Grand Bahama: avventura di famiglia tra squali e conch! Parte seconda!

Port-Lucayan-Market-bahamas-Photo-Devid-Rotasperti
Heidi Busetti, autore di Family Go

Nome Autore:

Consigliamo a tutti un viaggio alle Bahamas con la famiglia. Perché significa vivere un’esperienza reale, che resterà indelebile per il resto della vostra vita! Le attività in programma? Moltissime, una più interessante dell’altra.

Reportage fotografico di Devid Rotasperti, testi di Heidi Busetti

Da un viaggio alle Bahamas si ritorna con una sensazione di grande calma e profonda libertà, consapevoli di aver goduto di un tempo in cui poter dimenticare l’orologio, per vivere appieno un’esperienza tropicale. Un mare dai colori fluo dove pesci di colore blu elettrico danzano dentro ad alghe color verde smeraldo, decine di squali che nuotano con movimenti sinuosi tra sub, alla faccia dei pregiudizi che li vedono predatori di uomini. E poi, il mercoledì sera quando alla Grand Bahama, l’isola più settentrionale dell’arcipelago, nei chioschetti in riva al mare si accendono i fornelli per cucinare pesce fritto e la specialità tipica del luogo… il conch!

L’immersione tra gli squali

DCIM100GOPROGOPR1352. DCIM100GOPROGOPR1290.

Tutti conosciamo il film di Spielberg e soprattutto abbiamo visto almeno una volta la locandina del film, che segna lo squalo come l’animale di cui temere di più, anche per un bagno in placide acque italiane. Eppure… gli abitanti locali di Gran Bahama sanno perfettamente che questa è una leggenda, e come tale non corrisponde alla realtà. Non ci credete? Allora sappiate che potete trovare l’immersione tra gli squali per voi e i vostri figli tra le attività del Viva Whyndham Fortuna Beach Resort, che vi munirà anche di tutto il necessario per scendere fino a 10 metri.

DCIM100GOPROGOPR1301. DCIM100GOPROGOPR1413.

Salta” vi dicono una volta arrivati a Tiger Beach, e voi saltate nelle acque turchesi dell’Oceano Atlantico. Per un istante avrete paura, ma poi si aprirà davanti ai vostri occhi, e a quelli dei vostri bambini, un vero spettacolo. In una luce che rifrange contro la sabbia bianca del fondale, creando un alone che pare quasi mistico, vi faranno inginocchiare a semicerchio, per osservare un sub che interagisce con gli squali. Voi non avrete gabbie, né protezioni di ferro. Eppure, vestiti di nero, sarete al sicuro. Unica vostra arma, un bastone bianco e nero legato al polso, che serve a tenere distanti gli squali poiché imita alla perfezione un serpente di cui questi animali hanno paura! Da sottolineare: al Viva Wyndham Fortuna Beach Resort i bambini di otto e nove anni possono fare un corso chiamato Bubble Maker, immergendosi in piscina o in mare calmo. A partire dai 10 anni è invece possibile ottenere l’ OWD (Open Water Diver) per immergersi fino ai 12 metri!

Mangiare conch a Taino Beach

conch-taino-beach-photo-devid-rotasperti (1) conch-taino-beach-photo-devid-rotasperti (2)

Viaggiare significa innanzitutto fare esperienza e tra gli aspetti più significativi c’è l’assaggio dei piatti locali. Quando vai in un luogo lontano nel mondo, infatti, assaggiare è per noi un modo per vivere ancora più in profondità il viaggio, che si fa così esperienza sensoriale. Alle Bahamas, sulla spiaggia di Taino Beach, abbiamo perciò provato il conch, un grande mollusco che viene tolto dalla sua coloratissima conchiglia per essere mangiato… crudo! Tagliato al momento su un asse di legno, ha un sapore davvero delicato ed è il piatto per eccellenza per i locali che abitano l’arcipelago. Niente padella, nessun procedimento di sterilizzazione.

conch-taino-beach-photo-devid-rotasperti (5) conch-taino-beach-photo-devid-rotasperti (4)

La grande conchiglia, che potrebbe essere un’opera d’arte per le sfumature rosate, viene incisa con un martello all’estremità appuntita per estrarre poi il mollusco, lungo almeno venti centimetri. Viene poi accompagnato da peperoni verdi, cipolle, e pomodori e condito con lime come fosse un’insalata. Provarlo significherà inserire nella vostra memoria un nuovo sapore, che si colloca tra il granchio e l’aragosta. Insomma, un’esperienza tutta da… gustare.

Con i bambini al Lucayan National Park & Garden of the Groves

lucayan-national-park (1) lucayan-national-park (7)

La jeep da sempre è sinonimo di avventura e a Freeport non fa eccezione. Per chi desidera vivere un’intera giornata all’insegna della natura, consigliamo quindi il Jeep Safari Tour che fa tappa al Lucanyan National Park – un Parco che ospita uno dei più lunghi complessi di grotte marine del mondo, con oltre sei miglia di caverne e tunnel sommersi.

lucayan-national-park (5) lucayan-national-park (3)

Si arriva poi a Gold Rock Beach (dove girarono l’avvincente film “I pirati dei Caraibi”) ed ultima tappa il Garden of the Groves, una vera perla per gli amanti della botanica. Quest’ultimo è infatti un parco tropicale molto evocativo, dove tra cascatelle, fontane e giardini, si erge una piccola cappella consacrata, dove celebrare matrimoni.

golden-rock-beach-photo-devid-rotasperti garden-of-the-groves-bahamas-foto-devid-rotasperti (1)

Un luogo di pace, che rientra in pieno nei luoghi magici ed introspettivi dell’Isola di Grand Bahama. A prova di questo clima di spiritualità, non manca un labirinto verde che emula quello di Chartres. In un’epoca dove tutto viaggia alla velocità della luce, far conoscere questo luogo ai propri figli significa inserirli in un contesto fuori dal mondo.  All’interno del parco c’è anche un ristorante, immerso nel verde, dove rinfrescarsi e rilassarsi senza perdere di vista lo spettacolo del giardino tropicale.

Bimbi felici al Viva Kid’s Club

viva-wyndham-fortuna-beach-resort-photo-devid-rotasperti (1) viva-wyndham-fortuna-beach-resort-photo-devid-rotasperti (0)

Immersioni con gli squali, visite guidate, escursioni sull’isola. Mentre voi vivete la vostra avventura, i bambini possono scegliere di seguirvi, oppure restare al Viva Kid’s Club del resort, dove per loro sono in programma sport e attività: art attack, baby dance, bocce sulla sabbia, un canestro a misura di bambino, e il gioco dell’oca con un dado gigante per coinvolgere i più piccoli in un gioco senza tempo.

viva-wyndham-fortuna-beach-resort-photo-devid-rotasperti (3) viva-wyndham-fortuna-beach-resort-photo-devid-rotasperti (2)

Mentre voi potete tornare al resort quando preferite, scegliendo se rilassarvi a bordo piscina bevendovi un drink e mangiando nachos, o fare attività sportive singolari, come il paddleboard o il trapezio. Quest’ultimo, soprattutto, è un’attività che possono fare anche i bambini. Tutte le mattine, il personale del Resort è infatti a disposizione delle famiglie che vogliono provare questa singolare ed adrenalinica attrazione!

INFORMAZIONI UTILI

banana-beach-photo-devid-rotasperti (2)port-lucayan-market-photo-devid-rotasperti (1)

Le Bahamas sono un affascinante arcipelago nel Mar dei Caraibi. Con la compagnia aerea Neos potete raggiungere l’isola più settentrionale dell’arcipelago con voli diretti da Milano Malpensa. La compagnia aerea, durante il tragitto di circa 10 ore, dà la possibilità tramite un’applicazione (da scaricare prima del volo) di usufruire di contenuti quali film e giochi, prevalentemente dedicati ai bambini. Il volo arriva all’aeroporto di Freeport, dove una navetta del Villaggio Bravo Viva Wyndham Fortuna Beach vi attende per portarvi in soli dieci minuti al Resort. Il fuso orario è di sei ore indietro rispetto l’Italia. Tutti i componenti della famiglia devono avere il passaporto con almeno 6 mesi di validità.
Dal 26 giugno 2012 i minori che viaggiano devono essere muniti di documento di viaggio individuale. Non vi è nessuna vaccinazione obbligatoria.

DOVE SOGGIORNARE

Viva Wyndham Fortuna Beach Resort – Appartiene alla catena alberghiera Viva Resorts ed è commercializzato in esclusiva per l’Italia da Villaggi Bravo di Alpitour. È un all-inclusive. La colazione è ricca di frutti esotici, verdure e tutto ciò che serve per un pasto dolce o salato. Sorge su una bianchissima spiaggia, baciata da un mare turchese che ama vestirsi anche di verde smeraldo e di blu cobalto. L’ambiente è stato da poco ristrutturato, ecco perché è decisamente un luogo moderno e l’intera struttura è coperta dal wi-fi. La scelta delle attività è vasta e, dettaglio davvero interessante per la sua praticità, le escursioni partono direttamente dal resort!

DOVE MANGIARE

Pier One – porto di Freeport – Se il sushi è la vostra passione, questo è il ristorante che fa per voi! Frequentato anche dai locali, è un luogo in cui assistere allo spettacolo dello shark feeding direttamente dal balcone del ristorante, quando alle 19, alle 20 e alle 21 un uomo lancia scarti di pesce in mare agli squali che popolano le acque di Gran Bahama. Nel menù non mancano pasta e sandwich, ed il proprietario è un italiano.

PER INFORMAZIONI

www.vivaresorts.com
www.bahamas.it

 

Copyright: Familygo. Foto di Devid Rotasperti Photographer.

Pubblicato in