Nel Delta del Po tra il silenzio della natura e il divertimento dei bambini

Ciclabili per bambini in Italia - Delta del Po
Patrizia Bertini, autore di Family Go
Tempo necessario: Weekend, 2 settimane, 1 settimana
Età bambini:  1-3 anni4-12 anni

Immerso nel Parco del Delta del Po, un villaggio turistico ci appare la soluzione ideale per passare una vacanza di relax con i nostri bambini, e al contempo assaporare il silenzio di un luogo suggestivo, al di fuori dei più noti percorsi turistici della costa Adriatica, dove la natura è ancora sovrana.

Si raggiunge Porto Barricata seguendo la strada per Porto Tolle, poi ad un certo punto i centri abitati lasciano spazio alla campagna, lì dove il grande fiume si dirama nelle sue arterie principali prima di sfociare nel Mare Adriatico. Un cartello ci indica due strade per il villaggio, quella più veloce e quella panoramica. Da tipici turisti curiosi scegliamo la seconda, quella che costeggia la Sacca di Scardovari con un’affascinante vista su uno dei punti più caratteristici del Delta del Po. I casoni da pesca che si susseguono uno dopo l’altro, a cui si accede attraverso pontili di legno, formano un’immagine che mi ricorda altri luoghi inusuali visti nel mondo, come nell’isola di Gotland in Svezia, dove la pesca rappresenta allo stesso modo una tradizione e uno dei fattori di sussistenza.

Delta-Po-Sacca-Scardovari2sacca-scardovari-valentina2

Il luogo ci ispira una sosta, costeggiamo l’auto sul ciglio della strada e scendiamo per respirare il silenzio e il tramonto di questo mondo arcano. Scattiamo le prime foto ricordo, e il rumore della macchina fotografica, così come le urla di felicità dei bambini che vorrebbero già entrare in acqua, si frappongono alla quiete che ci circonda. Questo silenzio vogliamo ascoltarlo. Chiediamo ai bimbi due minuti di “stop”, e iniziamo già ad apprezzarlo, sentiamo che influisce su di noi come benefico distacco dai ritmi quotidiani.

Il Villaggio Barricata, un’oasi di vacanza nel Parco del Delta

Delta-Po-Porto-BarricataDelta-Po-Villaggio-Barricata-Chalet-Miami

Dopo pochi chilometri, la carreggiata che costeggia la Sacca incontra la strada principale: in questo angolo tra il mare aperto e il fiume, tra la campagna e i casoni, si trova il Villaggio Barricata. L’ingresso con le bandiere dei principali stati d’Europa ci indica senza lasciare dubbi che siamo giunti al nostro villaggio vacanze. I bambini sono euforici e non stanno nella pelle. Messo al polso il braccialetto azzurro di riconoscimento, che ci hanno fornito in reception, eccoli sguizzare fuori dall’auto, curiosi di vedere questo meritato villaggio, arrivato come premio alla fine di un intenso anno scolastico.
“Bambini, prima di tutto andiamo nel nostro chalet a riporre le valige”. Il Villaggio Barricata fino a qualche anno fa era solo campeggio. Recentemente ha rimodernato la struttura inserendo comode abitazioni nello stile di chalet, mobilhome o lodge tent, quest’ultime richiamano ai safari dell’Africa, e sono adatte a chi ama il fascino della tenda e del vivere naturale, senza aria condizionata, ma con il lusso di arredi coloniali e bagno privato. Chi desidera campeggiare, ne ha tuttavia la possibilità nelle piazzole dedicate.
Il nostro Chalet Miami è stato una bella sorpresa, lo troviamo coccolo, nuovissimo e molto confortevole. Nei suoi pochi metri quadrati, è attrezzato con tutto il necessario. Vi sono due piccole camere separate per noi e i bambini, una cucina luminosa, e una terrazza ombreggiata dove vivere tutto il giorno, tra colazione, cene e relax. Si apprezzano anche l’aria condizionata e le zanzariere alle finestre, sebbene questi insetti non ci spaventino grazie alle regolari disinfestazioni.

Delta-Po-Villaggio-Barricata-animazioneDelta-Po-Villaggio-Barricata-piscine2

Bambini siamo in vacanza!”… Diamo il via ai divertimenti. Il villaggio ci piace subito e ci mette a nostro agio. Essendo un piccolo villaggio è davvero a misura di famiglie, perché tutto è vicino e i bambini girano da soli senza pericoli, anche in bicicletta, che si può affittare nel villaggio stesso a prezzi contenuti.
Il personale ci coinvolge fin dalla prima sera, quando un ragazzo vivace, che scopriamo dopo essere il capo animatore, si avvicina con la bici al nostro chalet, ci chiede se siamo appena arrivati, e ci illustra il programma di animazione: “stasera baby dance alle 9 e a seguire festa in spiaggia con show di dj”. Ci aspetta.

Delta-Po-Villaggio-Barricata-piscine3villaggio-barricata_bambini

Le giornate al Barricata scorrono piacevoli, tra la spiaggia a pochi passi, immersa nella natura, le magiche piscine con scivoli e idromassaggi, le animatrici del miniclub che, con fare davvero coinvolgente, riescono a smuovere dai genitori anche i bambini più timidi, e il riposo del primo pomeriggio sulla terrazza dello chalet a leggere e a sorseggiare un caffè. Tutto questo ha il sapore del relax. Per non parlare del silenzio… Oramai lo stiamo riconoscendo e ci stiamo abituando: è il silenzio del Delta.

Le escursioni, conosciamo da vicino la natura e la cultura del Delta

Delta-Po-gita-in-barcaDelta-Po-tramonto

In barca. Dal villaggio si possono fare diverse escursioni all’interno del Parco del Delta del Po. I ragazzi del centro diving, che ha sede all’interno del villaggio, ci accompagnano con il gommone lungo il ramo delle Tolle fino allo sbocco in mare per poi addentrarci tra i canneti. Per un momento Graziano spegne il motore, e ci fa ascoltare la natura che ci circonda: si percepisce lo scorrere del fiume e si sente il dolce fruscio degli aironi che smuovono con il loro lento volo le foglie dei canneti.
Un’altra bella gita organizzata dal centro diving è lungo la Sacca di Scardovari con snorkeling e aperitivo al tramonto, l’ora più suggestiva per visitare questo luogo, dove si possono vedere nuvole di bronzini cefali e sogliole, e qualche tartaruga che viene a salutare. Bambini e adulti raccolgono le vongole, da gustare poi con un buon prosecco per i grandi, mentre tè, coca e qualche snack vengono offerti ai piccoli. Un’occasione da non perdere per conoscere e “toccare con mano” le tradizioni del Delta.

Villaggio-barricata-maneggioDelta-Po-Villaggio-Barricata-diving

A cavallo. Un altro modo per vivere il Delta è a cavallo. Il Villaggio ha un maneggio molto attrezzato, con cavalli avellinesi, che sono ritenuti tra i più docili, su cui possono passeggiare anche i bambini. A seconda delle capacità, si parte da mini giri all’interno del recinto, per poi avviarsi a passeggiate di un’ora o più lungo percorsi nel territorio circostante.

In bicicletta. Sono molte le piste ciclabili sul Delta del Po. Se partite dal Barricata in bici tuttavia bisogna fare un tratto che è percorso anche dalle auto e la strada è un po’ pericolosa se i bambini piccoli pedalano da soli. L’alternativa è caricare le bici in auto e portarle fino all’imbocco delle ciclabili. Oppure affittare le bici per una giornata in un altro punto di partenza. Qui l’elenco dei punti di noleggio.

Il diving merita un capitolo a sé per l’alta professionalità dei ragazzi, Graziano e Antonello, che gestiscono l’attività all’interno del Villaggio Barricata. Innanzitutto il centro diving del Barricata è l’unico in provincia di Rovigo che rilascia il certificato Padi. I servizi sono a 360 gradi, dai corsi di iniziazione (a partire dagli 8 anni) ai corsi avanzati, ai corsi di subacquea professionale, alle immersioni nelle tegnùe (il reef dell’Adriatico) e al noleggio dell’attrezzatura, per arrivare al fiore all’occhiello: il diving per portatori di handicap; bambini e adulti paraplegici che possono muoversi nell’acqua e vivere emozioni irripetibili.
 Se vi piace l’idea di far provare ai vostri bambini e ragazzi l’esperienza del diving (cosa che hanno fatto anche i miei bimbi), per iniziare questo è il posto giusto! www.barricatadivingservice.it

Delta-Po-Museo-della-bonificaDelta-Po-Oasi-Ca-Mello

Cosa vedere nei dintorni. Lungo la Sacca di Scardovari si trova l’Oasi Naturalistica Ca’ Mello, importante esempio di biodiversità, che offre l’occasione di conoscere fauna e flora del Delta, attraverso dei percorsi pedonali, con possibilità di ristoro e pic-nic.
Il Museo Regionale della Bonifica Ca’ Vendramin è ospitato nel complesso dell’idrovora che servì nella prima metà del Novecento alla bonifica dell’isola di Ariano. All’interno di questo bellissimo esempio di archeologia industriale, una percorso museale invita bambini e adulti a conoscere l’ambiente del Delta attraverso pannelli e video interattivi.
Il Museo Archeologico di Adria è uno tra i musei archeologici più importanti del Veneto con raccolte di reperti paleoveneti, etruschi, greci e romani, sottolineando l’importanza strategica di Adria nell’antichità, quale porto di scambi commerciali sul Mediterraneo e città sulla via dell’ambra. Le bambine rimarranno estasiate dalla vista dei gioielli etruschi, mentre i maschietti hanno da gustarsi armi e utensili degli antichi. I pezzi forti sono i vasi di vetro e di ceramica, e la Tomba della Biga. Con il recente restauro e ampliamento del museo, è stato installato un video con i cartoni animati dove protagonisti sono antichi romani. Un modo per interessare i bambini alla vita quotidiana dei nostri antenati e capire il senso degli oggetti esposti nelle teche.

La cucina del Delta

Chi viene sul Po mangerà tra i migliori spaghetti alle vongole dell’Adriatico. La Sacca di Scardovari, da cui provengono gli allevamenti di mitili e vongole ha un ricambio d’acqua dal mare continuo, per cui è sempre pulita. Anche se sono allevati, i molluschi crescono con il nutrimento che trovano in natura, senza mangimi aggiuntivi, quindi sono naturali, ma controllati.
Il sapore degli spaghetti con le vongole, assolutamente in bianco, è indimenticabile al ristorante del Villaggio Barricata. Qui servono anche pizze e menù bambini.
Tra gli altri tipi di pesce che vengono pescati nella zona, vi sono ancora il branzino e la sogliola, ottimi alla griglia. Nel Villaggio arriva anche il pesce fresco per la vendita diretta! Un ambulante si affaccia giovedì, venerdì e sabato con le delizie del mare, che acquistiamo per preparare una cena in famiglia nel magico chalet.

Epilogo

Sono passate diverse settimane dalla fine della nostra vacanza al Barricata, e mia figlia Valentina ha ancora al polso il braccialetto azzurro con il logo del villaggio. Sono curiosa di vedere per quanto tempo ancora vorrà conservare questo ricordo tangibile della vacanza… Dal canto nostro, io e mio marito, ci ricorderemo del silenzio del Delta, con il desiderio di ritrovarlo e di riascoltarlo, in uno dei prossimi weekend d’estate…

IL VIDEO DELLA NOSTRA VACANZA

MAPPA DEL LUOGO

Google map

INFORMAZIONI TURISTICHE

Villaggio Barricata
http://www.villaggiobarricata.com/
Parco del Delta del Po Veneto
http://www.parcodeltapo.org
Comune di Porto Tolle Servizi Turistici
http://www.deltaportotolle.it

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi