Pienza e i Fiori. La città Unesco si trasforma in un meraviglioso giardino rinascimentale

A 23 anni dal riconoscimento Unesco si tiene una nuova edizione di Pienza e i Fiori: giardini, allestimenti e decorazioni trasformeranno la città in una ricca festa rinascimentale. Molto ricco anche quest’anno il Mercato dei Fiori e per chi si concede qualche giorno fuori città sarà possibile visitare i più bei giardini della Val d’Orcia.

Un tappeto di petali colorati, piazze e corti decorati con bossi e rose rampicanti, un meraviglioso giardino all’italiana: è questo lo stupefacente colpo d’occhio che la città di Pienza regalerà ai suoi visitatori dal 4 al 12 maggio 2019, in occasione della trentaquattresima festa di Pienza e i Fiori“, la più attesa delle manifestazioni pientine di primavera. Ventitré anni fa la città entrava a far parte dei luoghi Patrimonio dell’Umanità e anche quest’anno regalerà ai visitatori un meraviglioso giardino effimero e un colpo d’occhio imperdibile, fragilissimo e stupefacente, unico al mondo

piazza cattedrale pienza fiori

Piazza Pio II, di fronte alla Cattedrale di Pienza, ospiterà un sorprendente giardino all’italiana con aiuole fiorite che restituiscono i sapori di una festa rinascimentale, mentre la corte porticata di Palazzo Piccolomini sarà trasformata in uno spettacolare tappeto di fiori. Visitando con i bambini il Palazzo Piccolomini potrete ammirare inoltre le perfette architetture verdi del giardino pensile, con la straordinaria vista sulla Val d’Orcia e il monte Amiata.
Eventi nell’evento, il concerto inaugurale di sabato maggio (ore 16.30) e quello di musica lirica del 5 maggio. Ricordiamo anche che in ogni edizione di “Pienza ed i Fiori” viene presentato a Palazzo Borgia (tutti i giorni tranne il martedì) un dipinto che documenti un giardino, una natura morta o un paesaggio e, negli anni, molte sono state le opere di pregio che hanno avuto la funzione di testimonial della manifestazione.

La grande festa rinascimentale prosegue nelle piazze e corti del centro storico della città, che saranno decorate da fiori, rampicanti, piante ornamentali, siepi di bosso e nelle giornate finali di sabato 11 e domenica 12 maggio ospiteranno il consueto Mercato dei fiori. Con l’occasione anche laboratori floreali e mostre d’arte.

Un’occasione speciale per visitare la Val d’Orcia

Val Orcia dalla cattedrale di PienzaLa festa dei fiori di Pienza è un’occasione ideale per concedersi qualche giorno di vacanza in famiglia e lasciarsi conquistare dai meravigliosi paesaggi della Val d’Orcia, beneficiando di scenografie speciali come quella del Giardino del Monastero di Sant’Anna in Camprena, del raffinatissimo giardino della Foce e dell’elegante giardino all’italiana di Palazzo Massaini dove si possono acquistare le specialità enogastronomiche prodotte nella fattoria.

Per informazioni

www.ufficioturisticodipienza.it

 

LEGGI ANCHE: Cosa fare con i bambini in Val d’Orcia

Copyright: Familygo.

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi