Giappone in famiglia: 5 esperienze per un viaggio indimenticabile

esperienze da fare in giappone
Margherita Grotto, autore di Family Go
Tempo necessario: 1 settimana, 2 settimane
Età bambini:  4-12 anni13-18 anni

Il Giappone è una destinazione affascinante che offre una combinazione unica di tradizione e modernità, perfetta per un viaggio in famiglia. Tra panda giganti, antiche cerimonie culturali e bagni con i macachi, il paese del Sol Levante promette un’esperienza memorabile.

Il Giappone è una delle destinazioni più affascinanti al mondo, un luogo che unisce innovazione e tradizione in un mix perfetto, dove l’ospitalità è considerata sacra. Questo paese incanta e sorprende, offrendo continuamente nuove scoperte.

Tra le diverse attrazioni da mettere nella wishlist di un itinerario in Giappone con i bambini, vi presentiamo cinque esperienze che arricchiranno il vostro viaggio: nuotare con i macachi, partecipare a una tradizionale cerimonia del tè, assistere a uno spettacolo del teatro Kabukiza, osservare i dolcissimi panda giganti allo zoo di Ueno a Tokyo e trasformarsi in ninja. Preparatevi a vivere avventure emozionanti in uno dei paesi più affascinanti al mondo.

1.  I panda giganti allo zoo di Ueno: una delle imperdibili esperienze da fare in Giappone

Giappone_uenozoo_phDepositphotos_4kclips 

Lo zoo di Ueno, a Tokyo, è una delle attrazioni più popolari della città, particolarmente amato dalle famiglie. Fondato nel 1882, è il più antico zoo del Giappone e ospita più di 3000 animali di 400 specie diverse. Tra le sue attrazioni principali vi sono i panda giganti, che affascinano grandi e piccini con la loro simpatia. I visitatori possono osservare questi magnifici animali nel loro habitat appositamente progettato, imparando di più sulla loro vita e sulla conservazione della specie.

Bonus tip: per un’esperienza culinaria unica e divertente, non lontano dallo zoo, c’è il ristorante a tema Ninjia. Questo locale offre un’immersione totale nel mondo dei ninja. Il personale, vestito da ninja, guida gli ospiti attraverso passaggi segreti e stanze nascoste, offrendo spettacoli di intrattenimento e servendo piatti creativi ispirati alla tradizione giapponese. Il ristorante Ninjia è una destinazione imperdibile per chiunque voglia vivere un’avventura gastronomica fuori dal comune, rendendo la visita a Tokyo ancora più memorabile.

2. La cerimonia del tè

Giappone_cerimoniadelte_phDepositphotos_Dmyrto_Z  Giappone_cerimonia tè_phCartOrange

La tradizione del tè in Giappone è un’arte antica che incarna il concetto di omotenashi, ovvero l’accoglienza e la cura incondizionata degli ospiti. Non si tratta solo di preparare e bere il tè, ma di creare un’esperienza meditativa e coinvolgente.

In una giornata di pioggia, niente è meglio che rifugiarsi in locali moderni che fondono tradizione e innovazione per degustare il tè. Con CartOrange, la più grande azienda di consulenti di viaggio, specializzata in viaggi esperienziali e su misura, è possibile realizzare la cerimonia del tè in diverse città del Giappone con attività su misura per i bambini, compresa di vestizione in kimono tradizionale per tutta la famiglia. Un’esperienza sempre tradizionale ma che va incontro alle necessità dei più piccoli.

3. Rappresentazioni Kabuki

Giappone_spettacoloteatrale_phDepositphotos_Elf+11

Per gli appassionati di arte e intrattenimento, il quartiere di Ginza, a Tokyo, ospita il Teatro Kabukiza, un’icona culturale giapponese che rappresenta l’eleganza e la tradizione del teatro del paese. Fondato oltre un secolo fa, questo tempio dell’arte teatrale offre una varietà di spettacoli.

Ogni dettaglio – dall’architettura intricata ai costumi e al trucco elaborati – contribuisce a creare un’atmosfera magica che trasporta il pubblico nel mondo del Kabuki, permettendo loro di scoprire questa forma d’arte tradizionale che combina recitazione, danza e musica.

4. Trasformarsi in ninja

Giappone_ninja_training_village_ph_Jnto_Tokai_sq6dum

Il Giappone è la terra dei parchi tematici, basta solo scegliere il personaggio preferito! C’è quello dedicato a Hello Kitty, quello dedicato al mondo dello Studio Ghibli, e poi c’è Chibikko Ninja Village.

Immerso nella foresta ai piedi del Monte Togakushi, a nord-ovest di Nagano, c’è un parco tematico dedicato ai più piccoli dove si può provare l’emozione di diventare un vero ninja. Nel villaggio, i visitatori possono vestirsi da ninja e muoversi furtivamente tra le varie attrazioni, che includono percorsi a ostacoli nella foresta, pareti da scalare e un’area per il lancio delle freccette.

Una delle principali attrazioni è la casa dei guerrieri dell’ombra, ricca di passaggi segreti e botole. Le pareti per l’arrampicata e il corso per il lancio degli shuriken sono altre attività molto apprezzate dai visitatori.

E per bambini e ragazzi amanti delle anime, vi abbiamo dato altri suggerimenti in un articolo dedicato ad altri must imperdibili in un viaggio in Giappone con bambini.

5. Nuotare con i macachi al Jigokudani Monkey Park

Giappone_macachi_ph_Depositphotos_Gudkovandrej

E per un’altra esperienza suggestiva da fare in Giappone basta recarsi al Jigokudani Monkey Park, conosciuto anche come Snow Monkey Park, situato a Nagano, meta ideale per un viaggio in famiglia che affascina sia adulti che bambini. Partendo da Tokyo, si può raggiungere comodamente con lo Shinkansen, per poi proseguire con il Nagaden Bus fino all’ingresso del parco.

Immerso nella foresta di Jigokudani, nella valle del fiume Yokoyu, questo parco si trova a un’altitudine di 850 metri ed è coperto di neve per gran parte dell’anno, offrendo uno spettacolo naturale mozzafiato.

Le scimmie del parco vivono libere e devono essere rispettate, evitando di dar loro da mangiare.

All’interno del parco si trova un accogliente ryokan (tradizionale locanda giapponese con, solitamente, pavimenti in tatami, porte scorrevoli in carta di riso, e letti futon posizionati direttamente sul tatami), dove è possibile soggiornare e vivere un’esperienza unica nell’onsen all’aperto, tradizionali terme giapponesi alimentate da sorgenti calde naturali.

Gli onsen non sono solo un luogo per rilassarsi, ma anche per connettersi con la cultura giapponese più autentica. Qui, immersi nelle calde acque termali, può capitare di fare il bagno insieme ai macachi, circondati dalla neve, creando un ricordo indimenticabile per tutta la famiglia.

Ulteriori consigli utili per viaggiare in Giappone

Giappone_Tokyo_Depositphotos_sepavone  Giappone_TOhoku_JapanTravel

Per le lunghe passeggiate tra templi, musei e giardini, un passeggino o un marsupio sono indispensabili. Nelle stazioni ferroviarie sono spesso disponibili armadietti per riporli.

La sottoscrizione di un’assicurazione sanitaria è fondamentale, in quanto le spese mediche in Giappone possono essere elevate. Portate con voi i medicinali, poiché trovare i corrispettivi europei in Giappone può essere difficile.

Un’app per il traduttore può essere utile per comunicare con i locali che non parlano inglese.

Giappone_treno_phDepositphotos_sepavone

I trasporti pubblici in Giappone sono efficienti e puntuali, ma possono essere affollati, soprattutto durante le ore di punta. Se viaggiate con bambini piccoli, valutate l’acquisto di un Japan Rail Pass per risparmiare sui viaggi in treno.

È importante conoscere alcune usanze e costumi giapponesi per evitare di commettere errori di comportamento. Ad esempio, in Giappone è consuetudine togliersi le scarpe prima di entrare in casa e nei templi.

Ci sono tour operator che organizzano viaggi per famiglie in Giappone. Tra questi CartOrange, la più grande azienda di consulenti di viaggio, specializzata in viaggi esperienziali e su misura.

Per raggiungere il Giappone c’è un’ottima notizia. Finnair ha aggiornato la sua programmazione per l’estate 2025: nel paese del Sol Levante la compagnia finlandese aggiungerà nuove frequenze da Helsinki verso Tokyo Narita, offrendo così voli giornalieri sia per Tokyo Haneda che per Tokyo Narita per l’estate 2025. Inoltre, sarà aggiunta una terza frequenza settimanale per l’aeroporto di Nagoya.

 

Copyright FamilyGO. Foto di Japan Travel, Japan National Tourism Organization, CartOrange, Depositphotos

 

 

Pubblicato in