Il Tirolo Orientale: autentico paradiso per i bambini

Erika Fasan, autore di Family Go

Autore:

Con le sue 2000 ore di sole l’anno l’Osttirol (il Tirolo Orientale in Austria), nel cuore del Parco Nazionale più grande d’Europa, è una delle destinazioni di montagna più “coccolate” dal bel tempo, e più amate dalle famiglie. Paesaggi da cartolina, strutture specializzate per bambini, escursioni non particolarmente impegnative. E un capoluogo, Lienz, che ci accoglie con la sua aria di elegante “signora d’altri tempi”, i suoi vicoli medievali e le sue molte proposte, anche per i più piccoli.

di , vacanze per bambini dai 0 anni

La prospettiva di una fuga verso una meta “verde” e “fresca” ci alletta! Cerchiamo una destinazione non troppo lontana, facile da raggiungere e che ci faccia sentire un po’ a casa. Ci guardiamo intorno, chiudiamo gli occhi e – proprio come fanno i bambini – puntiamo il dito sull’atlante. Siamo fortunati: la scelta (o, più precisamente, il dito!) cade su Lienz, la città principale  del Tirolo Orientale, nonché capoluogo delle Dolomiti che ne portano il nome. Decidiamo di partire subito, senza indugi, e di regalarci una vacanza che, oltre che in città, ci porti nei dintorni, alla scoperta di una natura che promette di essere un autentico paradiso.

Osttirol-bambini-montagna

Ecco cosa abbiamo scoperto…
Scoperta nr.1: una “e” può fare la differenza. Attenzione a non confondere la “nostra” città con la quasi omonima “Linz”, che però si trova nell’Alta Austria. Controllate bene il nome: il capoluogo dell’Osttirol è Lienz, con la “e”!
Scoperta nr. 2: arrivare è facilissimo! La città dista davvero pochi chilometri dal confine italiano e in auto si può raggiungere sia con la A23 (direzione Tarvisio fino a Carnia/Tolmezzo) sia con la A22 (direzione Brennero fino a Bressanone).
Scoperta nr. 3: fresca ma non troppo! Certo, l’afa e il caldo opprimente di certe giornate italiane qui sono solo un brutto ricordo, ma se si parla di “Tirolo baciato dal sole” un motivo ci sarà! Tipo quello che qui il sole splende spesso e volentieri (almeno 2000 ore l’anno) e che l’estate non è solo un’indicazione del calendario, ma anche temperature calde e piacevoli, l’ideale per godersi la natura del territorio.

La montagna per le famiglie: un mondo di escursioni e attività

L’Osttirol è particolarmente apprezzato dalle famiglie, soprattutto da giugno a settembre quando la città e il resto della regione spalancano le loro porte ai più piccoli con un programma di proposte e divertimento davvero da provare! E con destinazioni di montagna che sembrano rubate a una cartolina: nel cuore del Parco Nazionale più grande d’Europa, incorniciato da ripide vette alpine, vi attendono, nella parte settentrionale, gli Alti Tauri con la vetta del Großglockner (3.798 metri, il monte più alto dell’Austria) e, nella parte meridionale, le Dolomiti di Lienz.

Quello del Parco Nazionale degli Alti Tauri è un mondo suggestivo, da scoprire in mille modi. C’è l’escursione che, due volte la settimana, mette i bambini (a partire dai 6 anni) sulle tracce degli animali e fa fare loro una full immersion nella natura circostante. E c’è la gita in compagnia dell’Ape Maia e di due apicoltori che raccontano tutto, ma proprio tutto, sulle api e gli alveari: tra i momenti più significativi dell’attività l’apertura delle arnie e l’assaggio del miele per capire se la popolazione ha raccolto il suo nettare nel bosco o nei prati. E ancora, c’è l’Adlerweg Osttirol, il Sentiero dell’Aquila che qui potreste aver la fortuna di veder volare sopra la vostra testa, il percorso escursionistico più importante sul versante meridionale del Großglockner, che alterna tappe più impegnative ad altre più rilassanti attraverso le valli, alcune percorribili anche dai passeggini. In queste zone il tempo sembra essersi davvero fermato: vi sono ospitati 350 alpeggi, alcuni tra i più antichi d’Austria, che hanno mantenuto intatto il loro aspetto e che, con le loro costruzioni e stalle autentiche, consentono un gustoso assaggio della tradizionale vita in alpeggio. Mucche, capre, pecore, cavalli e pastori compresi!

Se invece chiederete a un bimbo che cosa si porterà nel cuore della regione delle Dolomiti di Lienz vi risponderà sicuramente i lama! Non stiamo scherzando, i lama ci sono davvero e – prodigio della natura – sono talmente educati che, quando accompagnano i piccolini nelle loro escursioni tra montagne, gole e fiumi, nemmeno sputano! Provare per credere! Chi li ha accompagnati in una di queste entusiasmanti escursioni in compagnia di una appassionata guida alpina potrà confermarvelo.

Cuore del divertimento di questa regione turistica è il parco avventura Galitzenklamm a Leisach, vicino a Lienz, recentemente ampliato con quattro sentieri di arrampicata, di diversi livelli di difficoltà, all’interno di una gola che permette di ammirare scenari unici. Qui, nell’ambito del programma estivo, gli esperti illustrano gratuitamente ai ragazzi a partire dai 10 anni la giusta tecnica per l’uso di corde e ganci, mentre i genitori possono scegliere tra diverse salite più o meno meno impegnative e dai nomi davvero creativi, come – ad esempio – “Adrenalina” e “Dopamina”. Ma è anche il parco degli gnomi e quello avventura di Sillian, con lo scivolo più lungo d’Austria e un emozionante Flying Fox.

Se l’acqua è il vostro elemento non dimenticate il parco giochi acquatico, e che qui potete trovare il mulino a ciottoli: vedere come l’azione dell’acqua leviga i sassi in sfere è molto più ipnotizzante di quanto le parole possono descrivere… E ancora, non dimenticate, di passare per il lago Tristachersee, l’unico balneabile del Tirolo: per i più piccoli una spiaggia di sabbia loro dedicata dove divertirsi a costruire castelli immaginifici, per i più grandicelli un salto dal trampolino o una partita di beach-volley e per i genitori tanto meritato relax distesi su una sdraio. Il lago dista 5 km da Lienz ed è collegato alla città da navette gratuite che partono più volte al giorno.

Lienz a misura di bambino

Lienz, il capoluogo dell’Osttirol, ci affascina con la sua atmosfera elegante, il suo centro storico riservato esclusivamente ai pedoni (da giugno a settembre), i caffè nella piazza principale vicino alla Liebburg e le boutique alla moda dove perdersi per un pomeriggio di shopping. E, ammettiamolo, perché qui si respira un certo non so che di italiano. Sentirsi a casa non è poi male ogni tanto, vero? Tra le attrazioni consigliamo il castello Tammerburg, il sito archeologico Aguntum e il Phonomuseum, il museo dedicato agli attrezzi per ascoltare la musica. E per i più piccoli la possibilità di partecipare a laboratori e corsi, come quello – davvero tipico – sulla lavorazione del feltro.

Tutto intorno a Lienz possiamo trovare, come in una straordinaria arena naturale, vie ferrate e itinerari di tutti i livelli di difficoltà da percorrere in mountain bike. Ma soprattutto, sull’Hochstein (il monte di casa) possiamo divertirci con la pista da slittino Osttirodler: aperto tutto l’anno il Coaster alpino, che scende fino a Lienz, è una delle più famose piste da slittino di tutta l’Austria e se la velocità è garantita, altrettanto assicurata è la sicurezza di chi decide di lanciarsi in questa emozionante avventura.

Dove dormire

Le strutture turistiche del territorio sono specializzate nell’accoglienza delle famiglie e fanno in modo che una vacanza in zona sia una scelta all’insegna del riposo, dell’avventura e della vita nella natura. Gli “gnomi”, come gli abitanti del luogo chiamano affettuosamente gli ospiti più piccoli, tutto questo lo sanno, e lo sentono… Peccato che l’estate duri solo tre mesi!
I family hotel sono i famosi (perdonateci il gioco di parole!) FAMOS (hotel per FAMiglie dell’OSttirol), che propongono anche pacchetti vacanza comprensivi di interessanti attività, come il giro dei contrabbandieri (sulle tracce di una storia secolare) e speciali premi come lo sconto del 10% praticato per ogni soggiorno superiore ai tre giorni.
Mentre qui trovate tutti i tipi di sistemazioni compresi gli appartamenti, e potete fare richiesta non impegnativa direttamente all’ufficio turistico.

Osttirol Card: tutto il divertimento in una sola card

Un modo pratico ed economico per godersi l’Osttirol è quello di farlo con la Osttirol Card (valida dal 3 giugno al 15 settembre): l’intera offerta del territorio (ben 21 proposte per il tempo libero) in una sola card (del costo di 46 euro per gli adulti e 22 per i bambini da 6 a 14 anni). Per sette giorni gli ospiti possono utilizzare gratuitamente gli impianti di risalita e la pista da slittino estiva Osttirodler ed entrare, sempre gratuitamente, al parco dei divertimenti, alle piscine e ai musei.

INFORMAZIONI TURISTICHE

UFFICIO TURISTICO OSTTIROL
Albin-Egger-Straße 17
A – 9900 Lienz
Tel. +43 50 212 212
 Fax +43 50 212 212 2
info@osttirol.com
www.osttirol.com/index_it.html

 

Copyright: Familygo. Foto di © Osttirol Werbung; © Österreich Werbung / KHS/Reinhard

 

Pubblicato in

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. maggiori informazioni

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi