A Fano si festeggia il Carnevale più dolce d’Italia… e quello dei bambini!

carnevale-fano-bambini-2017
Erika Fasan, autore di Family Go
Autore:

Un Carnevale tra i più antichi d’Italia è quello di Fano (PU), che risale addirittura al 1347 e che quest’anno si festeggia il 9, 16 e 23 febbraio anche con appuntamenti dedicati agli ospiti più graditi: i bambini.

Sono molti i “Carnevali”, in Italia e nel mondo, che vantano o pretendono di vantare un primato. Quello più famoso, quello più “impegnato”, quello più “lungo”… e chi più ne ha più metta! Per ogni superlativo relativo che vi venga in mente state tranquilli: ci sarà un Carnevale pronto a incarnarlo. E, ovviamente, le dispute più accese sono tra le rassegne che affondano le loro radici in un passato lontanissimo e ambiscono a fregiarsi del titolo di “Carnevale più antico d’Italia“.

Un accurato lavoro di scavo e di archivio sembra assegnare la preziosa “palma” a quello di Fano (PU), nelle Marche, che risalirebbe addirittura al 1347. Bello anche il contesto dal quale questa tradizione prende avvio: i festaggiamenti per la riconciliazione di due tra le due più importanti famiglie fanesi dell’epoca. Bello scoprire che una pratica, che poi si consolida nei secoli, nasce per celebrare una pace e non la vittoria di qualcuno e la sconfitta di qualcun altro. Che il Carnevale di Fano sia una macchina ben rodata ce lo conferma un altro documento, che data 1872 e che registra la creazione di un comitato incaricato dell’organizzazione dell’evento.

Immancabili, adesso come un tempo, il “vulon“, il caratteristico pupo che rappresenta in forma caricaturale i personaggi più in vista della città e la “Musica Arabita“, una spiritosa banda musicale, nata nel 1923, che utilizza strumenti di uso comune quali barattoli di latta, caffettiere, brocche per produrre musica. Non mancano (altrimenti che Carnevale sarebbe?) le sfilate dei carri allegorici realizzati in cartapesta dai maestri fanesi e il “getto“, quintali di caramelle e cioccolatini che piovono, per la gioia dei più piccoli, dai carri durante le loro passerelle per le vie della città. Da qui anche il titolo di Carnevale più dolce d’Italia.

Quest’anno il Carnevale di Fano si festeggia il 9, 16 e 23 febbraio ed è interamente dedicato al tema della sostenibilità, anche nell’addobbo dei carri (uno dei quali è una riproduzione gigante di Greta Thunberg).

Novità 2020: la “Notte dei Colori“, in programma sabato 15 febbraio, che trasformerà il centro storico in una grande festa a cielo aperto, con la possibilità di fare acquisti, cenare in ristoranti e consumare al bar a prezzi scontati e la partnership con Telethon che, in occasione dei festeggiamenti per i 30 anni di attività, ha scelto Fano e il suo Carnevale per una collaborazione speciale.

Il Carnevale di Fano per bambini

Per loro anche l’edizione del 2020 è davvero speciale: il Carnevale dei Bambini – con sfilate mascherate dedicate, animazione, musica, divertimento e laboratori creativi – è infatti parte non secondaria della manifestazione. A partire dalle 10 del mattino, infatti, i più piccoli avranno libero accesso ai maestosi carri allegorici disposti lungo viale Gramsci: a fare da ciceroni i carristi che avranno il compito di spiegare il significato, le modalità di costruzione e i valori che caratterizzano i propri carri allegorici.

Tra gli ospiti più attesi dai bambini Whiskey il Ragnetto, il popolare protagonista della canzoncina, ora in TV su Cartoonito con una serie interamente dedicata al tema della natura, proprio in linea col tema del Carnevale 2020 di Fano.

I bambini potranno anche usufruire dell’atelier di trucco e costume realizzato dal laboratorio “Fano Città dei Bambini“.

Per informazioni:

www.carnevaledifano.com/

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi