alcuni pannelli invitano i bambini ad aguzzare la vista e a cercare nelle opere personaggi e oggetti nascosti.

I soggetti trattati da questi abilissimi pittori di certo facilitano la visita con i bimbi: infatti nell’arte fiamminga la natura è la protagonista assoluta: le scene bibliche vengono presentate sullo sfondo di paesaggi strabilianti; molte le opere dedicate a sgargianti mazzi di fiori o a meravigliose e attraenti farfalle esotiche. Le scene moraleggianti di vita quotidiana presentano personaggi grotteschi nell’atto di bere, mangiare, danzare e menare le mani dentro anguste locande. I magici paesaggi ospitano talvolta strani “grilli”. I simpatici animaletti verdi direte voi? Invece no. Si chiamano “grilli” i piccoli esserini spaventosi a metà tra uomini, animali e oggetti, considerati demoniaci che abitano, ad esempio, la “Tentazione di S. Antonio” di Jan Brueghel il Vecchio!

E’ un mago il primo protagonista del percorso guidato: sì, un prestigiatore che ci guida alla visita della “Torre di Babele” di Marten van Volkenborch e Hendrick van Cleve. Il mago ci racconta l’evento narrato nella Genesi spiegando tra le righe anche la tecnica adottata dal maestro e le caratteristiche peculiari del suo stile. Lungo il percorso gli apparati video, i pannelli e le carte geografiche contribuiscono ad inquadrare meglio l’opera dei Brueghel nel contesto europeo dell’epoca. Alcune sale hanno un sottofondo musicale come quella che ospita il “Matrimonio di contadini” di Marten van Cleve che è stata scelta quale logo della mostra. Chi descrive la scena del matrimonio ai bimbi? La sposa in persona, seduta al banchetto. In un’altra opera è il simpatico personaggio che nuota a pancia in su a prendere la parola (“Paesaggio fluviale”) mentre nell’opera in rame del “Paradiso terrestre” di Jan Brueghel il Giovane sono gli animali a raccontare l’opera tra i misteriosi rumori della foresta. La caccia continua, e nelle sale del primo piano troviamo altre tematiche tanto care agli artisti fiamminghi: le nature morte, come la maestosa “Natura morta” di Jan Brueghel il Giovane con i suoi 70 tipi diversi di fiori, e tante allegorie che fanno da sfondo a storie di personaggi mitologici noti come Pomona e Flora. Le tele allegoriche con gli strumenti musicali (“Allegoria dell’udito”) e quella con fiori a profumi (“Allegoria dell’olfatto”) diventano oggetto di divertenti “indovinelli” sui nostri sensi. Al contrario, i suoni riprodotti in audioguida fungono da indizio al bambino per indovinare il quadro di cui si sta parlando. Curiosa la sala dedicata alle opere di un esponente della famiglia: Jan van Kessel che riproduce fedelmente nelle sue tavole (alcune in marmo) decine e decine d’esotiche coloratissime farfalle, insetti e pipistrelli componendo vere e proprie Wunderkammern, delle camere delle meraviglie in miniatura.

A fine visita oltre ad ammirare – per chi non lo conoscesse già – il meraviglioso Chiostro di Bramante, lo spazio DART offre un buon bookshop con molti libri d’arte dedicati ai più piccini e una grande offerta di deliziosi dolci presso la caffetteria.

 

INFORMAZIONI

Sulla mostra: www.chiostrodelbramante.it/
Sulle audioguide: www.chiostrodelbramante.it/
Sul laboratorio didattico della domenica: www.chiostrodelbramante.it
Sul Chiostro del Bramante: http://chiostrodelbramante.it/

 

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi